Come Seminare il Basilico

3 Parti:Partire dai SemiPrendersi Cura del BasilicoRaccogliere e Utilizzare il Basilico

Il basilico ha molte varietà. È facile da coltivare e trasforma piatti ordinari in manicaretti! Il basilico fresco non ha semplicemente un miglior sapore rispetto a quello essiccato, ha anche un gusto veramente "diverso", come se le due versioni non fossero la stessa pianta. Questo articolo ti spiega come coltivarlo e raccoglierlo.

Parte 1
Partire dai Semi

  1. 1
    Scegli il basilico che vuoi coltivare. Ne esistono di varietà differenti, ciascuna con profumi e aromi diversi. Continua a leggere e scegline uno (o più di uno) che ti attrae, in modo da acquistare il tipo giusto di sementi. Ecco qualche idea:
    • Il basilico cannella odora veramente come la spezia, e possiede anche bellissimi fiori profumati.
    • Il basilico limone contiene citrale, un composto aromatico presente anche nel limone… e profuma appunto come il limone.
    • Il basilico viola è spesso coltivato come ornamento, oltre che per il suo profumo e per i suoi fiori.
    • Esistono inoltre delle piante di basilico perenni, come il blu africano (che presenta venature blu sulle foglie) e quello tailandese; altre invece sono varietà annuali e sarà necessario seminarle di volta in volta, ogni anno.
    • Alcuni tipi di basilico, come quello greco, sono molto più difficili da coltivare, ma formano dei piccoli e graziosi cespugli ordinati.
  2. 2
    Fai germogliare i semi al chiuso circa 4-6 settimane prima dell'ultima gelata. Il basilico ha bisogno di calore e sole per crescere bene, quindi si rivela più semplice una germinazione indoor per evitare i rischi del freddo.
    • Se vivi in un clima caldo, puoi iniziare direttamente all'aperto.
    • Per capire quando ci sarà l'ultima gelata, consulta un almanacco o chiedi ai giardinieri della tua zona.
  3. 3
    Prepara i contenitori. Riempi dei contenitori piani (o dei vasi singoli) con una miscela in parti uguali di perlite, vermiculite e torba. Premi il composto leggermente per eliminare le sacche di aria. Inumidisci il terriccio con acqua in modo da preparare un buon ambiente per la germinazione dei semi.
  4. 4
    Pianta i semi. Fai cadere uno o due semi all'interno di ogni contenitore e coprili con un leggero strato di terriccio. Usa della pellicola trasparente per chiudere il contenitore e intrappolare l'umidità. Esponili vicino a una finestra assolata. Due volte al giorno togli la pellicola e spruzza un po' di acqua.
  5. 5
    Ai primi germogli elimina la pellicola di plastica. Continua a innaffiare due volte al giorno e non lasciare mai che il terreno si secchi. Quando le piantine sono alte circa 5 cm, sono pronte per essere trapiantate in un contenitore più grande.

Parte 2
Prendersi Cura del Basilico

  1. 1
    Travasa le piantine. Quando sono cresciute due coppie di foglioline, puoi spostare il basilico in giardino o in vasi più grandi. Questa pianta non tollera il gelo, quindi non svolgere questa operazione troppo presto. È meglio mettere il basilico in un punto dove possa ricevere molto sole e abbia a disposizione un terreno ben drenante.
    • Per piantare il basilico in giardino, pratica dei fori distanziati tra loro di 15 cm. Metti le radici nei buchi e ricoprile con del terriccio fino allo stelo. Tampona per compattare il suolo ed eliminare le sacche d'aria.
    • Se vuoi mettere il basilico in vasi più grandi, assicurati che siano sufficientemente ampi per accogliere le piantine mentre crescono, devono essere distanziate di 15 cm.
  2. 2
    Mantieni il suolo umido, evitando di inzupparlo troppo. Il basilico cresce meglio nei suoli ben drenanti e non dovrebbe rimanere nell'acqua stagnante. Bagna le piantine mature una volta al giorno, al mattino, in modo che l'acqua abbia il tempo di evaporare piuttosto che lasciare le radici in ammollo tutta la notte.
  3. 3
    Togli le gemme. Quando vedi i primi germogli di fiore, toglili insieme alle due coppie di foglie che vi stanno sotto. La fioritura genera un ormone che cambia e riduce l'aroma del basilico oltre alla quantità di foglie. Questa "potatura" deve essere eseguita soprattutto quando c'è molto sole. Se lasci che i fiori crescano, la pianta diventerà sottile e le foglie non saranno ricche di sapore.
  4. 4
    Stai attento alle muffe e ai parassiti. Il basilico è una delizia per il coleottero giapponese; il modo migliore per controllare questo insetto è di toglierlo manualmente dalle piante. Se il basilico mostra della muffa, probabilmente non riceve sufficiente luce solare, oppure le piantine sono troppo addossate tra loro. Estirpa le piante più piccole per lasciare che le più forti abbiano maggior spazio.

Parte 3
Raccogliere e Utilizzare il Basilico

  1. 1
    Raccogli e pota. Quando la pianta è matura, togli le coppie di foglioline sulla parte apicale, se lo stelo ha raggiunto un'altezza ragionevole. Se guardi da vicino, alla base di ogni foglia ci sono delle altre foglioline piccole che crescono verso l'esterno, se lo stelo è stato tagliato. Taglia in modo netto vicino a queste foglie senza danneggiarle.
    • Questa operazione incoraggia la pianta a focalizzare le energie nella crescita di uno stelo e foglie robuste. Inoltre, permette al basilico di formare un "cespuglio".
    • Non staccare la parte inferiore dello stelo, altrimenti la pianta crescerà alta ed esile. Vuoi che il basilico sia un cespuglietto, quindi pota dall'alto.
  2. 2
    Gusta il basilico fresco. Risciacqua le foglie e prepara un pesto o un'insalata caprese con pomodoro e mozzarella.
  3. 3
    Conserva l'eccedenza in frigorifero. Probabilmente avrai più basilico di quanto puoi consumarne fresco, quindi organizzati per conservarlo. Lava le foglie, asciugale accuratamente e avvolgile nella carta da cucina. Mettile in contenitori ermetici per alimenti e poi in frigorifero.
  4. 4
    Congelalo. Congelare le foglie intere non è una buona tecnica, ma se prima le triti puoi tenerle nel freezer per mesi. Mettile nel frullatore con un po' di acqua. Forma una purea liscia e omogenea che verserai in un sacchetto per congelatore. Metti in freezer fino al momento di usarlo.

Consigli

  • Se i germogli appaiono alti e sottili, probabilmente non stanno ricevendo abbastanza luce.
  • Nella semina in pieno campo, assicurati di mantenere umida la superficie del terreno. Le regole generali sull'irrigazione si concentrano sull'umidità in profondità, ma i semi non possiedono radici e possono soffrire per un esposizione al sole anche di poche ore.
  • Il basilico può essere seminato in pieno campo. Nel caso in cui tu non abbia molta pazienza, potrai scegliere una delle varietà a crescita più veloce, come il basilico limone. D'altra parte, tutte le varietà hanno una velocità di crescita tale per cui possono giungere a produzione anche senza una partenza a razzo.
  • Bagna le piantine con dolcezza, due volte al giorno e con acqua tiepida non appena si saranno rinforzate.
  • Se piantato in associazione, il basilico migliora il gusto di pomodori e peperoni; inoltre, agisce come repellente per vermi e afidi.

Avvertenze

  • Quando innaffi il basilico, evita di bagnare anche le foglie, a meno che tu non stia facendo una concimazione fogliare, perché potrebbe bruciarsi.
  • Nello spostare le piantine dall'interno all'orto, assicurati di farlo gradualmente verso la luce, evitando shock da sovraesposizione.
  • Non trascurare la possibilità di scegliere tra una delle tante varietà, cercando la più divertente o utile per te.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Il Tuo Orto

In altre lingue:

English: Grow Basil, Español: cultivar albahaca, Deutsch: Basilikum anbauen, Nederlands: Basilicum kweken, Français: faire pousser du basilic, Português: Cultivar Manjericão, Русский: вырастить базилик, 中文: 种植罗勒, Bahasa Indonesia: Menanam Kemangi, Čeština: Jak pěstovat bazalku, العربية: زراعة الريحان

Questa pagina è stata letta 72 621 volte.

Hai trovato utile questo articolo?