Come Addestrare un Criceto a non Mordere

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Approcciarti al CricetoEvitare i Morsi Dopo Averlo Addestrato15 Riferimenti

I criceti sono splendidi animali da compagnia, ma hanno l'abitudine di mordere quando sono spaventati o hanno paura. Se anche il tuo piccolo amico tende a farlo, non ci sono motivi per cui non dovresti insegnargli a smettere. Esistono diverse cose che devi tenere presente quando maneggi questa creatura, per evitare morsi dolorosi.

Parte 1
Approcciarti al Criceto

  1. 1
    Indossa i guanti se devi maneggiare un criceto prima di averlo addestrato correttamente. Ci sono determinate circostanze, per esempio un infortunio, che richiedono la necessità di afferrarlo prematuramente. In questi casi, devi tenere i guanti, perché c'è il rischio che l'animale ti morda; fai in modo di essere quanto più delicato possibile. È probabile che abbia delle difficoltà se lo afferri prima che si sia abituato a te; assicurati di applicare solo una leggera pressione, altrimenti rischi di fargli del male.[1]
  2. 2
    Non toccarlo per circa una settimana. Il criceto è una preda per natura, questo significa che gli animali più grandi gli danno la caccia per nutrirsi; per tale motivo, è probabile che ti percepisca come una minaccia finché non inizia a conoscerti meglio. Se devi maneggiarlo prima che abbia sviluppato una certa confidenza, c'è il rischio che cerchi di morderti per paura; durante la prima settimana, dovresti lasciargli esplorare la gabbia senza toccarlo. Nel frattempo, ci sono alcuni esercizi che puoi fare per aiutarlo ad abituarsi alla tua presenza e gradualmente sentirsi maggiormente a suo agio fino a lasciarsi prendere in mano.[2]
  3. 3
    Addestralo rispettando i suoi ritmi. Devi assicurarti che si senta a proprio agio in ogni fase del processo prima di passare allo stadio successivo. Prima di procedere con nuovi passaggi, devi verificare che sia ricettivo su tutto, altrimenti rischi di compromettere l'iter di insegnamento e di spaventare il roditore.
  4. 4
    Programma delle sessioni di addestramento alla sera. I criceti sono animali notturni e sono più attivi durante la sera e la notte.[3] Approfitta di questa loro caratteristica aspettando che giunga la sera prima di iniziare una sessione; in questa fascia oraria il tuo piccolo amico è più attivo e ricettivo a nuove esperienze.
    • Devi anche rispettare la programmazione puntualmente; sii regolare con le sessioni di addestramento, in modo che l'animale si abitui a te più rapidamente.
  5. 5
    Parlagli in maniera gentile attraverso la gabbia. Questo roditore ha un udito sensibile e può percepire anche i rumori più lievi; quelli forti e assordanti lo spaventano, mentre una voce dal tono soave può incuriosirlo. Prima di maneggiarlo, devi dedicare un po' di tempo a parlargli in maniera delicata; se impara che emetti dei suoni leggeri e a basso volume, è più facile che si avvicini a te.[4]
  6. 6
    Abitualo al tuo odore. Come la maggior parte degli animali, anche il criceto fa molto affidamento sul senso dell'olfatto e quando inizia a riconoscere il tuo odore è disposto a fidarsi di te.[5]
    • Per prima cosa, lavati le mani, in modo da non diffondere i germi e non avere altri odori sulla pelle, se non quelli naturali del tuo corpo; per esempio, se le dita hanno un vago profumo di cibo, il criceto potrebbe morderti pensando che tu sia qualcosa di commestibile.[6]
    • Introduci lentamente la mano nella gabbia e lasciala lì; probabilmente, nei primi due giorni il piccolo roditore scapperà via. È però importante non dargli la caccia, altrimenti si spaventerà ancora di più; limitati a lasciare la mano nella gabbia senza muoverla e aspetta che si avvicini. Ci vorranno alcuni giorni prima che l'animale inizi a sentirsi a proprio agio e prenda un po' di confidenza.
    • Quando inizia ad approcciarsi, rimani fermo. In questa fase ti sta solo "studiando" e se fai qualche movimento improvviso, lo spaventi. È probabile che ti voglia annusare con prudenza per un po'; prima di procedere con altre fasi dell'addestramento, aspetta finché non comincia ad avvicinarsi molto e annusare tutta la mano.
  7. 7
    Dagli dei dolcetti. Quando ha fatto abbastanza progressi e si avvicina a te con serenità, puoi iniziare a dargli dei bocconcini prelibati, come broccoli o cavolfiore.[7] Ricorda di aprire sempre la gabbia e mettere lentamente la mano all'interno per evitare di spaventarlo; assicurati inoltre che il criceto veda il bocconcino e che questo non sia nascosto dalla tua mano, altrimenti potrebbe morderla pensando che sia cibo.[8]
    • Non cercare di afferrarlo quando prende il bocconcino; questa fase dell'addestramento è ancora solo preliminare e l'animale sta semplicemente iniziando a conoscerti; se lo tocchi, è probabile che si spaventi. Ripeti l'esercizio per alcuni giorni, finché non inizia ad avvicinarsi con impazienza quando introduci la mano nella gabbia.
  8. 8
    Accarezzalo delicatamente. Una volta che si sente abbastanza sicuro da avvicinarsi a te, puoi iniziare ad accarezzarlo. Quando vedi che non teme la tua vicinanza, solleva lentamente la mano e toccalo; inizia solo con un dito e se ti accorgi che è a proprio agio, puoi usare tutto il resto della mano.[9]
  9. 9
    Afferralo. Una volta che si sente a proprio agio quando lo tocchi, puoi provare a prenderlo in mano; è probabile che dovrai aspettare una o due settimane dall'inizio dell'addestramento. Avvicina la mano e lascia che vi si arrampichi, a questo punto puoi sollevarlo e iniziare a giocare con lui.[10]
  10. 10
    Mantieni un contatto costante con il criceto. Quando sei riuscito ad addestrarlo, devi interagire con lui regolarmente, se vuoi che mantenga fiducia in te. Cerca di afferrarlo ogni giorno, in modo che continui a riconoscere il tuo odore e diventi impaziente all'idea di interagire con te; se non procedi con costanza, dovrai ricominciare l'addestramento da capo.[11]

Parte 2
Evitare i Morsi Dopo Averlo Addestrato

  1. 1
    Muoviti lentamente quando ti avvicini al tuo piccolo amico. Anche dopo aver preso confidenza con te, può sempre spaventarsi in caso di movimenti improvvisi. Questa creatura ha una vista scarsa e in genere interpreta ogni azione rapida come una minaccia. Per evitare che ti morda, devi sempre avvicinarti gradualmente affinché non si spaventi.[12]
  2. 2
    Rimettilo a terra se vedi che inizia ad avere difficoltà. Questo piccolo roditore tende a mordere quando è spaventato o stressato; se noti segni di disagio o cerca di divincolarsi quando lo tieni in mano, significa che non è a proprio agio. Presta attenzione a questi suoi messaggi non verbali e rimettilo nella gabbia, altrimenti ti morderà per assicurarsi che tu abbia capito le sue intenzioni.[13]
  3. 3
    Lascialo da solo se non vuole avvicinarsi. Anche quando si è abituato a te, ci sono dei momenti in cui non vuole essere toccato. Se vedi che non si avvicina quando metti la mano nella gabbia, lascialo stare; se dovessi afferrarlo quando non è dell'umore giusto, potrebbe morderti.[14]
  4. 4
    Non toccarlo quando dorme. Come già detto, i criceti sono animali notturni, ciò significa che sono più attivi la sera o la notte ed è quindi probabile che tendano a dormire per buona parte della giornata. Non devi disturbarlo mentre riposa; se lo svegli improvvisamente, può interpretare questo tuo gesto come un attacco e potrebbe reagire mordendoti. Lascialo stare durante i suoi sonnellini.[15]

Consigli

  • Lavati le mani prima e dopo aver giocato con il criceto.
  • Se ti morde, devi lavare e pulire la ferita.
  • Non cercare mai di afferrarlo quando sta dormendo, perché potrebbe morderti.
  • Pulisci regolarmente la gabbia e forniscigli costantemente cibo e acqua.
  • Cerca di essere delicato e muoviti lentamente, così eviterai di essere morso.
  • Assicurati che le tue mani non odorino di frutta prima di prenderlo. Questi roditori non hanno un'ottima vista, perciò il tuo criceto potrebbe scambiare le tue mani per qualcosa di buono, finendo per morderti.

Avvertenze

  • Fai attenzione a non schiacciarlo quando lo afferri.
  • Non tenerlo a testa in giù per nessun motivo, neppure per brevi momenti.
  • Non comportarti mai in maniera aggressiva con il tuo piccolo roditore.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Train a Hamster Not to Bite, Español: entrenar a un hámster para que no muerda, Français: dresser un hamster à ne pas mordre, Deutsch: Einem Hamster beibringen, nicht zu beißen, Português: Ensinar um Hamster a Não Morder, Bahasa Indonesia: Melatih Hamster agar Tidak Menggigit, 日本語: ハムスターに噛んではいけないことを教える, Русский: отучить хомяка кусаться, Nederlands: Je hamster leren om je niet te bijten, العربية: تدريب الهامستر على عدم العض, 中文: 训练仓鼠不咬人

Questa pagina è stata letta 5 740 volte.
Hai trovato utile questo articolo?