Come Cromare

4 Metodi:per Scopi Decorativiper Oggetti Grandi e FunzionaliUsare una Soluzione EsavalenteUsare un Impianto per la Galvanostegia

Il processo di cromatura si avvale dell'elettrolisi per legare un sottile strato di cromo su un oggetto, realizzato in genere con un metallo suscettibile alla corrosione. Il cromo è un elemento che si trova in natura, ma da solo non è resistente. Non troverai mai degli oggetti costituiti al 100% da questo materiale; tuttavia, la cromatura rende i metalli molto brillanti, lucidi come specchi e viene spesso utilizzata per gli elementi di vetture e motociclette, per rubinetteria, casalinghi e oggetti industriali. Lo strato esterno è resistente all'ossidazione e protegge i metalli riducendo anche l'attrito fra le superfici. La procedura per cromare è un lavoro altamente specializzato che richiede l'uso di sostanze molto tossiche, volatili, cancerogene (come l'acido cromico e solforico) e che produce rifiuti molto pericolosi. Forse potrebbe interessarti capire come funziona il processo, ma per questioni di sicurezza è vivamente sconsigliato metterlo in pratica.

1
per Scopi Decorativi

  1. 1
    Sfrutta la cromatura per proteggere le decorazioni metalliche suscettibili alla corrosione, come acciaio, ottone, rame, alluminio e acciaio inossidabile.
    • Lo strato di cromo conferisce un effetto "a specchio" più intenso, brillante e con minori distorsioni rispetto ad altre rifiniture, ad esempio la vernice.
    • La cromatura per scopo decorativo lega uno strato di nichel e cromo sull'oggetto grazie a piastre elettriche; con questa procedura puoi trattare i cerchioni delle ruote o un fregio del cofano.
    • Il nichel è l'elemento che rende la superficie liscia, brillante e resistente.
    • Uno strato molto sottile di cromo impedisce al nichel di annerirsi, graffiarsi o arrugginire.

2
per Oggetti Grandi e Funzionali

  1. 1
    Applica una cromatura resistente, "industriale", per ridurre drasticamente l'usura dei macchinari, ad esempio quelli realizzati in acciaio.
    • Questo strato di cromo non è più duro degli altri, bensì più spesso fino al punto che si può testarne la resistenza.
    • In questo caso, lo strato si misura in millesimi invece che in milionesimi, come accade con le cromature decorative.

3
Usare una Soluzione Esavalente

  1. 1
    Per realizzare 4 litri di soluzione mescola 940 g di acido cromico con 970 ml di acqua distillata.
    • Le proporzioni possono variare leggermente in base al metallo che deve essere cromato.
  2. 2
    Mescola la soluzione in una vasca per immersione che si usa per testare i materiali o per i trattamenti chimici.
    • Pulisci e sgrassa accuratamente gli oggetti prima del "bagno".
    • Quando prepari la soluzione di acido cromico, versa lentamente i liquidi per evitare schizzi.
    • Ricorda che questa miscela è cancerogena.
    • Maneggia le sostanze chimiche con attenzione e gestisci scrupolosamente l'intero processo, perché la soluzione può innescare un incendio, interagire con molti altri elementi e diventare in questo modo un'ulteriore fonte di rischi.

4
Usare un Impianto per la Galvanostegia

  1. 1
    Sciogli le piastre di nichel nella soluzione di acido cromico/solforico.
  2. 2
    Fai scorrere la carica positiva dalla fonte di energia elettrica attraverso la soluzione.
  3. 3
    Collega l'anodo all'oggetto che vuoi cromare e immergilo nel bagno.
    • La carica negativa attira le particelle di metallo che hanno carica positiva e si attaccano all'oggetto.
    • Lo spessore della cromatura dipende dalla durata del bagno durante la galvanostegia.
    • Se devi realizzare una cromatura decorativa, mantieni la temperatura della soluzione fra i 35 e i 46 °C.
    • Se devi realizzare un rivestimento industriale, la temperatura deve essere compresa tra 50 e 66 °C.
    • Non preparare o manipolare i prodotti chimici senza indossare un respiratore e gli altri dispositivi di protezione.
  4. 4
    Risciacqua l'oggetto in un bagno d'acqua corrente e procedi a un risciacquo finale.

Consigli

  • Preriscalda l'oggetto portandolo alla stessa temperatura del bagno di acido prima di immergerlo, in modo da garantire un rivestimento uniforme.
  • L'acido cromico è estremamente corrosivo, ma può essere conservato in recipienti di vetro e filtrato prima dell'uso successivo.

Avvertenze

  • Quando lavori con soluzioni acide indossa i dispositivi di protezione, inclusi occhiali, maschera con respiratore, grembiule e guanti di gomma per uso industriale.
  • Tieni a portata di mano un kit di primo soccorso, i numeri di emergenza e sappi come intervenire.
  • La soluzione di acido cromico reagisce in maniera pericolosa con acetone, alcool, sodio, potassio, ammoniaca, arsenico, acido solfidrico, fosforo, selenio, zolfo, piridina e molte altre sostanze chimiche.
  • La soluzione di acido cromico reagisce rapidamente con molti materiali, incluse le comuni sostanze infiammabili, causandone spesso la combustione e un incendio.
  • Lo smaltimento dei prodotti acidi è strettamente regolamentato dalla legge; rispetta le normative previste dal tuo Comune.
  • Evita qualsiasi tipo di contatto della pelle con le soluzioni.
  • Fai attenzione a non inalare i vapori.
  • Ricorda che la soluzione di acido cromico è cancerogena.

Cose che ti Serviranno

  • Cristalli di acido cromico
  • Acido solforico liquido
  • Acqua distillata
  • Piastre di nichel
  • Fonte di energia elettrica
  • Dispositivi di protezione: occhiali, grembiule, maschera e guanti di gomma
  • Impianto per elettrolisi
  • Contenitore per trattamenti chimici o per testare i materiali

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Automobili & altri Veicoli

In altre lingue:

English: Chrome Plate, Español: cromar, Русский: хромировать металл, Português: Cromar Objetos

Questa pagina è stata letta 558 volte.

Hai trovato utile questo articolo?