Come Scegliere uno Psicologo

Scegliere uno psicologo può essere difficile. Di solito i momenti in cui ci sentiamo al meglio, al massimo della nostra intelligenza e perspicacia, non saranno quelli in cui sentiremo il bisogno di ricevere un consulto psicologico. E quando non ci sentiamo al meglio può essere frustrante mettersi a passare al setaccio nomi e stili terapeutici per cercare qualcuno che sia comprensivo, esperto e in possesso di una vasta gamma di competenze. La procedura che segue dovrebbe agevolare questo processo e rendere più affidabili i risultati.

Passaggi

  1. 1
    Stabilisci qual è la parte del tuo problema in cui uno psicologo può aiutarti e scrivine un breve riassunto (due o tre frasi). Utilizza le voci Cosa può fare uno psicologo e Cosa non può fare uno psicologo nella sezione dei Consigli in basso.
  2. 2
    Ottieni dei nomi di psicologi da fonti di cui ti fidi. Può trattarsi di membri della famiglia o amici, insegnanti, consiglieri scolastici, il tuo medico di famiglia, il tuo pastore o rabbino e qualunque altra persona di cui stimi l'opinione. Utilizza anche gli elenchi di riferimento online, visto che internet è ricca di risorse, spesso dotate di informazioni su come lavora ogni psicologo, quali sono le sue tariffe ecc.
  3. 3
    Chiama ognuno degli psicologi suggeriti. Poni molte domande e prendi appunti. Potresti chiedere allo psicologo informazioni sulla sua formazione o qualunque altra cosa pensi che sarebbe importante conoscere (per esempio, se ha esperienza con persone della tua stessa etnia o del medesimo orientamento sessuale, ecc.). Potresti anche chiedergli come gestisce i conflitti: gli psicologi che sono in grado di aggiustare la rottura nelle relazioni in presenza di un conflitto tendono a ottenere risultati migliori rispetto ai loro colleghi che evitano i conflitti. In sostanza, stai agendo come un datore di lavoro che sta tenendo un colloquio per un'assunzione e stai per stabilire se vuoi assumere questo psicologo come consulente. Tieni presente quest'idea durante ogni chiamata. Presta attenzione a come ti senti quando parli con lo psicologo. Se senti che non è adatto a te, non prendere appuntamento con quella persona, anche se non sei in grado di dare un spiegazione logica del perché non ti senti bene con lei. Fidati delle tue sensazioni.
  4. 4
    Controlla il sito internet dello psicologo alla ricerca di referenze. Cerca di vedere se lo psicologo che ti piace presenta qualche testimonianza di pazienti o clienti che sia collegata con la tua condizione. Se il tuo psicologo non dispone di una pagina che mostra risultati o testimonianze, controlla se altri clienti o pazienti ne abbiano scritta qualcuna su un altro sito internet.
  5. 5
    Prima di prendere una decisione, cerca di chiamare diversi psicologi. Confronta i tuoi risultati con i Consigli e le Avvertenze che trovi in basso. Ti ha richiamato tempestivamente? Ti piace il modo in cui parla con te? Ti senti relativamente a tuo agio parlando con lui/lei di quello che ti sta accadendo? Quando uno psicologo sembra caldo, piacevole, intelligente ed esperto, e non mostra nessuno dei segnali d'allarme che trovi elencati in basso, prendi in considerazione la possibilità di assumere quella persona. Dopo aver sostenuto un colloquio con tutti i possibili psicologi, prenditi un po' di tempo per pensare a quale sia la scelta migliore. Se hai intenzione di utilizzare un'assicurazione, chiama la tua agenzia per assicurarti che lo psicologo che ti piace sia coperto, o se quello psicologo ti rilascerà una dichiarazione per un "trattamento non coperto da assicurazione".
  6. 6
    Controlla quali sono i requisiti relativi all'autorizzazione richiesti nella tua zona. Paesi differenti richiedono che, per poter esercitare, gli psicologi dispongano di differenti licenze e certificati, e dovrai quindi controllare se il tuo psicologo è in possesso dell'autorizzazione idonea per la tua zona.
    • Il possesso di un'autorizzazione valida per esercitare garantisce che lo psicologo ha soddisfatto dettagliate esigenze educative, è aggiornato nella formazione e, nel trattare con i pazienti, è tenuto a rispettare un codice etico e di condotta.
  7. 7
    Pensa al pagamento. Se per la terapia devi pagare spese non rimborsabili, assicurati di poterti permettere le tariffe orarie. Se invece ti appoggi a un'assicurazione medica, assicurati che lo psicologo che stai prendendo in considerazione accetti pagamenti dalla tua compagnia assicurativa. Anche se le questioni finanziarie non dovrebbero guidare né limitare la tua possibilità di ottenere una buona terapia, devi comunque valutare come pagherai lo psicologo (nel caso le tue sedute non siano fornite dalla tua assicurazione o da un sistema di assistenza medica nazionale o locale).
    • Prima di accordarti con un determinato psicologo, documentati bene, per non ritrovarti al punto di partenza se stabilisci che il rapporto non può funzionare dal punto di vista finanziario.
  8. 8
    Ricorda che il tuo psicologo è qualcuno che hai assunto. È importante tener presente che alcuni problemi richiederanno più tempo di altri per essere risolti, e che quindi la durata del trattamento può variare considerevolmente. Ma se, dopo i primi due mesi, ti accorgi che non c'è assolutamente nessun cambiamento nel tuo problema, assumi un altro psicologo.

Consigli

  • Cosa può fare uno psicologo
    • Può essere un ascoltatore comprensivo e fornirti un sostegno.
    • Può aiutarti a sviluppare la tua capacità di superare le difficoltà della vita.
    • Può aiutarti a sviluppare alcune competenze che servono nella vita: una comunicazione più efficace, una migliore capacità di risolvere problemi, un miglior controllo degli impulsi, ecc.
    • Può aiutarti a vedere i tuoi problemi in modi differenti e da una prospettiva diversa.
    • Può aiutarti a comprendere meglio i tuoi comportamenti, pensieri ed emozioni.
    • Può lavorare con te per aiutarti a portare dei cambiamenti al modo in cui funzioni e provi emozioni.
  • Cosa non può fare uno psicologo
    • Non può disfare sentimenti feriti ed eventi dolorosi.
    • Non può cambiare altre persone presenti nella tua vita, e non può nemmeno dirti come tu puoi cambiarle.
    • Non può produrre in te cambiamenti istantanei. Il cambiamento personale richiede un lavoro difficile e impegnativo.

Avvertenze

  • Ecco alcuni segnali di avvertimento a cui prestare attenzione. Uno psicologo che presenta alcuni di questi comportamenti dovrebbe essere guardato con cautela o addirittura completamente evitato.
    • Lo psicologo non sembra essere interessato a lasciarti spiegare il tuo problema; sembra più interessato a svolgere un programma.
    • Lo psicologo adotta un approccio "a taglia unica". Sembra cioè che applichi un "programma rigido" che devono seguire tutti.
    • Lo psicologo pubblicizza o dichiara "guarigioni certe" o "trasformazioni spirituali".
    • Lo psicologo sembra autoritario o aggressivo in un modo che ti fa sentire intimidito o a disagio.
    • Lo psicologo cerca di farti impegnare a partecipare a un determinato numero di sedute, oppure di farti firmare un contratto per un "programma".
    • Lo psicologo dichiara di possedere un qualche nuovo modo di vivere o di guardare alla vita che ti insegnerà.
    • Lo psicologo ha la tendenza a coltivare un "culto della personalità" o a circondare la sua persona o quello che fa di un alone di mistero.
    • Lo psicologo risponde ad alcune delle tue domande con "Non sarai in grado di comprendere cosa riguarda tutto ciò finché non avrai fatto abbastanza progressi".
    • Lo psicologo offre "intuizioni" sul tuo passato che non sembrano quadrare (non sembrano essere vere).
    • Lo psicologo ti fa qualche tipo di avance sessuale.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Choose a Therapist, Español: escoger un terapeuta, Русский: выбрать психотерапевта, Português: Escolher um Terapeuta

Questa pagina è stata letta 4 247 volte.

Hai trovato utile questo articolo?