Come Accarezzare una Tartaruga

2 Parti:Accarezzare una TartarugaManeggiare una Tartaruga

Le tartarughe sono senza dubbio le creature più simpatiche tra tutti i rettili. Per questo motivo, sono benvolute anche in casa. Tuttavia, non gradiscono essere toccate a lungo come altri animali domestici.[1][2] Pertanto, è un po' più complicato accarezzarle. Questo articolo, quindi, è destinato a chi possiede una tartaruga acquatica o terrestre e ha voglia di coccolarla senza farle del male.

Parte 1
Accarezzare una Tartaruga

  1. 1
    Avvicinati frontalmente. Se la tartaruga non riesce a scorgerti e all'improvviso vede sbucare la tua mano, potresti spaventarla e portarla a morderti. Avvicinati sempre frontalmente in modo che possa vederti.
  2. 2
    Posiziona la tartaruga su una superficie piana e bassa. Questi animali sono più propensi a interagire con le persone quando si sentono sicuri e protetti, perciò mettila sul pavimento (preferibilmente sulle piastrelle al posto della moquette) quando vuoi accarezzarla.
  3. 3
    Accarezza la parte superiore della testa. Accosta delicatamente un dito sulla zona centrale della testa, evitando attentamente di toccare il naso e gli occhi.[3]
    • Se la tartaruga alza più volte la testa aprendo la bocca, sta cercando di comunicarti che non gradisce che gliela tocchi.
  4. 4
    Accarezzale il mento e i lati della bocca. Usa le dita per massaggiarla delicatamente sotto il mento e sulle zone ai lati della bocca.[4]
  5. 5
    Massaggiale il collo. Una volta che avrà preso dimestichezza con la tua presenza, forse potrai massaggiarle il collo senza che si ritragga nel carapace.[5]
  6. 6
    Accarezzala sul carapace. Le tartarughe riescono a sentire il contatto attraverso il loro scudo osseo. Pertanto, massaggiala sul carapace con movimenti circolari e lenti oppure passando le dita in linea retta per tutta la lunghezza.[6]
    • Oltre ad accarezzare il carapace con le dita, puoi anche massaggiarla delicatamente con uno spazzolino da denti o una spazzola dotata di setole morbide lungo la parte superiore dello scudo osseo.
  7. 7
    Divertiti a tenerla in grembo. Oltre alle carezze, per stabilire un legame con la tua tartaruga, puoi consentirle di camminarti addosso o tenerla in grembo. Assicurati soltanto che non cada.[7]
    • Le tartarughe possono urinare quando vengono prese, perciò fai attenzione quando la tieni in grembo.
  8. 8
    Non demordere. La tartaruga non sarà sempre predisposta a essere accarezzata, ma più la tocchi, più si abituerà a interagire con le persone.[8]
    • Questi animali associano chi si prende cura di loro al cibo, perciò prova a ricompensarla con qualche bocconcino quando si lascia accarezzare.[9]

Parte 2
Maneggiare una Tartaruga

  1. 1
    Impara a conoscere i rischi. Normalmente si pensa che le tartarughe non siano animali pericolosi, in grado di ferire le persone. Tuttavia, alcune specie, soprattutto le tartarughe azzannatrici (Chelydra serpentina), possono infliggere morsi dolorosi e potenzialmente dannosi. Oltretutto, possono trasmettere varie malattie pericolose per l'uomo. Per esempio, sulla pelle della tartaruga si depositano spesso i batteri della salmonella, potenzialmente nocivi per le persone.[10]
    • La salmonella non può essere eliminata, lavando o sciacquando la tartaruga.
    • Non permettere mai a un bambino di toccare una tartaruga senza essere controllato.
  2. 2
    Sii paziente. Solo perché hai acquistato una tartaruga non vuol dire che sia un animale domestico. A differenza di alcuni cani e gatti, che cercano spontaneamente l'affetto delle persone, di solito le tartarughe vedono l'uomo con titubanza e paura. Per questo motivo, è necessario essere pazienti con loro. Potrebbe passare molto tempo prima che imparino a riconoscere e ad avere fiducia nella persona che le accudisce.[11]
  3. 3
    Maneggiala con cura. Grazie al carapace, le tartarughe danno l'impressione di essere animali forti e robusti. Tuttavia, le zampe e la testa, una volta che fuoriescono, possono ferirsi facilmente se la tartaruga viene maltrattata. Ecco qualche consiglio per maneggiare attentamente il tuo simpatico animaletto:
    • Evita di sollevarla o maneggiarla se non ne vedi la necessità. Quando hai bisogno di prenderla, apri il palmo della mano e posizionalo sotto il plastron (ovvero la parte inferiore del carapace), assicurandoti che le zampe riescano a toccare la mano. In natura, le tartarughe non passano molto tempo in posizione elevata. Se metti la mano sotto la tartaruga, dovrebbe stare più comoda.[12]
    • Sollevala sempre da dietro e non davanti. Le tartarughe sono imprevedibili, perciò se la alzi dalla parte anteriore, potrebbe morderti. C'è anche il rischio che cominci a urinare quando viene presa: questo è un ulteriore motivo per cui dovresti indossare un paio di guanti quando la maneggi.[13]
    • Non lasciarla sul bordo di una superficie elevata. Questo animale non è sempre consapevole dell'ambiente circostante, quindi potrebbe camminare dritto spingendosi fuori dal bordo e farsi male.[14]
    • In linea di massima, non è saggio toccare le zampe o gli artigli della tartaruga.
    • Ricorda che il carapace non è indistruttibile. Alcune tartarughe hanno uno scudo osseo che si può graffiare o danneggiare facilmente, contraendo infezioni fungine. Anche quelle dal carapace più robusto possono subire danni o romperlo, perciò stai molto attento.[15]
  4. 4
    Tieni conto della temperatura. Le tartarughe sono più energiche, attente e ricettive dopo aver accumulato calore. Se sentono freddo, sono molto più propense a evitare gli stimoli esterni, perché non hanno una percezione sicura di ciò che accade nell'ambiente circostante. Il momento migliore per accarezzare o maneggiare una tartaruga è dopo che si è crogiolata al sole o sotto una lampada termica.[16]
    • Le tartarughe hanno bisogno della luce del sole, non solo delle lampade termiche o della luce artificiale. Una carenza della luce solare può causare malattie del metabolismo osseo, che in sostanza arrivano a sgretolare le ossa.[17]
  5. 5
    Comprendi come comunica la tartaruga. Le tartarughe non sono tra gli animali più comunicativi che esistano. Tuttavia, è possibile notare alcuni atteggiamenti che la tartaruga assume quando non è in vena di interagire con le persone, tra cui:
    • Sibilare;
    • Stare seduta immobile con la bocca aperta;
    • Ritirarsi nel carapace;
    • Tentare di azzannare o mordere.
  6. 6
    Segui una corretta prassi igienica. Lavati sempre le mani dopo aver toccato la tartaruga, perché tramite il contatto con la pelle può trasmettere malattie pericolose per le persone. La maggior parte degli esperti suggerisce di indossare un paio di guanti per maneggiarla, anche se questo accorgimento ostacola il piacere di accarezzarla. Inoltre, ricorda che questi animali trascorrono la maggior parte del loro tempo nella terra e in acque sporche, quindi sarebbe saggio sciacquare la tartaruga prima di toccarla.

Avvertenze

  • Non tentare mai di maneggiare o accarezzare una tartaruga selvatica.
  • A meno che tu non sia un esperto, non cercare mai di accarezzare le tartarughe azzannatrici. Sferrano morsi incredibilmente potenti e possono essere molto aggressive.
  • Le tartarughe non sempre adorano il contatto fisico. Alcune trascorrono tutta la vita in compagnia di chi le accudisce senza essere sensibili all'affetto dell'uomo.

Fonti e Citazioni

  1. http://www.petplace.com/article/reptiles/general/enjoying-your-reptile/how-to-handle-turtles-and-tortoises
  2. http://www.tortoise.com/id29.html
  3. https://news.google.com/newspapers?nid=1499&dat=19591014&id=3w0kAAAAIBAJ&sjid=zyUEAAAAIBAJ&pg=5048,3642737&hl=en
Mostra altro ... (14)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Pet a Turtle, Español: acariciar a una tortuga, Português: Fazer Carinho em uma Tartaruga, Русский: правильно гладить черепаху, Deutsch: Eine Schildkröte streicheln, Tiếng Việt: Âu yếm Rùa, Français: caresser une tortue, Bahasa Indonesia: Membelai Kura Kura, Nederlands: Een schildpad aaien, ไทย: สัมผัสตัวเต่า, Čeština: Jak se mazlit se želvou, العربية: تربية سلحفاة

Questa pagina è stata letta 19 892 volte.

Hai trovato utile questo articolo?