Come Abbassare il pH del Terreno

In questo Articolo:Esecuzione di un Test del pHUtilizzare Tecniche per Abbassare il pHSapere Quando Diminuire il pH del Terreno

In chimica, il pH è una misura di quanto acida o basica è una sostanza. La scala del pH va da 0 a 14 — un pH vicino a 0 è estremamente acido, vicino a 14 è molto basico e a 7 è perfettamente neutro. Nel giardinaggio e nell’orticoltura, il pH del terreno utilizzato per la coltivazione delle piante può avere gravi effetti sulla salute e la crescita della pianta. Mentre la maggior parte delle piante tollera un pH di circa 6,0-7,5, alcune crescono meglio in un intervallo di pH ristretto, così i giardinieri professionali dovrebbero imparare le basi della gestione del pH del suolo.[1][2] Vedi il passaggio sottostante per iniziare a imparare come abbassare il pH del terreno.

Parte 1
Esecuzione di un Test del pH

  1. 1
    Testa il pH del terreno. Prima di aggiungere qualsiasi cosa possa alterare il pH del terreno, assicurati sempre di fare una prova per sapere quanto differisce dal valore ideale. Puoi comprare un kit per il test in un qualsiasi vivaio oppure prelevare un campione da fare analizzare professionalmente.
  2. 2
    Pratica cinque piccoli fori nella zona di piantatura. Il pH del terreno del tuo giardino è facile da determinare con un test commerciale per pH, solitamente venduto presso i negozi di ferramenta o di approvvigionamenti per giardini e piuttosto economico. Per iniziare, ti consigliamo di prendere un campione dalla zona da testare. Scava cinque piccoli fori (di circa 20 cm di profondità). Seleziona delle posizioni casuali all'interno della zona — in questo modo, otterrai un valore "medio" del pH del tuo terreno.[3] Non tenere il terriccio tolto dalla creazione delle buche.
    • Nota che le istruzioni riportate in questa sezione sono generalizzate — è necessario utilizzare le istruzioni incluse con il tuo specifico kit per testare il pH.
  3. 3
    Prendi un campione da ogni buca. Successivamente, utilizza la tua pala o vanga per prendere una "fettina" sottile dal lato di ogni buca. Questa sezione dovrebbe essere a forma di mezzaluna e spessa circa 1,5 cm. Prova a preparare un campione circa della stessa dimensione per ogni foro. Aggiungi i tuoi campioni in un singolo secchio pulito ed asciutto.
    • Tenta di raccogliere abbastanza terriccio di ogni campione, circa un litro o più in totale. Per la maggior parte dei metodi di prova, questo è più che sufficiente.
  4. 4
    Mischia i terreni nel secchio e spargili sul giornale ad asciugare. Lascia il tuo terreno ad asciugare fino a quando non sarai più in grado di rilevarne l'umidità.
    • È importante assicurarsi che il terreno sia completamente asciutto prima di procedere — l'umidità può causare una lettura imprecisa del pH .[4]
  5. 5
    Usa il kit del test per determinare il preciso livello di pH del tuo terreno. Il metodo varia a seconda del tipo di kit che possiedi. Per molti dei più comuni kit, potrai mettere una piccola quantità del tuo terreno in una provetta inclusa, aggiungere poche gocce di soluzione liquida, mescolare agitando e lasciare decantare la miscela per alcune ore.[5] Alla fine, dovrebbe cambiare il colore della soluzione — confrontando il colore della soluzione con un grafico fornito con il kit, è possibile determinare il pH del tuo terreno.
    • Esistono anche altri tipi di kit, quindi assicurati di utilizzare le istruzioni fornite. Per esempio, alcuni kit di test elettronici moderni determinano il pH di un terreno quasi istantaneamente tramite una sonda di metallo.

Parte 2
Utilizzare Tecniche per Abbassare il pH

  1. 1
    Aggiungi materia organica. Molti tipi di materia organica, come compost, letame e pacciamature acide (per es. aghi di pino) possono abbassare gradualmente il pH del terreno nel tempo.[6] Quando la materia organica si decompone, batteri e altri microbi crescono e si nutrono di essa, creando nel processo dei sottoprodotti acidi. Siccome la materia organica ha bisogno di tempo per decomporsi e modificare il terreno, questa opzione va benissimo per gli obiettivi a lungo termine, ma non ti darà risultati decisivi nell’immediato. Molti giardinieri optano per aggiungere materia organica al suolo annualmente per un graduale e lieve effetto di abbassamento del pH.
    • La materia organica può anche dare al terreno altri benefici — in particolare, migliora il drenaggio e l'aerazione.[7]
  2. 2
    Aggiungi solfato di alluminio. Per abbassare il pH rapidamente, non devi basarti su un lento e graduale decadimento della materia organica. Prova, invece, a utilizzare uno dei molti additivi per terreno siliceo disponibili presso il tuo negozio locale di giardinaggio. Tra questi additivi, il solfato di alluminio è una delle opzioni disponibili a più rapido effetto. Il solfato di alluminio produce acidità nel terreno non appena si scioglie, la qual cosa, per gli usi di giardinaggio, significa che in pratica funziona istantaneamente.[8] Per questo motivo, il solfato di alluminio è un'ottima scelta per abbassare il pH velocemente.
    • A seconda del pH di partenza del tuo terreno, la quantità di solfato di alluminio che è consigliabile utilizzare può variare notevolmente. Molto genericamente, si dovrebbero utilizzare circa 1,2 chili di solfato di alluminio per abbassare di un’unità il pH di un pezzo di terreno di 9.000 cm^2 (per esempio, da 7,0 a 6,0 o da 6,0 a 5,0, ecc.).[9] Tuttavia, usare troppo additivo può essere dannoso per il tuo impianto, così farai meglio a consultare una risorsa online (come questa qui) per avere informazioni più precise sul suo utilizzo.
  3. 3
    Aggiungi dello zolfo, additivo molto utile per abbassare il pH del suolo. Rispetto al solfato di alluminio, lo zolfo è generalmente più economico, più potente (in termini di quantità necessaria) e ad azione più lenta. Questo avviene perché lo zolfo deve essere metabolizzato dai batteri presenti nel terreno per essere convertito in acido solforico, la qual cosa richiede tempo.[10] A seconda dell'umidità del terreno, della quantità di batteri presenti e della temperatura, lo zolfo può richiedere fino a diversi mesi per produrre un effetto notevole nel terreno.
    • Come notato sopra, rispetto al solfato di alluminio, è generalmente necessaria una quantità relativamente piccola di zolfo sublimato puro per produrre un cambiamento di pH equivalente. In generale, sarà necessario circa un chilogrammo di zolfo per abbassare di un’unità il pH di un pezzo di terreno di 9.000 cm^2.[11] Per informazioni più precise sull’utilizzo, consulta una risorsa online (come questa).
  4. 4
    Aggiungi zolfo rivestito d’urea. Come lo zolfo e il solfato di alluminio, anche questo additivo può aumentare l'acidità del suolo nel tempo (abbassando il suo pH). Come additivo, l'urea è abbastanza rapida, producendo alcuni effetti dopo appena una o due settimane dopo essere stato introdotta nel terreno.[12] Lo zolfo rivestito d’urea è un ingrediente comune in molti fertilizzanti, quindi, se avevi già progettato di fertilizzare le piante, potresti risparmiarti la fatica di trovare un terreno aggiuntivo a parte prendendo semplicemente un fertilizzante contenente questo tipo di urea.
    • Il contenuto di zolfo rivestito d’urea varia da concime a concime, così dovrai consultare le istruzioni fornite con il fertilizzante per determinare la giusta quantità da utilizzare per le tue esigenze.
  5. 5
    Aggiungi un altro additivo siliceo. Oltre agli additivi elencati sopra, molte altre sostanze possono abbassare il pH del terreno. Molte di queste sostanze sono spesso incluse in certe miscele di fertilizzanti, mentre altre sono vendute singolarmente. Il tempo e la quantità necessaria possono variare notevolmente per ognuna, così dovrai consultare le istruzioni presenti sulla confezione o parlare con un esperto del negozio di giardinaggio. Gli additivi che possono abbassare il pH del terreno sono: [13]
    • Fosfato biammonico
    • Solfato ferrico
    • Torba
    • Nitrato di ammonio
  6. 6
    Cresci delle piante alcaline-tolleranti. Se il tuo terreno è troppo alcalino (basico) per coltivare delle piante che richiedono un terreno siliceo, crescere delle piante amanti dell'alcalino può gradualmente abbassare il pH del tuo terreno. Quando la pianta cresce, matura e si decompone, la materia organica che restituisce al terreno promuoverà la crescita dei batteri e abbasserà gradualmente il livello di pH del terreno (proprio come avviene aggiungendo della materia organica sotto forma di pacciame o letame). Questo metodo è generalmente uno di quelli più lenti per abbassare il pH del terreno, poiché la pianta deve crescere per iniziare a depositare della materia organica nel suolo. Alcuni esempi di piante alcaline-tolleranti: [14]
    • Alcuni arbusti sempreverdi (ad es. bossi, lillà della California)
    • Alcuni arbusti decidui (ad es. lillà, fior d'angelo, forsythia)
    • Alcune piante perenni (ad es. hellebori)

Parte 3
Sapere Quando Diminuire il pH del Terreno

  1. 1
    Abbassa il pH del terreno per arbusti come rododendri e azalee. Alcuni tipi di arbusti da fiore, come le piante di rododendro e azalea, richiedono terreno abbastanza siliceo per crescere correttamente. Queste piante sono spesso originarie di aree con una quantità elevata di precipitazioni, come la regione di nord-ovest del Pacifico degli Stati Uniti (frequenti precipitazioni generalmente abbassano il pH del terreno).[15] Per questi tipi di arbusti, un intervallo di pH di circa 4,5-5,5 è ottimale. Tuttavia, i livelli di pH alti attorno a 6,0 sono solitamente accettabili.[16]
  2. 2
    Abbassa il pH del terreno per fiori come begonie e ortensie. Molti fiori sgargianti, come le petunie e le begonie, crescono meglio nei terreni silicei. Per alcuni di questi fiori, cambiando l'acidità del terreno da “leggermente” a “molto” siliceo si può produrre un cambiamento visibile nel colore del fiore. Per esempio, crescendo un'ortensia nel terreno con un livello di pH di circa 6,0-6,2 si produrrà una pianta con fiori rosa, mentre abbassando il pH a circa 5,2-5,5 si avrà una pianta con fiori viola/blu.[17]
    • Il colore blu delle ortensie a basso pH deriva dall’alluminio chimico. Quando il pH del terreno è basso, per l'ortensia è più facile assorbire alluminio dal terreno, che si manifesta nei petali del fiore.[18]
  3. 3
    Abbassa il pH del terreno per gli alberi sempreverdi. Molti alberi sempreverdi agugliati crescono in un terreno leggermente acido. Per esempio, gli abeti rossi, gli abeti balsamici e tutti i pini prosperano in terreni con un livello di pH di circa 5,5-6,0.[19] Inoltre, gli aghi di questi tipi di alberi possono essere introdotti nel terreno neutro o alcalino come materia organica che abbassa il pH del terreno sotto forma di deposito superficiale di aghi.
  4. 4
    Riduci il pH del suolo per alcune bacche. Forse la pianta amante dell’acido più nota è il mirtillo, che prospera in terreni altamente silicei (generalmente 4,0-5,0 è l’ideale). Tuttavia, numerose altre specie di bacche preferiscono un terreno siliceo. Per esempio, i mirtilli crescono meglio a livello di un pH da 4,2 a 5,0, mentre l’uva spina, il ribes e il sambuco crescono meglio a livello del 5,5-6,5 circa.[20]
  5. 5
    Abbassa il pH appena sotto il valore neutro per le felci. La maggior parte delle varietà di felci da giardino preferiscono livelli di pH del terreno sotto il 7,0 — anche quelle che preferiscono i suoli alcalini solitamente possono tollerare dei terreni leggermente acidi. Per esempio, le capelvenere Ferns preferiscono un suolo dal pH di circa 7,0-8,0, ma possono crescere anche nei terreni con livelli attorno al 6,0.[21] Alcune felci possono tollerare anche terreni con un pH basso di valore 4,0.[22]
  6. 6
    Consulta una risorsa di giardinaggio per avere una lista completa delle piante amanti dell'acidità. Il numero di piante che sopravvivono o prosperano in terreni a pH basso è troppo grande per essere elencato in questo articolo. Per ulteriori informazioni, si consiglia di consultare una fonte completa di botanica. Si possono solitamente trovare presso negozi di giardinaggio o librerie specializzate, anche se esistono altre fonti disponibili. Per esempio, il sito ufficiale dell’“Almanacco del vecchio contadino” contiene una tabella che elenca le preferenze di pH di diversi tipi di piante (è possibile accedervi qui).

Consigli

  • Alcuni agenti chimici di alterazione del suolo sono disponibili come spray.
  • È importante non abusare delle sostanza chimiche per alterare il suolo, perché possono avere effetti negativi a lungo termine sul terreno, come sull'ambiente.
  • Le piante che crescono nel terreno con un livello di pH non adatto non prospereranno, poiché alcuni nutrienti saranno vincolati dal terreno e, pertanto, non saranno disponibili per la pianta.
  • Gli effetti di zolfo elementare dureranno per diverse stagioni.
  • Lo zolfo elementare generalmente viene applicato meglio nei mesi primaverili, ed è molto difficile da utilizzare quando le piante sono già in loco.
  • Il pH del terreno può influenzare tutto, dal drenaggio alla velocità di erosione.
  • Utilizza il compost naturale, quando possibile. Questo avvantaggia le piante, aumentando le sostanze nutrienti disponibili. Il compostaggio è un ottimo modo per riciclare l'erba tagliata e gli scarti di cucina.
  • Il compost e lo zolfo elementare facilitano le reazioni biologiche, mentre il solfato di alluminio e quello di ferro provocano delle reazioni chimiche.

Avvertenze

  • Troppo solfato di alluminio può avvelenare il suolo.
  • Se si versa urea, solfato di alluminio o zolfo sulle foglie della pianta, bisogna risciacquare con abbondante acqua pulita. Tali sostanze, se si posano sulle foglie della pianta, possono "bruciarle", causando danni antiestetici.

Riferimenti

  1. https://www.extension.purdue.edu/extmedia/HO/HO-241-W.pdf
  2. http://www.organicgardening.com/learn-and-grow/how-lower-your-soil-ph
  3. http://www.lowes.com/cd_Test+and+Improve+Soil_1258058669_
  4. http://www.lowes.com/cd_Test+and+Improve+Soil_1258058669_
  5. http://www.thegardenhelper.com/acidsoil.html
  6. http://www.organicgardening.com/learn-and-grow/how-lower-your-soil-ph
  7. http://www.dummies.com/how-to/content/how-to-improve-garden-soil-with-organic-matter.html
  8. http://www.clemson.edu/extension/hgic/plants/other/soils/hgic1650.html
  9. http://www.clemson.edu/extension/hgic/plants/other/soils/hgic1650.html
Mostra altro ... (18)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Lower Soil pH, Español: bajar el pH del suelo, Français: abaisser le pH du sol, Português: Diminuir o pH do Solo, Русский: понизить pH почвы, Deutsch: Den pH Wert des Bodens senken, Bahasa Indonesia: Menurunkan pH Tanah, Nederlands: De pH verlagen van je grond, العربية: خفض درجة حموضة التربة, Tiếng Việt: Giảm độ pH trong đất, 中文: 降低土壤酸碱度, 日本語: 土壌のpH値を下げる

Questa pagina è stata letta 18 103 volte.
Hai trovato utile questo articolo?