Come Educare Tuo Figlio al Vasino

5 Metodi:PreparazioneFare in Modo che il Bambino si Abitui al VasinoCreare delle Buone AbitudiniAffrontare Successi e InsuccessiPortare l'Educazione a un Passo Superiore

L'idea di passare al vasino può essere scoraggiante per entrambi, madre e figlio. La cosa principale da tenere in considerazione è se il bambino è pronto al vasino: in questo caso il processo sarà molto più facile e veloce. Leggi per scoprire come insegnare a usare il vasino a tuo figlio, con consigli a tutto campo da come scoprire se è pronto, a creare una routine del vasino, a lodare i suoi successi offrendogli piccole ricompense. Pronti, attenti… vasino!

1
Preparazione

  1. 1
    Impara a capire quando il tuo bimbo è pronto. È importante che tuo figlio sia pronto a livello comportamentale per imparare a usare il vasino, perché in questo caso il processo sarà più semplice e veloce. Il "quando" è soggettivo e varia tra i 18 e i 36 mesi d'età. In generale, le bambine sono un po' più precoci – la media è 29 mesi per le femminucce e 31 per i maschietti.[1]
    • Puoi capire se il tuo bimbo è pronto osservando i seguenti segnali:
      • Interesse nei confronti del bagno e di come gli altri lo usano.
      • Buone capacità motorie – inclusa quella di camminare fino al bagno, fare gradini e tirarsi giù i pantaloni.
      • Buone capacità di linguaggio – essere in grado di capire le istruzioni e le parole legate al bagno, così come la capacità di comunicare il suo bisogno di andare.
      • Movimenti peristaltici prevedibili e capacità di mantenere il pannolino asciutto per più di due ore.
      • Comprensione – attraverso parole o espressioni del viso – di quando hanno bisogno di fare pipì o altro.
      • Desiderio di far contenti i genitori o agire coralmente.
    • Non dovresti mai spingere il bambino se non è pronto: ti resisterà e il processo diventerà frustrante, oltre che dispendioso a livello di energia. Dai a tuo figlio un altro mese o due e sarà più semplice.
  2. 2
    Ricorda che sarà una cosa lunga. L'unica cosa che ti serve in questa fase è la pazienza! Educare tuo figlio al vasino è una fase, non accade da un giorno all'altro. Tu e il tuo bambino dovete lavorare insieme e superare incidenti e momenti di sconforto. Anche se senti di genitori che ci sono riusciti nel giro di due giorni, è normale che in realtà ci vogliano anche sei mesi. [1]
    • Cerca di incoraggiare e sostenere costantemente tuo figlio e gestisci ogni incidente con calma. Ricorda che nessun bambino è laureato in questa materia: ci arriverà e basta!
    • Potresti anche accorgerti che tuo figlio è già abituato al vasino durante il giorno ma di notte continua a bagnare il letto fino ai cinque anni. Entro i sei anni la cosa dovrebbe risolversi, ma sii preparata e usa un telo plastificato.[2]
  3. 3
    Procurati ciò che ti serve. Un vasino è la cosa più semplice e meno intimidatoria per un bimbo che deve imparare a staccarsi dal pannolino. Ne trovi di tutte le forme e colori; quelli che ricordano un cartone animato o un personaggio amato da tuo figlio sono perfetti, lo faranno sentire a proprio agio e felice di usarlo. Dovresti anche considerare di trovare un vasino con un sedile rimovibile che potrai sistemare sul water una volta che il bambino è pronto.
    • Se decidi di usare il water dall'inizio, accertati di avere un rialzo in modo che il bambino si senta stabile e sicuro una volta seduto. In questo modo eliminerai l'eventuale paura di caderci dentro.
    • All'inizio considera l'idea di portare il vasino nella stanza dei giochi o in salotto. In questo modo il bambino ci si abituerà sentendosi meno impaurito all'idea di usarlo. Potrebbe anche essere invogliato a utilizzarlo se è a portata di mano.
  4. 4
    Scegli il momento adatto. In questo modo avrai migliori possibilità di successo. Evita di instaurare questa routine se tuo figlio ha appena subito un altro cambiamento – ad esempio se è arrivato un fratellino o vi siete trasferiti o ha iniziato l'asilo – perché potrebbe essere stressato e la cosa aumenterebbe questa sua condizione.
    • Scegli un periodo nel quale sarai a casa assieme a lui, così si sentirà tranquillo e sicuro.
    • Molti genitori scelgono di educare il figlio al vasino nei mesi estivi, non solo perché hanno più tempo libero da passare assieme a loro, ma anche perché il bambino indossa meno vestiti ed è più facile spogliarlo.
  5. 5
    Definisci una routine. In questo modo il bambino capirà di avere una nuova responsabilità e si ricorderà che deve fare da solo. Per iniziare, prova con 2-3 volte al giorno, mettendo il bimbo sul vasino e lasciandocelo per un paio di minuti. Se si abitua, ottimo, altrimenti non preoccuparti. Deve solo farci la mano.
    • Per incoraggiare tuo figlio, scegli dei momenti nei quali pensi possa aver bisogno del bagno, come alla mattina presto, dopo i pasti e prima di andare a letto. Puoi anche dargli più liquidi se vuoi, così aiuterai il suo sistema digestivo.
    • Rendi il vasino parte della sua routine pre-nanna: mettigli il pigiama, lavagli il viso, i denti e poi sistemalo sul vasino. Presto lo ricorderanno da soli.

2
Fare in Modo che il Bambino si Abitui al Vasino

  1. 1
    Fagli conoscere il vasino. Lascia che ci faccia amicizia, che capisca che il vasino non è nulla di spaventoso o intimidatorio. Mettilo nella sua stanza dei giochi, dove può sedersi vestito mentre legge un libro o gioca. Una volta che si è abituato o gli piace il vasino, puoi passare alla toilette.
  2. 2
    Mostra a tuo figlio come usarlo. Il bambino ha bisogno di capire a cosa "serve" il vasino. Per spiegarglielo, prova a togliergli il pannolino sporco e versa il contenuto nel vasino. Digli è che lì che "pupù" e "pipì" vanno. In alternativa, puoi mettere il contenuto del pannolino nel water e dirgli "ciao ciao" mentre scarichi.
    • Puoi dimostrargli come funziona portandolo con te quando devi usare il water. Fallo sedere sul vasino mentre tu sei sul water. Con un po' di fortuna, in questo modo lo incoraggerai a usare il vasino come un "bimbo grande" o una "bimba grande".
    • Se possibile, meglio che i maschietti vadano in bagno con papà! Però evita di insegnare loro a fare pipì in piedi, al momento: li confonderebbe (e finirebbero per sporcare tutto). Per adesso, lasciali sedere sul vasino in "entrambi i casi"!
  3. 3
    Lascialo seduto sul vasino almeno 15 minuti al giorno. Così si abituerà per gradi – ad esempio 5 minuti per tre volte al giorno. Incoraggialo ad andare, ma non agitarti se non lo fa. Lodalo se ci prova e fagli sapere che riproverete più tardi.
    • Se sei impaziente, cerca di dargli un gioco o un libro con il quale intrattenersi, così non sentirà il vasino come una punizione.
    • Mai forzare il bambino a sedersi sul vasino se non vuole: in questo modo farebbe solo resistenza, rendendo il tutto più difficile.
  4. 4
    Usa le parole corrette. Cerca di non confonderlo con parole vaghe per descrivere l'atto di utilizzare il bagno o le parti del corpo. Usa termini diretti e semplici, tranquilli come "pipì" o "vasino".
    • Mai usare termini come "sporco" o "disgustoso" per descrivere le funzioni corporali naturali, perché il bambino potrebbe finire per vergognarsi delle proprie azioni, il che avrebbe un impatto negativo su tutto il processo.[1]
    • Se un bambino si sente ansioso o imbarazzato dall'uso del vasino, può iniziare a trattenersi, il che causerebbe problemi di salute come costipazione o infezioni del tratto urinario. Per questo motivo, è vitale che si senta tranquillo.[3]
    • Essere spontaneo con il bambino gli darà confidenza e gli farà sapere che sei orgogliosa di lui perché utilizza correttamente il vasino.
  5. 5
    Stai con tuo figlio mentre usa il vasino. I bambini possono provare molta ansia in questi momenti e per svariati motivi – se sono sul water possono temere di caderci dentro o spaventarsi al rumore dello sciacquone. Altri possono considerare ciò che esce dal loro sederino come parte di loro che stanno perdendo nel vasino. Ecco perché è importante che tu sia con tuo figlio al momento del vasino, almeno all'inizio.
    • Sorridi, lodalo e usa ogni volta un tono tranquillo e rilassante. Puoi anche provare a cantargli canzoncine o fare un gioco assieme a lui, così assocerà il momento del vasino a qualcosa di divertente.
  6. 6
    Leggi dei libri a tema. Molti genitori hanno trovato che i libri riguardanti l'educazione al vasino fornissero consigli validi. Sono libri spesso divertenti e incoraggianti, con immagini alle quali il bambino può associarsi.
    • Coinvolgilo nell'intero processo facendogli domande e chiedendogli di evidenziare certi oggetti nei disegni. Una volta finito di leggere, domandagli se vuole provare a usare il vasino come il bimbo delle figure.
    • Alcuni libri sull'argomento sono Orsetto Bruno svuota il suo vasino di Claude Lebrun, Voglio il mio vasino di Tony Ross e Corso di pipì per principianti di Mo Willems.[4]

3
Creare delle Buone Abitudini

  1. 1
    Impara a riconoscere i segnali che indicano quando il tuo bambino "deve andare". Se ci riesci, potrai portarlo in bagno velocemente e incoraggiarlo a usare il vasino invece del pannolino.
    • Alcuni segnali comuni sono: un cambio o una pausa in ciò che sta facendo; mettersi in posizione di squat; afferrarsi per il pannolino; vocalizzare, diventare rosso in viso.
    • Puoi aiutare il tuo bimbo a riconoscere questi segnali domandando "Ti serve il vasino?" o "Devi fare la cacca?" appena te ne accorgi. Incoraggialo a dirti quando ha bisogno di andare.
    • Ricorda che alcuni bambini saranno riluttanti a smettere di fare ciò che stanno facendo, specie se stanno giocando, solo per usare il vasino. Dovrai incoraggiarli lodandoli per fare in modo che sappiano quanto è utile andare in bagno!
  2. 2
    Lascia il bimbo un paio di ore al giorno senza pannolino. Molti genitori raccomandano la tecnica di rimozione del pannolino e di lasciarlo nudo per un po' di tempo. Ai bambini piacerà la sensazione e impareranno a riconoscere i segnali del "bisogno" senza la rete di sicurezza rappresentata dal pannolino.
    • Ricorda che se utilizzerai questo metodo ci saranno sicuramente degli incidenti – ma uno (o cinque) possono essere ciò che serve a tuo figlio per capire l'importanza del vasino!
    • Non farti prendere dalla rabbia o dalla delusione se capitano, ripulisci con tranquillità a rassicuralo sul fatto che la prossima volta riuscirà ad arrivare al vasino. Se lo rimproveri, potrebbe diventare ansioso e iniziare a trattenersi.
    • A molti genitori non piacciono i pannolini a mutandina perché non sono così assorbenti da farti capire se il bambino è bagnato o no. Senza quel fastidio, il bimbo non saprà capire i segnali per farlo arrivare in tempo in bagno. Se il bambino è nudo o indossa biancheria di cotone, non ci saranno errori![5]
  3. 3
    Rendi l'uso del vasino parte della routine mattutina o serale. Deve diventare normale per tuo figlio, e il modo migliore per insegnarglielo è incorporare il vasino in una routine preesistente.
    • Siedilo sul vasino dopo che si è lavato i dentini la mattina o prima del bagno serale. Se lo fai tutte le sere senza marcare visita, tuo figlio siederà sul vasino da solo!
  4. 4
    Mostragli come pulirsi correttamente e come tirare l'acqua. Spiegagli bene quanto è importante ripulirsi prima di scendere dal vasino. Rendigli più facile l'accesso alla carta igienica (meglio se decorata)! Ricorda che per le bambine è importante pulirsi con un movimento da davanti a dietro per evitare di trasportare batteri fecali.[2]
    • All'inizio il bimbo avrà bisogno di aiuto a pulirsi specie dopo averla fatta grossa, ma è meglio insegnargli a fare da solo.
    • Una volta fatto, lasciagli gli onori di tirare l'acqua e di salutare quello che se ne va. Congratulati con lui per l'ottimo lavoro!
  5. 5
    Ricorda a tuo figlio di lavarsi le manine dopo aver usato il vasino. I bambini di solito sono impazienti di tornare a quello che stavano facendo prima ma devi sottolineare l'importanza di lavarsi le manine dopo l'uso del vasino.
    • Per incoraggiarlo a lavarsele, prendi uno sgabello con il quale possa facilmente raggiungere il lavandino e compragli un sapone antibatterico con un colore tenue che potrà usare.
    • Insegnali una canzoncina da usare mentre si lava le manine così non sarà tentato di fare in fretta. Fagli cantare l'alfabeto quando inizia a lavarsi e digli che si deve fermare solo alla lettera Z!

4
Affrontare Successi e Insuccessi

  1. 1
    Loda il bambino perché ci sta provando. La cosa più importante durante l'educazione al vasino è offrirgli infiniti incoraggiamenti, sia che riesca sia in caso contrario. Lodalo per ogni successo, da quando ti dice che deve andare a quando si abbassa le mutandine da solo, dal fatto che siede sul vasino per un intero minuto. Anche se non fa nulla, digli che è stato bravo a provare e che potrà riprovare più tardi.
    • Attenta solo a non iper-incoraggiarlo. Offri le lodi in tono tranquillo e non troppo eccitato. In caso contrario diventerebbero delle pressioni e portandolo a essere ansioso di compiacerti.
  2. 2
    Offri una ricompensa per i suoi piccoli successi. Molti bambini rispondono bene agli incentivi per l'uso del vasino. Cosa scegli di dargli dipenderà dallo stile genitoriale e da come risponde il bambino. Ecco alcune idee.
    • Cibo: alcuni genitori usano le caramelle come ricompensa. Ad esempio potresti dargli tre piccole M&M's o una gelatina ogni volta che riesce ad arrivare al vasino in tempo. Altri genitori sono cauti nell'utilizzo del cibo come ricompensa perché pensano che influenzi troppo le abitudini future del bambino.[6]
    • Tabella con le stelline: un altro motivatore noto ai genitori è la tabella da riempire con le stelline che il bambino applicherà. A ogni successo gli verrà data una stellina dorata da attaccare al tabellone. A volte, la stella è abbastanza per motivare il bambino a usare correttamente il vasino, mentre altre volte il genitore offre un premio addizionale al raggiungimento di un numero prestabilito di stelline durante la settimana (un giro al parco o una favola in più prima di dormire).
    • Giocattoli: un'altra buona opzione è comprare piccoli giochi (niente di grande, una collezione di animaletti o macchinine) e lasciare che il bambino ne scelga una ogni volta che usa correttamente il vasino.
    • Salvadanaio: alcuni genitori offrono ai figli incentivi monetari per usare il vasino! Metti un salvadanaio a forma di maialino nel bagno e facci scivolare dentro 5 centesimi ogni volta che tuo figlio usa il vasino. Una volta pieno, il bambino potrà comprarsi qualcosa come un gelato o una macchinina. [6]
  3. 3
    Condividi la buona notizia. Un grande modo per incoraggiare tuo figlio a usare il vasino orgogliosamente è farlo sapere anche agli altri familiari. Dai la grande notizia a mamma o papà quando tornano a casa. O dillo ai nonni o agli zii assieme al piccolo.
    • Rimanendo positivi, incoraggiando reazioni positive da altri oltre che da te, lascerà al bambino un'impressione positiva riguardo all'essere "grande".
    • Un altro trucco che i genitori usano è quello di coinvolgere un membro della famiglia o un amico che interpreti al telefono l'eroe preferito del figlio. Dora l'esploratrice, Spiderman o Scooby Doo – chiunque sia il personaggio preferito del piccolo. Raccontare al loro eroe del successo con il vasino e venire lodato in conseguenza li farà sentire orgogliosi!
  4. 4
    Non rimproverare il piccolo se qualcosa va storto. Punirlo e sgridarlo è uno dei veti maggiori quando si tratta della questione vasino. Ricorda che tuo figlio ha sviluppato da poco la capacità a riconoscere quando ha bisogno di andare in bagno, quindi sta ancora cercando di imparare. Se gli è scappata, non è stato intenzionale.
    • Come detto prima, rimproverarlo per non essere riuscito a usare il vasino può causargli ansia. A sua volta, il piccolo potrebbe iniziare a trattenere i bisogni, il che porterebbe a seri problemi fisici e psicologici.[3]
    • Se tuo figlio ha avuto problemi al riguardo, rassicuralo dicendogli che va tutto bene e che la prossima volta ci riuscirà. Fagli sapere che sei orgogliosa di lui perché ci ha provato e sicura che presto userà il vasino proprio come un bambino grande.
  5. 5
    Sii paziente. Il vasino a volte può essere un cambio stressante e frustrante per i genitori, ma ricorda che è una cosa temporanea e che il piccolo prima o poi "ce la farà". Non andare nel panico se il bambino sviluppa dei problemi riguardo all'andamento delle cose. Quando sarà pronto, allora tutto si sistemerà.
    • Se il tuo bimbo non sembra incline al vasino, la cosa migliore è sospendere la routine per un po', un mese o due, e poi riprovare.
    • Ricorda, alcuni bambini non si staccano dal pannolino fino ai tre anni ed è perfettamente normale!

5
Portare l'Educazione a un Passo Superiore

  1. 1
    Fai scegliere a tuo figlio/figlia della biancheria da "bimbo grande". Una volta che la routine del vasino è consolidata, puoi portarlo con te a fare shopping e fargli scegliere mutandine da grande. In questo modo, si sentirà fiero di se stesso perché può portarle e la cosa lo metterà di buon umore! Lasciagliela indossare a casa anche se continuerai a mettergli i pannolini di notte o quando siete in giro: gli incidenti possono sempre capitare.
    • La biancheria di cotone sarà utile al bimbo perché sentirà se è bagnato, cosa non facile con il pannolino.
    • Inoltre, il bimbo sarà così contento di avere quelle mutandine nuove che sarà riluttante a bagnarle e quindi ti avviserà diligentemente ogni volta!
  2. 2
    Porta il vasino quando ti sposti. Abituarlo a usare vasino o water a casa è un conto, ma i bagni sconosciuti possono intimidire i bambini che potrebbero rifiutarsi di usarli. Puoi evitare questo inconveniente e anche di rimettere il pannolino portandoti dietro il vasino se viaggi. I vasini con il sedile rimovibile sono la soluzione migliore perché il piccolo può fare i suoi bisogni sul suo sedile anche se è in un altro bagno!
  3. 3
    Insegna al tuo bimbo a fare pipì in piedi. Una volta che il tuo ometto ha capito come deve fare, è tempo per alzare la posta e insegnargli a fare pipì in piedi. Papà in questo caso sarà utile, dandogli una dimostrazione pratica. Ricordati solo che la mira di un bambino non sarà perfetta e quindi aspettati qualche tentativo fallito di fare centro!
    • Uno dei metodi migliori usati dai genitori in questo caso è mettere alcuni Cheerios o gelatine di forma rotonda nel water e dire al bambino di mirare a quelle. In questo modo si trasforma l'atto di fare pipì in piedi in un gioco che piace al lato birichino della maggior parte dei maschietti![7]
  4. 4
    Dai la notizia alle maestre e alla baby sitter. Se queste due figure non usano il vasino durante il tuo periodo di educazione, allora i tuoi sforzi possono vanificarsi. Prenditi il tuo tempo per parlare a chiunque si prenda cura del bambino quando tu non puoi – che siano i nonni o le assistenti all'asilo – e spiega loro educatamente quanto è importante mantenere la routine insegnata.[5]
    • Di’ loro quali sono gli orari del bambino e le parole che solitamente usi per riferirti ai bisogni e domanda loro di fare lo stesso. Questo impedirà al bambino di confondersi e alla tua routine di venire sconvolta.
    • Porta sempre un cambio di abiti, salviette e qualche pannolino di emergenza quando ti sposti con il bambino. In questo modo sarà più facile, per chi si prende cura del piccolo, aiutarlo a sentirsi meno imbarazzato in caso di incidenti di percorso.
  5. 5
    Quando tuo figlio sarà pronto, passa all'allenamento notturno. Una volta in grado di rimanere asciutto per tutto il giorno o quasi, è tempo di passare alla fase notte. Compra un paio di teli plastificati per bambini (almeno 3, così potrai cambiarli facilmente) e mettine uno sotto e uno sopra. Cerca quelli che hanno il cotone a contatto con la pelle e la plastica sotto. Una volta fatto il letto, sistema il vasino poco lontano quando il bimbo fa il sonnellino o va a dormire alla sera.
    • Lascia la porta della camera aperta e incoraggialo a chiamarti se sente di dover andare. Se lo fa, sistemalo velocemente sul vasino mentre lo lodi per esser stato bravo.
    • Se gli scappa a letto, cambia il lenzuolo senza fare tragedie. Sii tranquilla e rassicuralo. Ricorda che i bambini possono arrivare anche ai sei anni prima di smettere di farsela addosso.

Consigli

  • Quando hai tempo, rifletti su come hai gestito la questione vasino – avresti cambiato qualcosa oppure no? Dovevi avere più pazienza? Trascorrere più tempo con il bimbo per insegnarli? Parlarne di più? Leggere più libri al riguardo? Tenere un diario dei progressi? Evitare di fare fretta a te stesso e al piccolo? Usa tutto questo per la prossima volta e in bocca al lupo!
  • Elogia le virtù della biancheria, così il bimbo sarà eccitato all'idea di indossarla per sentirsi "grande". Trova alcune mutandine allegre con disegni che al bimbo piacerebbe indossare.
  • Non prendere l'educazione al vasino come qualcosa di personale. Mentre alcune madri possono fare paragoni, ricorda che invece tutti i bravi genitori insegnano a ciascun figlio e che le famiglie sono diverse in tutto il mondo!
  • Rendila una cosa divertente. Sedersi sul vasino è un'occasione per leggere libri, giocare con piccole cose o disegnare. Ricordati di rimanere con lui nella stanza e di usare oggetti appropriati.
  • Se tuo figlio sta all'asilo a tempo pieno e lì c'è un altro metodo, allora usa il loro metodo anche a casa.

Avvertenze

  • Mai parlare di "bimbi grandi contro quelli piccoli" o "bimbe grandi e piccole"; potrebbe avere un'influenza negativa sui livelli di fiducia del piccolo.
  • Una volta che il piccolo non usa più il pannolino, non rimetterglielo mai.
  • Se tuo figlio ha problemi con il bagno e ha più di 4 anni, meglio andare dal pediatra e non ignorare la cosa. Potrebbe essere segno di un disagio psicologico o di un problema fisico.
  • Non paragonare le sue capacità di usare il bagno con quelle di altri bimbi. Mai dire cose come: "Anna è ancora piccola e porta già le mutandine come una bimba grande, mentre tu hai i pannolini come un neonato".

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Genitori

In altre lingue:

English: Potty Train Your Child, Español: enseñar a un niño a ir al baño, Deutsch: Einem Jungen beibringen auf den Topf zu gehen, Русский: приучить ребенка к горшку, Français: apprendre à son enfant à être propre, Português: Ensinar Seu Filho a Usar o Banheiro, 中文: 训练孩子如厕, Bahasa Indonesia: Melatih Anak Anda Memakai Pispot

Questa pagina è stata letta 16 846 volte.

Hai trovato utile questo articolo?