Come Scegliere un Servizio di Web Hosting

Una delle decisioni più cruciali che farai per il tuo sito sarà di selezionare il tuo host web. È essenziale scegliere il giusto host: tutto il tuo duro lavoro potrebbe andare sprecato o, peggio ancora, perso.


Come si fa a scegliere nella pletora di web host attualmente disponibili? Si terranno i tuoi file per ricattarti quando deciderai di venirtene via? Potrai avere il pieno controllo del tuo account in ogni momento?


Con tutte le aziende di hosting disponibili, come puoi essere certo di sceglierne una tra le più affidabili? Qui ci sono alcune indicazioni che dovrebbero esserti d’aiuto per orientarti nella giusta direzione e vivere il tuo progetto web in tranquillità:

Passaggi

  1. 1
    Prima di scegliere un host web, in primo luogo è meglio capire ciò che vuoi. Ne vuoi uno amatoriale, solo per poter giocare con amici e parenti, oppure ti serve per il tuo business locale o per creare un modo di fare soldi online? Un hosting gratuito andrà bene per giocare, ma avrai bisogno di una soluzione dotata di maggiore solidità se ti serve per un lavoro o per fare soldi online.
  2. 2
    Se non conosci la programmazione o non sai come si fa un sito web, questo host ti offre un sistema facile per crearne uno? Quasi tutti, attualmente, hanno un tool specifico. Sappi, però, che la maggior parte di questi sistemi forniti dalle aziende di hosting sono proprietari. Spesso funzionano solo sui server di quella specifica società. Se fosse così, il tuo sito non potrà essere spostato a un altro host senza doverlo ricostruire da zero. Tieni conto inoltre che molti hosting offrono degli strumenti detti "site builder", che sono tool visuali che facilitano la creazione delle pagine, ma che sono spesso limitati nell'uso.
  3. 3
    Se non hai alcuna esperienza precedente e prevedi solo un piccolo sito web, chiediti: hanno cPanel, ispCP o ISPConfig con un sistema che ti consente di impostare il tuo blog o forum in pochi click? cPanel, ispCP o ISPConfig, come altri, sono solo dei sistemi che consentono agli utenti di accedere ai file e al sito web senza saper utilizzare il protocollo FTP, specifico per il trasferimento dei file. Molti trovano utile questa risorsa, ma devi essere consapevole che servirà solo per siti di piccole dimensioni, non per quelli di medie o grandi imprese, a causa della difficoltà di aggiornamento.
  4. 4
    Se non sai nulla sulla creazione di un sito, l’host prescelto t’insegnerà quello che devi sapere per farti trovare il sito e raggiungere l'obiettivo che ti sei prefissato con la tua presenza sul web? Il più delle volte non è compito dell'hosting fare questo genere di attività, visto che offrono semplicemente un servizio che bisogna saper usare al meglio.
  5. 5
    Procurati l’email con il nome di dominio del tuo sito web. È meglio scegliere un host che fornisca autorisponditori, cassette postali per le email in arrivo, alias per email e simili in quantità illimitata. Questi servizi sono necessari per rimanere in contatto con i visitatori, che sono potenziali clienti e, naturalmente, con i clienti già acquisiti, nella speranza di ulteriori vendite. Utilizzando tuo_nome@nome_tuo_sito.com assumerai anche un tono più professionale e ufficiale.
  6. 6
    Studia il metodo di caricamento dei file. Usare uno strumento online per la gestione dei file prende molto tempo durante il trasferimento di grandi quantità di dati. Il protocollo FTP fornisce maggiore flessibilità nella manutenzione del tuo sito web, ed è quello utilizzato di più perchè è veloce e sicuro. Ai non esperti, conviene sempre cercare un host che fornisca anche un buon programma gestionale online. Per caricare i file via FTP usa [FileZilla https://filezilla-project.org/], ad esempio.
  7. 7
    Tieni traccia dei progressi del tuo sito web mediante i registri di log. Se sei un imprenditore serio, devi prestare loro molta attenzione, soprattutto a quelli relativi alle statistiche di accesso al sito. Tutti i buoni host ti forniranno la possibilità di accedere ai log del tuo sito web e scaricarli.
  8. 8
    Fai spazio alla crescita scegliendo un’adeguata capacità di hosting. Se il tuo sito crescesse più del consentito, la quantità di spazio che un buon host fornisce sarebbe un problema. Ma non comprare più spazio del necessario. Un comune trucco di marketing di alcune società di hosting è fare pubblicità a enormi «pacchetti» di 25 Gbyte o anche di più. La verità è che la stragrande maggioranza dei siti web non userà mai più dell’1% di quello spazio. È solo un’esagerazione. Spostare host può implicare molte difficoltà. Evita questi problemi facendo una piccola previsione e pianificazione. Naturalmente, se stai progettando un sito semplice, 5 GB sarebbero ovviamente molto più che sufficienti, visto che un sito web, di media, non occupa neppure 50 MB.
  9. 9
    Testa la velocità di rete di un host fino al tuo percorso cliccando su Start > Esegui > scrivendo “Prompt” o "Comandi" e poi digitando "ping nomedominiohost.com"; aspetta che finisca e cerca il valore medio di ping. Più basso è il numero, meglio è: ci saranno maggiori probabilità che il tuo sito venga caricato più velocemente. Sarebbe accettabile un qualsiasi numero con una media intorno a 80. Un valore superiore a 100 sarebbe pessimo, tranne il caso, naturalmente, di un host basato in un altro paese.
  10. 10
    Cerca un buon servizio clienti con un sacco di pagine di aiuto e FAQ: un supporto telefonico, preferibilmente gratuito, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, con risposte via email o chat a 24 - 48 ore è di vitale importanza. Evita gli host il cui servizio clienti è reputato di scarsa qualità. Controlla il loro tempo medio di risposta e la loro vera garanzia sul tempo di funzionamento. Di solito, inoltre, i servizi low-cost non sono qualitativamente molto alti come assistenza, ed alcuni non rispondono affatto alle tue richieste. Segui i suggerimenti qui sotto.
  11. 11
    Abilita delle funzionalità interattive con accesso alla tua directory cgi-bin. Questa è la directory da cui vengono effettuati gli script. Gli script CGI sono la spina dorsale di tutte le funzionalità del web. Ogni volta che compili un modulo, acquisti un prodotto, usi un forum o ti impegni in una conversazione all’interno di una chat room, stai eseguendo uno script di un tipo o un altro. Questa caratteristica è molto importante se vuoi il tuo sito web sia in qualche modo interattivo.
  12. 12
    Fai transazioni tramite un server sicuro con il protocollo https:// perché i tuoi potenziali clienti se lo aspettano. La sicurezza è di fondamentale importanza per il cliente. I visitatori che si preoccupano della mancanza di sicurezza per la loro carta di credito non diventeranno mai dei clienti. Questo è importante solo se hai intenzione di costruire un sito di e-commerce. Chi preferisce non affrontare le spese e gli aspetti tecnici inerenti l’uso del protocollo https (conosciuto come SSL certificato) può utilizzare un gateway di pagamento, come PayPal o Google Checkout. Entrambi forniscono pagine sicure senza che tu debba possedere delle competenze tecniche. Molti carrelli della spesa hanno questi gateway già configurati nel pannello di controllo.
  13. 13
    Cerca di capire quale tipo di hosting stai acquistando. La maggior parte dei siti web di piccole e medie dimensioni (fino a poche migliaia di visitatori al giorno) si adattano bene all’economico "hosting condiviso". Confronta le specifiche di vari host, cercando la RAM disponibile (almeno un minimo di 512, ma alcuni giga è meglio) e la velocità del processore. I siti web grandi e molto attivi con più di 10 GB di file e decine di migliaia di visitatori al giorno meritano un "hosting dedicato": significa che sono l'unico sito web presente sul server.
  14. 14
    Cerca di conoscere la differenza tra un server Windows e uno Linux. Questi ultimi sono generalmente meno costosi da acquistare e gestire, più stabili e più sicuri di un server Windows. Per i server Linux ci sono molte più applicazioni gratuite open source (shopping cart, forum, blog, ecc.).

Consigli

  • I nomi di dominio più popolari sono già stati presi. Prima di acquistare il servizio di hosting, sarebbe saggio usare uno strumento che individua i domini disponibili per aiutarti a trovare un nome di dominio.
  • Testa il supporto di un host chiamandolo al telefono, prima di fare l’abbonamento. Sarai sorpreso di quanti padroni di casa con un numero verde gratuito non rispondono mai al telefono o hanno tempi di attesa lunghissimi. Assicurati di chiamare il dipartimento tecnico o di supporto ai clienti. Non è insolito per un host web avere tempi di risposta incredibilmente brevi per il suo reparto vendite, ma tempi di risposta scadenti per il suo servizio tecnico o per l’assistenza clienti.
  • Più economico è il piano e più spazio / banda è incluso, più siti l’host dovrà compattare in ogni server per recuperare i soldi. Non acquistare un piano di host basandoti sulle loro proposte! Acquistalo basandoti sulle raccomandazioni e sull’esperienza!
  • Osserva attentamente com’è definita la tua garanzia e se il tuo host la rispetterà. La maggior parte delle garanzie sono ripartite in proporzione e spesso sono inutili.
  • Scopri la legittimità della società di web hosting facendo un WHOIS sul suo nome di dominio. Cerca anche la data di creazione del nome di dominio. Se il nome di dominio è stato creato meno di un anno fa, è piuttosto rischioso aderire a tale società di hosting.
  • Utilizzando il nome dell'azienda, cerca delle recensioni attendibili su Google. Se è sul mercato da circa un anno, dovresti trovare molte recensioni attendibili di persone che usano quell’hosting. Il forum della società di hosting è un altro buon posto per controllare, ma devi stare attento, perché possono eliminare i messaggi negativi e bannare l'utente.
  • Ci sono molti siti web che fanno confronti tra i diversi servizi di hosting. Questi possono venirti utili se non vuoi spendere del tempo a fare da solo questi confronti.

Avvertenze

  • Sii diffidente degli host che includono un nome di dominio gratuito con il loro pacchetto di hosting, se non sei sicuro che metteranno le tue informazioni nel WHOIS. Il proprietario è chiunque metta le proprie informazioni sul WHOIS, non chi ha pagato per il dominio.
  • Stai attento all’host con un tasso annuale più competitivo, ma che ti costringe a pagare un anno in anticipo. Se hai pagato annualmente e sei insoddisfatto del suo servizio, hai meno possibilità di cambiare. È sempre meglio pagare solo mensilmente!
  • Le società di hosting che offrono il trasferimento di dati e spazio illimitato su disco per gli account di hosting condivisi limiteranno la quantità di memoria (RAM) e processore (CPU) che puoi utilizzare. Se non riesci a ottenere una valutazione di massima sulla quantità di memoria o CPU a cui hai diritto, devi essere preparato a spiacevoli sorprese.
  • Cerca un host con una garanzia di operatività (uptime) del 99,9%. Nessuna società di hosting può garantire il 100% di uptime. Occhio a chi lo afferma, perché mente. Leggi i termini della garanzia dell’operatività per scoprire quali tipi di inattività non sono inclusi nella garanzia. La maggior parte delle compagnie di hosting esclude la manutenzione e altri elementi, la qual cosa rende meno significativo il 99,9% di uptime.
  • Accertati di controllare l'età del dominio dell'azienda e cerca le valutazioni su di loro. Evita di metterti con una nuova società priva di reputazione, anche se la loro offerta è allettante.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Internet

In altre lingue:

English: Choose a Web Host, Español: escoger un servicio de hosting, Português: Escolher um Web Host, Русский: выбрать веб–хостинг, Deutsch: Den passenden Webhoster finden, Français: choisir un service d'hébergement web, Bahasa Indonesia: Memilih Web Host

Questa pagina è stata letta 2 738 volte.

Hai trovato utile questo articolo?