Come Acquistare i Semi di Lino

I semi di lino sono un’ottima fonte di acidi grassi omega-3, contengono molte fibre, aiutano a controllare il livello di colesterolo e rallentano la crescita di alcuni tumori. Si tratta di un alimento estremamente versatile che può essere inserito in molti piatti, come nelle impanature per il pollo o il pesce, come aggiunta allo stufato o alle zuppe, inserito nel frullati o semplicemente mischiato allo yogurt. Quando compri i semi di lino, è importante riuscire a riconoscere quelli di alta qualità. Questo articolo ti aiuterà a farlo.

Passaggi

  1. 1
    Decidi qual è il modo principale di inserire i semi nella tua dieta.
    • Sono disponibili molte versioni, integrali, macinati e anche lavorati. Puoi anche acquistare l’olio.
    • I semi di lino integrali sono ottimi per una impanatura sana e croccante o come decorazione del tuo yogurt gelato.
    • Quelli lavorati sono spesso utilizzati come sostituti della farina o come agente addensante. Puoi usarli per preparare il pane, le crepes e i waffle.
    • L’olio si assume come integratore alimentare.
  2. 2
    Valuta la quantità di semi di lino che ti servono.
    • Compra solo la quantità necessaria, perché se ne acquisti troppi rischi che vadano a male o mettano radici prima di poterli usare. Non devi però neppure acquistarne troppo pochi. Trova un giusto equilibrio, per evitare di sprecare tempo e denaro.
    • Calcola il consumo giornaliero di semi di lino della tua famiglia. Dato che non si conservano per più di due settimane in frigo o in freezer, devi moltiplicare questo valore per 14 per capire la quantità che devi procurarti come scorta.
  3. 3
    Fai una ricerca e prendili dai produttori più affidabili per essere sicuro della qualità. Scopri il marchio che garantisce la più alta concentrazione di nutrienti.
    • Esistono due tipi di semi di lino, uno giallo e uno marrone, e differiscono per il contenuto nutrizionale. Puoi scegliere di consumarne una varietà sola oppure alternarle.
    • Anche se i semi marroni sono commestibili per uso umano, solitamente sono più indicati per l’alimentazione animale, dato che sono più duri. Quelli gialli (o dorati) sono considerati i migliori.
    • Controlla da quanto tempo il produttore che hai scelto è presente sul mercato. In questo modo potrai scoprire anche dove e come vengono coltivati i semi. Quelli biologici sono coltivati senza l’uso di ormoni e pesticidi e sono sempre da preferire.
  4. 4
    Controlla nei negozi di alimentari e in quelli di cibi biologici. Chiedi se possono procurarti i semi di lino ed, eventualmente, di quale qualità e quantità.
    • In questo modo, se il prezzo è un problema, puoi calcolare il peso al chilo e fare delle comparazioni fra le varie marche.
  5. 5
    Controlla il tipo di imballo.
    • Compra quelli confezionati in sacchetti sottovuoto e opachi. E’ meglio che i semi di lino non siano esposti all’aria e alla luce per evitare che si deteriorino in fretta.
    • Acquista quelli integrali in sacchetti leggermente colorati o trasparenti.
    • I semi lavorati dovrebbero essere imballati in contenitori scuri e mantenuti al freddo. Diffida di quelli esposti in negozio fuori dal banco frigo.
  6. 6
    Procurati dei sacchetti opachi e sigillabili, se pensi di comprare i semi integrali e poi macinarli in casa con un macinino da caffè o nel frullatore.
    • Decidi se vuoi un macinato a grana fine o grossa. In base alle tue preferenze regola il macinino.
    • Più il macinato sarà fine e meglio lo potrai usare come sostituto della farina. Tuttavia, resta una questione di gusti, dato che alcuni gradiscono di più una consistenza più ruvida.
  7. 7
    Trova un luogo fresco e buio in cui conservare i tuoi semi o il macinato.
    • Puoi anche decidere di metterli in frigorifero o in freezer, anche se dovresti consumarli entro 15 giorni dalla data di acquisto a prescindere dal metodo di conservazione. In caso contrario diventeranno rancidi, con un gusto orribile e potenzialmente pericolosi per la salute.
    Pubblicità

Consigli

  • Scegli i semi di lino in un negozio che abbia un’alta rotazione dei prodotti. Se non sei sicuro di quanto tempo la confezione rimane sullo scaffale del negozio, chiedi al commesso.
  • Comprali online con consegna a domicilio, se non riesci a trovare un negozio che te li procuri.
  • Se il negozio di alimentari non tratta questo prodotto, puoi provare a chiedergli di iniziare a farlo.

Pubblicità

Avvertenze

  • I semi di lino rancidi hanno un aroma amaro e pungente simile alla frutta marcia.
  • Bevi molta acqua quando consumi regolarmente i semi di lino per evitare la stitichezza. Hanno un’alta concentrazione di fibre idrosolubili e devi mantenerti ben idratato per garantirti tutti i benefici.
  • I semi di lino integrali sono molto più difficili da digerire rispetto a quelli macinati.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Noci & Semi
Questa pagina è stata letta 9 327 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità