Come Cucinare il Riso

3 Metodi:Cottura in PentolaCottura in Pentola a PressioneCottura al Vapore

Il riso è un alimento semplice, nutriente e gustoso in grado di soddisfare il palato e lo spirito. Il riso è estremamente versatile, infatti può essere gustato da solo o in aggiunta ad altre preparazioni, come contorno o addirittura come dolce. Questo alimento può essere cucinato in molti modi diversi, ma quelli più utilizzati sono la bollitura in acqua e la cottura al vapore. Uno dei segreti per ottenere un riso soffice e ben sgranato consiste nel risciacquarlo con abbondante acqua prima di procedere alla cottura per eliminare l'amido in eccesso. Questo passaggio preliminare è fondamentale, indipendentemente dal metodo che hai scelto per cuocere il riso.

Ingredienti

Cottura in Pentola

2 Porzioni

  • 500 ml di acqua
  • 3 g di sale
  • 15 ml di olio extravergine di oliva (opzionale)
  • 185 g di riso

Cottura in Pentola a Pressione

4 Porzioni

  • 370 g di riso
  • 700 ml di acqua
  • 6 g di sale
  • 5 ml di olio extravergine di oliva (opzionale)

Cottura al Vapore

2 Porzioni

  • 185 g di riso
  • 250 ml di acqua

1
Cottura in Pentola

  1. 1
    Immergi il riso in abbondante acqua fredda e risciacqualo prima della cottura. Versalo in un'ampia boule e coprilo completamente con acqua fredda. Lascialo in ammollo per circa 30 minuti, in modo che possa rilasciare l'amido in eccesso. Trascorso il tempo indicato trasferiscilo in uno scolapasta per drenare l'acqua rimasta. Risciacqua con attenzione i chicchi con abbondante acqua corrente per circa un minuto.[1]
    • Questo passaggio è fondamentale per ottenere un riso soffice e ben sgranato e serve a rimuovere le impurità e soprattutto l'amido in eccesso, che è la causa per cui i chicchi tendono ad aderire uno all'altro.
  2. 2
    Metti a bollire l'acqua di cottura. Versa circa 500 ml di acqua in una pentola di medie dimensioni. Posiziona il coperchio e portala a bollore utilizzando un fuoco medio. Ricorda che potresti dover modificare la proporzione di acqua e riso in base alla tipologia di quest'ultimo. Utilizza le seguenti indicazioni per calcolare la quantità di acqua necessaria a cuocere una tazza di riso (185 g):[2]
    • Nel caso di un riso bianco a chicco lungo, di un riso integrale (o riso bruno) a chicco medio o piccolo e nel caso del riso selvaggio usa 500 ml di acqua;
    • Nel caso di un riso integrale a chicco lungo o jasmine usa 410 ml di acqua;
    • Nel caso di un riso bianco a chicco medio o basmati usa 350 ml di acqua;
    • Nel caso di un riso bianco a chicco piccolo usa 300 ml di acqua.
  3. 3
    Fai bollire lentamente il riso aggiungendo sale e olio. Quando l'acqua ha iniziato il bollore, rimuovi il coperchio dalla pentola e aggiungi tutti gli ingredienti indicati, quindi mescola con cura. Riporta l'acqua a un leggero bollore utilizzando un fuoco medio. A questo punto copri nuovamente la pentola con il coperchio e abbassa la fiamma al minimo. Prosegui la cottura per circa 18-30 minuti, in base al tipo di riso che hai scelto.[3]
    • Le varietà di riso bianco richiedono un tempo di cottura di circa 18 minuti;
    • Il riso integrale necessita di una cottura prolungata di circa 30 minuti;
    • Finché non arriva il momento di controllare la cottura, non mescolare il riso e non rimuovere il coperchio dalla pentola;
    • Il riso è cotto quando il chicco è ancora sodo ma tenero, e non risulta croccante sotto i denti.
  4. 4
    Al termine della cottura, fai riposare il riso. Quando risulta cotto, rimuovilo dal fuoco e lascialo riposare in pentola per almeno 5 minuti senza rimuovere il coperchio. Questo passaggio serve per completare la cottura, in modo che i chicchi possano assorbire l'umidità rimasta e risultare teneri al palato.
    • Puoi lasciar riposare il riso fino a 30 minuti, in modo che possa sfruttare completamente il calore e l'umidità residui.[4]
  5. 5
    Prima di servirlo in tavola, mescola il riso delicatamente usando una forchetta per sgranare i chicchi e renderlo soffice e arioso. In alternativa puoi usare anche una spatola da cucina. Questo passaggio serve anche a liberare l'umidità residua e ad asciugare il riso. Dopo averlo mescolato, lascialo riposare per altri 2 minuti prima di servirlo.[5] Il riso è un alimento estremamente versatile che può essere utilizzato come contorno, come ingrediente di un'altra preparazione o come piatto completo aggiungendo spezie e verdure.
    • Puoi conservare gli avanzi nel frigorifero per un massimo di 5 giorni, protetti all'interno di un contenitore a chiusura ermetica.

2
Cottura in Pentola a Pressione

  1. 1
    Immergi il riso in abbondante acqua fredda e risciacqualo prima della cottura. Versalo in un'ampia boule e coprilo completamente con acqua fredda. Lascialo in ammollo per circa 30 minuti, in modo che possa rilasciare l'amido in eccesso. Trascorso il tempo indicato, trasferiscilo in uno scolapasta per eliminare l'acqua rimasta. Risciacqua con attenzione ogni chicco con abbondante acqua corrente per circa un minuto.[6]
    • Questo passaggio è fondamentale per rimuovere le impurità e soprattutto l'amido in eccesso, che è la causa per cui i chicchi tendono ad aderire uno all'altro.
  2. 2
    Versa tutti gli ingredienti all'interno della pentola a pressione. Aggiungi il riso, il sale, l'olio e 700 ml di acqua. Se vuoi ottenere un riso più saporito e profumato, puoi aggiungere le erbe aromatiche, le spezie o i condimenti che preferisci. Ecco alcune idee:[7]
    • Aglio tritato (fresco o secco);
    • Cipolla tritata;
    • Foglie di alloro;
    • Erbe aromatiche fresche o secche, come prezzemolo, rosmarino e timo;
    • Pepe di Cayenna;
    • Paprika (dolce o piccante).
  3. 3
    Cuoci il riso nella pentola a pressione. Se stai utilizzando una pentola a pressione elettrica, chiudi il coperchio secondo le istruzioni fornite, bloccalo in posizione e imposta un livello di pressione alto. Se stai utilizzando una pentola a pressione classica da utilizzare sul piano cottura, chiudila con il coperchio e bloccalo in posizione. Porta la pentola in pressione utilizzando un fuoco vivo, quindi abbassalo per proseguire la cottura. Il tempo necessario per cuocere il riso varia in base alla tipologia scelta:[8]
    • Nel caso di un riso jasmine cuocilo per 1 minuto;
    • Se hai scelto un riso bianco a chicco lungo, medio o piccolo cuocilo per 3 minuti;
    • Nel caso del riso basmati cuocilo per 4 minuti;
    • Il riso integrale necessita di una cottura di circa 22 minuti;
    • Il riso selvaggio va cotto per 25 minuti.
  4. 4
    Attendi che la pressione all'interno della pentola ritorni naturalmente alla normalità. Quando il tempo di cottura è trascorso, spegni la pentola a pressione elettrica o rimuovi quella classica dal fuoco. Attendi circa 10 minuti che la pressione all'interno scenda in modo naturale, pertanto non aprire la valvola di sfiato in questo frangente.[9]
    • In questo modo il riso potrà completare la propria cottura in modo naturale, assorbendo l'umidità residua, e nel contempo la pressione all'interno della pentola potrà ritornare a un livello normale.
  5. 5
    Elimina la pressione residua. Trascorsi i 10 minuti indicati apri la valvola di sfiato per liberare la pressione in eccesso. Mentre il vapore residuo che è ancora imprigionato all'interno della pentola esce, rimani a una distanza di sicurezza per evitare di scottarti involontariamente.[10]
    • Quando la pressione è tornata a zero, puoi sbloccare il sistema di sicurezza che mantiene chiuso il coperchio e rimuoverlo dalla pentola.
  6. 6
    Mescola il riso con delicatezza e servilo in tavola. Mescola il riso usando una forchetta, un cucchiaio o un'apposita spatola per sgranare i chicchi e renderlo soffice e arioso. A questo punto puoi servirlo come contorno di un'altra ricetta, usarlo come ingrediente per un'altra preparazione o condirlo come preferisci per gustarlo come pasto completo.[11]
    • Puoi conservare gli avanzi nel frigorifero per un massimo di 5 giorni, protetti all'interno di un contenitore a chiusura ermetica.

3
Cottura al Vapore

  1. 1
    Immergi il riso in abbondante acqua fredda e risciacqualo prima della cottura. Versalo in un'ampia boule e coprilo completamente con acqua fredda. Lascialo in ammollo per circa 30 minuti, in modo che possa rilasciare l'amido in eccesso. Trascorso il tempo indicato, trasferiscilo in uno scolapasta per eliminare l'acqua rimasta. Risciacqua con attenzione i chicchi con abbondante acqua corrente per circa un minuto.
    • Se lo desideri, puoi lasciare il riso in ammollo anche per 2 ore prima di scolarlo e risciacquarlo. In questo modo otterrai un riso perfettamente sgranato.[12]
  2. 2
    Mescola il riso e l'acqua di cottura. Puoi scegliere di cuocerlo in una risiera elettrica o in una vaporiera (sia elettrica sia tradizionale). La risiera è un accessorio per la cucina progettato esclusivamente per la cottura di questo alimento, mentre la vaporiera può essere utilizzata per cuocere anche altri ingredienti, come verdure, pesce o carne. Entrambe sono dotate di un comodo cestello per la cottura; versa all'interno di quest'ultimo sia il riso sia l'acqua.
    • Quando cuoci il riso al vapore occorre sempre adottare una proporzione di riso e acqua di 1:1. Se hai la necessità di aumentare le porzioni di riso per soddisfare l'appetito di più commensali, aumenta di conseguenza anche la quantità d'acqua.[13]
  3. 3
    Versa l'acqua sul fondo della vaporiera (o nell'apposito alloggiamento). Quando utilizzi una vaporiera elettrica per la cottura del riso, dovrai aggiungere dell'acqua in più sul fondo esattamente sotto al cestello in cui hai versato il riso. Questo accorgimento è necessario per generare il vapore che poi andrà a cuocere il riso.
    • Se devi cucinare una quantità esigua di riso, aggiungi la quantità minima di acqua richiesta per l'utilizzo della vaporiera (dovrebbe essere indicata con un'apposita linea). Al contrario, se hai la necessità di cuocere una grande quantità di riso, riempi la vaporiera fino al livello massimo consentito.
    • Se stai utilizzando una risiera elettrica, non hai la necessità di aggiungere altra acqua.
  4. 4
    Cuoci il riso. Chiudi la pentola con il coperchio, quindi seleziona la tipologia di riso da cuocere utilizzando l'apposito selettore della risiera. Adesso imposta il tempo di cottura, che sarà di circa 30-40 minuti sia nel caso di una vaporiera sia nel caso di una risiera. Il riso bianco ha bisogno di una cottura di circa 30 minuti, mentre quello integrale o selvaggio di circa 40 minuti.[14]
  5. 5
    Mescola il riso con delicatezza e servilo in tavola. Quando il riso risulta cotto e tenero, apri il coperchio della pentola, rimuovi il cestello e mescolalo con un cucchiaio, una forchetta o un'apposita spatola per renderlo soffice, arioso e ben sgranato, quindi servilo in tavola.[15]

Informazioni sull'Articolo

Articolo in primo piano

Categorie: Articoli in primo piano | Riso & Legumi

In altre lingue:

English: Cook Rice, Français: faire cuire du riz, Español: cocinar arroz, Deutsch: Reis kochen, Português: Cozinhar Arroz, Nederlands: Rijst koken, Русский: приготовить рис, 中文: 做米饭

Questa pagina è stata letta 99 747 volte.

Hai trovato utile questo articolo?