Gli sciroppi sono un ingrediente molto versatile, per esempio li puoi usare per aggiungere una nota dolce alla colazione o a un dessert. Preparare uno sciroppo in casa è semplice e ti consente di aromatizzarlo come preferisci, ma se la consistenza non è quella giusta quando sarà il momento di utilizzarlo potrebbe non aderire agli alimenti come desideri. Questo articolo spiega come addensare uno sciroppo in meno di 30 minuti con degli utensili da cucina di uso comune. I tuoi amici e familiari adoreranno il risultato finale!

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Addensare lo Sciroppo con il Calore

  1. 1
    Versa lo sciroppo in una pentola e scaldalo a fiamma bassa. È meglio usare una pentola ampia e con i bordi alti per fare più in fretta. Fai ridurre lo sciroppo a fiamma bassa per non bruciarlo. Tieni presente che la quantità di tempo necessaria è direttamente proporzionale alla quantità di sciroppo.[1]
    • Se lo sciroppo che devi ridurre è molto, è consigliabile usare due pentole.
  2. 2
    Lascia sobbollire lo sciroppo a fuoco lento per 10 minuti mescolandolo occasionalmente. Mantieni la fiamma bassa e di tanto in tanto mescola lo sciroppo con un cucchiaio di legno. Se vedi che inizia a bollire, riduci ulteriormente il calore per evitare che si scaldi troppo.[2]
    • Lascia la pentola scoperta per consentire al liquido in eccesso di evaporare.
  3. 3
    Monitora la temperatura dello sciroppo con un termometro per dolci in attesa che raggiunga i 105 °C. Controlla la temperatura dello sciroppo posizionando il termometro al centro della pentola. Quando avrà raggiunto i 105 °C avrà la densità giusta per rivestire dolci e pancake.[3]
    • Fai in modo che la temperatura non superi i 115 °C per evitare che lo sciroppo diventi troppo denso.
  4. 4
    Rimuovi lo sciroppo dal fuoco quando è abbastanza caldo. Spegni il fornello e lascia raffreddare lo sciroppo per un paio di minuti. Servilo mentre è ancora caldo per accompagnare i pancake, il gelato o i french toast.[4]

    Suggerimento: osservando il segno lasciato dallo sciroppo sui lati della pentola puoi tenere traccia di come si riduce gradualmente.

    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Addensare lo Sciroppo con l'Amido di Mais

  1. 1
    Usa una proporzione di 1:1 tra acqua calda e amido di mais. Versa l'acqua calda e l'amido di mais in una zuppiera cominciando con 3 cucchiai di entrambi (che corrispondono a 45 ml di acqua e 45 g di amido di mais). Amalgama i due ingredienti mescolandoli con un cucchiaio fino a ottenere una miscela granulosa.[5]
    • L'amido di mais è un agente addensante insapore, quindi non altererà il gusto dello sciroppo.
  2. 2
    Versa lo sciroppo in una pentola e scaldalo a fiamma bassa. Usa una pentola grande e scalda lo sciroppo a calore moderato finché non inizia a sobbollire. Mescolalo spesso per evitare che si attacchi al fondo della pentola e si bruci.[6]
    • Non lasciare che lo sciroppo raggiunga il pieno bollore. Se vedi che iniziano a formarsi delle bolle grandi, riduci il calore.
  3. 3
    Versa un cucchiaio (15 ml) della miscela di acqua e amido di mais nello sciroppo, poi mescolalo. Inizia con una piccola quantità della miscela addensante per vedere come si comporta lo sciroppo. Prendi un cucchiaio di legno e mescola per distribuire l'amido di mais osservando come cambia la consistenza dello sciroppo.[7]
    • Se si tratta di uno sciroppo colorato, per esempio alla fragola o ai frutti di bosco, dopo aver aggiunto l'amido di mais il colore potrebbe essere meno vivace. Inoltre potrebbe avere una consistenza meno liscia.
  4. 4
    Aggiungi dell'altra miscela di acqua e amido se è necessario. Aggiungine un cucchiaio (15 ml) alla volta. Puoi aggiungerne un cucchiaio ogni 5 minuti, in base alla densità che vuoi dare allo sciroppo. Continua finché non ottieni la consistenza desiderata.[8]

    Suggerimento: per determinare se lo sciroppo è abbastanza denso per aderire ai waffle o ai pancake, intingici dentro un cucchiaio e poi tienilo sopra la pentola. Se lo sciroppo scivola verso il basso lentamente dalla punta del cucchiaio, significa che ha raggiunto la densità corretta.

  5. 5
    Rimuovi la pentola dal calore e servi lo sciroppo finché è caldo. Versalo a filo sugli ingredienti che preferisci a fine pasto, merenda o colazione. Se desideri conservarlo per usarlo in un secondo momento, attendi che si sia raffreddato,poi trasferiscilo in un contenitore ermetico e mettilo in frigorifero. In questo modo si manterrà buono anche per 2 o 3 giorni.[9]
    • Tieni presente però che lo sciroppo è più buono quando è appena fatto.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Addensare lo Sciroppo con la Gelatina

  1. 1
    Fai sobbollire lo sciroppo a calore medio per 10 minuti. Versalo in una pentola grande e profonda, dopodiché accendi il fornello a fiamma media. Lascia sobbollire lo sciroppo per circa 10 minuti mescolandolo spesso per evitare che si attacchi al fondo della pentola e si bruci.[10]
    • La gelatina agisce meglio nei liquidi caldi.
  2. 2
    Rimuovi lo sciroppo dal calore. Spegni il fornello e trasferisci la pentola su una superficie fredda. Lascia raffreddare lo sciroppo per circa 1 minuto.[11]

    Suggerimento: non lasciare raffreddare lo sciroppo per più di 1 minuto, altrimenti potrebbe rapprendersi.

  3. 3
    Versa un cucchiaio (14 g) di gelatina in polvere nello sciroppo. Usa una gelatina in polvere al naturale, non aromatizzata, e distribuiscila nello sciroppo mescolando con un cucchiaio di legno per un paio di minuti. Assicurati che tutta la polvere si sia sciolta completamente prima di proseguire.[12]
    • La gelatina al naturale è insapore, quindi non influenzerà il gusto dello sciroppo.
    • La gelatina è un ingrediente facilmente reperibile al supermercato nel reparto dedicato alla preparazione dei dolci.
  4. 4
    Se è necessario, puoi aggiungere dell'altra gelatina, un cucchiaio (14 g) alla volta, finché non ottieni la consistenza desiderata. Se lo sciroppo non è ancora abbastanza denso dopo aver aggiunto la prima dose di gelatina, continua ad aggiungerla avendo cura di mescolare sempre bene lo sciroppo. Lascia passare 5 minuti prima di decidere se è necessario aggiungerne dell'altra, in modo che la gelatina abbia il tempo di esercitare il suo potere addensante. Servi lo sciroppo ancora caldo per gustarlo al meglio.[13]
    Pubblicità

Consigli

  • Scalda lo sciroppo a fiamma bassa per non rischiare di bruciarlo.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Addensare lo Sciroppo con il Calore

  • Pentola ampia con i bordi alti
  • Cucchiaio di legno

Addensare lo Sciroppo con l'Amido di Mais

  • Zuppiera
  • Pentola ampia con i bordi alti
  • Cucchiaio di legno

Addensare lo Sciroppo con la Gelatina

  • Pentola ampia con i bordi alti
  • Cucchiaio di legno

wikiHow Correlati

Preparare Biscotti alla MarijuanaPreparare Biscotti alla Marijuana
Preparare i Pancake per una PersonaPreparare i Pancake per una Persona
Preparare un Semplice Sciroppo di Zucchero
Addensare la Panna Montata
Preparare la Panna con il Latte
Stabilizzare la Panna MontataStabilizzare la Panna Montata
Addensare il GelatoIl modo migliore per Addensare il Gelato
Preparare i Brownies con la Cannabis TerapeuticaPreparare i Brownies con la Cannabis Terapeutica
Mangiare i Pancake
Preparare la Glassa senza Usare lo Zucchero a Velo
Congelare la PannaCongelare la Panna
Conservare i MacaronConservare i Macaron
Conservare una Torta Decorata con Pasta di ZuccheroConservare una Torta Decorata con Pasta di Zucchero
Creare una Tasca da Pasticcere
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Dolci
Questa pagina è stata letta 277 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità