Come Abbronzarti in Modo Corretto

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 40 Riferimenti

In questo Articolo:Abbronzarsi all'Aria ApertaFarsi le LampadeApplicare Correttamente gli AutoabbronzantiAbbronzatura Spray dall'Estetista

L'estate è alle porte e vuoi abbronzarti per sfoggiare top e shorts, oppure devi sposarti in pieno inverno e desideri avere un bel colorito sano. Qualunque sia il motivo, abbronzarti ti farà sentire bene, donandoti un aspetto vitale e sano. È però importante procedere in tutta sicurezza: i raggi UV emessi da sole o lampade possono danneggiare la pelle e causare tumori. Grazie a questo articolo scoprirai come avere una bella abbronzatura in maniera naturale o con le lampade, prevenendo possibili danni. Imparerai anche a creare un effetto luminoso e assolutamente sicuro con l'aiuto di autoabbronzanti in crema o trattamenti spray.

1
Abbronzarsi all'Aria Aperta

  1. 1
    Aumenta gradualmente l'esposizione. Quando inizi a prendere il sole, non esporti per più di 1-2 ore alla volta. Prima di ripetere l'esposizione, evitalo per un paio di giorni. La melanina, il pigmento che colora la pelle, viene attivata nel momento in cui i raggi UVA e UVB vengono assorbiti dalla cute. Quando si manifesta questo fenomeno, viene prodotta più melanina a scopo protettivo. È grazie a tale procedimento che la pelle si scurisce, quindi si abbronza [1]. Il corpo non genera illimitatamente melanina: ci vogliono un paio di giorni per riprodurne una quantità sufficiente per proteggersi da un'ustione. Di conseguenza, quando cominci ad abbronzarti, procedi per gradi e non esporti tutti i giorni [2].
    • La formazione di una sola vescica in fase di crescita raddoppia le probabilità di avere un melanoma, cioè il tumore alla pelle più pericoloso. Tale rischio si duplica anche per chi subisce più di 5 ustioni normali nel corso della propria vita [3].
    • In linea di massima, l'abbronzatura ha un limite per tutti. Superato un certo livello, la pelle non si scurisce ulteriormente. Continua a esporti regolarmente al sole e a seguire i passaggi illustrati successivamente per mantenere il colore.
  2. 2
    Esfoliati regolarmente mentre cerchi di abbronzarti. L'esfoliazione rimuoverà le cellule morte, che bloccano i raggi solari. Combatte anche la secchezza cutanea, e si sa che la pelle arida non assorbe bene i raggi solari. Passa una spugna di luffa, un sapone esfoliante delicato o uno scrub su tutto il corpo mentre sei sotto la doccia o ti fai il bagno. Una volta asciugata la pelle, applica una crema idratante [4].
    • Non usare esfolianti aggressivi e abrasivi, altrimenti rischi di danneggiare l'abbronzatura, con un brutto effetto a chiazze [5].
    • Non esfoliarti dopo aver preso il sole. Per esempio, se ti fai la doccia non appena torni dalla piscina, esfoliati il mattino dopo.
    • Non esfoliarti tutti i giorni, basta farlo 2 volte alla settimana. Esagerare eliminerà lo strato di sebo protettivo, seccando eccessivamente la pelle [6].
  3. 3
    Usa la protezione solare. Ti sembrerà controproducente, ma ti farà abbronzare con maggiore gradualità, permettendoti di ottenere un risultato più duraturo. Quando provi ad abbronzarti per la prima volta, applica una crema solare con SPF 15-45 circa 20-30 minuti prima di esporti al sole. Il fattore di protezione solare giusto dipende dal proprio tipo di pelle e dalla propria propensione a ustionarsi [7][8].
    • Ottenuta un'abbronzatura di base, è possibile ridurre il fattore di protezione solare, ma non dovrebbe mai essere inferiore a 10.
    • Se hai intenzione di farti il bagno, usa un solare waterproof, oppure riapplicalo all'uscita dall'acqua.
    • La protezione solare previene anche scottature, che possono danneggiare gravemente la pelle (per non parlare dei tumori) e quasi sempre causano spellature o desquamazione. In caso di ustione, sarà necessario ricominciare tutto daccapo.
    • Non dimenticare un balsamo labbra con SPF.
  4. 4
    Proteggi gli occhi. Se ti abbronzi all'aria aperta, è importante metterti un cappello o un paio di occhiali da sole con filtro UV. Anche gli occhi possono scottarsi, con danni gravi e persistenti.
  5. 5
    Cambia posizione quando ti esponi al sole. Passa regolarmente dalla posizione prona a quella supina, in modo da ottenere un'abbronzatura uniforme [9]. Quando abbronzi la schiena, stendi le braccia con i palmi rivolti verso l'alto, e viceversa. Se è appena iniziata l'estate e stai per cominciare ad abbronzarti, non dovresti esporti per più di 2 ore alla volta. Ricorda che un'abbronzatura graduale è anche più duratura, quindi cambia lato ogni 15-30 minuti. Devi inoltre allungare regolarmente le braccia sulla testa per abbronzare l'interno degli arti e le ascelle.
    • Interrompi l'esposizione in caso di sonnolenza. Se non è possibile, vai all'ombra per evitare di scottarti.
  6. 6
    Applica la crema idratante almeno una volta al giorno. L'idratazione è uno dei fattori principali per ottenere un'abbronzatura bella e duratura, in quanto evita che la pelle si secchi. Ricorda che la secchezza viene peggiorata dai raggi UV. Idratati più di una volta al giorno, specialmente prima di andare a dormire e all'uscita dalla doccia. Di giorno, applica una crema leggera su tutto il corpo, mentre scegline una più corposa prima di andare a letto, concentrandoti sulle parti più predisposte a muoversi e a piegarsi, come mani, gomiti, caviglie, ginocchia e piedi [10][11].
    • Portati dietro una minitaglia di crema per riapplicarla spesso sulle aree problematiche nel corso della giornata.
    • Se hai una pelle tendenzialmente acneica, usa una crema idratante oil-free e non comedogenica, in modo da non ostruire i pori [12].
  7. 7
    Idratati anche dall'interno. Non lasciare che la pelle si secchi al punto da non poter assorbire i raggi solari. L'idratazione aiuta anche a liberarsi delle tossine, rendendo la cute più sana e l'abbronzatura più duratura. Idratarsi dall'interno permette di ottenere un bel colorito. Bevi a sufficienza durante la giornata. Se accusi una sete eccessiva o l'urina è di un giallo scuro, aumenta il consumo di acqua [13][14].
    • Una regolare idratazione interna ed esterna permette di prendere 2 piccioni con una fava: avrai la pelle idratata e la preparerai all'abbronzatura.
  8. 8
    Favorisci la circolazione. Un altro segreto per avere una bella abbronzatura è fare movimento prima di prendere il sole. L'attività fisica favorisce la circolazione sanguigna, stimolando la produzione di melanina [15][16]. Invece di prendere la macchina per andare in piscina, vacci facendo jogging o correndo.
    • Esistono anche lozioni che favoriscono l'abbronzatura, da applicare prima di esporsi al sole. Promettono di favorire un maggiore apporto di ossigeno sulla superficie cutanea, aumentando dunque la circolazione e stimolando la melanina [17].

2
Farsi le Lampade

  1. 1
    Scegli un buon salone. I centri abbronzatura offrono diversi pacchetti, promozioni, prezzi speciali, prodotti e trattamenti. Senza una raccomandazione, è difficile sceglierne uno. Ecco alcuni fattori da considerare.
    • Prima di scegliere un'offerta, chiedi al salone di illustrarti nel dettaglio le tariffe, in modo da capire se potrai permetterti il servizio quando la promozione non sarà più disponibile.
    • Considera il fattore praticità, come la vicinanza a casa o al lavoro, l'obbligazione di fissare un appuntamento o l'eventuale presenza di questo servizio nella palestra che sei solito frequentare.
    • Chiedi se vengono usate lampade ad alta efficienza e con quale frequenza si cambiano. Chiedi inoltre se puoi vedere i lettini o le docce solari per farti un'idea della manutenzione.
    • Guardati intorno: è tutto in ordine? Fra un cliente e l'altro i dipendenti ripuliscono i lettini o le docce solari nelle cabine? Per esempio, se la reception è sporca, cattivo segno.
    • Parla con il personale. Un professionista dovrebbe aiutarti ad analizzare il tuo tipo di pelle, in modo da preparare un programma che ti permetta di abbronzarti velocemente senza scottarti.
  2. 2
    Decidi come ottenere un'abbronzatura di base. È possibile farlo aumentando in maniera costante e graduale le sessioni, i tempi e l'intensità delle lampade. Tutto dipende dal programma che ti propone il salone scelto. In linea di massima, all'inizio dovrai andarci solo ogni 2-4 giorni con sessioni di circa 5-7 minuti, per poi proseguire di conseguenza [18].
    • Non pensare di doverti sottoporre a sessioni più lunghe solo perché hai la pelle chiara, altrimenti rischi una brutta scottatura.
  3. 3
    Considera l'uso di lozioni speciali. Vari saloni proveranno a venderti diversi tipi di creme specifiche per accelerare e intensificare l'abbronzatura, farla durare più a lungo e così via. Molti di questi prodotti (acceleratori, massimizzatori, bronzer, intensificatori) sono piuttosto costosi e le recensioni sulla loro efficacia contrastanti. Vai online per leggere opinioni di consumatori che li hanno provati.
    • Se decidi di sperimentare, provane uno alla volta. Infatti, se ne usi più di uno e ottieni il risultato sperato, non potrai capire quale ha fatto veramente effetto. Inoltre, provarne uno alla volta è anche meno costoso.
    • Questi prodotti spesso sono meno costosi online che nei saloni di bellezza.
    • Se hai trovato una lozione abbronzante efficace e l'hai usata, non farti la doccia subito dopo la lampada: aspetta 3-4 ore. In ogni caso, ricorda che farsi la doccia dopo una lampada non sbiadisce l'abbronzatura: è solo una leggenda metropolitana, non è affatto vero [19].
  4. 4
    Applica la protezione solare. Proprio come succede con il sole, le lampade espongono la pelle ai raggi UV. Se decidi di usare una lozione abbronzante, verifica che abbia un SPF di almeno 15, altrimenti applica una crema protettiva 20-30 minuti prima della lampada.
  5. 5
    Decidi se spogliarti completamente per farti la lampada. Qualcuno preferisce mettersi il costume che intende usare sulla spiaggia o in piscina, altri ci vanno nudi. Scegli in base alle tue esigenze.
    • In ogni caso, usare diversi costumi causerà un effetto disomogeneo, probabilmente addirittura un'abbronzatura a strisce.
    • Mettiti gli occhialini protettivi che ti fornisce il salone, altrimenti comprali. Chiudere gli occhi o appoggiarci un asciugamano non basta a proteggerli dai raggi UV, che possono danneggiare gravemente la retina. Inoltre, per evitare il temutissimo effetto procione, sposta gli occhialini intorno agli occhi durante la sessione.
  6. 6
    Prepara la pelle all'abbronzatura. Proprio come quando devi esporti al sole, assicurati sempre di esfoliarti prima di farti una lampada e di idratarti successivamente.
  7. 7
    Muoviti nel lettino. Proprio come quando prendi il sole, devi sistemarti affinché tutte le parti del corpo vengano esposte ai raggi per approssimativamente la stessa quantità di tempo. Quando ti fai una lampada, non devi passare dalla posizione prona a quella supina e viceversa, infatti le luci vengono assorbite dall'alto, dal basso e in parte anche lateralmente. Di conseguenza, ti basta girarti leggermente verso varie direzioni di tanto in tanto.
    • Pensa alle parti del corpo che si piegano (come l'incavo del braccio o la base del collo) o in cui si accumula la pelle. Se non le sistemi spesso, l'abbronzatura sarà disomogenea e si formeranno delle grinze.
  8. 8
    Mantieni l'abbronzatura di base. Dopo averla ottenuta, in genere dovrai farti le lampade solo 2 volte alla settimana. Un buon salone non proverà a convincerti del contrario. Continua anche a esfoliarti, usare la crema idratante e bere molta acqua.

3
Applicare Correttamente gli Autoabbronzanti

  1. 1
    Scegli un autoabbronzante. In commercio puoi trovarne vari: gel, creme, lozioni, mousse e spray. Oltre alla consistenza, valuta il colore, che viene prevalentemente determinato da un additivo chiamato DHA (diidrossiacetone) [20]. Sceglilo tenendo a mente la tua carnagione, non il risultato che intendi ottenere. Se hai la pelle chiara, opta per un tono medio. Se hai la carnagione olivastra, scegline uno più scuro. Ecco alcuni suggerimenti.
    • Per scegliere il prodotto giusto, la prima cosa da fare è leggere recensioni online.
    • Gli autoabbronzanti contenenti pigmenti verdi aiutano a contrastare l'effetto arancione [21].
    • Le lozioni sono spesso preferibili per i principianti, in quanto richiedono più tempo per assorbirsi e facilitano la correzione degli errori. Invece, mousse e spray si asciugano prima, quindi meglio usarli dopo aver fatto esperienza.
    • Il gel è facile da applicare ed è ideale per chi ha una pelle normale o grassa.
    • Prima di iniziare, fai una prova applicando il prodotto sulla pancia (che solitamente è pallida), quindi lascialo asciugare e fissare per tutta la notte. Il mattino dopo, osserva la zona per capire se il colore fa al caso tuo [22].
  2. 2
    Prima di procedere con l'applicazione, prepara pelle, sopracciglia e attaccatura dei capelli. Raditi o fai la ceretta, esfoliati dal viso ai piedi e assicurati che la pelle sia completamente asciutta. Quest'ultima parte è fondamentale. Applica anche della vaselina sulle sopracciglia e quanto più vicino possibile all'attaccatura dei capelli: se dovesse finire il prodotto sui peli o sui capelli, non ne altererà il colore [23].
    • Invece, se scegli la ceretta, falla almeno 24 ore prima di applicare l'autoabbronzante, in modo che la pelle non si irriti. Infatti, la ceretta è a volte preferibile al rasoio: radersi tutti i giorni può far durare di meno l'abbronzatura.
    • Analogamente, limita l'esfoliazione. Gli autoabbronzanti durano generalmente solo una settimana, quindi non farti lo scrub finché non dovrai ripetere l'applicazione. Evita gli esfolianti a base oleosa, in quanto lasciano residui che possono causare la formazione di strisce disomogenee [24].
  3. 3
    Mettiti guanti usa e getta di lattice aderenti. Eviteranno che le mani diventino arancioni o si scuriscano durante l'applicazione [25].
    • In alternativa, puoi lavarti accuratamente le mani con acqua e sapone ad applicazione ultimata [26].
  4. 4
    Utilizza un po' di lozione idratante. Massaggia una lozione non oleosa su ginocchia, caviglie, gomiti, intorno alle narici e su altre zone particolarmente secche, in modo da favorire l'assorbimento dell'autoabbronzante. Qualcuno applica una lozione leggera su tutto il corpo prima di procedere con l'autoabbronzante, ma non è necessario, fra l'altro molti lo sconsigliano.
  5. 5
    Applica l'autoabbronzante per sezioni. Per evitare che si formino grinze e pieghe, inizia dai piedi prima di passare a caviglie e gambe. Usa circa un cucchiaino (5 ml) di autoabbronzante alla volta e applicalo con piccoli movimenti circolari. Successivamente, stendilo su pancia, torace, spalle, fianchi, braccia e ascelle. Togliti i guanti e applicane un po' sulle mani, evitando i palmi. A questo punto, massaggialo sulla schiena con un apposito applicatore per creme. Infine, mettilo sul viso: basta una piccolissima quantità per guance, fronte, naso e mento. Sfumalo verso l'esterno del volto con i polpastrelli. Applica il prodotto che ti rimane lungo l'attaccatura dei capelli e sulla mandibola [27][28].
    • Dopo l'applicazione sul viso, lavati bene le dita con acqua e sapone.
    • Gli applicatori per creme sono reperibili online a un costo relativamente moderato. Se non li reputi comodi, chiedi a qualcuno di aiutarti a mettere l'autoabbronzante sulla schiena.
    • Se usi un autoabbronzante in spray, puoi applicarlo sulla schiena nel box doccia. Girati per guardare la schiena e spruzzane una dose abbondante dietro di te, quindi fai un passo indietro per entrare nella "nuvola" di prodotto. Ripeti diverse volte per assicurarti di coprire omogeneamente la pelle [29].
  6. 6
    Inizia il processo di asciugatura. Per accelerarlo, prendi un asciugacapelli, regolalo a una temperatura moderata e puntalo verso tutte le zone su cui hai applicato l'autoabbronzante. Basta qualche secondo per area. In seguito, devi semplicemente aspettare. Qualcuno sostiene che bastano 15-20 minuti, ma pazienta almeno un'ora prima di rivestirti o andare a letto [30].
    • Prima di vestirti, applica un velo di polvere per bambini senza talco con un pennello. Eviterai così di macchiare i vestiti [31].
    • Dato che in questo momento l'acqua è il nemico numero uno dell'abbronzatura, non farti la doccia o allenarti (suderai) per almeno 6 ore dopo l'applicazione.
    • Ti conviene applicarlo circa 1-2 ore prima di andare a letto. Dovresti anche metterti una maglia a maniche lunghe e un paio di pantaloni per assicurarti di non macchiare le lenzuola. Inoltre, appoggia degli asciugamani sul letto.
  7. 7
    Correggi gli errori. Se al risveglio noti chiazze o una distribuzione poco uniforme, puoi rimediare al problema con un paio di metodi. Per prima cosa, potresti applicare un po' di autoabbronzante in più e sfumarlo bene (rimedio particolarmente efficace per le zone più chiare o per le chiazze). Puoi altrimenti massaggiare del succo di limone sull'area per 1-2 minuti, quindi strofinarla delicatamente con un asciugamano umido (è preferibile quando noti una zona troppo scura o con strisce).
  8. 8
    Mantieni l'abbronzatura. Ogni autoabbronzante ha una duratura diversa, ma solitamente bisogna ripetere l'applicazione una volta alla settimana. È possibile allungare i tempi idratando regolarmente la pelle, usando detergenti delicati e non abrasivi, evitando trattamenti per l'acne contenenti retinolo, non esfoliandosi più di una volta fra un'applicazione e l'altra.
    • Ricorda una cosa: anche se sembri abbronzato, devi comunque applicare la protezione quando prendi il sole [32].

4
Abbronzatura Spray dall'Estetista

  1. 1
    Prepara la pelle. Per iniziare, fai la ceretta o raditi 24 ore prima dell'applicazione. Il giorno del trattamento, elimina le cellule morte con uno scrub non oleoso per ottenere un effetto uniforme, prestando particolare attenzione alle zone secche, al collo, al torace e al viso, dove è più probabile che si formino strisce. Dopo la doccia, non utilizzare oli o creme idratanti. Infine, struccati bene [33][34].
  2. 2
    Vestiti nel modo giusto. Prima di vestirti, lo spray avrà tutto il tempo per asciugarsi, ma è comunque raccomandabile l'utilizzo di indumenti scuri. Per il trattamento, puoi spogliarti completamente, metterti il costume, un tanga o un paio di slip (scegline uno vecchio, perché rischi di danneggiarlo permanentemente).
    • Ricorda di portarti un paio di slip di ricambio.
  3. 3
    Scegli il colore. Come è stato già consigliato con le creme autoabbronzanti, non esagerare. Se hai la carnagione chiara, opta per una tintarella leggera o media. Se è olivastra, opta per un effetto medio o scuro.
    • Ricorda che diversi dispositivi presentano diverse impostazioni e opzioni di colore. Il segreto è non esagerare. I cambiamenti discreti valorizzano di più rispetto a quelli drastici: l'effetto incartapecorito non sta bene a nessuno.
  4. 4
    Applica una crema protettiva. Dopo esserti spogliato, devi applicare una crema o una lozione che faccia da barriera sulle parti del corpo che non devono essere toccate dallo spray, come palmi, zone fra dita di piedi e mani, piante dei piedi. Il salone solitamente mette a disposizione questo prodotto [35].
  5. 5
    Preparati al trattamento. Se ti rivolgi a un salone, ti inviteranno ad assumere diverse posizioni, quindi dimenticati della timidezza per qualche minuto. Alcune cabine sono simili agli autolavaggi automatici: ci entri e l'estetista ti darà delle indicazioni, per esempio ti dirà quando girarti. Esistono anche cabine fai da te: sono molto meno costose, ma spesso si rischiano maggiormente chiazze e imperfezioni.
    • Durante il procedimento, ti verrà applicato lo spray autoabbronzante. Successivamente, spesso viene spruzzata una soluzione idratante e si procede con l'asciugatura [36].
    • Se l'estetista non ti asciuga e gli eccessi di soluzione rimangono sulla pelle formando goccioline trasparenti o marroni, devi tamponarle immediatamente con un asciugamano, in modo che non scorrano sul corpo e non formino strisce. Invece di asciugarti dall'alto verso il basso, inizia dai piedi e prosegui sulle gambe. Poi, parti dai polsi e prosegui verso braccia e spalle. Infine, concludi con il viso, dal mento alla fronte [37].
  6. 6
    Evita di entrare a contatto con l'acqua, fare attività fisica e toccare la pelle. L'abbronzatura continuerà a svilupparsi per diverse ore e la pelle risulterà appiccicosa al tatto. Se la tocchi in questo intervallo di tempo, lava solo la parte inferiore delle mani per eliminare la soluzione abbronzante. Evita anche di entrare a contatto con l'acqua e di fare attività fisica (altrimenti suderai) durante la fase di sviluppo.
  7. 7
    Aspetta 8-12 ore prima di farti la doccia e lavarti il viso, in modo da favorire lo sviluppo completo dell'abbronzatura. Quando ti fai la prima doccia, non sorprenderti qualora dovessi vedere scorrere dell'acqua colorata. Sono semplicemente residui di autoabbronzante. La tintarella sarà comunque intatta.
  8. 8
    Mantieni l'abbronzatura. Il trattamento spray dura solitamente 4-10 giorni. Come ti è stato consigliato con le creme autoabbronzanti, non esfoliarti fra una sessione e l'altra, inoltre limita quanto più possibile la depilazione per allungare la durata della tintarella. Idratati almeno una volta al giorno, specialmente prima di andare al letto, ma utilizza un prodotto a base di acqua per evitare la formazione di strisce. Ecco alcuni prodotti e trattamenti da evitare (questa lista vale anche per chi usa creme autoabbronzanti):
    • Medicinali per l'acne che esfoliano la pelle.
    • Decoloranti per peli.
    • Maschere per il viso.
    • Tonici contenenti alcool.
    • Struccanti a base oleosa.
    • Fare bagni lunghi e caldi [38].

Consigli

  • Ricorda di comprare un tono più scuro di fondotinta, cipria e bronzer per adattarlo all'abbronzatura.
  • Struccati prima di abbronzarti, in modo che i pori possano assorbire i raggi solari.
  • Ormai non si usa più l'olio per bambini allo scopo di abbronzarsi: è risaputo che si rischia una brutta ustione.
  • Se vai sulla spiaggia, a volte il caldo verrà attenuato dalla brezza, quindi rischi di esporti troppo a lungo al sole e ustionarti.
  • Se ti ustioni, applica dell'aloe vera sulla pelle. Puoi anche provare un bagno freddo con un paio di tazze di aceto o fiocchi di avena.

Avvertenze

  • Una pelle di fototipo I (caratterizzata da capelli platino, biondi o rossi, lentiggini, occhi azzurri e una certa predisposizione a scottarsi) non dovrebbe mai essere esposta al sole o alle lampade.
  • Molti medicinali e soluzioni topiche sono fotosensibilizzanti, possono cioè causare delle reazioni allergiche quando un individuo che ne fa uso si espone ai raggi UV, al chiuso e all'aperto. Se noti eritemi, prurito, desquamazione, infiammazioni o un gonfiore anomalo, interrompi l'abbronzatura e vai dal medico [39].
  • Molti sostengono che le lampade sono più sicure dell'abbronzatura all'aperto. La Skin Cancer Foundation afferma il contrario: secondo diverse ricerche, le persone che usano lampade ad alta energia sono soggette a un'esposizione che equivale ben 12 volte alle dosi di UVA annuali di chi si abbronza all'esterno. Sono anche più predisposte del 74% alla formazione di melanomi, un tumore maligno [40].

Riferimenti

  1. http://highered.mheducation.com/sites/dl/free/0073525707/631236/Chapter_06.doc
  2. http://www.tipsfortanning.com
  3. http://www.skincancer.org/prevention/sunburn/facts-about-sunburn-and-skin-cancer
  4. http://www.cosmopolitan.co.uk/beauty-hair/a9957/how-to-prolong-your-tan-106204/
  5. http://www.rivertea.com/blog/the-secret-of-the-perfect-tan-8-tips-to-getting-your-dream-bronze/
  6. http://www.tsbeauty.co.uk/articles/skincare/benefits-skin-exfoliation/
  7. sun.http://www.tipsfortanning.com/helpful-tanning-tips/
  8. http://www.askmen.com/money/how_to/41_how_to.html
  9. sun.http://www.tipsfortanning.com/helpful-tanning-tips/
Mostra altro ... (31)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Cura della Pelle

In altre lingue:

English: Get a Proper Tan, Español: broncearte adecuadamente, Русский: получить хороший загар, Português: Pegar o Bronzeado Perfeito, Français: avoir un beau bronzage, Bahasa Indonesia: Mendapatkan Kulit Kecokelatan Dengan Benar, Deutsch: Eine makellose Bräune bekommen, العربية: اكتساب سمرة مثالية, 한국어: 피부를 알맞게 그을리는 방법, Nederlands: Goed bruin worden

Questa pagina è stata letta 4 897 volte.
Hai trovato utile questo articolo?