Come Trattare le Irritazioni Cutanee in Modo Naturale

3 Parti:Rimedi Casalinghi VerificatiRimedi Casalinghi non VerificatiPrevenire l'Irritazione

La pelle si irrita solitamente quando viene sottoposta all'attrito con altre parti del corpo, indumenti o altri materiali. Nella maggioranza dei casi l'irritazione si manifesta all'interno delle cosce, all'inguine, nelle ascelle, sotto la pancia e ai capezzoli. Se non viene trattata, la pelle inizia a infiammarsi e, seppure in casi rari, anche a infettarsi. Le persone facilmente suscettibili alle irritazioni sono gli sportivi, perché in genere indossano abbigliamento che strofina contro la pelle per prolungati periodi, e le persone in sovrappeso, dato che nel loro caso la pelle strofina spesso contro se stessa. Esistono svariati rimedi, semplici e naturali, per alleviare l'irritazione, alcuni supportati dalla scienza, mentre per altri ci sono solo prove aneddotiche. Puoi evitare questo fastidioso disturbo anche apportando dei cambiamenti nel tuo stile di vita.

Parte 1
Rimedi Casalinghi Verificati

  1. 1
    Pulisci la pelle irritata. Verifica che la zona interessata sia pulita lavandola accuratamente con un sapone neutro senza profumi, quindi risciacquala scrupolosamente. Cerca di usare un sapone a base di olio vegetale.[1]
  2. 2
    Mantieni la pelle asciutta. Dopo la doccia devi assicurarti che ogni parte irritata del corpo, o che tende a irritarsi facilmente, sia completamente asciutta. Usa un asciugamano pulito di cotone e tampona la pelle; non strofinarla, altrimenti potresti peggiorare la situazione.[2]
    • Per assicurarti di asciugare accuratamente le zone irritate, puoi anche accendere un asciugacapelli impostandolo a una temperatura bassa. Non usare un calore eccessivo, perché seccheresti la pelle ancora di più e di conseguenza aggraveresti l'irritazione.
  3. 3
    Idrata le zone sensibili. Usa un prodotto naturale per mantenere la pelle idratata, come quelli a base di olio di mandorla o di ricino, lanolina, olio di calendula o altri. Fai solo attenzione che non contengano fragranze; se hai la pelle sensibile ai profumi devi prestare attenzione a questo dettaglio.
    • Applica un lubrificante sulla pelle pulita e asciutta almeno due volte al giorno. Mettilo anche più volte, se le zone irritate sfregano continuamente contro gli indumenti o altre parti del corpo.
    • Dopo l'applicazione del lubrificante, potrebbe essere utile prendere una garza pulita e appoggiarla delicatamente sulla zona irritata. In questo modo proteggi la pelle da ulteriori contatti con altre zone di pelle o con gli indumenti, permettendo nello stesso tempo la traspirazione.[3]
  4. 4
    Applica l'aloe vera. Si tratta di un rimedio casalingo assai noto contro le scottature solari, ma fornisce anche un sollievo naturale contro le irritazioni grazie alle sue innumerevoli proprietà terapeutiche. Contiene infatti degli elementi nutritivi che riparano i danni cutanei, riducendo l'irritazione e il prurito.[4]
    • Puoi applicare il gel della pianta direttamente sulla pelle irritata per ottenere un sollievo quasi immediato da prurito e arrossamento. Se hai una pianta di aloe vera in casa, rompine una foglia e applica la linfa ogni volta che è necessario per gestire facilmente il problema.
    • Eventualmente, puoi anche acquistare il gel nelle farmacie o nei maggiori supermercati. Assicurati solo che si tratti di gel di aloe vera puro al 100%.
  5. 5
    Fai un bagno con la farina d'avena. La pelle si secca e si irrita quando strofina contro altre parti del corpo o materiali con cui entra in contatto. Con il tempo, la costante frizione può rimuovere gli strati superiori dell'epidermide e farla anche sanguinare. La farina d'avena ha diverse proprietà medicinali che idratano, puliscono e agiscono come un antinfiammatorio; inoltre, è in grado di lenire e proteggere la pelle. Facendo un bagno di farina d'avena puoi rilassarti e trattare l'irritazione a casa.[5]
    • Per fare questo bagno, riempi la vasca con acqua tiepida e aggiungi circa 100-150 g di fiocchi d'avena spezzettati. Lasciali in ammollo per alcuni minuti prima di entrare in vasca. Quindi resta nell'acqua per 20-25 minuti mentre l'avena aderisce alla pelle e allevia l'irritazione. Ripeti una volta al giorno.
    • Resisti alla tentazione di grattarti o strofinare la pelle. Piuttosto, tamponala con altra farina d'avena e acqua per trattare le zone più pruriginose.
    • Risciacqua il corpo con acqua tiepida per eliminare i residui di farina d'avena. Usa un telo pulito per asciugarti tamponando la cute.
  6. 6
    Metti dell'olio d'oliva sulle aree irritate. Si tratta di un ottimo trattamento per questo disturbo grazie alle sue proprietà idratanti. Applicalo direttamente sulle zone interessate, preferibilmente dopo il bagno.[6]
    • Puoi preparare un semplice impasto unendo l'olio di oliva e la farina d'avena per ottenere un efficace rimedio naturale contro l'irritazione cutanea. Spalmalo abbondantemente sulle zone interessate e lascialo agire per 20-30 minuti al giorno. Questa miscela aiuta a lenire la pelle e nel contempo le fornisce l'umidità necessaria per curare l'irritazione.
    • Grazie alle sue proprietà, che permettono di mantenere l'idratazione per molto tempo, l'olio d'oliva è un ottimo balsamo, indipendentemente dal fatto che la pelle sia irritata o meno.
  7. 7
    Prova l'olio di vitamina E. Quando viene applicato sulle zone sofferenti, fornisce un immediato sollievo dal prurito e dall'irritazione. Puoi anche provare delle lozioni o creme contenenti vitamina E che favoriscono la guarigione dalle infiammazioni dermatologiche.[7]
    • Puoi applicare l'olio o la crema e poi appoggiare un pezzo di garza per trattenere l'umidità e prolungare l'effetto per molto tempo. Tuttavia, devi cambiare la garza ogni 6 ore circa per permettere alla pelle di respirare.
  8. 8
    Prova la camomilla. Le sue proprietà lenitive riducono l'infiammazione e il prurito; favoriscono inoltre la guarigione della pelle e prevengono le infezioni batteriche. Puoi usarla sotto forma di lozione, olio o fiori. Ecco alcuni consigli:[8]
    • Prendi una grande ciotola di acqua, aggiungi alcuni fiori di camomilla e fai bollire per qualche minuto. Aspetta che l'acqua si raffreddi e quindi aggiungi qualche cubetto di ghiaccio. A questo punto immergi nella soluzione fredda le parti del corpo interessate per 10-15 minuti.
    • In alternativa, puoi usare anche la lozione di camomilla. Spalmala liberamente sulle zone irritate e lascia che agisca sulla pelle.
    • Un altro rimedio consiste nell'aggiungere l'olio o l'infuso di camomilla in un bagno di acqua fredda. Aggiungi alcune gocce di olio o alcune bustine di camomilla per rendere la tua esperienza nella vasca un trattamento efficace, rilassante e lenitivo.
  9. 9
    Prendi l'echinacea in forma di tintura, pastiglie o infuso. Se applicato sulla pelle come pomata, questo rimedio erboristico combatte le irritazioni dermatologiche e cura le ferite. Possiede anche degli effetti leggermente antibiotici, antivirali e antimicotici. Per uso interno, in forma di tintura o tisana, aiuta a prevenire le infezioni che possono derivare dalla pelle irritata.[9]
    • L'echinacea non ha un buon sapore come infuso. Per questo motivo viene usata più spesso come tintura o compresse. Tuttavia, gli infusi e le tinture sembrano più efficaci rispetto all'erba in polvere inserita nelle pastiglie.
    • Dato che ha anche proprietà stimolanti per il sistema immunitario, questa pianta è consigliata a coloro che hanno ricorrenti episodi di lesioni cutanee, come i foruncoli; inoltre, è un ottimo tonico per migliorare le funzioni del fegato e ridurre gli effetti delle tossine ambientali.
  10. 10
    Aggiungi l'olio di timo nella tua prossima tazza di tè. Il timo contiene il timolo, un olio dalle proprietà antisettiche che viene classificato come antibiotico e antifungino naturale. Un infuso di timo è in grado di respingere ed eliminare i batteri e i virus; è pertanto di grande aiuto nel caso la tua irritazione sia dovuta a questi agenti patogeni o allo sfregamento. Ricorda quindi di aggiungerlo nel tè per sbarazzarti delle infezioni causate dalla pelle irritata.[10]
    • L'olio essenziale di timo protegge le ferite e le piaghe dalle infezioni, grazie soprattutto alla presenza di componenti come il β-cariofillene e il canfene, che inibiscono la crescita batterica all'interno e all'esterno del corpo.
  11. 11
    Prova una pomata all'arnica. Questa pianta è spesso presente in creme, pomate e unguenti che vengono applicati sulla pelle per curare ematomi, traumi e gonfiori. Viene spesso utilizzata anche per favorire la guarigione delle ferite; è un'ottima soluzione se stai provando una forte irritazione, perché offre un rapido sollievo da gonfiore e disagio.[11][12]
    • Applica l'arnica in crema od olio sulle zone affette ogni volta che ne senti il bisogno. Puoi usarla abbondantemente in tutta sicurezza, è pratica e facile da spalmare e viene assorbita direttamente dalla pelle.
  12. 12
    Prova l'olio di neem. Il composto di zolfo organico presente nelle sue foglie è molto efficace per curare i disturbi dermatologici. L'olio di neem ha proprietà antinfiammatorie, è in grado di curare le ferite ed è stato studiato sui bambini che hanno subito ustioni. Ecco qualche suggerimento su come usarlo per combattere l'irritazione:[13]
    • Prendi una manciata di foglie e tritale accuratamente;
    • Aggiungi il succo di mezzo limone di medie dimensioni;
    • Mescola con cura la miscela per formare un impasto e applicalo sulla pelle sofferente per trarne beneficio.
  13. 13
    Prova l'olio di calendula, mandorle, achillea millefoglie o lavanda. Aggiungi una o due gocce di uno di questi oli in 4 cucchiai di prodotto lubrificante. Se usi un balsamo o un unguento come lubrificante, mescola le gocce di olio essenziale direttamente all'interno del prodotto che hai scelto. Usa questa miscela di erbe durante tutto il giorno (circa tre o quattro volte), assicurandoti di coprire bene le zone sofferenti. Non applicarla sulla pelle sana, se non sei certo che possa provocare qualche reazione e se non sai di essere allergico a qualche elemento. Alcune di queste miscele erboristiche potrebbero creare una sensazione di pizzicore all'inizio.[14][15]
    • L'olio di calendula è un antibatterico, antinfiammatorio e antimicotico; è in grado di curare velocemente la pelle dalle irritazioni.
    • L'olio di mandorla idrata la cute e previene l'irritazione. Massaggialo sulle zone sofferenti per i suoi effetti lenitivi; è ricco di vitamina E ed ha proprietà antiossidanti. Si ritiene inoltre che gli acidi grassi omega-3 presenti nell'olio siano in grado di rendere la pelle più luminosa e brillante. Massaggialo delicatamente sulle irritazioni per alcuni minuti e lascialo agire.
    • L'olio di lavanda è un altro agente lenitivo cutaneo; aiuta a ridurre il gonfiore e il prurito delle zone sensibili.
    • L'olio di achillea millefoglie prende il suo nome dall'antica leggenda greca del condottiero Achille e veniva usato per curare i guerrieri sui campi di battaglia. Al giorno d'oggi è noto per le sue proprietà antinfiammatorie e curative.

Parte 2
Rimedi Casalinghi non Verificati

  1. 1
    Prepara un impasto di curcuma. Il turmerone aromatico, il principale componente della curcuma, è perfetto contro i disturbi dermatologici. La sua presenza rende questa spezia un antimicotico ideale per trattare le irritazioni. Ecco come usarla:[16]
    • Aggiungi 3 cucchiaini di curcuma in polvere all'acqua e mescola accuratamente finché non crei un impasto.
    • Spalma l'impasto sulla pelle sofferente e coprila con un panno di cotone.
    • Lascia agire il composto per circa mezz'ora prima di risciacquare con acqua.
  2. 2
    Applica un impasto di aglio. Le proprietà antibatteriche e antisettiche della pianta aiutano a pulire e guarire la pelle. L'allicina, il principio attivo, aiuta a mantenere la pelle asciutta, in modo da ridurre il gonfiore e l'arrossamento dovuti all'irritazione.[17]
    • Macina 10 spicchi d'aglio fino a creare una pasta morbida. Bagna un batuffolo di cotone con questa pasta e applicala delicatamente sulla pelle colpita. Se vuoi ottenere un sollievo più rapido, ripeti tre volte al giorno.
  3. 3
    Usa la melissa citronella. Questa non è una sostanza gelatinosa densa a base di limone: è una vera e propria pianta. Può essere applicata sulle zone interessate come un tonico per alleviare la sensazione di calore e pizzicore dell'area irritata. Per preparare questo risciacquo, aggiungi della melissa citronella all'acqua bollente e lasciala in infusione per 10-15 minuti; aspetta che si raffreddi prima di applicarlo sulla pelle con un panno pulito.[18]
  4. 4
    Valuta di usare l'olio di melaleuca, di cocco o di sandalo. Oltre a quelli già descritti in precedenza, anche questi tre sono molto efficaci.[19]
    • Si ritiene che il terpinene-4-olo contenuto nell'olio di melaleuca abbia proprietà antisettiche, che aiutano a distruggere gli agenti patogeni e a curare le infezioni cutanee di origine batterica. Prendi un pezzetto di ovatta bagnato, aggiungi alcune gocce di questo olio e premilo delicatamente sulle zone sofferenti. Ripeti due volte al giorno finché l'irritazione non si riduce.
    • L'olio di cocco ha proprietà antibatteriche e antimicotiche che uccidono i funghi e i lieviti che causano infezioni, riducendo in questo modo l'irritazione e gli sfoghi cutanei. Applicalo sulle zone affette prima di andare a dormire. Lenisce la pelle e cura l'irritazione. Puoi applicarlo anche al mattino.
    • L'olio di sandalo agisce come un antinfiammatorio, antibatterico e antisettico. Il santalolo, l'ingrediente principale dell'olio, dona sollievo alla cute e tratta l'infiammazione, riducendo così il bisogno urgente di grattarsi. Applica l'olio sulle zone del corpo particolarmente sensibili due o tre volte al giorno.
  5. 5
    Spalma una pomata di centocchio comune. Si ritiene che questa piccola pianta lenitiva inizi a far guarire la pelle fin dal primo contatto. Puoi aggiungerla alle pomate a base di erbe per aiutare a curare l'irritazione, i graffi e altri disturbi cutanei minori.[20]
    • Lascia l'unguento sulla zona colpita fino a 30 minuti. Per aumentare gli effetti curativi, risciacqua la pelle con acqua di rose per mantenerla idratata e al termine asciugala tamponando.

Parte 3
Prevenire l'Irritazione

  1. 1
    Indossa abiti comodi. Se sono troppo stretti possono causare irritazione. Non devi indossare indumenti troppo aderenti, se vuoi sentirti maggiormente a tuo agio. Permetti alla pelle di respirare mettendo vestiti abbastanza larghi per evitare attriti e sfregamenti. Devi essere disposto a rinunciare allo stile a favore della comodità; quando la pelle è irritata, limita la libertà di movimenti a causa del gonfiore e dell'infiammazione. Ciò ti renderà molto esigente in fatto di vestiti nelle occasioni in cui lo stile è importante.[21]
    • Non mettere cinture, biancheria intima troppo stretta e indumenti che fanno sudare. Tutti questi elementi impediscono alla pelle di respirare adeguatamente, aumentando le probabilità di aggravare il disagio.
  2. 2
    Indossa indumenti di tessuto adatto. Cerca di mettere abiti di cotone, se puoi. Potresti essere tentato di indossare camicie e pantaloni originali o eccentrici, ma valuta prima di tutto se sono adatti per la tua pelle sensibile. Le donne dovrebbero indossare il più possibile vestiti di cotone, mentre per gli uomini le camicie e i pantaloncini comodi di cotone sono l'ideale. Questo è il tipo di tessuto che permette la migliore traspirazione della pelle. A prescindere dalla presenza di irritazione o meno, dovresti cercare di far respirare la cute il più possibile.
    • Durante l'attività fisica, alcune persone preferiscono indossare fibre sintetiche traspiranti che allontanano l'umidità. Questi tessuti aiutano a ridurre la sudorazione e si asciugano più velocemente rispetto a quelli di fibre naturali.
    • Solitamente, dovresti sempre scegliere dei materiali che trasmettono una sensazione gradevole sulla cute. Dovresti evitare tessuti come la lana o la pelle, che sono ruvidi, irritanti e trattengono l'umidità.
  3. 3
    Mantieni la pelle asciutta, ma idratata. La chiave per mantenere la pelle sana consiste nel non tenerla né troppo asciutta né troppo umida. In entrambi i casi si creerebbe irritazione e a un certo punto potrebbe scatenarsi il prurito. Devi fare in modo che la pelle sia idratata, ma nello stesso tempo non troppo umida.[22][23]
    • Se ti accorgi che tende a essere secca, applica una crema o una lozione idratante. Se invece è troppo grassa, lavala con un detergente delicato, asciugala tamponando e lasciala esposta all'aria senza coprirla per evitare che trattenga l'umidità.
    • Il sudore può aggravare l'irritazione, dato che è particolarmente ricco di minerali e può peggiorare la situazione. Dopo aver sudato, togli gli indumenti, risciacquati sotto una doccia e asciuga accuratamente la pelle.
    • Per asciugare bene la pelle potresti anche usare un talco per bambini senza profumi.
  4. 4
    Perdi il peso in eccesso. Se sei in sovrappeso, ci sono maggiori possibilità che la pelle si irriti, soprattutto nell'interno cosce. Dato che l'obesità può essere causa di irritazione, dovresti fare attività fisica e correggere l'alimentazione, come misure preventive. Il modo migliore per perdere peso è di bruciare più calorie di quelle che vengono consumate. Rivolgiti al medico o a un dietologo per trovare delle soluzioni efficaci. Non esiste un metodo universalmente valido per perdere peso. È importante però trovare una soluzione che ti piace e che riesci a rispettare nel tempo, così puoi restare motivato e felice.
    • Prefiggiti di seguire un'alimentazione sana ed equilibrata, mangiando molta frutta e verdura fresche, carboidrati complessi (come pane, pasta e riso integrali) e proteine.
    • Nel tuo piano per dimagrire inserisci anche l'attività fisica, anziché limitarti a ridurre le calorie. Per gli adulti sani, l'ideale è fare almeno 150 minuti a settimana di attività aerobica moderata; se è più intensa puoi ridurre il tempo. Nella tua routine di esercizio fisico dovresti anche inserire dell'attività di forza almeno due volte a settimana.[24]
  5. 5
    Apporta alcuni cambiamenti nella dieta. Cerca di inserire più alimenti ricchi di vitamine A e C, zinco e beta-carotene. La vitamina A e il beta-carotene hanno proprietà antiossidanti che proteggono il corpo e in modo particolare la pelle. La vitamina C, invece, rafforza il sistema immunitario e mantiene la pelle integra e sana.[25]
    • La frutta e la verdura dai colori giallo e arancio sono particolarmente ricche di vitamina A e beta-carotene. Anche gli spinaci, i grassi animali e il tuorlo dell'uovo sono ottime fonti di vitamina A.
    • Gli agrumi come le arance, i pompelmi e i limoni hanno un alto contenuto di vitamina C.
    • Per mantenerti in salute dovresti anche evitare i cibi grassi, lavorati e confezionati. Così facendo, puoi perdere peso e ridurre le pieghe della pelle che possono causare irritazione.

Avvertenze

  • Nella maggior parte dei casi l'irritazione della pelle può essere curata a casa. Se i rimedi descritti in questo tutorial non alleviano il disagio nell'arco di quattro o cinque giorni oppure l'irritazione peggiora e sei preoccupato che possa sfociare in un'infezione, chiama il medico e fissa un appuntamento.
  • Un altro metodo consigliato è quello con l'amido di mais. Tuttavia, tieni presente che può essere un ottimo ambiente dove i batteri e i funghi possono prosperare, provocando infezioni cutanee.[26][27]

Fonti e Citazioni

  1. http://www.naturalremedies.org/chafing/
  2. http://www.aafp.org/afp/2005/0901/p833.html
  3. http://www.naturalremedies.org/chafing/
Mostra altro ... (24)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Disturbi della Pelle

In altre lingue:

English: Treat Chafing Naturally, Español: tratar las escaldaduras de manera natural, Русский: лечить потертости кожи натуральными средствами, Português: Tratar Assaduras Naturalmente, Deutsch: Wundreibung auf natürliche Weise behandeln, Français: traiter naturellement les irritations de la peau, Tiếng Việt: Chữa Trầy xước Theo Cách Tự nhiên, Bahasa Indonesia: Alami Mengobati Lecet, العربية: علاج التسلخات طبيعيًا, ไทย: รักษาผิวถลอกจากการเสียดสีแบบธรรมชาติ, 한국어: 피부쓸림 다스리는 법

Questa pagina è stata letta 35 245 volte.

Hai trovato utile questo articolo?