Come Accelerare il Travaglio

In questo Articolo:Durante la GravidanzaDurante il TravaglioQuando Indurre il Parto

Quando arriva il momento di partorire, è solitamente meglio che madre natura faccia il suo corso, a meno che non ci sia una ragione medica per indurre il parto. Ma se è la tua prima gravidanza, devi aspettarti un lungo travaglio (da qualche ora a qualche giorno) e dovresti conoscere alcune cose che puoi fare per accelerare il processo e renderlo un po’ più agevole. Leggi quest’articolo per conoscere come.

Parte 1
Durante la Gravidanza

  1. 1
    Passa tanto tempo in piedi. Stare dritta aiuta il tuo bambino a mettersi nella posizione ideale per il parto (a testa in giù), in questo modo il travaglio sarà più facile e veloce. Stare sempre seduta ad una scrivania o sdraiata durante la gravidanza, modifica la posizione del tuo bacino, e può aumentare le probabilità che il bambino assuma una posizione sbagliata con la testa che preme sulla tua spina dorsale.
    • Questo può causarti mal di schiena durante il parto e potrebbe potenzialmente ritardarlo dato che bisogna aspettare che il bambino ruoti di 180 gradi nel tuo bacino.
  2. 2
    Prova l’agopuntura. In uno studio condotto dall’Università della Carolina del Nord si è riscontrato che le donne incinte che si sono sottoposte all’agopuntura durante la 40esima settimana, hanno avuto più possibilità di partorire naturalmente rispetto alle donne che non si sono sottoposte. Quando ti avvicini alla data del parto, valuta l’agopuntura per indurlo in modo naturale.

Parte 2
Durante il Travaglio

  1. 1
    Bevi acqua a sufficienza. La disidratazione può causare delle "false contrazioni", o contrazioni prima che il travaglio inizi. Mantenere una corretta idratazione a travaglio iniziato è molto importante per mantenere le forze e la resistenza.
  2. 2
    Stimola i capezzoli. Questa azione fa rilasciare l’ormone ossitocina che aiuta le contrazioni. Puoi fartelo fare dal partner oppure usare un tiralatte.
  3. 3
    Rapporti sessuali. Se non si sono ancora rotte le acque, i rapporti sessuali possono aiutare a indurre il parto. Quando l’uomo eiacula nella vagina, le prostaglandine presenti nello sperma stimolano la cervice.
    • Assicurati che l’uomo eiaculi nella vagina altrimenti le prostaglandine non avranno effetto.
  4. 4
    Fai una breve passeggiata. Molte persone credono che le attività fisiche leggere, come una passeggiata o pulire casa, possano aiutare ad accelerare il travaglio. Fai solo l’attività fisica che ti senti in grado di sostenere.
  5. 5
    Rilassati. Lo stress ti fa contrarre i muscoli, che è l’esatto opposto di ciò che devi fare durante il travaglio. Chiedi al tuo partner di farti un massaggio o prova degli esercizi respiratori che ti aiutino a rilassarti. Puoi anche fare un bagno caldo per alleviare la tensione causata dalle prime contrazioni.
  6. 6
    Fai più di un figlio. La maggior parte delle donne ha un travaglio molto più lungo per il primogenito rispetto ai figli successivi, perché le pareti della cervice e della vagina non sono mai state dilatate. I tuoi futuri travagli saranno meno lunghi e dolorosi.

Parte 3
Quando Indurre il Parto

  1. 1
    Sapere quando indurre il parto con terapie mediche. Ci sono alcune circostanze che possono far decidere al tuo medico di indurre il travaglio. Fra le quali:
    • Hai superato di due settimane la data prevista per il parto.
    • Hai un’infezione all’utero.
    • Non hai le contrazioni dopo che ti si sono rotte le acque.
    • Hai una malattia di base, come la pressione arteriosa alta o il diabete, che può mettere a rischio il tuo bambino.
    • La placenta si sta deteriorando.
    • Il bambino ha smesso inaspettatamente di crescere.
    • Non c’è abbastanza liquido amniotico per proteggere il tuo bambino.

Consigli

  • Il travaglio di ciascuna donna è unico. Non c’è modo di sapere quanto durerà o quanto sarà doloroso. L’unica cosa che puoi aspettarti è che il tuo primo parto sarà il più lungo.
  • Impara a riconoscere le false contrazioni da quelle giuste. Quelle false, dette anche contrazioni di Braxton Hicks, avvengono prima che le acque si rompano, ed hanno le seguenti caratteristiche: non sono molto ravvicinate, non aumentano in durata, e non diventano più forti con il passare del tempo. Molte donne hanno queste contrazioni a partire dal terzo trimestre e si crede siano dovute al corpo che si sta preparando per il travaglio vero e proprio.
  • Alla tua prima gravidanza, potrebbe essere difficile capire esattamente quando il travaglio inizia. Prima di andare in ospedale (se hai deciso di partorire lì) chiama il tuo dottore e discuti con lui dei sintomi. Capita spesso che le neomamme vengano rimandate a casa dall’ospedale perché è molto presto per il travaglio.
  • Le seguenti attività possono aiutare ad alleviare il dolore durante il travaglio: camminare, fare un bagno o una doccia, sedersi su una palla da parto, ascoltare musica rilassante, provare varie posizioni (come mettersi a quattro zampe), un massaggio alla schiena, impacchi caldi/freddi, meditazione e la preghiera.
  • È importante valutare in anticipo come si vuole affrontare il dolore. Alcune donne preferiscono un’anestesia o analgesici per ridurre il dolore, altre invece preferiscono non sottoporsi ad alcuna terapia medica. Ricorda che diverse donne decidono per la via più naturale ma poi cambiano idea una volta che i dolori del parto si intensificano.
  • Essere in forma può aiutare a fare un travaglio più facile perché aumenta la tua resistenza e la forza dei muscoli e quindi può, in qualche modo, ridurre il dolore.

Avvertenze

  • Parla con il tuo medico prima di assumere qualunque nuovo farmaco, erba o vitamina durante la gravidanza per accertarti che siano sicuri.
  • Se hai superato di due settimane la data prevista per il tuo parto, il tuo ginecologo saprà suggerirti la procedura medica per indurre il parto.
  • Anche se sei impaziente, la maggior parte dei medici raccomanda di risparmiare le forze e di essere paziente invece che disperdere le energie nel cercare di velocizzare il travaglio.
  • L’anestesia può rendere difficile l’espulsione del bambino, specialmente se hai perso la sensibilità dei muscoli interessati. Se non riesci a spingere, il medico dovrà optare per un parto assistito.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Genitori | Salute Donna

In altre lingue:

English: Speed Up Labor, Português: Acelerar o Trabalho de Parto, Deutsch: Eine Geburt beschleunigen, Español: acelerar el parto, 中文: 加快分娩过程, Русский: приблизить срок родов, Français: accélérer le travail d'accouchement, Bahasa Indonesia: Mempercepat Kelahiran, Nederlands: Je bevalling versnellen

Questa pagina è stata letta 30 635 volte.
Hai trovato utile questo articolo?