Come Accendere il Fuoco nel Caminetto

Scritto in collaborazione con: Anthony "TC" Williams

In questo Articolo:Accendere un Fuoco su una GrataAccendere il Fuoco Senza Grata

Accendere il fuoco nel caminetto è solitamente visto come un'operazione semplice. A causa di questo, spesso accade che chi non ha dimestichezza con l'accensione e con il camino possa dimenticare alcuni passaggi fondamentali per riuscire al meglio. Una serata scaldata dal fuoco può facilmente diventare un incubo di fumo denso dentro casa. Qui di seguito trovi alcuni consigli da seguire per accendere un fuoco con successo al primo tentativo.

1
Accendere un Fuoco su una Grata

  1. 1
    La maggior parte dei caminetti moderni ha sul fondo una grata che permette il passaggio dell'aria per la combustione, e da cui le ceneri cadono in un cassetto di raccolta per essere smaltite il giorno successivo. Prima di tutto, verifica che la valvola di chiusura del fumo di scarico, posta all'interno della canna fumaria, sia aperta. Questa valvola controlla la quantità (e velocità) dei fumi in uscita dalla canna fumaria. Trova la leva per azionare la valvola, se non sei sicuro della posizione inserisci la testa nel camino e guarda verso l'alto, se necessario con l'aiuto di una torcia, muovendo la leva fino a che la valvola sia completamente aperta. Il controllo è sicuramente più semplice da eseguire prima di avere acceso il fuoco. Se la valvola resta chiusa, all'accensione avrai molto fumo nella stanza, e il fuoco non riuscirà a svilupparsi.
  2. 2
    Se il tuo caminetto ha un vetro di chiusura, aprilo circa mezz'ora prima di accendere il fuoco. In questo modo la temperatura della casa riscalderà l'interno del camino. L'aria fredda è più pesante dell'aria calda, e se l'esterno è troppo freddo può accadere che aria fredda scenda dalla canna fumaria, rendendo l'accensione del fuoco difficile e a rischio di generare fumo all'interno della stanza, invece che smaltirlo correttamente tramite la canna fumaria. Aprire il vetro in anticipo può aiutare a riscaldare l'interno del camino e ristabilire il corretto tiraggio verso l'alto.
  3. 3
    Verifica il tiraggio. Accendi un fiammifero vicino all'attaccatura della canna fumaria, e verifica se l'aria scorre verso l'alto o verso il basso. Se la corrente scende verso il basso, devi trovare il modo di invertire il flusso e farlo andare verso l'alto, altrimenti non è consigliabile accendere il fuoco. Puoi provare a invertire il tiraggio con un blocchetto di accendifuoco (sia di quelli fatti di segatura e olio o cera, oppure di quelli derivati dal petrolio), accendendolo e appoggiandolo sulla grata. Il blocchetto brucerà fino a esaurirsi, e il calore dovrebbe cambiare il tiraggio del camino verso l'alto:
    • Chiudi la valvola dei fumi. In questo modo, fermi l'aria che scende dal camino.
    • Appoggia il cubetto di accendifuoco sulla grata verso la parte posteriore o in corrispondenza dello scarico dei fumi. L'effetto che cerchi è di riscaldare l'interno e la parte superiore della camera di combustione.
    • Quando l'interno del caminetto si è scaldato (verificherai con l'esperienza il tempo necessario), apri con cautela la valvola dei fumi, e dovresti vedere il calore che sale portando via il poco fumo che si dovrebbe essere sviluppato. Quando sei sicuro che il tiraggio è correttamente verso l'alto, puoi iniziare ad accendere il fuoco.
  4. 4
    Inizia creando un base di carta di giornale e altro materiale per accendere. Questo crea una buona combustione iniziale, sviluppando parecchie fiamme.
    • Appallottola quattro o cinque fogli di giornale (quotidiano, non riviste patinate), non troppo stretti, e usali come base. Non esagerare con la carta, altrimenti potresti creare troppo fumo.
    • Se non hai giornali vecchi in casa, puoi usare altri materiali di facile accensione, tipo legnetti o paglia, o altro che bruci rapidamente e senza troppo fumo. Il trucco sta nell'aggiungere materiale di facile combustione in misura adeguata ad accendere il primo carico di legna di maggiore consistenza.
    • Non usare mai alcun tipo di accelerante come liquido per accendini, benzina o gasolio quando accendi un fuoco all'interno della casa.
  5. 5
    Aggiungi legna di piccolo diametro, creando una base stabile su cui eventualmente mettere già dei tronchi di maggiori dimensioni. La legna che sta sul fondo deve prendere fuoco facilmente, e durare per almeno mezz'ora.
    • Fai attenzione a posizionare la lagna in modo orizzontale, ovvero distesa, e mai con un lato appoggiato alle pareti. Inoltre, lascia spazio perché circoli l'aria, infatti il fuoco non brucia senza un adeguato apporto di ossigeno.
    • Metti la legna in strati, appoggiandola sopra alla carta di giornale o altro materiale sottile. Se credi, puoi fare strati perpendicolari, anche se questo rende la struttura facile ai crolli.
  6. 6
    Appoggia quindi uno o due tronchi di maggiori dimensioni sulla base di accensione. A seconda di quanto materiale da accensione hai preparato, sistema i tronchi in modo che non possano cadere verso il vetro, ma solo verso la parete posteriore della camera di combustione.
    • È sicuramente meglio scegliere tronchi di piccole dimensioni rispetto a quelli più grossi, soprattutto per l'accensione, perché bruciano più facilmente.
    • riempi il camino al massimo fino a due terzi dell'altezza della camera di combustione, per evitare che le fiamme si sprigionino fuori controllo.
  7. 7
    Dai fuoco alla carta, e questa dovrebbe accendere l'altro materiale leggero. Osserva il fumo con attenzione per la prima mezz'ora. Dovrebbe svilupparsi poco fumo, e uscire direttamente dalla canna fumaria.
    • Se il fumo che esce dalla canna è nero, il fuoco non riceve abbastanza aria per la combustione. Prova a muovere la legna con l'attizzatoio, dovrebbe bastare uno spostamento minimo, solo per permettere all'aria di circolare meglio. Se ci sono troppe braci, spargile con l'attizzatoio.
    • Se il fumo è grigio per un lungo periodo di tempo, molta parte del combustibile va sprecato.

      • Non hai acceso correttamente.
      • Forse stai usando legna troppo umida.
      • Il fuoco ha troppo ossigeno. Questo può confonderti – il fuoco è una delicata combinazione di ossigeno e combustibile. Se c'è troppo ossigeno, il fuoco non attecchisce bene al combustibile, e sviluppa più fumo del normale.
  8. 8
    Prova ad aprire una fessura di una finestra. Se hai ancora problemi di tiraggio, e parte del fumo esce nell'ambiente, prova ad aprire una finestra, meglio se di fronte al caminetto. Evita di sederti tra la finestra e il caminetto però, in quanto ti troveresti nella corrente d'aria. A volte questo aiuta a liberare il tiraggio da una specie di "blocco di vapore" all'interno della stanza.
    • Se ci sono persone tra il camino e la finestra, sentiranno l'aria che viene risucchiata dall'esterno.
    • Lascia che il fuoco bruci con la finestra aperta. A volte, se la canna fumaria non è sufficientemente alta, questo può essere l'unico modo per avere un tiraggio normale ed evitare che il fumo invada l'interno. La stanza dovrebbe riscaldarsi anche se ci sarà ancora una corrente d'aria tra la finestra e il camino.
  9. 9
    Metti sul fuoco dei tronchi più grossi. Se lo scopo è di godersi una serata di fronte al fuoco, aggiungendo legna di dimensioni maggiori potrai lasciare che arda da sola anche per alcune ore. Aggiungi legna grossa solo quando si è già creato un bel letto di braci rosse.
    • Quando il fuoco è ben avviato e ci sono già braci sul fondo, prendi un tronco più grosso, e aggiungilo sopra al fuoco con cautela, evitando di farlo cadere soprattutto verso di te.
    • La legna di grosse dimensioni impiega più tempo a prendere fuoco, ma dura più a lungo senza richiedere attenzioni.
  10. 10
    Muovi la legna circa mezz'ora prima di spegnere il fuoco. Spargi le braci con l'attizzatoio: più sottile è lo strato e prima si spegneranno. Chiudi la valvola dei fumi in modo da conservare il calore all'interno.

2
Accendere il Fuoco Senza Grata

  1. 1
    Sistema due tronchi grossi – più grossi sono meglio è – paralleli e distanziati di circa 50 cm. Fai attenzione che siano paralleli al vetro di chiusura. Questi tronchi faranno da base al fuoco e da ricettacolo per le braci.
  2. 2
    Sistema un tronco di traverso sui due appena messi. Questo tronco dovrebbe essere circa del diametro del tuo braccio.
    • Questo tronco serve a sostenere il materiale che userai per l'accensione, e a favorire il passaggio dell'aria sotto alle fiamme.
  3. 3
    Sistema carta di giornale (non patinata) sul fondo. Puoi usare materiali alternativi come legnetti o paglia.
  4. 4
    Sistema della legna fine sopra alla carta di giornale. Non mettere altri tronchi grossi, per il momento. Se riesci, disponi la legna piccola come una griglia, lasciando spazio per il passaggio dell'aria.
  5. 5
    Dai fuoco alla carta o alla paglia. Assicurati che il materiale scelto prenda fuoco, spesso è facile da notare per gli scoppiettii.
  6. 6
    Aggiungi legna grossa tra i primi due tronchi che hai usato come base, appoggiando un'estremità della nuova legna aggiunta alla tua barra perpendicolare.
  7. 7
    Finito.

Consigli

  • Se senti aria fredda scendere dalla canna fumaria, puoi usare un asciugacapelli per invertire il tiraggio, accendendolo e puntandolo verso l'uscita dei fumi. In questo modo dovresti ottenere di invertire il tiraggio.
  • Se hai ancora problemi di tiraggio, può essere che il comignolo non sia abbastanza alto, o che la canna fumaria non sia adeguata al caminetto, o troppo sporca. Se il camino è troppo corto, potresti aggiungere degli elementi, di solito si trovano in ferramenta o da chi vende articoli per installatori. Usa prodotti che garantiscano la tenuta dei materiali aggiunti.
  • Scegli con cura la legna da ardere. La legna secca brucia meglio, mentre la legna fresca di solito è troppo umida e crea più residui.
  • Controlla velocità e direzione del vento. Se c'e troppa aria, tieni chiuso il vetro del camino, per evitare che possa uscire del fumo.

Avvertenze

  • Non lasciare mai il fuoco incustodito, salvo nel caso il tuo caminetto sia chiuso con vetro. Potrebbero accadere svariati incidenti (il più comune sono i piccoli scoppi che la legna crea bruciando, a causa di sacche d'aria o liquido all'interno del tronco), e che possono fare uscire delle braci con conseguenze anche terribili e pericolose.
  • Fai molta attenzione al corretto tiraggio, prima di accendere il fuoco.
  • Acquista un paio di guanti termici (tipo da saldatore); nel caso dovesse accadere che un tronco in fiamme cada fuori dal camino, sarai in grado di raccoglierlo prontamente.
  • Esegui regolare pulizia e manutenzione del camino e della canna fumaria, e verifica che non ci siano crepe almeno una volta l'anno, per prevenire possibili incendi della canna fumaria, che possono essere dannosi per la struttura della canna stessa e della casa in genere.

Cose che ti Serviranno

  • Materiale per accendere il fuoco, come carta di giornale o cubetti accendifuoco
  • Legnetti di piccole dimensioni
  • Legna da ardere
  • Accendino o fiammiferi
  • Attrezzi da camino, tipo attizzatoio, paletta, pinze ecc.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Light a Fire in a Fireplace, Español: encender la chimenea, Deutsch: Feuer in einem Kamin anzünden, Português: Acender uma Lareira, Français: faire un feu de cheminée, 中文: 给壁炉生火, Русский: разжечь огонь в очаге

Questa pagina è stata letta 45 101 volte.
Hai trovato utile questo articolo?