Come Creare un Kit di Pronto Soccorso per Bambini

3 Parti:Mettere a Punto il KitContenuto del KitInsegnargli a Usare il Kit

Gli incidenti capitano, specialmente quando i bambini sono a casa, quindi meglio essere sempre preparati. Un kit di pronto soccorso non è mai superfluo. Insegnare ai bimbi come usarlo permetterà loro di imparare a prendersi cura di se stessi in caso di emergenza. Avere a disposizione un kit ben fornito ti aiuterà a tranquillizzarti e a preoccuparti di meno durante gli infortuni. Puoi comprarne uno pronto all'uso in un negozio o su internet, ma realizzarlo in casa ti consente di inserirci tutto quello che potrebbe servire a tuo figlio in una situazione di emergenza.

Parte 1
Mettere a Punto il Kit

  1. 1
    Stabilisci le dimensioni del kit. Al momento di scegliere un contenitore, considera come e quando è più probabile che venga usato, ma anche dove verrà conservato. Se ne prepari uno per la scuola, assicurati che entri nello zaino di tuo figlio. Se rimarrà a casa, non dovrebbe essere talmente grande o ingombrante da impedirgli di prenderlo quando ne avrà bisogno. Affinché il contenitore sia pratico e allo stesso tempo contenga tutto l'occorrente per il bambino, deve avere le stesse dimensioni di una scatola di scarpe [1].
  2. 2
    Scegli un materiale adeguato. I kit di pronto soccorso presentano diverse dimensioni e vengono fabbricati con svariati materiali. Per scegliere quello giusto, dovresti considerare l'uso che ne farà tuo figlio. Se vuoi che lo tenga sempre con sé, ti conviene selezionare un recipiente di plastica resistente, che è abbastanza pratico per uno zaino o un borsone pieno. Se vuoi che lo usi in casa, preferisci un materiale più robusto, come il metallo, la latta o la plastica dura. Alcune considerazioni aggiuntive [2]:
    • Assicurati che il contenitore sia impermeabile, in modo che nessun articolo venga danneggiato;
    • Prova a usare un contenitore dotato di manico, in modo da facilitare il trasporto da un posto all'altro;
    • Assicurati che non sia di un materiale troppo pesante da sollevare una volta che sarà stato riempito;
    • I contenitori trasparenti ti aiutano a tenere traccia degli articoli che vanno sostituiti.
  3. 3
    Assicurati che il contenitore possa essere chiuso bene. Quando non viene usato, il contenuto del kit va tenuto fuori dalla portata dei tuoi figli più piccoli. Di conseguenza, è fondamentale che la scatola sia dotata di una fibbia o una chiusura di altro tipo. In questo modo, sarai anche certo che non si apra mentre il bambino lo porterà da un posto all'altro. Ovviamente ricorda che la fibbia dovrebbe essere facile da aprire in caso di emergenza. Cerca un contenitore simile a quello che usi per il pranzo al sacco di tuo figlio. Dal momento che il kit difficilmente verrà usato molto spesso, è bene che il bimbo si eserciti ad aprirlo affinché si ricordi come farlo all'occorrenza [3].
  4. 4
    Etichetta chiaramente la scatola per definirne il contenuto. Se usi dei colori vivaci, magari il rosso, il kit potrà essere visto subito nello zaino o nel borsone. Dovresti anche disegnare un simbolo o attaccare un adesivo che ne chiarisca la funzione. Generalmente viene usato un simbolo medico o una croce (di solito bianca su sfondo rosso o viceversa) [4].
    • L'etichetta deve chiarire che il kit è per bambini, in modo da distinguerlo da quello per adulti. Puoi anche aggiungere il nome di tuo figlio (esempio: KIT DI PRONTO SOCCORSO DI CATERINA).
    • Prova a conservare il kit per adulti in un punto alto della casa, dove non possa essere toccato dai tuoi figli, e assicurati che abbia una chiusura più complessa, in modo che sia a prova di bambino.
  5. 5
    Aggiungi dei numeri di emergenza nel kit. Oltre a inserirci tutti gli articoli necessari per un pronto intervento, ti conviene includere i numeri di emergenza che potrebbero tornare utili al bambino. Ti serviranno i seguenti: il numero del pronto soccorso, il 118, il numero di un centro antiveleno, i tuoi dati di contatto, il numero di un vicino fidato, un familiare o un amico. Ogni numero dovrebbe essere scritto in maniera leggibile sotto il nome del posto o della persona a cui è associato.
    • Potresti includere un piccolo simbolo o un'immagine che raffiguri ciascun posto o persona. Ciò aiuterà il bambino a individuare con facilità il numero che gli serve in una situazione di emergenza.
    • Ripassa i simboli e la lista dei numeri con i bambini che useranno il kit, in modo che acquisiscano familiarità con i contatti presenti, capiscano come digitare i numeri e chi chiamare in una certa situazione.

Parte 2
Contenuto del Kit

  1. 1
    Crea una lista con tutti gli articoli che desideri inserire nel kit. Ciò non solo ti aiuterà a comprare tutto l'occorrente la prima volta, ti permetterà anche di sapere quali prodotti sono stati usati e vanno sostituiti, le date di scadenza, se mancano certi articoli o medicinali. Dovresti inoltre ripassare la lista con il bambino a mano a mano che riempi il contenitore, spiegandogli come si chiama ciascun prodotto, qual è la sua funzione e come usarlo [5].
  2. 2
    Includi diverse bende e cerotti. Mettili tutti in una sezione specifica del kit. Se il contenitore non è dotato di divisori incorporati, inseriscili tutti in una bustina di plastica trasparente, quindi etichettala scrivendo BENDE E CEROTTI con un pennarello indelebile. In alternativa, compra dei contenitori di plastica più piccoli da infilare nel kit. Anche in questo caso, etichetta il recipiente dei cerotti e delle bende con un pennarello indelebile. La Croce Rossa raccomanda di includere i seguenti tipi di prodotti [6]:
    • 2 bende compressive assorbenti (15x20 cm);
    • 25 cerotti di varie dimensioni;
    • 5 garze sterili (8x8 cm);
    • 5 garze sterili (10x10 cm);
    • Rotolo di garza;
    • Rotolo di nastro adesivo medico;
    • Un rotolo di bende da 8 cm e uno da 10 cm per avvolgere il polso, il gomito, la caviglia o il ginocchio in caso di infortunio;
    • 2 fasciature triangolari;
    • Batuffoli di cotone sterili e cotton fioc.
  3. 3
    Aggiungi degli strumenti medici di base. Dal momento che il kit è per un bambino, non devi inserire oggetti pericolosi. Di conseguenza, considera gli strumenti suggeriti in base all'età e alle conoscenze di tuo figlio. Questi oggetti lo aiuteranno a rimuovere i detriti e a preparare la ferita alla fasciatura. Anche in questo caso, tienili nello stesso scompartimento del kit. Se il contenitore non ha divisori, usa una bustina di plastica trasparente o un recipiente più piccolo, etichettandolo con un pennarello indelebile. Ecco alcuni degli strumenti suggeriti [7]:
    • Forbicine affilate dalla punta arrotondata adatte ai bambini;
    • Pinzetta;
    • 2 paia di guanti che non siano di lattice;
    • Termometro per misurazione orale senza mercurio;
    • Maschera per rianimazione cardiopolmonare (con valvola unidirezionale);
    • Compressa di ghiaccio istantaneo;
    • Compressa calda istantanea;
    • Igienizzante mani;
    • 5 confezioni di salviette antisettiche o spray antisettico (solo per una pulizia esterna);
    • Buste di plastica a chiusura ermetica (per buttare i rifiuti sanitari).
  4. 4
    Considera se aggiungere altri elementi. Si raccomanda infatti di inserire anche altri prodotti nel kit, ma tutto dipende dalle dimensioni del contenitore e dal posto in cui verrà usato. Sono consigliati prevalentemente per i bambini più grandi, in quanto alcuni possono essere pericolosi da maneggiare per i più piccoli. Ecco alcuni articoli che potresti aggiungere [8]:
    • Acqua distillata;
    • Mascherina per gli occhi;
    • Collirio sterile;
    • Coperta isotermica;
    • Steccatura per il dito di alluminio;
    • Spille da balia (per fissare facilmente steccature e bende);
    • Pipetta per tacchino o altro dispositivo che permetta di aspirare (per ripulire le ferite);
    • Pomata antibiotica (che contenga ingredienti come bacitracina o mupirocina);
    • Lozione a base di calamina (per punture o edera velenosa);
    • Crema, pomata o lozione all'idrocortisone (per il prurito);
    • Torcia e pile extra.
  5. 5
    Includi dei medicinali considerando l'età di tuo figlio. Se ha l'età giusta per poterli assumere da solo, separali dalle bende e dagli altri strumenti. Usa un contenitore più piccolo o una bustina, etichettandola chiaramente. Dovresti anche aggiungere un dosatore per i farmaci liquidi e indicare le dosi necessarie per ciascuno di essi. Ecco quali si raccomandano [9]:
    • Analgesici e medicinali per la febbre, come aspirina, acetaminofene o ibuprofene;
    • Antistaminici per trattare allergie e gonfiore;
    • Decongestionanti per trattare la congestione nasale;
    • Medicinali per trattare la chinetosi e altri tipi di nausea;
    • Medicinali per trattare la diarrea;
    • Antiacidi per trattare i fastidi allo stomaco;
    • Lassativi per trattare la stitichezza;
    • Piccole dosi di tutti i medicinali che sono stati prescritti a tuo figlio;
    • Autoiniettore di epinefrina (se necessario).

Parte 3
Insegnargli a Usare il Kit

  1. 1
    Mostra a tuo figlio dove si trova il kit. Devi assicurarti che il bambino sappia dove andare a prenderlo in caso di emergenza. Il contenitore deve essere di facile accesso, in modo che non si ritrovi a rovistare. Scegli un posto ben preciso e in vista, non cambiarlo per permettergli di abituarsi. Inoltre, deve essere lontano dalla portata dei tuoi figli più piccoli [10].
  2. 2
    Esamina ciascun elemento del kit insieme a tuo figlio. A mano a mano che lo riempi, valuta ogni singolo prodotto con il bambino. Spiegagli che cos'è e come dovrebbe essere usato. Fallo con calma e cerca di non spaventarlo. Ricorda una cosa: se gli trasmetti tutte le informazioni necessarie, si sentirà più tranquillo nelle situazioni di emergenza. Per evitare di stressarlo, parlagli solo di un paio di articoli al giorno [11].
  3. 3
    Prepara un pittogramma per ciascun articolo del kit. L'ansia può giocare brutti scherzi in una situazione di emergenza, quindi il bambino rischia di dimenticare come utilizzare un prodotto nonostante tu glielo abbia insegnato in maniera approfondita. Per aiutarlo a ricordare come usare ciascun elemento, crea un libretto provvisto di immagini che raffigurino tutti gli articoli. Puoi stampare un pittogramma aiutandoti con foto trovate online per mostrargli graficamente come utilizzare ogni prodotto. Prima di mettere un pittogramma nel kit, esaminalo nel dettaglio con il bambino. Prova a realizzare un opuscolo separato per ogni sezione del contenitore (ovvero uno per le bende, uno per gli strumenti, uno per i medicinali e così via).
  4. 4
    Fai pratica con il bambino. Per assicurarti che conosca bene il kit e il suo contenuto, simula alcune situazioni allo scopo di metterlo alla prova. Chiedigli di mostrarti come andrebbe usato ciascun articolo. Assicurati di farlo in un ambiente rilassato, senza interruzioni. Per rendere la situazione meno stressante, invitalo a fare finta di essere il tuo medico [12].
  5. 5
    Aggiorna il kit dopo ogni uso. Aiutandoti con la lista di spunta, esamina regolarmente il contenuto. Assicurati di rivederlo in seguito a ciascun utilizzo per comprare gli articoli esauriti e da sostituire. Inoltre, controlla la data di scadenza dei medicinali e delle pomate. Se sono scaduti, toglili dal contenitore, gettali correttamente e acquistali di nuovo. Tutti gli elementi riutilizzabili vanno esaminati bene per assicurarsi che siano in ottime condizioni e che non siano stati danneggiati durante l'uso [13].

Avvertenze

  • Ricorda che il bambino dovrebbe essere portato all'ospedale dopo aver usato il kit di pronto soccorso. In questo modo il medico potrà esaminarlo per assicurarsi che sia fuori pericolo e che sia tutto nella norma.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Genitori

In altre lingue:

English: Make a First Aid Kit for Kids, Español: hacer un kit de primeros auxilios para niños, Português: Preparar um Kit de Primeiros Socorros Para Crianças, Русский: составить аптечку для детей

Questa pagina è stata letta 726 volte.

Hai trovato utile questo articolo?