Come Deodorare una Stanza

3 Parti:Eliminare le Fonti del Cattivo OdoreAssorbire gli OdoriRinfrescare l'Aria

Se in una stanza ristagnano odori sgradevoli, potrebbero creare qualche imbarazzo e impedirti di vivere i tuoi spazi abitativi come meglio credi. Il segreto per rendere un ambiente più profumato consiste nell'eliminare prima le fonti del cattivo odore mediante una pulizia approfondita. Dopodiché è necessario assorbire gli odori più persistenti e scegliere un deodorante per diffondere un fresco profumo di pulito.

Parte 1
Eliminare le Fonti del Cattivo Odore

  1. 1
    Fai il bucato. I capi accatastati sul pavimento possono cominciare ad assumere un odore stantio e appestare l'intera stanza.[1] Oltretutto, i panni umidi possono costituire un terreno fertile per la muffa. Pertanto, raccogli la roba da lavare sparsa per casa, separala e metti in funzione la lavatrice.
    • Per eliminare la muffa e altri batteri dai vestiti, lavali con l'acqua calda;
    • Per asciugare il bucato, puoi utilizzare l'asciugabiancheria o stenderlo se è bel tempo;
    • Controlla sempre le etichette dei capi prima di inserirli nella lavatrice o nell'asciugatrice.
  2. 2
    Lava le lenzuola. Passi circa un terzo della tua vita nel letto, quindi non c'è da stupirsi se lenzuola, coperte e cuscini possano cominciare a emanare un odore sgradevole in camera da letto. Per eliminarlo, togli le federe, le lenzuola e altre coperture lavabili e mettile in lavatrice.
    • Un volta terminato il lavaggio, asciuga la biancheria da letto nell'asciugatrice o su uno stendino prima di rifare il letto.
  3. 3
    Pulisci le tubature. All'interno dei lavandini e degli scarichi di bagno e cucina si possono accumulare muffe, spore e altri batteri che causano odori molesti in casa. Per pulire le condutture, versa prima 220 g di bicarbonato di sodio e poi 470 ml di aceto bianco direttamente nello scarico. Aspetta che la miscela produca una schiuma e lasciala agire per circa 30 minuti.[2]
    • Quando la soluzione di bicarbonato e aceto ha avuto il tempo di schiumare all'interno dello scarico, versa dell'acqua precedentemente bollita.
  4. 4
    Pulisci i gabinetti. Il gabinetto è un altro accessorio della casa che può ospitare muffe, spore, batteri e altre fonti di cattivo odore. Versa 240 ml di aceto nel water e spruzzalo anche all'esterno e sulla seduta. Lascialo agire per 5 minuti. Strofina l'interno con lo spazzolone e pulisci le parti esterne e la seduta con un panno o della carta assorbente.[3]
    • Tira lo scarico del gabinetto per eliminare le incrostazioni eventualmente cadute all'interno.
  5. 5
    Rimuovi la muffa dalle superfici dure. La muffa ha un odore particolare che può diffondersi in tutta l'abitazione. Pertanto, è importante per la salute e la qualità dell'aria in casa risolvere qualsiasi problema di muffa, ad esempio nella doccia, sulle piastrelle, nei lavandini o in altre zone umide dell'appartamento. Per eliminarla:[4]
    • Mischia in un secchio 240 ml di candeggina e 3,8 l di acqua;
    • Indossa un paio di guanti di gomma per proteggerti;
    • Apri le finestre per far circolare l'aria;
    • Immergi una spazzola a setole dure nella soluzione che hai ottenuto;
    • Strofina le zone interessate con la spazzola;
    • Immergi ripetutamente la spazzola nella soluzione mentre pulisci;
    • Sciacqua le superfici trattate con una spugna bagnata.
  6. 6
    Passa l'aspirapolvere su pavimenti e tappezzeria. I tappeti e i mobili sporchi possono emanare odori talmente sgradevoli da appestare gli spazi abitativi. Per rimuovere la polvere e le particelle maleodoranti, passa l'aspirapolvere su tutti i tappeti di casa usando la spazzola normale per pavimenti. Per eliminare l'odore della polvere e della muffa dall'arredamento, monta l'attacco per la tappezzeria e passa la scopa elettrica su tutte le imbottiture dei mobili.
    • Per ottenere risultati migliori utilizza un aspirapolvere dotato di filtro HEPA, in quanto impedirà alla polvere e altre particelle sottili di fluttuare nell'aria.[5]
  7. 7
    Porta fuori la spazzatura. La spazzatura è una delle cause principali degli odori molesti in casa, specialmente se contiene gli avanzi della cucina e altri rifiuti umidi. Se in cucina ristagna un odore nauseabondo, comincia a chiudere l'immondizia e portarla all'esterno o in garage.[6]
  8. 8
    Pulisci il contenitore della spazzatura. Prima di mettere un sacchetto pulito nel contenitore vuoto dell'immondizia, pulisci per bene il bidone in modo da rimuovere eventuali incrostazioni o sedimenti che potrebbero causare odori persistenti. Pertanto, ti conviene:[7]
    • Indossare un paio di guanti in gomma;
    • Rimuovere i pezzi di cibo più grandi;
    • Sciacquare il contenitore nella vasca o in una zona esterna con un tubo da giardino;
    • Pulire l'interno con uno straccio o della carta assorbente;
    • Spruzzare all'interno una generosa quantità di detersivo disinfettante per tutti gli usi;
    • Lasciare agire il prodotto per 5 minuti;
    • Scrostare il contenitore con una spazzola a setole dure;
    • Sciacquare il bidone;
    • Asciugarlo con uno straccio o della carta assorbente;
    • Mettere un nuovo sacchetto per i rifiuti.
  9. 9
    Pulisci gli apparecchi della cucina. Tutti gli attrezzi per cucinare che entrano a contatto con il cibo possono essere fonte di cattivo odore in casa, soprattutto se sono stati usati da poco. Se non sai da dove proviene l'odore molesto, pulisci tutti gli elettrodomestici della cucina, tra cui:[8]
  10. 10
    Fai il bagnetto al cane. Per quanto tu possa amare il tuo cucciolo, è possibile che porti odori sgradevoli in casa. Per eliminarli, compra uno shampoo per animali domestici e lavalo nella vasca da bagno o nel lavandino oppure portalo presso un negozio di toelettatura per cani.
    • Metti nella lavatrice il suo lettino e lavalo per eliminare qualsiasi odore persistente.[9]

Parte 2
Assorbire gli Odori

  1. 1
    Apri le finestre. L'aria fresca è uno dei modi migliori per sbarazzarsi dei cattivi odori in casa. Infatti, aprendo le finestre, puoi farli uscire e cambiare aria. In primavera, estate e autunno apri qualche finestra in tutta la casa. Per creare un po' di corrente, apri quelle che si trovano sui lati opposti dell'abitazione.
    • In inverno, quando non puoi tenere le finestre aperte, aprine una per un minuto in modo da far entrare l'aria fresca.[10]
  2. 2
    Utilizza i ventilatori per aumentare la circolazione dell'aria. I ventilatori sono perfetti per favorire il passaggio dell'aria fresca. Una volta aperte le finestre, metti in funzione i ventilatori normali e quelli da soffitto per creare corrente e far circolare l'aria.
  3. 3
    Lascia entrare la luce del sole. La luce del sole contiene raggi ultravioletti che hanno il potere di uccidere muffe e batteri all'origine dei cattivi odori. Indipendentemente dal periodo dell'anno, apri le tende in tutta la casa e fai entrare i raggi ultravioletti non appena esce una bella giornata di sole.
    • La luce solare è efficace contro gli odori prodotti da tappeti, mobili, zone adibite agli animali da compagnia, cuscini e altri oggetti di uso domestico sgradevoli all’olfatto.[11]
  4. 4
    Utilizza il bicarbonato di sodio. Il bicarbonato di sodio è uno dei deodoranti più diffusi al mondo perché è efficace e conveniente. Per sbarazzarti degli odori che ristagnano in casa, versane un po' in alcuni piatti o in vassoi di piccole dimensioni e sistemali in giro. Assorbirà i cattivi odori, eliminandoli dalle stanze.[12]
    • Per deodorare ulteriormente l'ambiente domestico, spargi un po' di bicarbonato su tappeti, mobili, materassi e altre eventuali fonti di odori sgradevoli. Lascialo agire per 30 minuti e poi passa l'aspirapolvere.
  5. 5
    Prova l'aceto. Anche l'aceto è un efficace deodorante che puoi utilizzare per assorbire i cattivi odori in casa. Riempi qualche recipiente di aceto e posizionalo nelle zone che necessitano di un cambio d'aria, come:[13]
    • Scantinato ammuffito;
    • Bagni;
    • Cucina;
    • Camere da letto.
  6. 6
    Deodora con il carbone. Il carbone assorbe efficacemente gli odori e può essere utilizzato per deodorare molti vani della casa, ma anche l'interno degli elettrodomestici.[14] Assicurati di usare il carbone puro e non i bricchetti di carbone. Mettine qualche pezzo su alcuni piatti e distribuiscilo per la casa. Puoi usarlo nel:
    • Guardaroba;
    • Frigorifero e congelatore;
    • Soggiorno.
  7. 7
    Compra delle piante d'appartamento che purificano l'aria. Alcune piante d'appartamento sono note per la loro capacità di ripulire l'aria e possono anche tenere a bada gli odori più sgradevoli nei luoghi chiusi. Tra quelle che puoi scegliere considera:[15]
    • La lingua di suocera;
    • L'edera comune;
    • La rhapis excelsa;
    • La dracena.

Parte 3
Rinfrescare l'Aria

  1. 1
    Posiziona dei fogli ammorbidenti vicino alle fonti di cattivo odore. Questo prodotto profuma i vestiti, ma è altrettanto efficace per rinfrescare la casa.[16] Se vuoi usarlo come deodorante, metti qualche foglio nelle zone in cui ristagnano odori molesti, come:
    • Scarpiere;
    • Bidoni della spazzatura;
    • Scantinati umidi;
    • Punti infestati dalla muffa.
  2. 2
    Deodora il tuo spazio abitativo facendo bollire l'acqua. Quando fai bollire l'acqua, il vapore sale e si diffonde per casa. Puoi sfruttare questo fenomeno per rinfrescare l'aria aggiungendo le erbe, le spezie e gli agrumi che preferisci in una pentola piena d'acqua e portandola a ebollizione senza coperchio per un paio d'ore. Tra gli ingredienti che puoi utilizzare considera:[17]
    • Bucce di limone;
    • Bastoncini di cannella;
    • Pimento;
    • Basilico;
    • Zenzero;
    • Mirtilli;
    • Bucce di arancia;
    • Chiodi di garofano;
    • Foglie d'alloro.
  3. 3
    Adopera un deodorante per ambienti. È un prodotto studiato appositamente per rendere l'aria più pulita e profumata. Oltre alle essenze che diffondono gradevoli fragranze, contiene spesso sostanze chimiche che mascherano i cattivi odori. Puoi acquistarlo in diversi formati, tra cui:[18]
    • Spray;
    • Diffusori;
    • Gel;
    • Candele.
  4. 4
    Usa l'incenso. L'incenso viene venduto sotto varie forme e in diverse profumazioni. Per bruciare i bastoncini di incenso, posiziona l'estremità più sottile in un apposito contenitore. Accendi l'estremità opposta finché la punta non inizia a produrre delle scintille, dopodiché soffia sulla fiamma. Man mano che si consuma, rilascerà un fumo dal dolce aroma che andrà a profumare l'aria.
    • Per distribuire l'odore in tutta la casa, accendi un ventilatore dal lato opposto della stanza in cui si trova l'incenso. In questo modo, distribuirà il profumo in tutta l'abitazione, senza spargere la cenere ovunque.
    • Non lasciare mai incustodito l'incenso. Poiché produce calore, potrebbe scoppiare un incendio.

Fonti e Citazioni

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Pulizia

In altre lingue:

English: Deodorize a Room, Français: désodoriser une pièce, Español: desodorizar una habitación, Português: Desodorizar um Quarto, Deutsch: Gerüche aus einem Zimmer beseitigen, 中文: 除去房间异味, Русский: устранить неприятный запах в комнате, Nederlands: Een kamer opfrissen, Čeština: Jak si provonět místnost, Bahasa Indonesia: Mengharumkan Ruangan, Tiếng Việt: Khử mùi trong phòng, العربية: إزالة الروائح الكريهة من الغرفة, 한국어: 방에서 나는 악취를 없애는 방법

Questa pagina è stata letta 70 780 volte.

Hai trovato utile questo articolo?