Come Accettare il Tuo Corpo

Scritto in collaborazione con: Tasha Rube, LMSW

In questo Articolo:Apprezzare l'Unicità del Proprio CorpoImparare a Non Avere Pensieri Negativi sul Proprio CorpoImparare a Concentrarsi sugli Aspetti PositiviStabilire Obiettivi e Apportare CambiamentiMantenere le Cose nella Giusta Prospettiva26 Riferimenti

Le persone vengono costantemente bombardate da immagini irrealistiche e potenzialmente pericolose che indicano quali dovrebbero essere le forme fisiche "perfette", compromettendo la capacità, tra l'altro vitale, di accettarsi, amarsi e sentirsi sicuri nel proprio corpo. Pertanto, è importante imparare quali siano i limiti del proprio corpo, ma anche prendere dimestichezza con le proprie potenzialità. Secondo il filosofo Baruch Spinoza, l'uomo "non sa quello che può fare un corpo", nel senso che nessuno ha l'esatta consapevolezza di ciò che il corpo è in grado di fare, se prima almeno non lo ha messo alla prova.[1] Gli psicologi fanno notare che esiste una distinzione tra il modo in cui le persone percepiscono il proprio fisico e il modo in cui quest'ultimo svolge un'attività.[2] Pertanto, per accettare il tuo corpo, devi entrare in contatto con entrambi questi aspetti nel rispetto delle tue condizioni fisiche.

Parte 1
Apprezzare l'Unicità del Proprio Corpo

  1. 1
    Riconosci ciò che realmente ti procura piacere. Stila un elenco dei momenti più belli della tua vita. Inserisci quanti più particolari puoi, ad esempio con chi eri, che cosa stavi facendo, dove ti trovavi e così via. Rifletti su ciò che hanno in comune: la compagnia delle persone con cui stavi, l'entusiasmo che hai provato o semplicemente il contesto (ad esempio, eri immerso nella natura o ti trovavi in una grande città)? Una volta che ti sarai reso conto delle condizioni in cui in passato il tuo corpo è riuscito a trarre il massimo piacere, in futuro prova a trascorrere più tempo in situazioni simili.
    • Ogni corpo è unico, il che vuol dire che è necessario provare a scoprire quello che procura piacere.[3] Alcune ricerche condotte negli Stati Uniti indicano che meno della metà degli americani si definisce particolarmente contento nelle attuali condizioni, in parte perché non sono del tutto certi di quello che effettivamente contribuisca alla loro felicità.[4] Inizia a ricordare tutte le volte in cui potresti dire di essere stato felice.
  2. 2
    Riconosci le cose in cui sei naturalmente versato. L'unicità della struttura e della chimica corporea si basa sul fatto che ogni fisico è portato per natura a svolgere meglio alcune attività rispetto ad altre. Per esempio, se nel periodo dello sviluppo la statura massima alla quale sei arrivato corrisponde a 1,60 m, non hai molte probabilità di diventare un fuoriclasse della pallacanestro. Tuttavia, potresti fare un'ottima carriera nel mondo dell'equitazione. Imparare ad accettare il proprio corpo vuol dire accettare il fatto che riesce a svolgere determinate azioni meglio di altre. Probabilmente impiegherai un po' di tempo a individuare quali sono le attività in cui potresti raggiungere risultati soddisfacenti.
    • Se non sei sicuro di quali siano le attività in cui sei naturalmente versato, prova a cimentarti in quelle alle quali non immagineresti mai di appassionarti. Iscriviti a un corso di yoga o ceramica. Entra a far parte di un laboratorio d'improvvisazione teatrale. Come sostenne Spinoza, non puoi sapere ciò che il tuo corpo può fare finché non lo metti alla prova.
  3. 3
    Individua ciò che ti piace del tuo corpo e del tuo aspetto. Persino chi è convinto di avere un corpo orrendo riesce a trovare qualcosa che gli piace. È importante che impari ad amare e ad apprezzare tutti i tuoi lati migliori, tra cui quelli fisici. Non soffermarti troppo sulle caratteristiche che ti fanno innervosire, ma concentrati solo su quelle positive.
    • Per esempio, in questo momento potresti essere scontento delle tue gambe, perché magari pensi che siano pienotte o scheletriche, ma trova il lato positivo. Forse vorresti che fossero un po' più snelle, ma tieni presente quanto sono forti quando devo sostenerti durante una salita. O forse penserai che siano troppo esili, ma in questo caso considera che sei tra le poche che possono davvero permettersi di indossare un paio di jeans attillati.
  4. 4
    Accetta il tuo corpo così com'è. In pratica, non cercare di cambiare quello che sei e non concentrarti sulle caratteristiche fisiche che non apprezzi affatto. Impara ad amare il tuo corpo nel modo in cui ti muovi, ti senti e ti sposti. Dimentica come eri abituato a considerarlo, soprattutto se hai subito cambiamenti in seguito a una gravidanza, un parto, lesioni o patologie. Trattalo bene così com'è adesso.[5]
    • Non metterti a dieta, a meno che il medico non te l'abbia suggerito. Impara ad ascoltare il tuo corpo e a consumare gli alimenti nelle giuste porzioni. Non privartene e non sentirti in colpa per quanto mangi.[6]

Parte 2
Imparare a Non Avere Pensieri Negativi sul Proprio Corpo

  1. 1
    Stabilisci quanto tempo dedicare ai pensieri negativi. I pensieri negativi non migliorano la propria immagine di sé.[7] Trascorri uno o due giorni a riflettere attentamente sulla frequenza con cui pensi al tuo corpo. Ogni quanto tempo spendi pensieri o parole negative sul tuo aspetto fisico? Quante volte, invece, lo giudichi positivamente? È probabile che tu abbia una visione molto più critica che costruttiva.
    • Considera la possibilità di tenere un registro su un diario, un bloc-notes o sul cellulare per svolgere il seguente compito. Quando hai la possibilità, porta con te un blocco per gli appunti e annota rapidamente ogni pensiero negativo che ti passa per la mente. Aggiungi anche se è connesso all'aspetto esteriore. A fine giornata, probabilmente resterai sorpreso da quanti pensieri negativi avrai formulato in solo giorno.
  2. 2
    Sostituisci i pensieri negativi con altri positivi. Anche se all'inizio può essere difficile, tieni conto che è un compito importante se vuoi accettarti fisicamente. Non appena ti accorgi che un pensiero negativo sta sfiorando la tua mente, sostituiscilo con una considerazione più favorevole sulla tua persona.[8] Concediti il tempo che ti occorre per abituarti a pensare in modo positivo.
    • Prova a cominciare la tua giornata formulando qualche pensiero positivo. Prova a ricordarlo per tutto il giorno soprattutto quando cominci a essere critico nei tuoi confronti. Ad esempio, potresti dire: "Mi piace molto come mi fa sentire questo nuovo taglio di capelli ".
  3. 3
    Limita l'esposizione alle immagini mediatiche negative. Cerca di ridurre il tempo oppure smetti completamente di vedere la televisione, i film, le riviste o i blog che mostrano una rappresentazione irrealistica o negativa del corpo. Ricorda che la maggior parte delle foto che circolano su internet e nei rotocalchi è stata modificata per far apparire i modelli e le modelle più in linea con gli stereotipi della bellezza e della sensualità.[9]
    • Gli psicologi temono che, in seguito all'aumento di questa tendenza nel corso degli ultimi venti anni, simili immagini stiano creando un ideale irrealistico sul modo in cui dovrebbe essere il corpo.[10] Non farti influenzare da queste caricature vuote che non hanno alcuna relazione col mondo reale.
  4. 4
    Trova un terapeuta cognitivo-comportamentale. Molte tecniche cognitivo-comportamentali utilizzate dagli psicologi si concentrano sul presente e sul futuro immediato sfruttando gli obiettivi del paziente come terapia.[11] Anche se sarebbe meglio consultare un terapeuta cognitivo-comportamentale, puoi cominciare a mettere in pratica questi metodi da solo. Quando ti accorgi che un pensiero negativo sta sfiorando la tua mente, fermati, fai un respiro profondo e cerca di individuare su quali basi poggiano le tue convinzioni. Qualcuno ti ha effettivamente detto che il tuo corpo ha qualche imperfezione? Se è così, domandati se tale persona sta solo cercando di ferirti o se forse sta scherzando.
    • Gli psicologi credono che quando si ha una aspettativa poco realistica del proprio aspetto, si matura un'immagine distorta del corpo. È importante notare quando queste aspettative irrealistiche si manifestano nei processi mentali, in modo da poter affrontare queste convinzioni con informazioni concrete.[12]
  5. 5
    Gestisci le persone negative presenti nella tua vita. Dal momento che ti stai impegnando a essere gentile con te stesso e a concentrarti sugli aspetti positivi della tua persona, dovrai anche operare una valutazione sui soggetti che fanno parte della tua vita. Amici e familiari ti criticano? Ti dicono che devi dimagrire, vestirti in modo diverso o cambiare pettinatura? In questi casi, è importante trovare un modo per gestire le loro influenze negative.
    • Tieni presente che probabilmente non riuscirai a escludere dalla tua vita gli amici e i familiari più stretti nello stesso modo in cui puoi smettere di acquistare Vogue o guardare una sfilata di moda. In ogni caso, se queste persone disapprovano la tua forma fisica o sono eccessivamente dure e critiche, devi essere disposto a confrontarti in maniera rispettosa, ma ferma, sul modo in cui le loro parole o i loro comportamenti ti feriscono.
  6. 6
    Frequenta diversi gruppi sociali. Man mano che scopri nuove attività, cerca di parlare con le persone che normalmente ignoreresti o terresti a distanza. Chiacchierare con gli sconosciuti in un primo momento potrebbe farti sentire a disagio, ma più lo fai e più sarà facile. Indipendentemente da quanto tu ti senta in difficoltà all'inizio, tieni conto che isolarsi può essere persino peggio: alcune ricerche indicano che, nel corso tempo, può essere dannoso quanto l'obesità.[13] È importante che tu ti senta via via più a tuo agio tra le persone che conosci, soprattutto se coloro che normalmente frequenti non appoggiano la tua immagine del corpo o ti condizionano negativamente.
    • Gli studi condotti sul cervello suggeriscono che la chimica cerebrale influisce fortemente sulle dinamiche sentimentali, il che vuol dire che non sempre potrai innamorarti del genere di persona che avevi immaginato accanto a te.[14] Questo vale anche nella costruzione delle amicizie. È essenziale circondarsi di persone che sostengono e incoraggiano la scoperta di sé. In parole semplici, riuscirai ad accettare più facilmente il tuo corpo e a sfidare qualsiasi ideale irrealistico di cui potresti essere convinto se sei circondato da gente che accetta te e ciò che scopri sulla tua persona.[15]

Parte 3
Imparare a Concentrarsi sugli Aspetti Positivi

  1. 1
    Presta attenzione ai complimenti che ricevi. Invece di preoccuparti delle critiche, accetta i complimenti degli altri. Nota il loro contenuto e tienilo a mente. Appuntalo in modo da poterlo ricordare in seguito, soprattutto nei momenti più tristi.
    • Invece di rifiutare i complimenti altrui o convincerti del fatto che ti vengano rivolti solo per educazione, prendili alla lettera e non pensare che le persone si stiano prendendo gioco di te. Non pensare che la gente non sia in grado di esprimere un'opinione sincera sul tuo conto. Accetta cordialmente la loro gentilezza.
  2. 2
    Continua a mettere in risalto ciò che ti piace di te. Ogni volta che ti accorgi di avere un pensiero negativo sul tuo corpo o su qualche suo aspetto, ricorda ciò che invece apprezzi. Elenca almeno dieci caratteristiche positive della tua persona, omettendo quelle estetiche. Tieni aggiornata questa lista.
    • Così facendo, comincerai a comprendere e apprezzare tutti gli aspetti straordinari che ti appartengono. Ti renderai conto che il corpo è solo una parte della tua persona.[16]
  3. 3
    Reinventa il tuo rapporto con lo specchio. Se passi troppo tempo davanti allo specchio, stabilisci questa regola: non esprimere parole o pensieri negativi quando ti guardi allo specchio. Piuttosto, usalo per dare importanza a tutte le cose belle che vedi. Se hai ancora qualche difficoltà di fronte alla tua immagine riflessa, cerca di abbandonare per un po' l'abitudine di specchiarti. Alcuni studi hanno dimostrato che, in questo modo, le persone riescono a concentrarsi maggiormente sulla propria carriera o sulla relazione di coppia e meno sul proprio aspetto.[17]
    • Cerca di apprezzarti rivolgendo qualche complimento alla tua immagine riflessa. Quando ti guardi allo specchio, prova a dire a te stesso "Sei bello", "Sei fantastico" e così via.[18] Potrebbe sembrare una forzatura e all'inizio forse non crederai a quanto stai dicendo, ma gli esperti sostengono che nel corso del tempo questo metodo – che definiscono terapia comportamentale – funzioni realmente.

Parte 4
Stabilire Obiettivi e Apportare Cambiamenti

  1. 1
    Migliora le tue condizioni di salute e il tuo benessere. Per imparare ad accettarti pienamente ed essere felice nel tuo corpo, probabilmente alla fine arriverai a modificarlo sotto alcuni aspetti. Quindi, se magari sei in sovrappeso, cercherai di dimagrire. Tuttavia, ricorda che il peso dato dalla bilancia è solo un aspetto indicativo del tuo stato di salute generale. Cerca di pianificare e sottoporti regolarmente agli esami e alle analisi di laboratorio di routine; otterrai tutti i "valori" necessari (peso, pressione arteriosa, glicemia, colesterolo, ecc.) per stimare un quadro generale delle tue condizioni fisiche e potrai discutere con il medico degli obiettivi da seguire per mantenerti in salute.
    • Forse dovrai guadagnare o perdere peso per restare in salute, ma dovresti anche pensare ad acquisire forza, elasticità e resistenza.
  2. 2
    Stabilisci obiettivi positivi. Invece di considerare gli aspetti negativi del tuo percorso, metti a fuoco i lati positivi. Ad esempio, se decidi di cominciare ad allenarti, non inquadrare questo obiettivo considerando quanti chili intendi perdere. Al contrario, fai in modo che rappresenti qualcosa di costruttivo: ad esempio, "Mi alleno per riuscire a correre due chilometri senza mai fermarmi" oppure "Devo impegnarmi a marciare così sarò abbastanza in forma per fare escursioni nei boschi con mio padre".
    • Se resterai concentrato su ciò che speri di realizzare o poter migliorare, riuscirai a raggiungere i tuoi obiettivi e imparerai a stare meglio con te stesso.
  3. 3
    Impegnati nelle attività fisiche che preferisci. Scegli un programma di allentamento capace di distrarti e farti divertire, non solo perché può aiutarti a cambiare fisicamente. Piuttosto, dedica parte del tuo tempo a provare attività nuove e varie, poi scegli di seguire quelle che veramente ti piacciono. Ne sarai entusiasta. Se adori lo yoga, per esempio, non esitare a farlo, anche se pensi di essere troppo grasso per muoverti con grazia. Pressappoco è possibile adattare qualsiasi programma di fitness in base alla forma fisica e al livello di resistenza delle persone.
    • Se ti senti a disagio ad allenarti di fronte ad altra gente, prendi in considerazione di assumere un personal trainer, fare sport con un amico o in casa. Fai attenzione, però, a non lasciare che la paura dei giudizi altrui ti dica come devi gestire la tua vita.
  4. 4
    Trova il tuo stile personale. Non scegliere i vestiti, il trucco o la pettinatura soltanto in base a ciò che ritieni "appropriato" per chi ha la tua stessa corporatura o a ciò che le riviste di moda indicano come l'abbigliamento più lusinghiero. Indossa quello che vuoi, quello che ti piace e quello che ti fa sentire a tuo agio. Scegli i capi che rispecchiano la tua personalità, che trovi comodi, che sono adatti al tuo stile di vita e alle attività che svolgi.
    • Prova vari stili di abbigliamento e abbinamenti. Se ti senti sicuro e in forma smagliante seguendo una tendenza considerata "adatta a un certo tipo di corporatura", allora non cambiarla, ma solo se ti piace, non perché pensi che dovresti adeguarti.[19]

Parte 5
Mantenere le Cose nella Giusta Prospettiva

  1. 1
    Confrontati solo con te stesso. Il mondo sarebbe piuttosto noioso se tutti fossero uguali. Non ha senso istituire confronti con gli altri, che si tratti di una celebrità o della tua compagna di banco. Invece, ora che hai stabilito in modo realistico quali sono gli obiettivi per metterti in forma e avere un bell'aspetto, i tuoi confronti dovranno essere connessi ai progressi che raggiungerai nel corso del tempo. Per esempio, prova a riflettere su quanto sei migliorato esteticamente rispetto a qualche anno fa.
    • Ricorda di avere pazienza ed essere gentile con te stesso. Non trattarti e non giudicarti più duramente di quanto non farebbe un amico o chiunque altro.[20]
  2. 2
    Non dimenticare che l'immagine esteriore è solo una parte dell'immagine complessiva della propria persona. È importante imparare ad accettare e amare il proprio corpo, ma è indispensabile anche rendersi conto che l'autostima non è assolutamente chiusa entro i limiti dell'apparenza.[21]
    • Quando pensi alle persone che stimi, ami e/o rispetti di più, quali caratteristiche ti vengono in mente? Valuti gli altri o te stesso soltanto in base alle qualità fisiche o al carattere e ai tratti della personalità?[22]
  3. 3
    Sappi quando cercare aiuto. Tieni conto che quasi tutti si sforzano di curare la propria immagine ed è normale avere alti e bassi. Tuttavia, dovresti anche valutare onestamente se senti la necessità di parlare con un consulente psicologico, un medico o un professionista della salute mentale.[23] Esistono vari segnali che indicano la presenza di gravi problemi fisici che richiedono un aiuto professionale. Quindi, domandati:[24][25]
    • Sei in grado di controllare le considerazione negative che nutri verso te stesso? Passi ore a pensare ai tuoi difetti?
    • L'infelicità connessa al tuo aspetto esteriore interferisce con la tua vita? Ad esempio, eviti di uscire o parlare in pubblico? Hai paura di andare a lavorare perché temi di essere visto e giudicato?
    • Passi una marea di tempo davanti allo specchio ogni giorno e/o a sistemarti?
    • Non riesci a smettere di fare confronti tra te stesso e gli altri? Eviti di farti fotografare?
      • Renditi conto che, se hai questo genere di difficoltà, molto probabilmente hai bisogno di una mano per accettarti fisicamente. Forse soffri del cosiddetto "disordine dismorfico del corpo" che, in genere, necessita di un aiuto professionale. Se non curato, può portare a pensieri e comportamenti suicidi.[26] Anche nel caso in cui non ti venisse diagnosticato questo disturbo, sappi che, invece di affrontare tutto da solo, hai la possibilità di chiedere aiuto e consigli: non è un gesto di cui vergognarsi.
  4. 4
    Trova un aiuto professionale adatto alle tue esigenze. Hai a disposizione diverse soluzioni. Puoi rivolgerti a uno psicoterapeuta o uno psicanalista e seguire una terapia individuale, oppure potresti trovare un gruppo di sostegno attivo nelle tue vicinanze, se preferisci un metodo strutturato meno rigidamente. Esistono gruppi di sostegno anche online in cui hai la possibilità di instaurare rapporti con altre persone ossessionate da pensieri negativi sul proprio corpo.
    • L'importante è trovare il sostegno di persone che non giudichino il modo in cui percepisci te stesso. Potrebbero anche offrirti qualche utile suggerimento.

Consigli

  • Metti dei post-it sullo specchio che ti ricordino quali sono le tue caratteristiche fisiche migliori. Sentiti libero di inserire qualche appunto che metta in risalto ciò che apprezzi di più (ad esempio, "Hai zigomi bellissimi"), ma cerca anche di sottolineare qualità non rigorosamente fisiche.
  • È importante avere una forte rete di sostegno, in quanto potrebbe essere un gran vantaggio ricevere consigli sull'immagine esteriore dalle persone di fiducia. Potrai metterli a frutto quando nella tua mente si affacciano pensieri negativi.
  • Assicurati di discutere con il medico di tutte le decisioni da prendere per iniziare un nuovo programma alimentare o di attività fisica, e tieni gli occhi aperti sui cambiamenti estremi o improvvisi che avvengono nel tuo corpo.

Riferimenti

  1. Spinoza, B. (1677). Ethics. Everyman Classics, translation by G H R Parkinson, 1989. (Note, Prop. II, Part III)
  2. Gallagher, S. (2005). How the body shapes the mind. Oxford; New York: Clarendon Press
  3. Kate, H. (2013). Positive Psychology And The Body: The Somatopsychic Side To Flourishing: The somatopsychic side to flourishing. McGraw-Hill Education (UK)
  4. http://www.harrisinteractive.com/NewsRoom/HarrisPolls/tabid/447/ctl/ReadCustom%20Default/mid/1508/ArticleId/1200/Default.aspx
  5. http://psychcentral.com/lib/accepting-your-body/
  6. http://psychcentral.com/lib/accepting-your-body/
  7. https://www.psychologytoday.com/blog/wired-success/201002/how-analyzing-your-problems-may-be-counterproductive
  8. http://www.bulimiahelp.org/articles/22-ways-love-and-accept-your-body-just-way-it
  9. http://www.huffingtonpost.com/vivian-diller-phd/photoshop-body-image_b_891095.html
Mostra altro ... (17)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Tasha Rube, LMSW. Tasha Rube è un'Assistente Sociale Registrata nel Missouri. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Assistenza Sociale presso l'Università del Missouri nel 2014.

Categorie: Felicità & Ottimismo

In altre lingue:

English: Accept Your Body, Português: Aceitar o Seu Corpo, Español: aceptar tu cuerpo, Русский: принять свое тело, Français: accepter son corps, Deutsch: Deinen Körper akzeptieren, Bahasa Indonesia: Menerima Tubuh Anda, ไทย: ยอมรับร่างกายตัวเอง, 中文: 接受自己的身体, العربية: تقبل جسدك, Tiếng Việt: Chấp nhận cơ thể mình

Questa pagina è stata letta 19 187 volte.
Hai trovato utile questo articolo?