Come Accarezzare un Gatto nei Punti Giusti

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

I gatti sono creature misteriose; si strofinano contro le tue gambe lisciandosi per farsi accarezzare, ma quando inizi a toccarli potrebbero anche morderti e allontanarsi. Per ridurre il rischio di spaventare il micio, così come quello di farti mordere, prenditi un po' di tempo per conoscere le sue preferenze e inclinazioni quando inizi a fargli le coccole. Una volta apprese le tecniche corrette, il gatto dovrebbe amarti!

Metodo 1 di 2:
Stabilire un Rapporto di Fiducia

  1. 1
    Avvicinati lentamente. Quando incontri un gatto nuovo o sconosciuto, non è sufficiente chinarsi e iniziare ad accarezzarlo. I gatti, così come le persone, non si fidano di chi non conoscono; oltre a questo, considera che tu sei 10 volte più grande di loro, quindi è comprensibile che all'inizio si sentano intimoriti.[1]
  2. 2
    Lascia che sia il micio ad avvicinarsi. Quando questi felini domestici vogliono la tua attenzione, te lo fanno capire. Se entri in una stanza in cui c'è un gatto che non conosci, occupati solo di questioni che riguardano le persone finché non è il micio ad avvicinarsi e a cercare di farsi notare da te.[2]
    • Alcuni comportamenti tipici sono strofinarsi contro le tue gambe, fare le fusa, strofinare la testa o le guance contro il tuo corpo, sedersi sul tuo grembo o miagolare.[3]
  3. 3
    Inizia gradualmente. Quando hai a che fare con un micio che non conosci è meglio cominciare a grattargli delicatamente la testa tra le orecchie. Non toccargli tutto il corpo, le orecchie o la coda finché non si è completamente abituato alla tua persona e tu non hai compreso quali sono i limiti che non puoi superare.[4]
  4. 4
    Non coccolarlo quando è supino. Un felino domestico rotola spesso sulla schiena mostrando la pancia e guardandoti con gli occhi più dolci che può. Troppe persone confondono questo atteggiamento con un invito ad accarezzargli la pancia; si tratta invece di un gesto di sottomissione e fiducia, che non devi spezzare violando il suo spazio personale. Toccargli l'addome e disattendere le sue aspettative è un metodo sicuro per farsi mordere e graffiare.[5]
    • Sebbene alcuni esemplari apprezzino essere accarezzati in questa zona, la maggior parte non lo gradisce. Se un micio sconosciuto si rotola sulla schiena e ti fissa, è plausibile che ti stia tendendo la "trappola della pancia": probabilmente ti morderà e graffierà non appena cercherai di toccarlo.[6]
  5. 5
    Riconosci un micio irritato. La maggior parte della gente che cerca di coccolare un gatto viene aggredita a causa di un malinteso.[7] Il solo fatto che si sia avvicinato a te non significa che l'animale desideri dimostrazioni d'affetto; potrebbe solo volerti annusare e controllare, forse vuole giocare o magari ha fame. Alcuni segnali che ti fanno capire che non è in vena di coccole sono:
    • Orecchie appiattite.[8]
    • Pupille dilatate.[9]
    • Scodinzolio frenetico nell'aria o contro il pavimento.[10]
    • Interruzione delle fusa.[11]
    • Movimento o fremito incessante del corpo.[12]
    • Sibili e ringhi.[13]
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Trovare i Punti Preferiti del Gatto per le Carezze

  1. 1
    Procedi per tentativi ed errori. Ogni gatto è diverso dagli altri e preferisce carezze differenti; alcuni amano farsi grattare le orecchie, altri non permettono neppure di avvicinarsi a questa zona. Per questa ragione devi toccare il micio in zone diverse del corpo e indovinare cosa gli piace e cosa no, basandoti sulle sue reazioni. I felini domestici si rilassano e fanno le fusa quando gradiscono quello che stai facendo, quindi presta attenzione a tali messaggi.[14]
    • Molte volte un gatto ti guida durante la sessione di coccole, spingendo la testa o un'altra parte del corpo sulla tua mano; le carezze sono per lui, lascia quindi che le gestisca come preferisce.
  2. 2
    Inizia con le aree "sicure". Il tocco è uno degli strumenti di comunicazione più importanti; sebbene ogni micio possieda zone specifiche che innescano le fusa, esistono parti del corpo che ogni gatto ama farsi accarezzare. La maggior parte dei mici gradisce farsi toccare inizialmente la parte superiore della testa tra le orecchie, sotto il mento e le guance.[15]
  3. 3
    Prova a toccare le orecchie. Cerca di strofinarle e girarle delicatamente; gli esemplari che amano farsi toccare questa zona apprezzano anche quando strofini leggermente una nocca nella parte interna del padiglione auricolare.
    • Fai molta attenzione a non causare dolore o a tirare con troppa forza.
  4. 4
    Accarezza le guance e il mento. Le guance contengono le ghiandole odorifere, che permettono all'animale di marchiare il territorio con il proprio odore. Grattagliele delicatamente dalle vibrisse verso la coda, oppure tocca delicatamente la linea della mascella verso il collo.[16]
  5. 5
    Prova ad accarezzare tutto il corpo. Inizia dalla corona della testa e percorri tutta la colonna vertebrale fino alla coda, usando il palmo della mano aperta.
    • Questo genere di coccole è molto apprezzato dal gatto, ma devi essere cauto perché potresti stimolarlo eccessivamente, innescando una reazione negativa come un morso o un graffio.
  6. 6
    Accarezza la parte giusta del corpo del tuo amico peloso. Molti gatti amano farsi grattare la schiena e perfino una rapida carezza contropelo. Mostra un po' di entusiasmo quando gli tocchi la schiena e la base della coda; queste attenzioni lo fanno stare molto bene e allo stesso tempo sono un modo molto semplice per monitorare la presenza di pulci.[17]
    • Degli studi hanno dimostrato che la coda è considerata una zona di pericolo, quando accarezzi i gatti. A meno che tu non sappia per certo che il tuo animale ama essere toccato in questa area, evita di farlo.[18]
  7. 7
    Fai molta attenzione al momento delle coccole. I gatti sono più propensi a farsi accarezzare quando sono rilassati e si sentono affettuosi; assicurati di toccarlo quando è disposto a concedertelo e non solo quando ne hai voglia tu. Questi felini preferiscono in genere le carezze dopo il pasto, ma ogni esemplare ha le proprie peculiarità; di conseguenza, trova il momento preferito del tuo animale.[19]
    Pubblicità

Consigli

  • I gatti che non vogliono o non accettano le carezze dalle persone possono però apprezzare una buona sessione di toelettatura; acquista una spazzola per gatti e osserva se il micio preferisce il contatto con lo strumento a quello della tua mano.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non esagerare: troppe carezze, per quanto gradite, possono stimolare eccessivamente il micio e spingerlo a morderti.
  • Non punirlo mai fisicamente e non sgridarlo per averti morso mentre cercavi di accarezzarlo; anche se tu non le conosci, il gatto ha le sue buone ragioni per averlo fatto. I mici non comprendono la correlazione tra il loro comportamento e la punizione (o le grida) e comunque alla maggior parte di loro non importa. Da un certo punto in poi ti considerano semplicemente una minaccia o un pericolo.[20]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.
Categorie: Gatti
Questa pagina è stata letta 3 879 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità