Sei rimasto scioccato e inorridito perché il tuo partner è appena tornato a casa con un nuovo tatuaggio oppure perché, nonostante lo avessi informato che non ti piacciono, lui ha deciso di farsene uno ugualmente? Indipendentemente dalle circostanze, anche se non li apprezzi, il tuo partner ora ne ha uno. Il modo migliore per affrontare la situazione è comunicare all’altro quello che provi, scoprire quali sono le ragioni che lo hanno spinto a farsene uno e accettarlo. Inoltre ricorda che una relazione si fonda sul legame affettivo, non sull’aspetto estetico: anche se quest’ultimo viene lievemente alterato con un tatuaggio, quello che proviamo per l’altra persona dovrebbe restare invariato.

Metodo 1 di 3:
Scoprire Perché il Partner Ha Deciso di Farsi un Tatuaggio

  1. 1
    Chiedigli qual è il significato del tatuaggio. Per molte persone può esserci un significato particolare o un valore simbolico. Chiedigli che cosa rappresenta: potrebbe aiutarti a comprenderlo meglio e ad accettarlo.[1]
    • Un tatuaggio con un nome, delle iniziali o una data potrebbe rappresentare per esempio la morte di un familiare o di un amico intimo.
    • Potrebbe anche simboleggiare un hobby o una passione: per esempio un albero potrebbe rappresentare la passione per la vita all’aria aperta.
    • Alcuni tatuaggi possono fungere da “motivatori”, ovvero rappresentare qualcosa a cui rivolgersi per cercare ispirazione nei momenti difficili.
  2. 2
    Cerca di capire che cosa l’ha spinto a farsi un tatuaggio. Alcuni eventi – come un compleanno importante, un nuovo lavoro, il conseguimento di una laurea o la nascita di un figlio – potrebbero costituire un’ottima motivazione. In questo caso il tatuaggio avrebbe lo scopo di commemorare l’evento in questione. Potresti essere più incline ad accettarlo nonostante non ti piaccia, se sapessi che è stato ispirato da un evento speciale.
  3. 3
    Ascoltalo. Mentre il partner ti spiega l’origine del tatuaggio, è importante che tu lo ascolti attentamente: dimostrerai che ti interessa quello che dice e che vuoi saperne di più a riguardo. Inoltre, vi aiuterà ad avere una conversazione costruttiva, anziché una discussione accesa.[2]
    • Impegnati nella conversazione stabilendo un contatto visivo e annuendo di quando in quando per dimostrare che stai ascoltando.
    • Fai delle domande per far vedere che sei impegnato nella conversazione.
  4. 4
    Accetta il fatto che potrebbe non esserci un “valido” motivo. Il tuo partner potrebbe non avere (a tuo dire) un “buon” motivo per aver fatto il tatuaggio, ma potrebbe ritenere la propria ragione più che valida; quindi potresti continuare a essere in disaccordo anche dopo aver ricevuto la spiegazione attesa. In tal caso, cerca di accettare il fatto che forse il tuo partner desiderava soltanto farsi un tatuaggio e che è interessato alla body art: è importante rispettare le decisioni dell’altro riguardo al proprio aspetto fisico.
    • Ricorda che un tatuaggio può cambiare leggermente l’apparenza fisica, ma non il legame che c’è fra voi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Comunicare i Propri Sentimenti

  1. 1
    Spiegagli le tue preoccupazioni prima che si faccia un tatuaggio. Nel caso in cui il tuo partner ci stia pensando da un po’ di tempo, dovresti spiegargli in anticipo perché non ti piacciono i tatuaggi. Per esempio, potrebbe darsi che rappresentino per te un elemento in grado di riportare alla memoria ricordi ed esperienze spiacevoli, oppure potresti trovarli poco attraenti e frivoli. Una volta che gli hai illustrato le tue ragioni l’altro potrebbe anche cambiare idea.[3]
    • Ricorda che il tuo partner ha il diritto di decidere in merito al proprio aspetto fisico, quindi evita di usare le tue preoccupazioni come un’arma per costringerlo a non farsi un tatuaggio. Puoi condividere i tuoi timori, ma cerca di mostrarti rispettoso dei suoi desideri.
  2. 2
    Condividi i tuoi sentimenti in seguito all’evento. Nel caso in cui il tuo compagno ritorni a casa con un tatuaggio di cui non ti aveva parlato, dovresti fargli sapere quello che provi. Tuttavia assicurati di essere rispettoso e di ricordare che l’altro ha il diritto di fare ciò che vuole con il proprio corpo. Potresti dirgli per esempio che avresti preferito saperlo in anticipo, per avere la possibilità di parlarne insieme e giungere a un compromesso. In questo modo ti libererai dalle tue emozioni e potrete giungere a un chiarimento.[4]
    • Nel caso in cui il tuo compagno si sia fatto un tatuaggio con il tuo nome o un’immagine di te, si tratta senz’altro di un gesto carino nei tuoi confronti: non dovresti criticarlo troppo apertamente in quanto sta probabilmente cercando di dimostrarti il proprio impegno e i propri sentimenti nei tuoi confronti.
  3. 3
    Usa un tono calmo e gentile. Mentre ne discuti con lui non gridare e non usare un tono aggressivo, ma cerca piuttosto di affrontare la conversazione in maniera tranquilla e pacata. In questo modo non lo attaccherai ma cercherai invece di giungere a un chiarimento. Prendi un respiro profondo prima di iniziare a parlare.[5]
    • Potresti anche pensare di prenderti del tempo per sbollire la rabbia prima di affrontare l’argomento con il tuo compagno.
  4. 4
    Chiedigli di renderti più partecipe, in futuro. Potresti essere arrabbiato perché non sei stato informato in anticipo e hai l’impressione che l’altro non tenga in considerazione la tua opinione. Spiegagli che ti sei sentito ignorato e hai avuto la sensazione che ti mancasse di rispetto. Se il partner comprende che la tua reazione negativa nasce dal fatto che ti senti ferito, potrebbe essere in grado di capire meglio la tua posizione e interpellarti la prossima volta in cui dovrà prendere una decisione importante riguardo al proprio aspetto fisico.[6]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Accettare il Tatuaggio del Partner

  1. 1
    Comprendi che non si tratta di una tua decisione. Una volta che avete parlato apertamente e onestamente della questione, devi rispettare il fatto che non si tratta del tuo corpo e di una decisione che puoi prendere tu. Nonostante tu possa non apprezzare il tatuaggio, se desideri mantenere il rapporto è meglio accettare il fatto che non puoi avere alcun controllo su ciò che l’altro fa del proprio corpo.[7]
    • Puoi sempre offrire la tua opinione, ma la decisione finale spetta al tuo partner.
  2. 2
    Stabilisci se il tatuaggio è un valido motivo per lasciarvi. Potresti decidere che non sopporti i tatuaggi a tal punto da non poter più accettare la vostra relazione. Per esempio, nel caso in cui il tuo compagno si sia fatto un tatuaggio che ritieni offensivo, potresti decidere che non potete più stare insieme. Prova a farti alcune di queste domande per stabilire quali sono i tuoi sentimenti nei confronti della persona in questione:
    • Chiediti che cosa ti ha attratto a lui inizialmente e se provi ancora dell’attrazione oppure se questa sia diminuita a causa del tatuaggio.
    • Domandati quale sia la causa alla radice delle tue preoccupazioni nei confronti del tatuaggio.
    • Chiediti quali emozioni associ a questo evento e perché le provi: sono effettivamente collegate ai tatuaggi in sé oppure piuttosto al fatto che l’altro ha preso una decisione senza consultarti?
    • Domandati se la causa di quello che senti può essere controllata o gestita per mezzo di strategie di accettazione oppure se deve essere affrontata con l’aiuto di un terapista professionista o, infine, se puoi risolvere il problema da solo.
  3. 3
    Cerca degli aspetti positivi nel tatuaggio. Potresti essere in grado di accettarlo più facilmente se riesci a trovare qualcosa che ti piace a riguardo. Per esempio, potrebbe essere piccolo e non così evidente da impedirti di conviverci, oppure potrebbe essere in un luogo poco visibile e prevalentemente nascosto dai vestiti. Cerca di trovare qualche aspetto positivo che ti aiuti ad accettarlo.
    • È probabile che ti ci abituerai, con il passare del tempo.
    Pubblicità

Consigli

  • È sempre meglio parlare con il partner prima che si faccia un tatuaggio: in questo modo potrete avere una conversazione aperta e onesta prima che ciò accada.
  • Nel caso in cui il tatuaggio proprio non ti piaccia, puoi sempre chiedere all’altro di farlo rimuovere.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Prendersi Cura dei Buchi alle Orecchie

Come

Trattare l'Infezione di un Piercing all'Orecchio

Come

Prendersi Cura di un Nuovo Tatuaggio

Come

Stabilire se un Piercing è Infetto

Come

Capire se un Tatuaggio ha fatto Infezione

Come

Fare un Tatuaggio Temporaneo

Come

Togliersi gli Orecchini per la Prima Volta

Come

Fare il Buco all'Orecchio

Come

Curare le Infezioni da Piercing

Come

Riaprire un Buco all'Orecchio Parzialmente Chiuso

Come

Fare un Tatuaggio Senza Usare una Pistola

Come

Richiudere i Lobi delle Orecchie dopo un Piercing

Come

Trattare un'Infezione da Piercing al Naso

Come

Pulire un Piercing
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Tasha Rube, LMSW
Co-redatto da
Laurea Magistrale in Assistente Sociale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Tasha Rube, LMSW. Tasha Rube è un'Assistente Sociale Registrata nel Missouri. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Assistenza Sociale presso l'Università del Missouri nel 2014. Questo articolo è stato visualizzato 1 537 volte
Categorie: Tatuaggi & Piercing
Questa pagina è stata letta 1 537 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità