Scarica PDF Scarica PDF

Vuoi abbronzarti ma il tempo è nuvoloso? Non farti rovinare la giornata. In effetti, le nuvole non impediscono ai raggi solari di raggiungere la terra, ragion per cui è possibile abbronzarsi sia quando il cielo è coperto sia quando splende il sole. Tutto quello che devi fare è preparare la pelle esfoliandola e idratandola. Dovresti anche uscire al mattino, prima che i raggi diventino dannosi per l'epidermide. Ricorda che tecnicamente l'abbronzatura danneggia la pelle, quindi non esporti troppo spesso al sole e applica sempre una protezione solare.

Metodo 1 di 3:
Preparare e Proteggere la Pelle

  1. 1
    Esfolia la pelle 24 o 48 ore prima. Massaggia un gel esfoliante (facilmente reperibile al supermercato) sulla cute uno o due giorni prima dell'esposizione per eliminare gli strati superficiali dell'epidermide. L'esfoliazione è importante indipendentemente dal clima. Rimuove infatti le cellule morte, che possono bloccare i raggi solari dando luogo a un'abbronzatura disomogenea e a chiazze [1] .
    • Se hai già preso colore, esegui uno scrub leggero, in quanto un'esfoliazione aggressiva può rovinare un'abbronzatura già presente.
    • Se preferisci usare un esfoliante più naturale, mescola una sostanza granulosa, come mandorle tritate o caffè, con il docciaschiuma che usi abitualmente.
  2. 2
    Idrata la pelle la sera prima. Abbronzarsi danneggia l'epidermide, quindi, prima di esporla al sole, è bene prendersene cura il più possibile affinché si mantenga bella e sana. La sera prima di quando pensi di abbronzarti, applica una crema idratante sull'intero corpo. Concentrati soprattutto su zone problematiche come ginocchia e spalle [2] .
    • Al fine di ottenere i risultati migliori, compra solari studiati per mantenere la pelle idratata durante l'esposizione al sole. Sebbene pensi che non sia necessario proteggerla quando è nuvoloso, considera che i raggi solari trapassano le nuvole. All'aria aperta è dunque impossibile proteggersi completamente dal sole, anche quando il cielo è coperto.
  3. 3
    Idratati. Si consiglia di bere più del consueto prima di esporsi al sole. Più idratata è la pelle, meno rischi si corrono. In questo modo l'epidermide non si seccherà troppo durante il processo [3] .
  4. 4
    Applica una crema solare prima di esporti al sole. Mai trascurare la protezione, nemmeno quando il cielo è coperto. La pelle può acquisire una colorazione dorata pur usando la crema solare, che la protegge dall'azione nociva dei raggi UVA e UVB. Per ripararsi adeguatamente dal sole, in genere bisogna misurare circa 40 ml di crema per tutto il corpo [4] .
  5. 5
    Scegli uno schermo solare completo che protegga la pelle dai raggi UVA e UVB. Una crema con SPF 30 dovrebbe bastare per riparare adeguatamente la cute. Puoi sicuramente usare un fattore di protezione solare superiore a 30, ma considera che non offre particolari benefici aggiuntivi [5] .
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Abbronzarsi in Maniera Efficace

  1. 1
    Esci al mattino. Il momento migliore della giornata per abbronzarsi è al mattino presto, indipendentemente dal clima. Dato che con il passare delle ore il sole diventa sempre più pericoloso, è bene esporsi prima delle 10 di mattina [6] .
  2. 2
    Cerca un punto sereno o quasi completamente privo di nuvole. Potresti riuscire a trovare delle zone terse, nonostante sia nuvoloso. Sistemati anche in un'area priva di ostruzioni come alberi o edifici, che creano ombra.
  3. 3
    Muoviti mentre ti abbronzi. Non rimanere sdraiato in una sola posizione per tutto il tempo, altrimenti il risultato sarà poco uniforme. Per abbronzare l'intero corpo, muoviti regolarmente. Per esempio, stenditi in posizione supina, quindi sistemati di fianco. Dopo qualche minuto, appoggiati sull'altro fianco e infine sdraiati in posizione prona [7] .
  4. 4
    Cerca di ottenere un'abbronzatura omogenea. Per avere un colorito uniforme, calcola circa 20-30 minuti di esposizione per ogni lato del corpo. Tuttavia, fai attenzione: se dovessi notare che la pelle si sta arrossando, cambia lato o fai una pausa. Il tuo obiettivo è quello di acquisire un colorito dorato, evitando di scottarti [8] .
  5. 5
    Fai una pausa ogni 20-30 minuti. Recati in un posto chiuso o vai all'ombra per qualche minuto. Non esporti al sole per ore e ore, altrimenti rischi di danneggiare la pelle e aumentare il rischio di contrarre un tumore[9] .
    • Non pensare che ripararsi non sia necessario solo perché il cielo è coperto. Ricorda che i raggi solari sono comunque forti e trapassano le nuvole senza alcuna difficoltà.
  6. 6
    Fatti la doccia e idrata la pelle. Quando finisci di prendere il sole, fai una doccia veloce per eliminare i residui di creme e oli dalla pelle. Se li lasci troppo a lungo sull'epidermide, rischi di ostruire i pori. Idrata nuovamente la pelle all'uscita dalla doccia: probabilmente si sarà seccata a causa dell'esposizione al sole [10] .
    • Puoi farti la doccia con acqua calda o fredda: la scelta spetta a te.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Adottare Misure di Sicurezza

  1. 1
    Proteggi la zona perioculare indossando un paio di occhiali da sole. Gli occhi vanno protetti anche quando il cielo è coperto. Se quindi hai intenzione di trascorrere del tempo all'aria aperta di giorno, mettiti gli occhiali da sole per proteggere i tuoi occhi dall'azione nociva dei raggi [11] .
  2. 2
    Applica più volte la protezione solare nell'arco della giornata. Consulta il flacone per verificare la frequenza di applicazione. Il prodotto va infatti steso diverse volte nel corso della giornata per proteggere la pelle dal sole [12] .
    • In ogni caso, dovresti riapplicarla immediatamente qualora sudassi o nuotassi, in quanto va via a contatto con l'acqua.
  3. 3
    Non prendere il sole fra le 10 di mattina e le 4 di pomeriggio, ovvero l'orario in cui i raggi sono più forti. In questo momento della giornata il sole è particolarmente pericoloso per la pelle. Evita dunque di esporti, altrimenti rischi di aumentare le probabilità di contrarre patologie anche gravi (come i tumori). I raggi solari sono sempre nocivi in questa fascia oraria, indipendentemente dal clima [13] .
  4. 4
    Controlla la data di scadenza delle creme solari. Erroneamente molti credono che non vadano a male. Tuttavia, anche la protezione solare ha una data di scadenza, proprio come qualsiasi altro prodotto. Assicurati di verificarla prima di esporti al sole. Sostituiscila, qualora fosse scaduta [14] .
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Avere un Arco Mandibolare DefinitoAvere un Arco Mandibolare Definito
Trattare i Brufoli nelle OrecchieTrattare i Brufoli nelle Orecchie
Eliminare le Rughe sulla FronteEliminare le Rughe sulla Fronte
Rimuovere la Tintura per Capelli dalle Mani
Ridurre il Gonfiore e l'Arrossamento dei Brufoli
Eseguire una Pulizia del Viso con il VaporeEseguire una Pulizia del Viso con il Vapore
Eliminare le Macchie di Nicotina dalle DitaEliminare le Macchie di Nicotina dalle Dita
Usare un Derma RollerUsare un Derma Roller
Sbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una NotteSbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una Notte
Eliminare i Capillari Rotti sul VisoEliminare i Capillari Rotti sul Viso
Trattare una Irritazione alle AscelleTrattare una Irritazione alle Ascelle
Portare in Superficie un Brufolo SottopellePortare in Superficie un Brufolo Sottopelle
Schiacciare un BrufoloSchiacciare un Brufolo
Aprire i Pori della PelleAprire i Pori della Pelle
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 11 142 volte
Categorie: Cura della Pelle
Questa pagina è stata letta 11 142 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità