Come Realizzare degli Stoppini per Candele

3 Metodi:Stoppini Trattati con il BoraceStoppini di LegnoStoppini Mobili

Puoi acquistare gli stoppini necessari alle tue candele artigianali, ma puoi anche realizzarli tu stessa. Quelli trattati con il borace sono i più comuni, ma con pochi materiali di base puoi realizzarli anche in legno o mobili.

1
Stoppini Trattati con il Borace[1]

  1. 1
    Scalda l'acqua. Versane una tazza (250 ml) in una padella o in un pentolino e lasciala sobbollire, senza portarla a una completa ebollizione.
  2. 2
    Sciogli il sale e il borace. Versa l'acqua bollente in una terrina di vetro e aggiungi un cucchiaio (15 ml) di sale e tre cucchiai (45 ml) di borace, mescolando per sciogliere il tutto.[2]
    • Questa soluzione ti servirà per trattare il materiale di base per lo stoppino. Un trattamento con il borace può rendere la luce delle candele più viva e duratura e ridurre la quantità di cenere e di fumo prodotti mentre la candela brucia.
    • Mantieni questa sostanza lontano dai bambini e dagli animali, in quanto può avere un effetto tossico se ingerita o inalata.
  3. 3
    Imbevi lo spago nella soluzione. Prendi un pezzetto di spago da macellaio e immergilo nella soluzione di borace, lasciandovelo per 24 ore.
    • Assicurati che la lunghezza dello spago sia superiore all'altezza del contenitore che hai intenzione di usare per la tua candela. Se non sai ancora quale sarà l'altezza, puoi usare fino a 30,5 cm di spago e tagliarlo in seguito.
    • Lo spago da macellaio è un ottimo materiale di base per gli stoppini, anche se praticamente qualsiasi filo di cotone spesso può essere adatto al caso. Puoi usare filo da ricamo, pezzetti di panno di cotone arrotolati o un laccio da scarpe pulito da cui hai rimosso l'estremità in plastica.[3]
    • Se imbevi lo spago per 24 ore, otterrai un risultato migliore. Tecnicamente, lo potresti rimuovere dalla soluzione dopo 20 minuti, ma il risultato non sarà lo stesso.
  4. 4
    Asciugalo. Rimuovilo dalla soluzione utilizzando una pinzetta, dopodiché appendilo e lascialo asciugare per due o tre giorni.
    • Lo spago deve essere completamente asciutto prima di procedere oltre.
    • Usa una molletta da bucato (o di altro tipo) per appenderlo in un luogo fresco e asciutto, posizionandolo al di sopra di un foglio di alluminio per catturare eventuali gocce.
  5. 5
    Sciogli la cera. Rompi a pezzetti da 60 a 125 ml di cera per candele e scioglila in una pentola per bagnomaria.
    • Se non hai una pentola adatta, puoi usare un barattolo di latta pulito e una piccola pentola.
      • Scalda un po' d'acqua (tra 2,5 e 5 cm) in una pentola, lasciandola sobbollire senza che raggiunga una completa ebollizione.
      • Sistema la lattina nell'acqua bollente e aspetta un altro minuto che si scaldi prima di aggiungere la cera.
    • La cera sciolta può provocare gravi scottature, pertanto è consigliabile maneggiarla con cura durante tutto il procedimento.
  6. 6
    Immergi con cautela lo spago pretrattato con il borace nella cera sciolta, ricoprendone quanta più superficie possibile.
    • In teoria potresti usare direttamente lo spago sottoposto a trattamento con il borace senza bisogno di bagnarlo nella cera sciolta. Tuttavia, la cera lo renderà più resistente e più facile da maneggiare e contribuirà a far sì che l'estremità prenda fuoco più facilmente.
  7. 7
    Asciugalo. Appendilo come precedentemente descritto e lascialo asciugare finché la cera non si solidifica, ovvero per alcuni minuti.
    • Come prima, posiziona un foglio di alluminio al di sotto dello spago, in modo da raccogliere eventuali gocce.
  8. 8
    Ripeti l'operazione. Imbevilo e lascialo asciugare ancora un paio di volte così da formare uno strato spesso di cera.
    • L'ideale sarebbe che lo spago risultasse rigido, pur mantenendo una certa flessibilità.
    • Nel caso in cui non avessi abbastanza cera per immergere nuovamente lo stoppino, puoi adagiarlo su un foglio di alluminio e versarci delicatamente sopra il resto della cera. Dopodiché lascialo asciugare sul foglio, invece di appenderlo nuovamente.
  9. 9
    Usa lo stoppino come preferisci. Una volta asciutto, è pronto per essere inserito all'interno di una candela.

2
Stoppini di Legno[4]

  1. 1
    Taglia dei bastoncini di legno di balsa. Usa delle forbici per tagliarli di una lunghezza superiore di 2,5 cm all'altezza del contenitore che intendi usare per la candela.
    • Usa le classiche strisce di balsa che puoi trovare presso un qualsiasi negozio di artigianato. Dovrebbero essere di una larghezza compresa tra 1,25 e 3,75 cm.
    • Se non sai ancora quale contenitore userai né la larghezza della futura candela, tagliale di una lunghezza variabile tra 15,25 e 30,5 cm. Successivamente potrai tagliare via l'eventuale parte in eccesso, pertanto non preoccuparti di abbondare.
  2. 2
    Imbevi il legno di balsa nell'olio d'oliva. Sistema il bastoncino in un piatto piano e versaci sopra dell'olio d'oliva a temperatura ambiente in quantità sufficiente a ricoprirlo completamente.
    • Nonostante il legno sia di per sé infiammabile, ricoprirlo di olio d'oliva gli consentirà di prendere fuoco più velocemente e in modo uniforme. Questo tipo d'olio brucia in modo omogeneo e rappresenta pertanto un'ottima scelta per le candele.
    • Lascia che il legno si imbeva di olio per almeno 20 minuti. Se lo desideri, puoi attendere per un'ora, in modo che il legno assorba più olio e bruci con una fiamma ancora più intensa.
  3. 3
    Asciugali dall'olio. Rimuovi il bastoncino e usa degli asciugamani di carta puliti per assorbire l'olio in eccesso.
    • Invece di strofinare il bastoncino, puoi appoggiarlo su un piatto coperto di carta assorbente e lasciarlo asciugare per alcuni minuti.
    • Alla fine il bastoncino dovrebbe essere umido e oleoso al tatto, ma non dovrebbe lasciare nessuna traccia d'olio sulle mani quando lo usi.
  4. 4
    Attacca una graffetta per stoppino alla base del bastoncino. Aprine una e spingi con delicatezza un'estremità del bastoncino all'interno del foro.
    • Spingilo il più a fondo possibile all'interno della graffetta: servirà a mantenerlo fermo durante la realizzazione della candela.
  5. 5
    Utilizza lo stoppino come desideri. Da questo momento è pronto per essere usato per creare una candela.
    • I bastoncini di balsa trattati sono facili da usare e bruciano bene. Utilizzarli al posto degli stoppini di cotone produrrà una fragranza di legno e un piacevole crepitio mentre la candela brucia.

3
Stoppini Mobili[5]

  1. 1
    Sciogli la cera in una pentola per bagnomaria. Fai a pezzetti una quantità di cera o paraffina compresa tra 60 e 125 ml e sistemala nella parte superiore della pentola, dopodiché scalda la cera finché non si scioglie.
    • Puoi usare della cera nuova o pezzi riciclati da vecchie candele. Rompila a pezzetti, in modo che si sciolga più velocemente.
    • Se non possiedi una pentola per bagnomaria, sistema una latta di ferro o una ciotola di alluminio all'interno di una pentola resistente riempita di una quantità d'acqua variabile da 2,5 a 5 cm. L'acqua dovrebbe trovarsi soltanto all'interno della pentola, non del contenitore di latta.
    • Fai sobbollire l'acqua, ma non portarla a una completa ebollizione. Mentre la cera si scioglie, prosegui con il passaggio successivo.
  2. 2
    Arrotola una delle estremità di uno scovolino per pipa di puro cotone attorno a una penna o matita. Quando hai completato il giro e leggermente sormontato il primo strato, arrotolalo all'insù in modo che sia perpendicolare alla penna.
    • Dopo averlo così arrotolato, rimuovi la penna.
    • È fortemente raccomandato l'uso di scovolini in puro cotone: quelli composti da fibre sintetiche potrebbero non bruciare altrettanto bene o in modo sicuro.
  3. 3
    Accorcialo. Usa una pinza per taglio diagonale per accorciare l'estremità più lunga dello scovolino. La lunghezza finale dello stoppino - al di sopra della sua base circolare - deve essere soltanto di 1,25 cm circa.
    • Dopo averlo tagliato, usa una pinza per piegare delicatamente la parte verticale dello stoppino verso il centro della base. Questa parte deve rimanere verticale, ma deve essere correttamente bilanciata.
    • Nel caso in cui sia troppo pesante o sbilanciata, la distribuzione del peso non sarebbe omogenea e lo stoppino potrebbe cadere, invece di rimanere verticale.
  4. 4
    Immergi lo stoppino nella cera sciolta. Afferralo con un paio di pinzette lunghe e immergilo delicatamente, lasciandolo in ammollo per alcuni secondi.
    • Agisci con cautela. La cera sciolta può provocare gravi ustioni, nel caso in cui te ne versassi addosso alcune gocce.
    • Assicurati che lo stoppino sia completamente immerso nella cera. Non lasciare la presa delle pinzette, altrimenti diventerebbe difficile ripescarlo.
  5. 5
    Asciugalo. Rimuovilo dalla cera, appoggialo su un foglio di alluminio e aspetta alcuni minuti che la cera si asciughi e si solidifichi.
    • Appoggialo sulla sua base circolare mentre si asciuga.
    • Lo stoppino è pronto quando lo strato di cera risulta duro si è raffreddato abbastanza da poterlo maneggiare.
  6. 6
    Ripeti il procedimento a piacimento. Ripeti l'operazione di immersione e asciugatura fino a tre volte, lasciando che la cera si indurisca tra uno strato e l'altro.
    • È necessario che si formi uno strato spesso e consistente di cera all'esterno dello stoppino, in quanto gli consentirà di prendere fuoco più velocemente e di bruciare più a lungo.
  7. 7
    Usa lo stoppino come preferisci. Quando si è completamente asciugato dopo l'ultimo strato di cera, è pronto per essere utilizzato in una candela.
    • Quando lo accenderai, la fiamma diffonderà calore attraverso tutto lo stoppino e verso la candela sottostante, la quale inizierà a sciogliersi, lasciandolo alla fine galleggiare al di sopra dello strato liquido.

Cose che ti Serviranno

Stoppini Trattati con il Borace

  • Acqua
  • Bollitore
  • Sale da cucina
  • Borace
  • Pinzette
  • Spago di cotone
  • Mollette da bucato o di altro tipo
  • Foglio di alluminio
  • Pentola per bagnomaria
  • Cera per candele

Stoppini di Legno

  • Strisce sottili di legno di balsa, di una larghezza compresa tra 1,25 e 3,75 cm
  • Forbici
  • Un contenitore poco profondo
  • Olio di oliva
  • Asciugamani di carta
  • Graffetta di metallo per stoppini

Stoppini Mobili

  • Scovolino per pipa di puro cotone
  • Matita o penna
  • Pinzette
  • Pinza per taglio diagonale
  • Pinza comune
  • Cera per candele o paraffina
  • Pentola per bagnomaria
  • Foglio di alluminio

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Fai da Te

In altre lingue:

English: Make Candle Wicks, Español: hacer mechas para velas, Français: fabriquer des mèches à bougie, Bahasa Indonesia: Membuat Sumbu Lilin

Questa pagina è stata letta 696 volte.

Hai trovato utile questo articolo?