A tutti sarà capitato di avere difficoltà di adattamento. Succede per timidezza o quando si cambia scuola. Esistono diversi modi per conoscere gente e inserirsi nell'ambiente scolastico. Se un metodo non dovesse funzionare, puoi sempre provare qualcosa di diverso. Abbi fiducia e pazienza: ci vuole tempo.

Metodo 1 di 3:
Comunicare con gli Altri

  1. 1
    Prepara degli argomenti di conversazione per rompere il ghiaccio. Attaccare bottone con uno sconosciuto è difficile. Prepara in anticipo quello che dirai per farti avanti. Come intavolare una conversazione senza troppe difficoltà? Presentati, fai un complimento o una domanda [1]. Sapendo già quello che dirai, non ti sentirai nervoso e non ti bloccherai.
    • Presentati dicendo: "Ciao, mi chiamo Gianni. Prendiamo lo stesso autobus/vado nella classe accanto alla tua".
    • Puoi anche fare dei complimenti a qualcuno sui suoi vestiti, capelli o qualsiasi altro aspetto che ti salti all'occhio.
    • Rivolgiti a un tuo compagno di classe per chiedergli delucidazioni su un progetto o sugli appunti. Anche se in realtà non hai alcun dubbio, puoi comunque fare una domanda al solo scopo di attaccare bottone.
    • Se non sei pronto a intavolare una conversazione vera e propria, basta sorridere e salutare. Prova a farlo con una nuova persona al giorno. Potrai poi passare gradualmente a fare una domanda o un complimento [2].
    • Se partecipi a una conversazione già in corso, ascolta per capire di che cosa si sta parlando. Quando cala il silenzio, fai un breve commento relativo all'argomento [3].
  2. 2
    Fai pratica prima di una conversazione. Prova ad annotare quello che intendi dire e preparati ripetendolo davanti allo specchio. Puoi anche esercitarti con un tuo familiare. La conversazione vera e propria non dovrà andare proprio come l'hai pianificata, ma è comunque utile per praticare e aumentare la tua autostima [4].
    • Se fai un tentativo e non va come sperato, in futuro prova un approccio diverso. Non biasimarti qualora non dovessi ottenere il risultato desiderato: nessuno è perfetto.
  3. 3
    Mettiti in gioco. Non sei il primo e non sarai l'ultimo che cercherà di adattarsi in una nuova scuola. A volte dovrai essere leggermente assertivo per iniziare a vedere dei risultati [5]. Prova a parlare con una persona che sta da sola. È più facile avvicinarti a un individuo che a un gruppo. Se è solo, è possibile che si trovi nella tua stessa situazione [6].
    • Se vedi una persona seduta da sola, osservala per un attimo. Sta leggendo un libro? Ti piace quello che indossa o la sua pettinatura? A questo punto, puoi presentarti e fare un commento pertinente. Potresti dire: "Com'è il libro che stai leggendo?" o "Mi piace la tua maglia. Mi chiamo...".
  4. 4
    Inizia con i tuoi compagni di classe. Avete molto in comune, quindi è semplice farsi avanti [7]. Parlare con il tuo compagno di banco è più facile che avvicinarti a uno sconosciuto al distributore automatico. Ti basta presentarti alle persone sedute accanto a te. Se non ti viene in mente alcun argomento, puoi sempre parlare di una materia.
  5. 5
    Cerca di essere affabile. Non devi essere sempre tu a fare il primo passo. Se dai l'impressione di essere cordiale, gli altri potrebbero rivolgerti la parola. Sorridi alle persone che incontri. Non andare in giro con le cuffie nelle orecchie o le braccia incrociate [8]. Devi essere una persona a cui tu stesso ti avvicineresti e che vorresti conoscere meglio.
  6. 6
    Esamina i segnali. Puoi imparare molte cose osservando il linguaggio del corpo, le espressioni facciali e il tono di voce degli altri. La gente spesso parla senza effettivamente dire niente. Capire questi segnali può aiutarti a stabilire se qualcuno è di buonumore o meno, se è infastidito o scosso, se è felice. Questo ti permetterà di rispondere di conseguenza.
    • Se una persona ha le sopracciglia inarcate, è possibile che sia sorpresa o perplessa [9].
    • Un sorriso è indice di felicità, mentre un'espressione accigliata denota preoccupazione.
    • Le spalle curve sono indice di stanchezza.
    • Se una persona incrocia le braccia e assume un'espressione antipatica, non è il momento adatto per avvicinarti e attaccare bottone.
    • Battere il piede e gesticolare nervosamente è indice di ansia o irritazione.
    • Parlare velocemente denota eccitazione o desiderio di trasmettere un messaggio importante [10].
  7. 7
    Ascolta gli altri. Sapere ascoltare è una capacità molto importante dal punto di vista interpersonale e può aiutarti parecchio in un contesto scolastico. Guarda sempre il tuo interlocutore e, prima di dire qualcosa, aspetta che finisca di parlare. Mentre parla, cerca di non gesticolare, guardarti intorno, ridere o fare gesti che denotano una scarsa attenzione [11].
    • Mentre il tuo interlocutore parla, puoi annuire per confermargli che stai seguendo il discorso. Puoi anche dirgli "Ok" o "Capisco" per dimostrare che stai ascoltando.
  8. 8
    Risolvi i conflitti. Avere la capacità di risolvere i disaccordi ti aiuterà a essere accettato dai tuoi coetanei e fare amicizia [12]. Se vieni coinvolto in un conflitto, cerca di prendere in mano le redini della situazione e contribuire per trovare una soluzione. Suggerisci a tutti gli interessati di collaborare ed essere pacifici (ovvero senza insultarsi, incolparsi o urlarsi contro). Poi, lascia che ognuno esprima il proprio punto di vista sulla questione. Una volta messe in tavola tutte le prospettive, cercate gli aspetti in comune. Infine, scambiatevi delle idee su come risolvere il problema e giungere a un compromesso.
    • Rispetta i sentimenti e le idee degli altri in caso di conflitto.
    • I conflitti possono intaccare qualsiasi tipo di rapporto e sono assolutamente normali.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Essere Se Stessi

  1. 1
    Coltiva una maggiore autostima. A tutti piace circondarsi di gente che mostra sicurezza. Devi avere un'opinione positiva su te stesso, volerti bene e credere in te. Molti sono troppo severi con se stessi quando commettono errori o si paragonano agli altri. È normale avere momenti di pessimismo, ma puoi sostituirli con un atteggiamento positivo [13].
    • Concentrati sugli aspetti positivi anziché su quelli negativi. Ogni giorno, scrivi tre cose positive su di te e tre cose che sono andate bene grazie al tuo impegno [14]. Oggi hai fatto un complimento a qualcuno? Hai aiutato tua madre a preparare la cena? Hai risposto correttamente a una domanda in classe? Tutto questo conta.
    • Gli errori sono parte della vita. Invece di incolparti, considerali un'opportunità di apprendimento. Se ti è andato male un compito in classe, ripromettiti di studiare di più in futuro per migliorare la media.
    • Se sei molto critico con te stesso e ti giudichi con severità, combatti questi pensieri con dialoghi interiori positivi. Chiediti: "Sarei capace di dire queste parole a un mio amico?" [15]. A un amico non diresti mai che non è intelligente, che è antipatico o che è un perdente. Lo incoraggeresti e sottolineeresti tutte le sue qualità.
    • Non avere paura di provare qualcosa di nuovo. Se non fai tutto alla perfezione o non sei bravo in tutto quello che fai, nessun problema. Riconosci a te stesso il merito di averci provato e aver fatto del tuo meglio [16].
  2. 2
    Sviluppa i tuoi interessi e talenti. Tutti hanno passioni diverse (come musica, sport, arte, teatro, anime, scienza, giochi da tavolo e così via). È importante esplorare per capire che cosa ti piace e per che cosa sei portato. Se sei bravo a disegnare o a suonare il piano, prova a dedicartici dando il massimo. Iscriviti a un corso di arte o musica. Essere bravo a fare qualcosa ti aiuterà anche a essere più sicuro [17].
    • Mai cambiare i tuoi interessi in base a quello che ritieni popolare o ai gusti degli altri.
    • Può volerci del tempo per identificare i propri talenti e doni. Se non sei sicuro delle tue competenze, chiedi un parere a qualcuno che ti conosce bene. I tuoi familiari, amici e insegnanti potrebbero essersi fatti un'idea. Rivolgiti a loro e stai a vedere che cosa ti dicono.
  3. 3
    Crea un gruppo tutto tuo. Forse pensi che nessun altro abbia i tuoi stessi interessi, ma ti sbagli. Nella tua scuola ci sono sicuramente persone che hanno le tue stesse passioni. Mai fingere di apprezzare qualcosa o di essere diverso per farsi accettare. Avvicinati alle persone che condividono i tuoi interessi. A volte devi essere assertivo e metterti in gioco.
    • Osserva gli studenti della tua scuola per capire quali sono i loro interessi. Fai attenzione ai libri e alle riviste che leggono, alle stampe delle loro magliette o alle conversazioni che senti.
    • Se ti interessa qualcosa e vuoi fondare un club, fai pure. Puoi chiedere consiglio a un adulto per farti guidare verso la direzione giusta [18].
  4. 4
    Sii ottimista. Avere una visione positiva della vita ti renderà più sereno e predisposto a trionfare [19]. Cerca di individuare tutti gli aspetti positivi della tua vita e convinciti di poter ottenere determinati risultati. Se non dovesse andare come sperato, trova il lato positivo, anziché biasimarti. Quando le cose vanno per il verso giusto o fai qualcosa di buono, sii orgoglioso di te stesso [20].
    • Ripeti a te stesso frasi positive: "Se mi impegno, il compito andrà bene" o "Se mi iscrivo a un corso, conoscerò gente".
    • Invece di dire "Non riesco ad adattarmi perché sono un perdente", afferma: "Non ho ancora trovato il mio posto, ma domani saluterò due persone che non conosco".
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Trovare il Proprio Gruppo

  1. 1
    Unisciti a un club o a un'associazione. Quando entrano in gioco degli interessi simili, è più facile legare con qualcuno. Iscriviti a un club o a un'associazione in linea con le tue passioni. È un metodo efficace per trovare persone dagli interessi simili. Avrai sempre qualcosa di cui parlare con loro. Avrai anche l'opportunità di conoscere gente al di fuori dell'orario scolastico [21].
    • Se non conosci alcuna associazione, informati su internet o dai un'occhiata alle bacheche. Potrai così farti un'idea.
  2. 2
    Osserva le dinamiche della scuola. Impara a conoscere i tuoi compagni di classe e altri studenti. Fermati un attimo per identificare i vari gruppetti e capire quali sono le persone apparentemente più socievoli. Ci sono studenti che sembrano scortesi o che prendono in giro gli altri? Sei attirato da certi gruppi di gente o persone in particolare? Una volta capita meglio la scuola, stabilisci qual è il tuo posto [22].
    • Prenditi tutto il tempo necessario per decidere dove stare. Una volta che avrai iniziato a frequentare un certo gruppo di persone, potrà essere difficile cambiare.
  3. 3
    Durante la ricreazione, cerca di frequentare diversi gruppi. Dopo aver conosciuto meglio i gruppi che ti interessano, scegli quello che ti mette più a tuo agio. Non tutti ti accetteranno: avvicinati a un gruppo e stai a vedere che cosa succede. Se ti ignorano, presentati. Se a quanto pare non ti reputano simpatico, oppure hanno un atteggiamento meschino o negativo nei tuoi confronti, non vale la pena di proseguire, ricorda che puoi trovare persone più adatte a te.
    • Se ti avvicini a un tavolo e vedi una sedia vuota, puoi dire: "Ciao, questo posto è già occupato?" o "Vi dispiace se mi siedo qui?".
    • Se nella tua scuola ci sono macchinette automatiche, non portarti la merenda da casa, in modo da provare a facilitare la socializzazione. Avrai così una scusa per andare ai distributori e attaccare bottone con qualcuno. Se ti porti la merenda da casa e ancora non conosci nessuno, ti sentirai quasi costretto a rimanere seduto al tuo banco e mangiarla da solo [23].
  4. 4
    Non avere paura di frequentare più persone. Magari troverai più di un gruppo adatto a te. Molti frequentano vari gruppi, altri solo un paio di persone. Cerca di capire che cosa fa al caso tuo. Potresti trascorrere la ricreazione con un gruppo e vederne un altro all'uscita da scuola. È importante che tu sia felice e che maturi un senso di appartenenza, quindi fai amicizia con chi desideri.
  5. 5
    Avvicinati agli insegnanti: sono un'ottima risorsa. Conoscono meglio di te l'ambiente e gli studenti. Possono suggerirti alcune persone con cui parlare o persino presentarti qualcuno con cui potresti fare amicizia. Parla con gli insegnanti prima che inizi la lezione o dopo [24].
    • Possono anche aiutarti ad affrontare eventuali conflitti con altre persone.
    • Avere un buon rapporto con gli insegnanti ti permetterà di vivere un'esperienza scolastica più positiva [25].
  6. 6
    Invita qualcuno a casa. Dopo qualche settimana di conoscenza, invita qualcuno a casa per trascorrere un pomeriggio insieme o fare i compiti. Vedersi fuori dal contesto scolastico può aiutare a coltivare un rapporto più profondo e a conoscere davvero gli altri [26]. Avere veri amici ti farà adattare con molta più facilità a scuola.
  7. 7
    Cerca di essere un buon amico. Per fare amicizia, devi innanzitutto essere un buon amico, leale, onesto e spigliato [27]. Pensa a tutte le qualità che cerchi in una persona e a quello che ti attrae [28]. Sono queste le caratteristiche che ti consentiranno di adattarti.
    • Dimostra un interesse sincero nei confronti degli altri. Chiedi a qualcuno come procede la giornata o che cosa ha fatto nel weekend. Fai domande aperte, che non richiedano una semplice risposta affermativa o negativa. Per esempio, chiedi: "Che cosa hai fatto nel weekend?", anziché "Hai trascorso un buon weekend?".
    • Condividi con gli altri. Se hai qualcosa da mangiare, offri un pezzetto a un amico.
    • Aiuta gli altri. Se vedi che una persona porta qualcosa di pesante e ha difficoltà, aiutala o aprile una porta.
    Pubblicità

Consigli

  • Scegli persone che ti facciano stare bene con te stesso. Se ti senti a disagio, non fanno al caso tuo.
  • Ci vuole del tempo per trovare il proprio posto a scuola. Ricorda che è un processo graduale, cerca di non sentirti frustrato.
  • Non sentirti obbligato a fare qualcosa che non ti convince (come assumere droghe, comportarti da bullo, litigare, essere violento) solo per essere accettato.
  • Sii te stesso: nessuno vuole fare amicizia con una persona che finge di essere diversa da quello che è.
  • Cerca qualcuno che abbia i tuoi stessi interessi o hobby.
  • Ricorda sempre che è difficile diventare tutto d'un tratto popolare in una scuola nuova. Hai bisogno di tempo per abituarti all'ambiente, così come gli altri hanno bisogno di tempo per abituarsi a te.
  • Se non pensi che un gruppo faccia per te, non insistere troppo pur di essere accettato e cerca altre persone da frequentare.
  • Se stai provando ad adattarti, solitamente è meglio cercare gruppi con desideri e gusti simili ai tuoi. Non dovresti cambiare per essere accettato.
  • Se il tuo nuovo gruppo ti mette sotto pressione per fare qualcosa che non vuoi, imponiti o cerca persone che condividano i tuoi valori.
  • Se non ci pensi troppo, adattarti è facile. Rilassati e non stressarti. Partecipa a qualsiasi conversazione e ridi con gli altri. Non devi essere uguale a tutti gli altri membri di un gruppo, puoi avere le tue peculiarità e nessuno avrà da ridire. Non devi creare un nuovo gruppo per frequentare gente simile a te.
  • Poni domande e rispondi ai quesiti dei tuoi insegnanti. Non farlo sempre, altrimenti gli altri non potranno partecipare. Devi essere socievole ed educato nei confronti di compagni di classe e insegnanti. Prova a unirti a un'associazione.

Pubblicità
  1. https://www.understood.org/en/friends-feelings/common-challenges/picking-up-on-social-cues/4-types-of-social-cues
  2. http://www.omaha.com/momaha/social-skills-your-teen-can-practice-at-thanksgiving-other-family/article_39b061cc-9219-11e5-83e5-ab0c7b6c985c.html
  3. http://www.hhs.gov/ash/oah/oah-initiatives/ta/paf_training2_healthysocialskills.pdf
  4. http://kidshealth.org/teen/your_mind/emotions/self_esteem.html
  5. http://kidshealth.org/teen/your_mind/emotions/self_esteem.html
  6. http://kidshealth.org/teen/your_mind/emotions/self_esteem.html
  7. http://kidshealth.org/teen/your_mind/emotions/self_esteem.html
  8. http://kidshealth.org/teen/your_mind/best_self/confidence.html?tracking=T_RelatedArticle#
  9. http://www.kidsrighttoknow.com/forming-clubs/
  10. http://kidshealth.org/teen/your_mind/emotions/optimism.html?tracking=T_RelatedArticle#
  11. http://kidshealth.org/teen/your_mind/emotions/optimism.html?tracking=T_RelatedArticle#
  12. http://www.brighthubeducation.com/parenting-middle-schoolers/128701-make-friends-in-junior-high/
  13. http://psychcentral.com/lib/when-you%E2%80%99re-the-new-kid-in-school/
  14. http://psychcentral.com/lib/when-you%E2%80%99re-the-new-kid-in-school/
  15. http://psychcentral.com/lib/when-you%E2%80%99re-the-new-kid-in-school/
  16. http://www.sdrs.info/documents/PDF/ZG_comp.pdf
  17. http://www.brighthubeducation.com/parenting-middle-schoolers/128701-make-friends-in-junior-high/
  18. https://www.bostonglobe.com/ideas/2012/09/01/how-kids-make-friends-and-why-matters/7ZNKqGszwNq5PDmdCh1M7H/story.html
  19. http://blogs.psychcentral.com/teenagers/2010/12/07/part-iii-developing-satisfactory-peer-relationships/

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 12 366 volte
Questa pagina è stata letta 12 366 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità