Come Addestrare un Cucciolo Usando la Gabbia per Cani

In questo Articolo:Scegliere e Preparare la GabbiaAddestrarlo per la NottePrendere Confidenza con la GabbiaAbituare il Cane a Stare da Solo nella GabbiaLasciare da Solo il CaneUsare la Gabbia per Insegnare al Cucciolo a Fare i Bisogni Fuori Casa

L'addestramento all'uso della gabbia sfrutta l'istinto naturale del cane di cercare un rifugio sicuro in cui dormire. Lo scopo è quello di rendere la gabbia un luogo dove sentirsi protetto associandola a cose piacevoli. Se viene fatto correttamente, l'addestramento alla gabbia è salutare per il cane e lo aiuta a ridurre lo stress. Inoltre, dato che il suo istinto è quello di non sporcare la tana, la gabbia è un ottimo strumento per insegnargli a fare i propri bisogni fuori casa. Purtroppo, l'aspetto negativo di questo metodo è che spesso il trasportino viene usato erroneamente come luogo per limitare e punire l'animale. Tale comportamento va contro il principio fondamentale di questo tipo di addestramento, che è quello di creare dei forti legami tra le cose piacevoli e la gabbia.

1
Scegliere e Preparare la Gabbia

  1. 1
    Calcola le dimensioni appropriate. La gabbia dovrebbe permettere all'animale di avere spazio sufficiente per stare in piedi, seduto e allungarsi, ma non deve essere troppo grande da permettere al cane di avere un angolo da usare come toilette e un altro per dormire la notte.
    • L'ideale è acquistare due gabbie: una per quando è cucciolo e un'altra più grande per quando diventa adulto.
    • Puoi anche valutare di adattare una gabbia grande per un cucciolo, impedendo l'accesso a una zona, così da adattarla alle dimensioni ridotte dell'animale.
  2. 2
    Scegli il tipo di trasportino che desideri utilizzare. Puoi trovare in commercio differenti tipi e modelli di gabbie a prezzi diversi. Alcune addirittura sembrano dei veri e propri mobili e possono essere usate persino come tavolino, oltre che come gabbia. Assicurati di valutare bene i vantaggi di ogni modello, prima di acquistarlo.
    • I trasportini tipo Kennel sono di plastica dura e sono chiusi (esclusi ovviamente i fori di ventilazione) su tutti i lati, tranne nella parte anteriore, che ha una porta in ferro. Molti di questi sono permessi da molte compagnie aeree, quindi possono essere delle buone opzioni, se hai intenzione di viaggiare con il tuo amico fedele.
    • Le gabbie di rete metallica sono di filo di ferro duro, che non può essere masticato e permette al cane di vedere all'esterno su tutti i lati. Tuttavia, queste non creano una sensazione di "tana" come invece la maggior parte dei cani preferisce, pertanto potrebbe non essere la soluzione migliore, anche se spesso è la meno costosa.
    • Un recinto con le pareti in metallo, ma senza la copertura superiore, è un'altra soluzione per cani molto giovani, ma tieni presente che quelli adulti potrebbero rovesciarlo o capovolgerlo, quindi dovresti usarlo solo sotto la tua supervisione.
    • Un trasportino con il fondo duro può diventare più confortevole se metti dei panni o tessuti di stoffa lavabile.
  3. 3
    Stabilisci un luogo ideale dove posizionare la gabbia. Dovresti trovare un punto che resti costante. Puoi scegliere un luogo molto frequentato e dove i diversi membri della famiglia trascorrono molto tempo, ma devi anche concedere all'animale un po' di tempo per riposare dalle varie attività, soprattutto di notte.
  4. 4
    Forniscigli delle distrazioni all'interno del trasportino. Se il tuo amico a quattro zampe ha un giocattolo specifico che ama particolarmente e che è per lui fonte di conforto, mettilo nella gabbia per dare all'animale l'idea che si tratti di un bel posto in cui stare. Tuttavia, assicurati che tutto ciò che resta con il cane sia abbastanza robusto o comunque resistente alla masticazione, in modo che l'animale non rischi di soffocare. Devi evitare che, quando viene lasciato solo, possa masticare qualche oggetto o ingerire dei frammenti provocandosi un blocco intestinale.
  5. 5
    Copri il trasportino, se è di rete metallica. Per aiutare l'animale a sentirsi maggiormente a proprio agio, copri la parte superiore e i lati della gabbia di rete metallica; l'oscurità, oltre alla sensazione di non essere continuamente controllato, contribuirà a farlo sentire più sicuro. Sii consapevole, tuttavia, che qualunque elemento che funga da copertura, come una coperta o un asciugamano, può essere tirato attraverso le fessure della gabbia e masticato, se il cane è particolarmente annoiato o ansioso.
    • Metti un pezzo di compensato sulla parte superiore del trasportino, sufficientemente largo da estendersi per circa 30 cm oltre i lati della gabbia; successivamente stendi sopra di esso un telo che ricada lungo le pareti. In questo modo il compensato lascia la coperta fuori dalla portata del cane.
  6. 6
    Metti dei dolcetti all'interno della gabbia. Come parte dell'addestramento all'uso della gabbia, è importante distribuirvi all'interno delle golosità, in modo che il cane la associ a un luogo perfetto in cui stare, dove accadono delle cose belle. Non è necessario mettervi cibo o acqua, però: i cani sani e in forma non hanno bisogno di acqua durante la notte (il momento più lungo in cui l'animale può essere lasciato nella gabbia), a meno che il clima sia molto caldo.

2
Addestrarlo per la Notte

  1. 1
    Fai in modo che il trasportino sia confortevole e tranquillo. Anche se si trova in una zona molto frequentata durante il giorno, dovrebbe comunque essere un luogo della casa sicuro e tranquillo durante la notte. Inoltre, dovrebbe trovarsi in un'area piuttosto facile da pulire, nel caso il cane sporcasse accidentalmente – ad esempio, su un pavimento di piastrelle anziché sulla moquette.
  2. 2
    Usa la gabbia per la notte. Molto probabilmente ci saranno delle notti in cui il tuo cane non sarà completamente abituato alla gabbia, ma è comunque importante tenerlo al sicuro durante la notte. Gioca con lui durante il giorno in modo da stancarlo, poi mettilo nel trasportino, dagli un dolcetto per distrarlo e chiudi la porta; infine lascia la stanza. Idealmente, dovresti tornare e farlo uscire solo quando non piange, per non fargli associare i lamenti a una repentina "liberazione".
    • In alternativa, puoi usare una scatola di cartone per la notte. Dovresti mettere il cane, soprattutto se è cucciolo, in una grande scatola di cartone accanto al letto per le prime due notti, mentre ti occupi dell'addestramento alla gabbia durante il giorno. L'aspetto negativo di questa cosa, però, è che se si abitua troppo a dormire accanto al tuo letto, diventerà ancora più difficile in seguito spostarlo per metterlo nella gabbia.
  3. 3
    Concedi al cucciolo dei momenti durante la notte per fare i propri bisogni. Il tempo massimo in cui il cucciolo riesce a trattenersi durante la notte è di 4 ore, pertanto devi impostare la sveglia (idealmente ogni 2-3 ore). Quando suona la sveglia, prendi il cucciolo dal trasportino o scatola e portalo fuori per soddisfare i suoi bisogni corporali; poi rimettilo nel suo "nido". Sappi che se hai un cane adulto può resistere più a lungo, ma se non è ancora addestrato a uscire per i propri bisogni, dovresti mettere in atto la stessa procedura anche per lui.
    • Durante questa operazione, non stimolarlo e non parlargli. Non devi fargli credere che la notte sia un momento di gioco.

3
Prendere Confidenza con la Gabbia

  1. 1
    Non forzare il cane a entrare nella gabbia. Non devi mai costringerlo con la forza a entrare e chiudere la porta. Nello stesso modo, non devi mai metterlo nella gabbia come punizione. Ricorda che non deve essere vissuta come una prigione, dove entrare quando fa qualcosa di sbagliato, ma uno spazio in cui accadono delle cose belle e dove entra volentieri perché si sente al sicuro.
  2. 2
    Limita il cane in una sola stanza, inizialmente. Devi fare in modo che il cane "trovi" la gabbia di sua spontanea volontà, in modo che vi torni con maggior facilità. Se lo tieni limitato alla sola stanza dove c'è la gabbia, sarà più facile per lui trovarla ed esplorarla come desidera.
  3. 3
    Lascia la porta del trasportino aperta. Quando stai addestrando il tuo amico peloso a familiarizzare con la gabbia, devi mettere quest'ultima nel luogo che hai adibito e lasciare la porta aperta. Se ne hai la possibilità, la cosa migliore è quella di mettervi all'interno una coperta che abbia l'odore della sua mamma e dei suoi fratelli; così facendo sarà ancora più semplice avvicinarsi, per il cane. In questa fase di addestramento lascia sempre la porta della gabbia aperta, in modo che il cane possa entrare e uscire liberamente. La chiusura della porta deve avvenire nelle fasi successive del processo di addestramento, quando avrà accettato e riconosciuto il trasportino come sua tana.
  4. 4
    Riempi l'animale di lodi. Quando vedi che scruta la gabbia e si avvicina, mostragli un forte entusiasmo e lodalo. Ogni volta che vi entra, lascia qualunque cosa tu stia facendo e riempilo di attenzioni e incoraggiamento. Questo lo aiuterà ad associare la gabbia a sentimenti positivi.
  5. 5
    Dissemina la gabbia di prelibatezze. Ogni tanto puoi mettere all'interno qualunque prelibatezza speciale piaccia al tuo amico, come dei pezzetti di formaggio o di pollo. In questo modo rendi l'ambiente un luogo emozionante per lui, che vale la pena esplorare, e le prelibatezze sono il suo premio.
  6. 6
    Dai i pasti al cane all'interno della gabbia. Assicurati di lasciare la porta aperta mentre lo nutri. Come già detto, l'associazione con il cibo rende il luogo ideale per il tuo nuovo amico. Se vedi che vi entra solo in parte, metti la ciotola del cibo non oltre il punto in cui il cane riesce a entrare e a sentirsi a suo agio. Man mano che si abituerà a mangiare nella gabbia, potrai mettere la ciotola sempre più verso il fondo.
  7. 7
    Chiudi la porta della gabbia quando il cane è felice di consumarvi i suoi pasti. Quando vedi che si abitua a mangiare all'interno e vi entra completamente, puoi iniziare a chiudere la porta durante i pasti. Appena ha finito di mangiare, riapri la porta; così facendo si abitua all'idea di restare chiuso, senza che questo gli provochi particolari problemi.
  8. 8
    Inizia ad aumentare il tempo che trascorre nella gabbia con la porta chiusa. Una volta che si è abituato alla gabbia chiusa durante i pasti, aumenta gradualmente il tempo. L'obiettivo finale è quello di fare in modo che accetti l'idea di avere la gabbia chiusa per 10 minuti dopo aver mangiato.
    • Assicurati di seguire un processo lento, aumentando gradualmente i minuti in cui tieni la porta chiusa e concedendo al cane il tempo per abituarsi prima di passare alla fase successiva. Ad esempio, lascialo nella gabbia per 2 minuti dopo il pasto e mantieni questo tempo per 2-3 giorni prima di aumentare a 5 minuti; quindi mantieni 5 minuti per 2-3 giorni prima di aumentare il tempo a 7 minuti.
    • Se il cane inizia a piagnucolare, probabilmente hai aumentato il tempo troppo velocemente. In questo caso, la prossima volta lascialo chiuso per un periodo più breve.
    • Ricorda sempre di far uscire il cane dalla gabbia solo quando non piange, altrimenti imparerà che il pianto permette di aprire la porta.
  9. 9
    Usa un comando per farlo entrare nel trasportino. Durante il processo di addestramento alla gabbia, è di aiuto anche associare un comando all'ingresso. Con il tempo, basterà usare il comando per incoraggiarlo a entrare quando lo desideri.
    • Scegli un comando come "In gabbia" o "Kennel" e fai un gesto con la mano per indicare la gabbia.
    • Quando il cucciolo vi entra, pronuncia il comando.
    • Durante i pasti, usa il comando e poi metti il cibo all'interno.
    • Inizia dicendo prima il comando da solo e quando il cane entra nel trasportino, metti una prelibatezza all'interno per ricompensarlo.

4
Abituare il Cane a Stare da Solo nella Gabbia

  1. 1
    Inizialmente resta a casa. È importante che il cane non associ immediatamente la sua gabbia con l'essere solo o abbandonato. Pertanto, non devi usarla quando sei fuori casa, finché non l'hai abituato a rimanervi per un lungo periodo di tempo.
  2. 2
    Incoraggia il cane a entrare nel trasportino. Dovresti dargli una delizia quando vi entra. Chiudi la porta e resta vicino a lui per qualche minuto. Ricordati di aprirla solo quando non piange.
  3. 3
    Ripeti questo passaggio regolarmente. Man mano che il cane si abitua alla gabbia, non devi restare con lui tutto il tempo, ma puoi alzarti e lasciare la stanza per un po'. Quindi ritorna, siediti ancora accanto alla gabbia, aspetta alcuni minuti e poi esci nuovamente. Anche in questo caso, non farlo uscire se piange.
  4. 4
    Aumenta gradualmente il tempo che trascorri lontano dalla sua vista. Ripeti più volte al giorno la procedura di metterlo in gabbia e uscire, aumentando gradualmente il tempo che trascorri fuori dalla stanza, prima di tornare e riaprire la gabbia. Se il cane si lamenta, significa che hai accelerato troppo i tempi, quindi la prossima volta riducili un po'.
    • Ricordati di liberare l'animale solo quando è tranquillo, in modo da premiare il buon comportamento, anziché insegnargli che piangendo ottiene ciò che vuole.
    • Aumenta il tempo lentamente e gradualmente prima di arrivare a lasciarlo nel trasportino per circa 30 minuti.

5
Lasciare da Solo il Cane

  1. 1
    Inizia a uscire di casa. Quando vedi che il tuo amico peloso comincia a sentirsi a proprio agio nella gabbia per 30 minuti, puoi valutare di lasciarlo all'interno mentre esci di casa per brevi periodi di tempo. Con il passare del tempo, potrai lasciarlo solo anche per periodi via via sempre più lunghi. Anche se non esiste un insieme di regole che definiscono quanto tempo è opportuno lasciare un cane nel trasportino, ecco alcune linee guida generali:
    • 9-10 settimane: da 30 a 60 minuti.
    • 11-14 settimane: da 1 a 3 ore.
    • 15-16 settimane: da 3 a 4 ore.
    • 17 e più settimane: 4 ore.
    • Tieni presente che, a eccezione della notte, non dovresti mai lasciarlo nella gabbia per più di 4 ore consecutive.
  2. 2
    Varia i periodi in cui metti l'animale nella gabbia. Fallo entrare in tempi diversi tra i 20 e i 5 minuti prima di uscire. Semplicemente mettilo all'interno usando il metodo consueto e dagli una leccornia. Quindi esci in silenzio quando sei pronto.
  3. 3
    Non creargli particolari aspettative quando te ne vai o quando torni. Ignora il cane nel trasportino almeno per cinque minuti prima di andare via e allontanati in silenzio. Al tuo ritorno, ignoralo per alcuni minuti prima di farlo uscire dalla gabbia (quando è tranquillo).
  4. 4
    Porta subito fuori il cane. In questo modo può fare i suoi bisogni; al termine, però, non esitare a lodarlo con grande impeto: questo non solo contribuisce a ridurre gli incidenti che possono verificarsi in casa, ma permette anche di rafforzargli l'idea che facendo i suoi bisogni all'esterno ottiene delle lodi.

6
Usare la Gabbia per Insegnare al Cucciolo a Fare i Bisogni Fuori Casa

  1. 1
    Inizia l'addestramento il prima possibile. L'uso della gabbia è molto efficace per insegnargli a controllare l'intestino e la vescica. Tuttavia, se vuoi addestrarlo a uscire per i suoi bisogni avvalendoti della gabbia, dovresti iniziare il processo fin da subito, appena porti a casa il nuovo cucciolo. In questo modo riduci notevolmente la quantità d'incidenti che si possono verificare in casa prima che il cucciolo prenda piena confidenza con la gabbia.
  2. 2
    Inizia ad abituarlo al trasportino (segui i passaggi già descritti prima). Anche se non devi necessariamente addestrarlo a sentirsi a suo agio a stare da solo, devi comunque fare in modo che senta la gabbia come la sua casa. Solo questa sensazione impedirà al cucciolo di usare il trasportino come toilette.
  3. 3
    Tienilo nel trasportino quando sei a casa. Quando inizia a sentirsi davvero molto a suo agio con la gabbia, puoi confinarlo lì mentre ti trovi nella stanza. Ogni 20 minuti circa, portalo fuori per dargli il tempo di svolgere le sue funzioni corporali.
    • Se vedi che non deve espletare i suoi bisogni, rimettilo nella gabbia. Se invece li fa, premialo immediatamente con molte lodi, delizie, affetto, giochi e magari anche dandogli la possibilità di girare liberamente per casa per un po'.
    • Se decidi di lasciare che il cucciolo corra per casa, portalo nuovamente fuori dopo 20 minuti per evitare incidenti.
  4. 4
    Tieni un diario del cucciolo. Anche se ti sembra sciocco, annotare le volte che va in bagno in realtà è di estremo aiuto. Se stabilisci un programma regolare dei pasti, probabilmente avrà anche un ritmo normale delle esigenze fisiologiche. Quando impari a conoscere l'ora in cui ha effettivamente necessità di andare in bagno, puoi iniziare a portarlo fuori proprio in questi orari ed evitare le uscite ogni 20-30 minuti. Quando gli orari diventano precisi, puoi lasciare il cucciolo correre per casa (purché sempre sotto controllo) per la maggior parte della giornata.
  5. 5
    Continua a lodare il tuo batuffolo di pelo. Assicurati di continuare a lodarlo molto ogni volta che va in bagno all'esterno. Alla fine, capirà che è opportuno uscire per andare al bagno e inizierà ad aspettare che lo porti fuori per espletare i suoi bisogni.
  6. 6
    Riduci il tempo in cui resta nella gabbia. Quando il cucciolo comincia a capire che deve usare il bagno esterno e a non sporcare in casa, puoi iniziare a eliminare completamente l'uso della gabbia e semplicemente portarlo fuori regolarmente.
  7. 7
    Pulisci gli eventuali incidenti. Non punire il cucciolo se sporca in casa. Limitati a pulire usando un prodotto spray senza ammoniaca e continua l'addestramento. Sorveglia continuamente il tuo nuovo amico scodinzolante e dagli molte opportunità di uscire per i suoi bisogni.

Consigli

  • Se il cane si lamenta quando è nella gabbia, ignoralo (a meno che ci sia qualche reale problema fisico). Fallo uscire solo quando è calmo, altrimenti imparerà ad associare il piagnucolare con il venire liberato dalla gabbia.
  • Se dovesse sporcare in casa, assicurati di usare un prodotto efficace per rimuovere la macchia e l'odore, così che il cane non torni a sporcare nello stesso luogo. Ricorda: solo perché non riesci a sentire l'odore non significa che non lo senta anche il tuo cane!
    • Non usare prodotti a base di ammoniaca, perché per i cani questa sostanza ha lo stesso odore dell'urina, quindi l'animale potrebbe essere incoraggiato a usare quello specifico punto come proprio bagno.
  • Ricorda di portare fuori il tuo amico a quattro zampe per fare i propri bisogni poco tempo dopo aver mangiato. La maggior parte dei cani deve evacuare entro poco tempo dopo i pasti.
  • Fagli sempre molte lodi e riempilo di affetto.
  • Quando porti a casa il cucciolo per la prima volta non metterlo subito nella gabbia, altrimenti potrebbe spaventarsi. Prova a giocare con lui e avvicinalo al trasportino per farglielo annusare ed esplorare: alla fine capirà che non ha alcun motivo di averne paura quando verrà lasciato all'interno.
  • Metti della musica rilassante o un programma tranquillo in TV quando il cane è nella gabbia durante il giorno.
  • Non forzarlo mai a entrare nel trasportino.

Avvertenze

  • Controlla che la gabbia non abbia degli spigoli vivi o dei pezzi di filo di ferro che possono ferire il cane. Per alcuni cani con gli occhi sporgenti, come i pechinesi, si sono verificati casi di danni agli occhi causati dai bordi taglienti dei trasportini.
  • Non lasciare l'animale nella gabbia per più di un paio d'ore alla volta (a meno che non sia notte).

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cani

In altre lingue:

English: Crate Train Your Dog or Puppy, Español: entrenar a tu perro o cachorro para usar una jaula, Português: Acostumar seu Cachorro a Ficar na Gaiola, Français: dresser un chiot avec une cage, Deutsch: Hundeerziehung mittels Hundebox, Русский: приучить собаку или щенка к клетке или загону, 中文: 进行狗笼训练, Nederlands: Benchtraining voor je hond of puppy, Bahasa Indonesia: Latihan Kandang untuk Anjing Anda, Čeština: Jak vycvičit psa, aby si zvyknul na přepravku, العربية: تدريب الكلب أو الجرو على الجلوس في القفص

Questa pagina è stata letta 43 203 volte.
Hai trovato utile questo articolo?