Come Accorciare il Ciclo Mestruale

Scritto in collaborazione con: Lacy Windham, MD

In questo Articolo:Cure MedicheRimedi Naturali

Il ciclo mestruale in genere dura dai tre ai sette giorni. Se il tuo è particolarmente lungo o molto frequente, allora dovresti trovare una maniera efficace per controllare gli ormoni e ridurre così i giorni in cui hai le mestruazioni. La pillola anticoncezionale e i dispositivi intrauterini sono i metodi più efficaci per ridurre e controllare al meglio il ciclo mestruale; tuttavia, ci sono anche delle tecniche naturali, come l'esercizio fisico, la perdita di peso e una migliore qualità del sonno, che possono rivelarsi utili.

1
Cure Mediche

  1. 1
    Prendi la pillola anticoncezionale. Se vuoi che il tuo ciclo sia più breve e meno abbondante, allora questo farmaco ti può aiutare. Chiedi al ginecologo di prescrivertelo.
    • La maggior parte dei contraccettivi orali (la pillola) viene venduta in confezioni da 28 dosi. Le prime 21 pillole contengono una combinazione di estrogeni e progesterone che impediscono l'ovulazione e quindi la gravidanza. Le ultime 7 sono dei placebo senza alcun principio attivo.
    • Quando assumi le ultime pillole della confezione, avrai un sanguinamento vaginale simile alle mestruazioni, anche se i processi biologici che stanno alla base di questo evento sono diversi rispetto a quelli naturali che inducono il ciclo. Molte donne riferiscono di avere flussi più leggeri e di durata inferiore quando assumono il contraccettivo orale.
  2. 2
    Prova una delle nuove pillole che vengono vendute in confezioni da 24 dosi efficaci. Questo significa che avrai 24 pillole ormonali invece di 21 e altre 4 dosi placebo. In questo modo il sanguinamento ("ciclo mestruale") viene ridotto a 4 giorni o anche meno.
    • Non c'è garanzia che questo metodo funzioni, ma se lo rispetti per un certo numero di mesi, alla fine il tuo corpo si abituerà e le mestruazioni dureranno meno. La costanza e la determinazione sono fondamentali, dato che molte donne non vedono alcun risultato prima di tre mesi o più di "trattamento".
  3. 3
    Informati in merito alle pillole anticoncezionali che sopprimono le mestruazioni. Queste rappresentano un'altra soluzione efficace per le donne che hanno dei problemi con il loro ciclo, dato che questo viene quasi completamente eliminato! La maggior parte di questi farmaci deve essere assunta per tre mesi, al termine dei quali si ha un sanguinamento vaginale ("il ciclo mestruale"). Ciò significa che avrai le mestruazioni, in media, ogni tre mesi invece che una volta al mese.
    • Ricorda che questo tipo di pillola non riduce necessariamente il numero dei giorni in cui hai il flusso, bensì rende le mestruazioni meno frequenti. Per tale ragione, potrebbe essere una buona soluzione per il tuo caso.
  4. 4
    Sii consapevole degli effetti collaterali. Prima di iniziare ad assumere i contraccettivi orali, è fondamentale ottenere il parere positivo da parte del ginecologo, per essere sicura che non ci siano altre patologie che rendano impraticabile questa terapia. Inoltre devi conoscere gli effetti spiacevoli che possono manifestarsi, in particolare nei primi mesi di assunzione.
    • Uno degli effetti indesiderati più comuni è lo spotting e la metrorragia nei giorni in cui stai assumendo le pillole contenenti il principio attivo. Questi fenomeni sono dovuti al processo di adattamento dell'organismo a fonti "esterne" di ormoni e dovrebbero scomparire dopo avere assunto la pillola per alcuni mesi.
    • Alcune donne riportano anche dolenzia al seno, nausea, crampi addominali, gonfiore, diarrea o stitichezza o aumento di peso.
    • Sappi che, se gli effetti collaterali non si placano dopo qualche mese di trattamento, puoi sempre chiedere al ginecologo di cambiare la pillola e utilizzare quella di un'altra casa farmaceutica. Ogni farmaco contiene estrogeni e progesterone in proporzioni differenti e a volte sono necessari diversi tentativi prima di trovare il prodotto giusto.
  5. 5
    Chiedi al ginecologo qualche informazione in merito al dispositivo intrauterino (IUD). Si tratta di uno strumento a forma di "T", costruito in rame o plastica, che il medico inserisce nell'utero, così da prevenire la gravidanza. Potrebbe rivelarsi utile per ridurre i giorni del ciclo mestruale, a seconda del modello specifico di IUD.
    • Quelli in rame sono più economici e hanno una durata maggiore (fino a 10 anni), ma è noto che causano flussi più abbondanti e più crampi addominali; per questa ragione potrebbe non essere il modello adatto alle tue esigenze, soprattutto se l'obiettivo è quello di accorciare o rendere meno intenso il periodo mestruale.
    • La spirale Mirena, tuttavia, può rivelarsi una buona scelta. È composta da progesterone (ormone femminile) ed è il prodotto di "prima scelta" nella prevenzione delle gravidanze. Il suo tasso di efficacia è prossimo al 100% e ha una durata di 5 anni. Questo dispositivo, inoltre, è in grado di rendere il flusso meno abbondante (in alcune donne il ciclo scompare completamente).
    • Il rovescio della medaglia di questa spirale è senza dubbio il costo, che si aggira intorno ai € 200. Tuttavia, se te la puoi permettere, è sicuramente la soluzione migliore per ridurre la durata e l'intensità delle mestruazioni.
  6. 6
    Informati in merito ai dispositivi intrauterini. Molte donne preferiscono la pillola alla spirale solo perché non sono correttamente informate e l'anticoncezionale orale sembra un metodo "più semplice" (o forse "meno spaventoso"), dato che non c'è nulla da impiantare nell'utero.
    • Tuttavia, le donne che conoscono le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi degli IUD sono più propense a utilizzarli, dato che i benefici sono numerosi. Non solo il ciclo mestruale è più breve e meno abbondante, ma questo dispositivo è una tecnica contraccettiva ben più efficace. Sebbene il costo iniziale sia elevato, si ammortizza però nel corso di 5 anni e, a conti fatti, una spirale risulta essere più economica rispetto a un trattamento continuativo con la pillola.
  7. 7
    Consulta il ginecologo, se sei preoccupata per i tuoi cicli mestruali troppo duraturi o abbondanti. In alcune donne potrebbe essere segno di una patologia di base che deve essere diagnosticata e curata; quindi è sempre opportuno andare dal medico per escludere tali problematiche o eventualmente trattarle.
    • Sebbene la durata e l'intensità del ciclo mestruale vari da donna a donna, ci sono alcuni fattori che devono essere sottoposti all'attenzione del ginecologo. Devi rivolgerti al medico se devi usare un doppio assorbente per controllare il flusso, se noti dei coaguli di sangue per più di un giorno, se impregni completamente un assorbente o un tampone interno nel giro di un'ora o devi cambiarlo durante la notte, se le mestruazioni durano più di una settimana o presenti dei sintomi come affaticamento e fiato corto.
    • Ci sono molteplici cause per un flusso mestruale stranamente abbondante. Queste potrebbero essere da ricercare in uno squilibrio ormonale, come l'ipotiroidismo, oppure nell'assunzione di determinati farmaci, ma potrebbero esserci anche motivazioni abbastanza gravi. Alcuni tipi di cancro e malattie ovariche possono generare un'emorragia anomala. Il ginecologo sarà in grado di individuare queste cause con un normale esame pelvico e un'anamnesi accurata. Potrebbe anche sottoporti a ulteriori analisi del sangue, radiografie ed ecografie, in base al sospetto diagnostico.
    • Le cure dipendono dalla causa che innesca l'emorragia. Gli integratori di ferro, l'ibuprofene, i contraccettivi orali e i dispositivi intrauterini possono alleviare i sintomi.
    • Prima della visita presso l'ambulatorio ginecologico, accertati di seguire tutte le istruzioni che ti sono state fornite, ad esempio potrebbe essere necessario non mangiare la sera prima oppure annotare le date del ciclo. Inoltre dovresti sempre portare con te l'elenco dei farmaci che assumi, dei recenti cambiamenti del tuo stile di vita, dei sintomi che presenti e di tutti i dubbi che hai.

2
Rimedi Naturali

  1. 1
    Rispetta una routine sana di allenamento. Se fai regolarmente attività fisica, migliori ampiamente la tua salute in generale e aiuti a stabilizzare i cicli mestruali in modo che siano più brevi e meno abbondanti.
    • Se sei in sovrappeso, dovresti consultare il medico e sviluppare con lui un piano di dimagrimento. Un peso nella norma contribuisce ad accorciare i giorni di flusso e renderli meno intensi.
    • A prescindere dal peso, le donne che hanno uno stile di vita sedentario tendono ad avere mestruazioni più durature. L'attività fisica moderata, 45-60 minuti al giorno, può accorciare la durata del ciclo mestruale. Puoi dedicarti allo sport che preferisci, camminare velocemente, seguire un allenamento cardiovascolare oppure correre.
    • Stai attenta a non esagerare. A volte un allenamento troppo intenso causa l'amenorrea, cioè l'interruzione delle mestruazioni non causata da gravidanza o menopausa. Si tratta di un fenomeno pericoloso, soprattutto se non stai assumendo tutti i nutrienti necessari mentre ti alleni. Dovresti sempre chiedere consiglio al medico prima di modificare le tue abitudini di attività fisica.
  2. 2
    Cambia alimentazione. Sebbene gli effetti della dieta sulle mestruazioni siano ancora argomento di dibattito, alcune ricerche indicano che un'alimentazione povera di grassi e ricca di carboidrati sani sia in grado di ridurre il numero dei giorni del ciclo.
    • Una dieta che prevede un consumo abbondante di carboidrati complessi, come i cereali integrali, la frutta, la verdura e che escluda la maggior parte di zuccheri e alcolici può diminuire i sintomi associati alle mestruazioni, quali i crampi addominali e gli sbalzi di umore. Può inoltre accorciare la durata del flusso.
    • Alcuni studi indicano che una dieta povera di grassi può ridurre il numero dei giorni mestruali, anche se di poco.
    • Dato che la perdita di peso può causare una durata ridotta delle mestruazioni, dovresti modificare la tua alimentazione, se sei in sovrappeso. Tuttavia, dovresti sempre consultare il medico prima di prendere decisioni con lo scopo di dimagrire.
  3. 3
    Migliora il tuo ritmo sonno/veglia. Se dormi poco o male allora in linea di massima sei più stressata. Di conseguenza puoi presentare delle mestruazioni più durature e dolorose. Se rispetti delle sane abitudini del sonno, allora sei in grado di gestire meglio le tue emozioni.
    • La perdita di anche solo poche ore di sonno genera un incremento dello stress, della rabbia e dell'ansia. Tutte queste emozioni possono alterare la produzione di ormoni e innescare un sanguinamento mestruale più abbondante e duraturo.
    • Cerca di coricarti e alzarti sempre alla stessa ora. Con il tempo il tuo organismo si abituerà a questo programma e riuscirai a rispettarlo con naturalezza. Imposta la sveglia all'ora prevista e non usare il tasto "snooze", che causa un sonno interrotto e spiacevole che ti fa sentire ancora più stanca per tutta la giornata.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Lacy Windham, MD. La Dottoressa Windham lavora come Ostetrica e Ginecologa Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Tennessee. Ha completato l’internato alla Eastern Virginia Medical School nel 2010, dove ha ricevuto un premio per il suo eccezionale operato come medico interno.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Make Your Period Shorter, Deutsch: Eine kürzere Periode haben, Español: hacer que tu período sea más corto, Français: réduire la durée de ses règles, Русский: сделать месячные короче, 中文: 缩短月经周期, Bahasa Indonesia: Membuat Waktu Haid Anda Menjadi Lebih Singkat, Nederlands: De ongesteldheid korter maken, العربية: جعل فترة الدورة الشهرية أقصر, Čeština: Jak zkrátit periodu, Tiếng Việt: Rút ngắn chu kỳ kinh nguyệt, 한국어: 생리 기간을 짧게 만드는 방법

Questa pagina è stata letta 26 108 volte.
Hai trovato utile questo articolo?