Come Sviluppare la Propria Autostima

4 Parti:Riconoscere la tua AutostimaPrenderti Più Cura di TeAdottare uno Stile di Vita Più PositivoNon Inseguire la Perfezione

La nostra autostima si forma durante la gioventù. Con il tempo, l'essere costantemente criticati da famiglia, amici e società tende a privarci lentamente del valore che diamo a noi stessi; di conseguenza, avendo una scarsa autostima, ci svestiamo della nostra fiducia in noi stessi e diventiamo incapaci di prendere anche le più piccole decisioni. Non è detto però che queste nostre sensazioni negative debbano essere permanenti: a tal fine possiamo imparare a migliorare la nostra autostima per riuscire a sentirci più sicuri e compiere i passi necessari a garantirci una vita migliore e più felice. Prosegui nella lettura per saperne di più!

Parte 1
Riconoscere la tua Autostima

  1. 1
    Impara a conoscere l'autostima. L'autostima, o il valore che diamo a noi stessi, rappresenta un aspetto molto importante del nostro benessere emozionale. Avere un'autostima elevata significa saperci amare e accettare per ciò che siamo, sentendoci generalmente soddisfatti di noi stessi. Al contrario, avere una scarsa autostima significa non essere contenti delle nostre peculiarità.
    • Il Centre for Clinical Interventions australiano, per esempio, descrive coloro che hanno una bassa autostima come persone con "credenze negative radicate relative a se stessi e al tipo di persona che sono. Tali credenze vengono spesso ritenute delle verità concrete imprescindibili dalla loro identità".[1]
    • I problemi relativi a una scarsa autostima possono protrarsi nel corso di una vita intera e causare problematiche anche gravi, come l'essere vittima di un rapporto di abuso, il sentirsi costantemente a disagio o l'avere un timore del fallimento tale da impedire anche ogni minimo tentativo di migliorare la propria vita.[2]
  2. 2
    Valuta la tua autostima. Riconoscere di avere una bassa autostima è il primo passo da compiere per riuscire a migliorare e a dominare tale inclinazione mentale.[3] Se hai dei pensieri negativi riguardo a te stesso, forse hai uno scarso livello di autostima. Tali pensieri sfavorevoli potrebbero riguardare un unico tratto della tua persona, ad esempio il peso o l'aspetto fisico, o includere molteplici aree della tua vita, sia personale che lavorativa.
    • Se la tua voce interiore o i pensieri che rivolgi a te stesso sono perlopiù critici e negativi, probabilmente hai una bassa autostima.[4]
    • Se la tua voce interiore tende invece a essere positiva e rassicurante, è probabile che tu abbia una buona autostima.[5]
  3. 3
    Ascolta la tua voce interiore. Quando hai dei pensieri relativi alla tua persona, impegnati a riconoscere se sono positivi o negativi. Se fai fatica a determinarlo o a notare eventuali schemi ricorrenti, prova a metterli per iscritto per diversi giorni o per un'intera settimana. Rileggendoli sarà più facile evidenziare le tue attitudini.
    • Spesso la voce interiore di una persona con scarsa autostima si manifesta sotto forma di un brontolone, un generalista, un catastrofico, uno in grado di leggere nel pensiero o uno che non può fare a meno di paragonare qualsiasi cosa a qualcos'altro. Ognuna di queste figure non fa che emettere insulti o presumere il peggio relativamente alla percezione di sé da parte altrui.
    • Zittire quella voce interiore negativa è il primo passo da compiere per riuscire a sviluppare la tua fiducia in te stesso. Sostituirla con pensieri più positivi sarà il passaggio successivo.
    • Per esempio, la tua voce interiore potrebbe dire: "Non ho ottenuto il lavoro per cui mi ero candidato, sono una persona inutile e rimarrò per sempre disoccupato". Sostituisci questa credenza con un pensiero più positivo: "Sono dispiaciuto di non aver ottenuto quel lavoro, ma mi sono impegnato duramente e sicuramente troverò l'impiego giusto per me, devo solo continuare a cercare".
  4. 4
    Scopri quale sia la fonte della tua scarsa autostima.[6] A nessuno capita di ereditarla dalla nascita: generalmente una bassa autostima deriva da un'infanzia in cui i bisogni primari non sono stati soddisfatti, le opinioni ricevute sono state solo negative o si è stati vittima di un grave evento avverso. Conoscere la fonte dei tuoi problemi di autostima può aiutarti a superarli.
    • Se analizzando la tua voce interiore noti degli schemi particolari, prova a ripercorrere le tue emozioni a ritroso per riuscire a tornare ai primi ricordi che li riguardano.
    • Se, per esempio, la tua negatività è rivolta al tuo peso o al tuo aspetto fisico, cerca di ricordarti il primo episodio in cui hai iniziato a sentirti a disagio per i tuoi chili di troppo: forse la causa potrebbe concernere un particolare commento o un gruppo di commenti.
  5. 5
    Poniti un obiettivo per riuscire a migliorare la tua autostima. Per riuscire a svilupparla devi imparare a trasformare la tua voce interiore da critica e negativa a incoraggiante e positiva. In pratica devi prendere la decisione di riformulare favorevolmente ogni pensiero che ti riguarda. Inizia col porti l'obiettivo di essere più positivo verso te stesso, così facendo riuscirai a compiere il primo passo lungo il cammino che ti porterà a potenziare la fiducia che hai in te.
    • Per esempio, il tuo obiettivo potrebbe essere il seguente: "Sarò più positivo nei miei confronti e mi rivolgerò a me stesso come farei con un amico e non con un nemico".

Parte 2
Prenderti Più Cura di Te

  1. 1
    Elenca i tuoi lati positivi. Concentrati sulle cose che ami di te per ricordarti che non esistono solo quegli aspetti ai quali la tua perfida voce interiore dedica costanti pensieri negativi. Congratulati con te stesso per le tue conquiste senza autolimitarti.[7]
    • Le persone con un'autostima elevata sono in grado di accettare le proprie qualità pur sapendo di non essere perfette.[8]
    • Attacca la tua lista in un luogo ben visibile, per esempio lo specchio del bagno, e ripercorrila ogni giorno con lo sguardo. Mano a mano che imparerai a diventare più positivo sarai in grado di aggiungervi altre voci.
  2. 2
    Crea un diario della positività. Annota i tuoi traguardi, i complimenti che ricevi e i pensieri positivi che hai verso te stesso. Quelli critici potrebbero non scomparire del tutto, ciò nonostante concentrandoti maggiormente sui pensieri positivi sarai in grado di migliorare la tua autostima generale.[9]
    • Un diario è uno strumento potente che ti consente di monitorare il tuo dialogo interiore e di accrescere il valore che dai a te stesso.[10]
    • Usa il tuo diario della positività per creare un'efficace opposizione ai pensieri negativi ricorrenti. Se, per esempio, tendi a denigrarti per non avere il coraggio di parlare francamente di un argomento, annota nelle tue pagine tutte quelle occasioni in cui riesci a superare te stesso e a essere completamente sincero.
  3. 3
    Usa il diario per porti degli obiettivi. Puoi stabilire dei traguardi che ti consentano di migliorarti in ogni area della tua vita, ricordandoti però di non pretendere la perfezione. Assicurati che i tuoi obiettivi siano chiari e specifici, e consenti dello "spazio di manovra" per le imperfezioni.
    • Per esempio, anziché dire "Mi opporrò sempre alle persone che propagandano sentimenti di discriminazione e odio", poniti un obiettivo differente come "Farò del mio meglio per contrastare con calma le idee di coloro che propagandano sentimenti di discriminazione e odio".
    • Anziché stabilire "Non mangerò mai più neanche un dolce e perderò 15 chili", datti per esempio il seguente obiettivo: "Mi impegnerò per avere uno stile di vita più sano, compiere delle scelte alimentari migliori e fare più esercizio fisico".
  4. 4
    Perdonati per essere imperfetto. Ricordati che anche tu, come chiunque altro, sei un essere umano. Per avere buona autostima non è affatto necessario raggiungere la perfezione.[11] Riuscendo ad accettarti per come sei, seppur sapendo di doverti migliorare in alcuni aspetti, acquisirai maggior fiducia in te stesso.
    • Crea un tuo mantra per te stesso, per esempio: "Va tutto bene, sono comunque una persona meravigliosa".
    • Se, per esempio, hai perso le staffe con i tuoi figli e li hai sgridati mentre giocavano nel parco, puoi dire a te stessa: "Non sono perfetta, e mi impegnerò a tenere le mie emozioni sotto controllo. Chiederò scusa ai miei bambini per aver urlato e spiegherò loro perché mi sono arrabbiata. Va tutto bene, sono comunque una mamma fantastica".
  5. 5
    Chiedi aiuto a un terapista. Se pensi di non essere in grado di accrescere la tua autostima da solo, o se ti senti molto turbato nell'esplorare le radici della tua mancanza di fiducia in te stesso, puoi avvalerti del supporto di un terapista. Un professionista potrà aiutarti a identificare e a gestire le radici dei tuoi problemi di autostima.[12]
    • La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è un trattamento atto ad affrontare i pensieri negativi automatici rivolti a te stesso ed è in grado di insegnarti a gestire le emozioni in modo sano.[13]
    • Per coloro che soffrono di disturbi e complessi più gravi connessi all'autostima, la terapia psicodinamica consente di eseguire un lavoro più profondo e si occupa con maggior efficacia delle radici del problema.[14]
  6. 6
    Dedicati alla beneficenza. Contribuire a una causa esterna ai propri bisogni consente a molti di sentirsi meglio con loro stessi. Offrirti volontario in un'organizzazione caritatevole aiuterà sia te stesso che le persone che ricevono il tuo sostegno – soluzione vantaggiosa per entrambi.[15]
    • Scegli un'organizzazione caritatevole che si occupi di una causa che hai a cuore.
    • Offriti volontario insieme a uno o più amici: l'esperienza sarà più gradevole, il lavoro si farà più leggero e anche l'organizzazione benefica ne trarrà beneficio.

Parte 3
Adottare uno Stile di Vita Più Positivo

  1. 1
    Trova il tempo per prenderti cura di te stesso. A volte riuscire a ritagliarci un po' di tempo per noi sembra impossibile, ma è bene tenere presente che dedicarci alle cose che ci fanno sentire rilassati e felici può aiutarci a migliorare la nostra autostima e la nostra produttività, sia in ambito personale che lavorativo.
    • Cerca un hobby che sia in grado di farti sentire meglio, tanto fisicamente quanto mentalmente. Alcune persone affermano che lo yoga, la bicicletta o la corsa le aiutino a trovare la calma e a sentirsi più positive e centrate.
  2. 2
    Circondati di persone positive. Se ti sei accorto della presenza di qualche influenza negativa che ti fa sentire male con te stesso, cerca di minimizzarne la frequentazione o di smettere di vederla completamente. Impegnati quindi a trascorrere il tuo tempo con persone che sappiano dimostrarsi positive e che sappiano aiutarti ad accrescere la fiducia che hai in te stesso.
    • Fai sapere alle persone care che stai cercando di migliorare la tua autostima, così che possano incoraggiarti e sostenerti durante il processo.
    • Condividi le tue intenzioni con famigliari e amici, per esempio dicendo: "Mi sto impegnando a migliorare la mia autostima. Se lo desideri puoi essermi di aiuto facendomi notare le occasioni in cui mi rivolgo a me stesso in termini negativi così che possa divenire maggiormente consapevole dei miei comportamenti sbagliati".
  3. 3
    Alimentati in modo sano. Optare per alimenti poveri di zuccheri e grassi, ma carichi di nutrienti salutari, ti aiuterà a sentirti più energico, a migliorare la tua salute generale e a prevenire i crolli glicemici.
    • Evita le diete dettate dalle mode passeggere e metti nel tuo carrello solo alimenti freschi e naturali, il meno processati possibile.
    • Smetti di mangiare dolcetti, caramelle, torte e barrette di cioccolato, ed evita le bevande gassate per evitare sintomi quali cali di energia ed emicranie. Oltre a esporti al rischio di disturbi fisici, ognuno di questi alimenti (e bevande) non è in grado di nutrire il tuo corpo e ti costringe a ingerire calorie vuote.
    • Frutta, verdura, legumi e carni magre devono essere alla base della tua dieta. Considerali come il carburante che consente al tuo corpo di ricevere tutta l'energia e il nutrimento necessari ad affrontare le tue giornate, a svolgere i tuoi compiti lavorativi e famigliari, a proteggere il tuo corpo dalle malattie e a garantirti una vita lunga e sana che ti permetta di godere più a lungo dell'amore della tua famiglia.
  4. 4
    Fai più esercizio fisico. Anche se non hai il tempo di andare in palestra, spesso una rapida camminata è tutto quello di cui hai bisogno per riuscire a tenere il tuo corpo in movimento e a migliorare il tuo stato di salute. Un po' di esercizio fisico è in grado di farti sentire subito meglio, più energico e di sostenere efficacemente il tuo sistema immunitario.
    • Molte persone confermano che passeggiare all'aperto sia tonificante e rivitalizzante, in special modo nel caso in cui siano solite trascorrere molto tempo al chiuso a causa del proprio lavoro.
    • Anche un breve allenamento di 10 minuti svolto una o due volte al giorno apporta ottimi benefici alla salute.
  5. 5
    Trova il tempo di prenderti quotidianamente cura della tua igiene personale e del tuo aspetto fisico. Dedicare tempo e attenzione alla tua igiene, alla tua immagine e alla scelta dei tuoi abiti e dei tuoi accessori ti consentirà di sentirti più sicuro di te e di avere una maggiore fiducia in te stesso.

Parte 4
Non Inseguire la Perfezione

  1. 1
    Riconosci quando uno standard è irraggiungibile. Proprio come nelle opere di Picasso, essendo una condizione puramente soggettiva e spesso autoimposta, la perfezione varia al variare dell'osservatore. Darti degli standard elevati è sicuramente corretto, ma è bene assicurarti che non siano puramente illusori, perché spesso la vita scorre diversamente da come abbiamo pianificato. Al contrario, rischieresti di sentirti frustrato per non riuscire a corrispondere all'immagine ideale che ti sei costruito di te stesso.
    • Uno standard molto elevato non è sempre qualcosa di negativo, perché spinge le persone a migliorarsi e a fare le cose in modo migliore e più efficace perseguendo l'eccellenza.
  2. 2
    Perdona te stesso. Se vuoi prevenire la naturale tendenza umana a diventare improduttivi non appena le cose non vanno nel verso giusto, devi imparare a perdonare i tuoi errori e a motivarti evidenziando le tue conquiste e i tuoi punti di forza: solo così riuscirai ad apprezzare in ogni momento la persona che sei.

Consigli

  • Circondati di persone che hanno a cuore i tuoi sentimenti! Coloro che non sono interessati al tuo benessere non contribuiscono in alcun modo a sviluppare la tua autostima.
  • Sii determinato. Per sviluppare la tua autostima è necessario impegnarti a raggiungere i tuoi obiettivi. Fai le cose nel tuo interesse tenendo bene a mente che per essere in grado di aiutare gli altri devi necessariamente aiutare prima te stesso.
  • Non sforzarti di impressionare gli altri. Se vuoi che le altre persone ti giudichino positivamente, non devi fare altro che essere te stesso e dimostrare di avere fiducia nelle tue capacità.
  • Sei quello che sei e nessuno può cambiare questa realtà. Sii te stesso e non cercare di copiare gli altri.
  • Di' a te stesso che ti senti sicuro e socievole, anche quando non è così. I tuoi sentimenti e le tue credenze derivano direttamente dai tuoi pensieri, pertanto pensare di essere fiducioso ed estroverso ti consentirà di diventarlo realmente. Pensa e agisci come se fossi del tutto ignaro di cosa significhi avere una bassa autostima.
  • La cosa più importante che devi fare è credere in te stesso, non ci sono altri segreti. Credere di potere significa divenirne in grado.
  • La tua forza interiore ti consentirà di raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato nella vita. Se compi un passo falso, aiutati a rialzarti dalla caduta e riprova.
  • Guardati nello specchio ogni giorno. Impegnati a cercare un particolare da ammirare: il tuo aspetto fisico, le tue realizzazioni o le tue conquiste.
  • Assicurati che il tuo dialogo interiore sia sempre positivo. Ricorda a te stesso quanto sei favoloso o che aspetto radioso hai oggi. Fai in modo che la positività sia il tuo stato naturale.
  • Non consentire che le campagne pubblicitarie visibili su riviste e altri media mettano in pericolo la tua autostima. Spesso il marketing fa leva sulle paure e sulle insicurezze dei consumatori cercando di portare in superficie tali sentimenti negativi. Opponiti con forza agli sforzi malvagi del marketing, usando la tua fiducia e la tua consapevolezza interiori.
  • Ignora i commenti negativi delle persone. Ascolta esclusivamente la tua voce interiore positiva e non perdere la fiducia: nessuno può biasimarti per voler essere te stesso.
  • Le persone che criticano costantemente gli altri sono persone di scarso valore umano. Se fossero dei personaggi di un libro non varrebbero neanche il costo dell'inchiostro o della carta utilizzati per narrarne le orribili gesta.

Avvertenze

  • Un'autostima molto bassa può essere indice di una patologia più grave (ad esempio la depressione). Rivolgiti al tuo medico, se lo ritieni necessario.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Develop Self‐Esteem, Español: subir la autoestima, Português: Aumentar a Autoestima, Français: développer l’estime de soi, Deutsch: Das Selbstwertgefühl steigern, Русский: повысить самооценку, Nederlands: Zelfvertrouwen ontwikkelen, 中文: 培养自尊, Čeština: Jak získat sebedůvěru, Bahasa Indonesia: Membangun Kepercayaan Diri, العربية: الاعتزاز بالنفس, ไทย: พัฒนาความภูมิใจในตนเอง, 한국어: 자존감 높이는 방법, Tiếng Việt: Phát triển Sự đánh giá bản thân

Questa pagina è stata letta 162 766 volte.

Hai trovato utile questo articolo?