Come Coltivare lo Zenzero

2 Parti:Piantare lo ZenzeroPrendersi Cura dello Zenzero

Coltivare lo zenzero è facile e gratificante. Una volta piantato, non ha bisogno d'altro che di acqua e pazienza per diventare la radice piccante e deliziosa tanto usata in cucina. Questa guida tratta soprattutto la varietà commestibile, ma ci sono molte altre piante ornamentali di zenzero che possono essere coltivate in modo analogo.

Parte 1
Piantare lo Zenzero

  1. 1
    Inizia la coltivazione nella prima fase della primavera. Lo zenzero è una pianta tropicale che non sopravvive al gelo. Piantala quando le gelate invernali sono terminate o comunque all'inizio della stagione umida, se vivi in un clima tropicale. Se vivi in una regione con una stagione di crescita piuttosto breve, allora puoi coltivare la pianta al chiuso.
  2. 2
    Scegli la pianta di zenzero. Ci sono diverse varietà; se vuoi coltivare quella più comune e commestibile, lo Zingiber officinale, tutto quello che devi fare è recarti in un negozio di alimentari e acquistare una radice di zenzero. Se invece desideri una pianta di zenzero ornamentale dai fiori vivaci, recati in un vivaio, ma ricorda che spesso questa non è commestibile.
    • Scegli le radici (tecnicamente si chiamano rizomi) dall'aspetto pieno e senza rugosità, con degli "occhi" (puntini visibili) alla fine delle "dita". L'ideale è che questi puntini siano verdi, anche se non è un dettaglio indispensabile.
    • Se puoi, acquista dello zenzero biologico. Quello che viene normalmente venduto nei supermercati è stato sottoposto a trattamenti chimici inibitori della crescita durante la coltivazione. In alcuni casi, i giardinieri si sono accorti che, immergendo la radice in acqua calda per tutta la notte, si può stimolare una pianta il cui processo di crescita era stato bloccato.
    • Questo tutorial si occupa dello Zingiber officinale. La maggior parte delle altre varietà di Zingiber prevede gli stessi metodi di coltivazione, ma per avere risultati migliori dovresti seguire le indicazioni del vivaista.
  3. 3
    Taglia a pezzi i rizomi (facoltativo). Se desideri coltivare più di una pianta, taglia il tuo zenzero con un coltello o delle cesoie sterilizzate. Ogni pezzo di circa 2,5 - 3,8 cm di grandezza che abbia uno o più "occhi" può crescere e diventare una singola pianta. Una volta tagliati i vari pezzi, lasciali in un ambiente asciutto per alcuni giorni in modo che le incisioni si rimarginino. Devono formare una specie di "callo" protettivo sulla superficie tagliata, che riduce il rischio di infezioni e malattie.
    • Ogni singolo pezzo di zenzero richiede circa 20 cm di spazio, quindi taglia il tuo rizoma in pezzi grandi se non puoi garantire a ciascun segmento lo spazio necessario.
    • Se il pezzo che scegli ha 3 o più puntini sulle estremità, ha maggiori probabilità di germogliare.
  4. 4
    Prepara il terreno. Lo zenzero cresce bene in un suolo ben drenante e di ottima qualità. La soluzione migliore consiste nel mescolare del terriccio da giardino con una pari quantità di compost ben decomposto. Se la terra che hai a disposizione è di scarsa qualità o è di argilla pesante, dovresti acquistare del terriccio più ricco.
    • Se vuoi avere un maggior controllo sulla coltivazione, puoi avviarla riempiendo un vassoio per la semina con dello sfagno o fibra di cocco. Questi materiali drenano molto bene l'acqua e impediscono alle giovani piante di marcire. Quando iniziano a formarsi le foglie e le radici, dovrai trapiantare lo zenzero nel terreno, ma sappi che si tratta di un'operazione piuttosto traumatica per la pianta.
    • Come la maggior parte delle piante da giardino, anche lo zenzero preferisce un terreno leggermente acido. Se nella tua zona il suolo è piuttosto alcalino, cerca di portarlo a un pH di 6,1-6,5, usando un kit per il pH che puoi trovare nei centri di giardinaggio.
  5. 5
    Scegli la posizione. Lo zenzero predilige un ambiente parzialmente in ombra o una zona esposta al sole solo al mattino, lontano da grandi radici di altre piante. Il luogo che scegli deve essere protetto dal vento e dall'umidità, ma non deve essere paludoso. Se la pianta non ha ancora germogliato, la temperatura del suolo deve essere mite, idealmente tra i 22 e i 25 °C.
    • Se stai coltivando lo zenzero nel vaso, scegline uno profondo almeno 30 cm, meglio ancora se di plastica anziché in terracotta, così puoi creare dei fori sulla base per permettere un adeguato drenaggio dell'acqua.
    • Negli ambienti tropicali lo zenzero cresce anche in piena ombra, ma ad altre latitudini questo ambiente potrebbe risultare troppo freddo per la pianta.
  6. 6
    Pianta lo zenzero. Interra ogni pezzo a 5-10 cm di profondità, verifica che il terreno sia smosso e che i germogli siano rivolti verso l'alto. Se decidi di piantarne più pezzi in linea, distanziali di circa 20 cm uno dall'altro. Se vuoi piantarli in un vaso, mettine 2 o 3 pezzi in un contenitore dal diametro di circa 35 cm.

Parte 2
Prendersi Cura dello Zenzero

  1. 1
    Mantieni umido il terreno. Subito dopo aver piantato lo zenzero, bagna leggermente il terreno. Controllalo ogni giorno e innaffialo ancora solo poco prima che torni completamente asciutto. Se il terreno è inzuppato, la pianta marcisce, quindi devi ridurre l'acqua o migliorare il drenaggio se vedi che non defluisce velocemente.
  2. 2
    Controlla la germinazione. Lo zenzero cresce lentamente, soprattutto in ambienti non tropicali. Se sei fortunato puoi veder spuntare una gemma entro alcuni giorni, ma devi continuare a innaffiare la pianta per almeno un paio di settimane prima di arrenderti e pensare che la pianta non crescerà.
    • Una volta spuntate le gemme, continua a innaffiare lo zenzero seguendo lo stesso metodo.
  3. 3
    Concima la pianta mensilmente (facoltativo). Questa procedura non è necessaria, se lo zenzero si trova in un terreno ricco, soprattutto se vi è stato aggiunto del compost. Se il terreno è povero o vuoi comunque migliorarne la qualità, concimalo aggiungendo una piccola quantità di fertilizzante completo in formulazione liquida, ogni mese.
  4. 4
    Metti del pacciame, se hai piantato lo zenzero all'esterno (facoltativo). Quando la pianta ha iniziato a germogliare, puoi circondarla con del pacciame per tenerla al caldo ed eliminare le erbacce infestanti, che tendono a competere con lo zenzero e rallentarne la crescita. Tuttavia, se la temperatura del suolo raggiunge i 10 °C durante la stagione fredda, non è più facoltativo, bensì necessario uno spesso strato di pacciame.
  5. 5
    Fai asciugare il terreno quando i gambi della pianta muoiono. A fine estate o inizio autunno, quando le temperature scendono, gli steli dello zenzero diventano gialli. In questo periodo devi ridurre l'irrigazione e interromperla completamente quando gli steli muoiono.
    • Durante il primo o secondo anno, o se la stagione di crescita è corta, la pianta potrebbe anche non fiorire affatto.
  6. 6
    Aspetta che la pianta raggiunga la maturità prima del raccolto. Lo zenzero assume un sapore molto più forte se lo lasci crescere nel terreno. Una volta che sono morti gli steli e sono trascorsi almeno 8 mesi dopo averlo piantato, puoi estrarre il rizoma. Se tagli dei pezzi per usare la radice in cucina, sappi che non uccidi la pianta fintanto che lasci alcuni "occhi" sui rizomi che non usi.
    • Lo zenzero più giovane può essere raccolto 3-4 mesi dopo la semina, in genere con lo scopo di farne dei sottaceti. Devi prestare molta attenzione quando raccogli lo zenzero giovane, perché ha una buccia sottile che si ammacca facilmente.
    • Usa un coltello disinfettato quando tagli la pianta.
  7. 7
    Prepara lo zenzero per la stagione fredda. A meno che tu non viva in una zona tropicale, è consigliato portarlo all'interno durante l'inverno. Mettilo in un ambiente caldo e asciutto. Se lo lasci all'aperto, coprilo con un uno spesso strato di pacciame non appena le temperature scendono a 10 °C. Lo zenzero è una pianta perenne nei climi caldi, ma difficilmente riesce a sopravvivere al gelo.

Consigli

  • Lo Zingiber officinale cresce fino a 60-90 cm di altezza, ma le varietà ornamentali crescono anche molto di più.
  • Lo zenzero è suscettibile a malattie e parassiti, soprattutto se riceve troppa acqua. Per avere dei buoni consigli sul trattamento dei parassiti presenti sul tuo territorio, dovresti rivolgerti al vivaio della tua zona o presso la facoltà di agraria dell'università più vicina.

Cose che ti Serviranno

  • Rizomi di zenzero
  • Cesoie o coltello
  • Terreno ricco
  • Compost o fertilizzante
  • Vasi di plastica (facoltativo)
  • Sfagno (facoltativo)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Erbe & Spezie | Il Tuo Orto

In altre lingue:

English: Grow a Ginger Plant, Español: cultivar una planta de jengibre, Deutsch: Eine Ingwerpflanze ziehen, Português: Cultivar um Gengibre, Nederlands: Een gemberplant kweken, Français: faire pousser du gingembre, Русский: вырастить имбирь, 中文: 种生姜, Čeština: Jak pěstovat zázvor, Bahasa Indonesia: Menanam Jahe, Tiếng Việt: Trồng cây gừng, العربية: زراعة نبات الزنجبيل, 日本語: 生姜を育てる

Questa pagina è stata letta 296 201 volte.

Hai trovato utile questo articolo?