Come Abbassare la Proteina C Reattiva

In questo Articolo:Intervenire sulla DietaMigliorare lo Stile di VitaValutazioni Mediche7 Riferimenti

La proteina C reattiva è una sostanza naturale che viene prodotta dal fegato. In quantità eccessive può indurre uno stato di infiammazione nel corpo e far aumentare il rischio di infarto. I livelli di questa proteina sono influenzati da fattori genetici, dallo stile di vita, dalla dieta e dall'esposizione alle tossine ambientali, quindi per abbassarli bisogna agire sul maggior numero possibile di questi elementi.

Parte 1
Intervenire sulla Dieta

  1. 1
    Aumenta il consumo di grassi sani. I cosiddetti grassi buoni, come gli acidi grassi omega-3 e l'acido alfa-linonelico, possono contribuire a ridurre l'infiammazione responsabile dell'eccesso di proteina C reattiva.
    • L'acido alfa-linolenico è un acido grasso essenziale contenuto nella frutta secca, nei semi e negli oli vegetali non raffinati, quindi cerca di consumare una maggiore quantità di questi ingredienti. Utilizza un olio extravergine di qualità quando cucini, fai merenda con una manciata di noci, mandorle o nocciole o aggiungi i semi di lino all'insalata.
    • Mangia i pesci ricchi di acidi grassi omega-3, come salmone, trote e sardine. Dovresti mangiarli a pranzo o a cena 3 volte alla settimana.
  2. 2
    Mangia più frutta e verdura. Come le fonti di grassi sani, la maggior parte dei vegetali ha un alto contenuto di vitamine e altre sostanze nutrienti che hanno un effetto antinfiammatorio sul corpo.
    • La frutta e la verdura contengono antiossidanti chiamati polifenoli che riducono il rischio di malattie cardiovascolari.
    • Puoi massimizzare i benefici sulla salute garantiti dai vegetali mangiando la frutta e la verdura con la buccia, quando è possibile. Generalmente la buccia ha un maggior contenuto di fibre rispetto alla polpa e le fibre contribuiscono a ridurre il livello di proteina C reattiva.
  3. 3
    Aumenta il consumo di fibre alimentari. Le persone che seguono una dieta ricca di fibre hanno oltre il 60% di probabilità in meno di veder aumentare i propri livelli di proteina C reattiva rispetto a coloro che ne assumono una quantità inadeguata.[1]
    • Se non riesci a consumarne di più attraverso la dieta, puoi provare ad assumere un integratore alimentare a base di psillio ogni mattina. Segui le indicazioni di somministrazione e di dosaggio contenute nel foglietto illustrativo.
  4. 4
    Sfrutta le proprietà antinfiammatorie delle spezie. In particolare sembra che la curcuma e lo zenzero siano in grado di ridurre gli stati infiammatori e, pertanto, di regolare i livelli della proteina C reattiva. Cerca di usare questi due ingredienti in cucina almeno 1-2 volte alla settimana.
    • Se non ti piace il gusto dello zenzero o della curcuma puoi assumere un integratore a base di curcumina. Si tratta di un estratto della curcuma che sembra essere direttamente collegato alle proprietà antinfiammatorie di questa spezia.[2]
  5. 5
    Mangia cioccolato fondente. In quantità moderate può contribuire a ridurre i livelli della proteina C reattiva, ma è bene fare attenzione perché assunto in dosi eccessive può fare più male che bene. Dovresti mangiarne circa 20 g due volte alla settimana per ottenere risultati validi.
    • Acquista un cioccolato che contenga almeno il 70% di cacao. Quello al latte non garantisce gli stessi benefici di quello fondente.
    • Mangiare il cioccolato fondente in queste quantità moderate può provvedere a ridurre i livelli della proteina C reattiva all'incirca del 20%.
  6. 6
    Sopperisci alla carenza di vitamine e altre sostanze nutrienti con gli integratori. Seguendo queste norme il fabbisogno giornaliero dovrebbe essere soddisfatto perlopiù dalla dieta, ma se l'apporto fosse comunque insufficiente puoi contribuire a regolare i livelli della proteina C reattiva usando integratori alimentari specifici.
    • La vitamina C è una tra le vitamine più utili. Assunta in una dose di 1000 mg al giorno può contribuire a ridurre i livelli della proteina C reattiva di circa il 25%.[3]
    • L'assunzione quotidiana di 300 mg di olio di krill protratta per due settimane può far diminuire i livelli della proteina C reattiva anche del 30%. In alternativa, puoi ottenere risultati simili assumendo 1000 mg di olio di pesce al giorno per un lungo periodo (fino a 6 mesi).
    • Tra gli integratori che possono servire a ridurre i livelli della proteina C reattiva ci sono anche quelli che contengono magnesio, vitamina D e omega-7. Anche i multivitaminici possono apportare benefici alla salute del cuore.
  7. 7
    Evita i cibi che causano infiammazione. Tutti quelli a base di cereali raffinati possono aggravare lo stato infiammatorio a carico dell'organismo, quindi dovresti consumarne il meno possibile se vuoi che i livelli della proteina C reattiva si abbassino.
    • Evita i cibi ad alto contenuto di farine e zuccheri raffinati. Per gli stessi motivi, anche gli oli vegetali raffinati non vanno utilizzati, quindi leggi con attenzione le etichette quando acquisti l'olio di girasole, di semi ecc. Inoltre andrebbero eliminati totalmente dalla dieta anche i grassi idrogenati.
    • Riduci il consumo di bevande alcoliche. Assunte regolarmente provocano uno stato di infiammazione cronica che può far aumentare seriamente i livelli della proteina C reattiva.

Parte 2
Migliorare lo Stile di Vita

  1. 1
    Fai esercizio fisico regolarmente. Una quantità moderata di attività fisica di media intensità può servire a ridurre l'infiammazione e i livelli della proteina C reattiva. Inoltre può aiutarti a perdere peso, favorendo un ulteriore calo della produzione della proteina da parte del fegato.
    • Troppo esercizio fisico può sottoporre il cuore a un intenso stress e aggravare lo stato infiammatorio così come uno stile di vita sedentario, quindi è importante fare attività fisica in maniera programmata e con moderazione, mantenendo un ritmo di allenamento costante. Fissa 5 allenamenti alla settimana della durata di 30-45 minuti. Puoi scegliere tra diverse discipline: camminata veloce, nuoto e bicicletta sono alcuni esempi.
  2. 2
    Perdi peso. Il fatto di essere grasso o obeso aumenta il rischio che i livelli della proteina C reattiva salgano e si mantengano elevati. Le cellule di grasso producono una quantità superiore di interleuchina-6, una proteina che induce il fegato ad aumentare la produzione della proteina C reattiva.
    • Il peso corporeo generale è rilevante, ma in particolare dovresti fare attenzione alla misura del girovita. Le donne con una circonferenza addominale che supera gli 89 cm e gli uomini con un girovita che oltrepassa i 102 cm corrono un rischio maggiore di vedere aumentare i livelli della proteina C reattiva.[4]
  3. 3
    Nota che dimagrire non è sufficiente per stare bene. Anche se perdere peso è importante, ciò che conta di più è farlo in modo appropriato. Alcune diete possono aiutarti a dimagrire, ma al contempo indurre il fegato a produrre una quantità ancora maggiore della proteina in questione.[5]
    • Le diete a basso contenuto di carboidrati ma ricche di grassi (come la Atkins) hanno la tendenza a fare aumentare i livelli della proteina C reattiva. Di fatto, seguendo questo tipo di diete per diversi mesi i valori della proteina possono salire anche del 25%.
    • Sono da preferire diete a basso contenuto di grassi dannosi per l'organismo e ricche di carboidrati complessi. Abbinando la dieta alla giusta quantità di esercizio fisico i benefici saranno ancora più rilevanti.
  4. 4
    Smetti di fumare. Il fumo causa un indurimento delle pareti arteriose, condizione che può aggravare lo stato infiammatorio e fare aumentare i livelli della proteina C reattiva.
    • Smetti di fumare il prima possibile per veder migliorare il tuo stato di salute. Possono volerci fino a 10 anni per ripristinare la normale condizione delle arterie e il processo di recupero può avere inizio solo dopo che avrai smesso di fumare.
  5. 5
    Dormi a sufficienza. La carenza di sonno può aggravare lo stato infiammatorio, per questo gli esperti raccomandano di dormire 7-8 ore per notte.
    • Allo stesso modo, dormire troppo può indurre il fegato ad aumentare la produzione della proteina C reattiva. Le persone che dormono abitualmente più di 8 ore per notte hanno maggiori probabilità di veder aumentare i marcatori di infiammazione rispetto a colore che generalmente dormono non più di 7-8 ore.
  6. 6
    Rilassati. In una situazione di stress elevato gli ormoni possono spingere il corpo a rilasciare una maggiore quantità di sostanze infiammatorie, che generalmente causano un aumento dei valori della proteina C reattiva. Cerca di trovare il tempo di rilassarti per ridurre la produzione di ormoni dello stress e della proteina C reattiva.
    • Se hai una vita piena di impegni, cerca di programmare una pausa quotidiana di almeno 15 minuti in cui rilassarti completamente. Medita, esegui esercizi di respirazione, fai un bagno caldo o ascolta della musica rilassante. Pressoché qualunque attività in grado di farti distendere può rivelarsi utile.

Parte 3
Valutazioni Mediche

  1. 1
    Tieni sotto controllo i tuoi valori fin dalla giovane età. È meglio iniziare a fare i primi controlli poco dopo i 30 anni, in special modo se corri un rischio elevato di sviluppare una patologia cardiaca. Il medico può prescriverti le analisi del sangue per verificare i livelli della proteina C reattiva.
    • I valori potrebbero essere normali in giovane età, ma iniziando a monitorarli in anticipo avrai standard di riferimento che tu e il medico potrete usare per cercare di prevenire i possibili rischi futuri.
    • Per la maggior parte degli adulti un valore inferiore a 1 mg/l indica un basso rischio di sviluppare una patologia cardiaca. Valori compresi tra 1 e 3 mg/l indicano un rischio medio, mentre se il livello supera i 3 mg/l significa che il rischio è elevato.
  2. 2
    Continua a tenere sotto controllo i tuoi valori. Se quelli attuali indicano che corri un rischio medio di sviluppare una patologia cardiaca, dovresti consultare il medico per programmare dei controlli regolari con l'aumentare dell'età. In base al tuo stato di salute attuale e alle circostanze, potrebbe essere ragionevole fare dei nuovi esami all'incirca ogni 5 anni.
    • Nota che esistono due tipi di esami per verificare i livelli della proteina C reattiva. Uno mostra i valori non specifici che sono collegati a uno stato di infiammazione interna generale, mentre il secondo (chiamato PCR ad alta sensibilità) è un test particolarmente sensibile che diagnostica lo stato infiammatorio dei vasi sanguigni e viene utilizzato per predire il rischio di malattie cardiovascolari in soggetti sani.[6]
    • Nei soggetti affetti da artrite, malattie infiammatorie intestinali o altre patologie autoimmuni potrebbe essere necessario eseguire degli esami differenti per rilevare i livelli della proteina C reattiva, dato che queste patologie possono fare aumentare i valori oltre il range usato per diagnosticare la presenza di problemi al cuore.
  3. 3
    Parla con il medico per valutare l'uso delle statine. Quando i cambiamenti apportati alla dieta e allo stile di vita non bastano per abbassare i livelli della proteina C reattiva, il medico può consigliare di intervenire con i farmaci. Le statine vengono prescritte spesso anche ai pazienti con il colesterolo alto.
    • Le statine sono farmaci che portano vantaggi e svantaggi, quindi dovresti valutare con attenzione le opzioni a tua disposizione prima di optare per questa categoria di medicinali. I possibili effetti collaterali includono: dolori muscolari, danni ai muscoli, problemi digestivi, danni al fegato, eruzioni cutanee, iperglicemia e disturbi neurologici.[7]

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Lower CRP (C‐Reactive Protein), Español: reducir los niveles de la proteína C reactiva, Português: Diminuir os Níveis da Proteína C Reativa (PCR), Français: réduire son niveau de protéine C réactive (CRP), Deutsch: Dein CRP (c reaktives Protein) senken, Bahasa Indonesia: Menurunkan Kadar Protein C Reaktif dalam Tubuh

Questa pagina è stata letta 3 971 volte.
Hai trovato utile questo articolo?