Scarica PDF Scarica PDF

Lo Shih Tzu è un cane intelligente che si può addestrare facilmente. Se vuoi insegnargli a fare i suoi bisogni fuori casa, dovresti riuscirci con un po' di pazienza. Per iniziare, definisci dei limiti: assicurati che sappia dove e quando può farli; da qui, rafforza il comportamento corretto con lodi e bocconcini gustosi. Evita alcuni metodi di addestramento, come il rimprovero, perché l'animale potrebbe diventare ostile.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Stabilire dei Limiti

  1. 1
    Metti il cane in una gabbia. Finché non è completamente addestrato, devi lasciarlo rinchiuso quando non sei in grado di controllarlo; tienilo nel trasportino quando sei al lavoro, a scuola o quando dormi.
    • Scegli una gabbia abbastanza grande per lo Shih Tzu, in modo che possa starci e muoversi comodamente. Puoi rendere l'ambiente più familiare mettendovi all'interno dei giocattoli, i tessuti della sua cuccia e la ciotola dell'acqua.
    • L'addestramento alla gabbia sfrutta l'istinto del cane; in natura infatti l'animale dorme nelle tane e potrebbe quindi apprezzare di stare nel trasportino. Lascia aperto lo sportello durante il giorno e concedi al cane di entrarvi e uscirvi liberamente quando vuole; in questo modo, è più invogliato a rimanervi quando lo devi confinare.[1]
    • La gabbia è uno strumento per addestrarlo a fare correttamente i suoi bisogni, ma non deve trasformarsi in una punizione. È raro che un cane la sporchi, dato che la considera il suo nascondiglio o territorio; puoi quindi usarla per evitare che evacui in casa.[2]
  2. 2
    Rispetta una regolare programmazione dei pasti. Se segui una precisa routine alimentare, è molto probabile che l'animale debba defecare a orari regolari. Cerca di nutrirlo sempre alla stessa ora ogni giorno; in questo modo, sai che dovrà fare i suoi bisogni circa mezz'ora dopo il pasto.
    • Sebbene sia importante definire una programmazione, devi però evitare di limitare l'accesso all'acqua per impedirgli di urinare la notte. Razionare l'acqua nuoce alla sua salute: ricorda che i cani devono poter bere ogni volta che ne sentono la necessità.[3]
  3. 3
    Presta attenzione ai segnali che indicano la necessità di andare "in bagno". All'inizio dell'addestramento, è meglio portarlo fuori quando manifesta dei segnali inequivocabili; in questo modo, il cane associa il fatto di uscire con le sue necessità fisiologiche. Se vedi che inizia ad accucciarsi e annusare in giro, portalo fuori prima che sia troppo tardi![4]
    • Se stai addestrando un cucciolo, ricorda che ha esigenze fisiologiche più frequenti; a questa età deve "andare in bagno" mediamente ogni due ore; presta attenzione al suo linguaggio del corpo e controllalo attentamente.[5]
    • I cuccioli, proprio come la maggior parte dei neonati, hanno poco controllo della vescica e dell'intestino, devi quindi essere vigile. Gli incidenti sono inevitabili quando lo Shih Tzu è ancora giovane, ma puoi ridurne la frequenza portandolo fuori ogni due ore.[6]
  4. 4
    Lascialo all'aperto più o meno sempre alla stessa ora ogni giorno. Fissando una programmazione regolare per la passeggiata, lo aiuti a defecare all'esterno; in questo modo, impara quando è il momento di uscire e riesce a trattenersi con maggiore facilità, invece di sporcare in casa.[7]
    • Come già detto, se è un cucciolo, devi organizzare delle passeggiate ogni due ore; quando vedi che inizia a evacuare meno spesso, puoi ridurre il numero delle uscite.[8]
    • Dovresti sempre portarlo fuori al mattino, subito dopo il primo pasto; assicurati inoltre che esca sempre anche prima di andare a dormire, in modo da ridurre le probabilità di incidenti notturni.
  5. 5
    Definisci un luogo specifico in cui possa espletare i suoi bisogni, se possibile. Stabilire un'area del giardino come "toilette" è di aiuto nel processo di addestramento. Lo Shih Tzu riconosce l'odore di urina e di feci, che lo stimolano a defecare sempre nello stesso posto. Per esempio, puoi portarlo costantemente nello stesso angolo del giardino affinché lo consideri il suo "bagno" e rendere così l'addestramento più semplice.[9]
    • Se non hai un cortile, può essere più difficile definire un punto specifico; tuttavia, puoi accorgerti che per i suoi bisogni sceglie una particolare area erbosa quando uscite per la passeggiata. Puoi quindi dirigerti verso quella zona quando uscite e incoraggiarlo in questo modo a defecare.
    • Se non riesci a trovare un punto specifico, non preoccuparti più di tanto; sebbene avere un luogo preciso possa essere di aiuto per il tuo piccolo amico, rappresenta in realtà solo un aspetto dell'addestramento. Anche una regolare programmazione dei pasti e delle passeggiate, oltre al rinforzo positivo, sono altrettanto efficaci.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Rafforzare il Comportamento

  1. 1
    Decidi come premiarlo. Alcuni proprietari trovano utile dare una ricompensa al cane quando defeca all'esterno. Lo Shih Tzu è un animale amichevole verso le persone e desidera compiacere al proprio padrone; offrendogli dei premi quando si comporta bene, lo stimoli a ripetere il buon comportamento.
    • Le lodi e i bocconcini gustosi rappresentano le ricompense principali. Puoi portare con te un sacchetto di dolcetti per cani da offrirgli quando uscite. Puoi anche lodarlo una volta che ha defecato; digli semplicemente: "Bravo cane" e accarezzalo.[10]
    • All'inizio puoi dargli delle prelibatezze, durante la fase di apprendimento; tuttavia, molti proprietari riducono sempre di più i dolcetti man mano che il cane impara a gestire le esigenze corporali. Devi evitare che lo Shih Tzu si aspetti sempre un premio per un comportamento elementare. Cerca di limitare sempre di più i bocconcini man mano che apprende a defecare all'aperto.[11]
  2. 2
    Premialo subito. I cani vivono il momento immediato, per questo devi premiarlo non appena ha finito di urinare o defecare. Sii costante, assicurati di dargli una ricompensa ogni volta che si impegna in un comportamento che desideri.[12]
  3. 3
    Trova un comando. A volte, può essere utile trovarne uno per questo scopo. Qualche semplice parola come: "Andiamo al bagno" può essere di aiuto; puoi pronunciarla per ricordare al cane che dovrebbe "andare in bagno" quando è all'aperto, rafforzando così il comportamento desiderato.[13]
    • Pronuncia il comando quando sai che la necessità fisiologica è imminente. Se vedi che si accovaccia o inizia ad annusare, digli: "Andiamo al bagno".
    • Alla fine, lo Shih Tzu impara che quando pronunci questo comando significa che deve fare i suoi bisogni. Se durante la passeggiata ti rendi conto che continua a fermarsi, puoi pronunciarlo per incoraggiarlo a liberarsi.
  4. 4
    Rimproveralo immediatamente. Se lo cogli sul fatto mentre sta per defecare in casa, reagisci immediatamente. Pronuncia un "No!" deciso, mentre batti le mani e poi portalo subito all'aperto; se non sei tempestivo e non lo scopri in flagrante, il cane non capisce il motivo per cui lo stai sgridando.[14]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Evitare i Passi Falsi

  1. 1
    Non punirlo. Gli Shih Tzu non rispondono bene ai castighi; se scopri che ha sporcato in casa, è troppo tardi per un intervento. Punendolo per un evento ormai concluso, non fai altro che confonderlo.[15]
    • Non confinarlo mai nella gabbia come rimprovero e non usare mai la violenza fisica, come le botte, per castigarlo.[16]
    • Non dovresti mai sgridarlo, l'unico rimprovero dovrebbe essere un deciso "No!". Sollevando il tono della voce, lo spaventi creando un ambiente teso e pauroso; tutto ciò non fa altro che ostacolare l'addestramento.[17]
  2. 2
    Pulisci accuratamente, nel caso il cane avesse un "incidente" in casa. Usa uno spray che neutralizza gli odori e accertati che non restino tracce di urina o feci. Devi assicurarti che la superficie sia pulita; se il cane percepisce un odore, potrebbe defecare nuovamente nello stesso punto.[18]
  3. 3
    Sii paziente. Gli Shih Tzu sono cani molto ricettivi, ma sono necessarie alcune settimane prima che imparino a usare "il bagno" fuori casa; se si tratta di un esemplare anziano, i tempi sono anche più lunghi. Tuttavia, l'addestramento costante ripaga nel lungo periodo; anche se ti senti frustrato, cerca di essere paziente durante tutto il processo.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Insegnare al Cucciolo dove Fare i BisogniniInsegnare al Cucciolo dove Fare i Bisognini
Riconoscere un Cane che Sta per MorireRiconoscere un Cane che Sta per Morire
Far Smettere di Abbaiare il Cane del VicinoFar Smettere di Abbaiare il Cane del Vicino
Punire il CanePunire il Cane
Insegnare al Tuo Cane i Comandi di BaseInsegnare al Tuo Cane i Comandi di Base
Prendersi Cura di un Cane dopo la SterilizzazionePrendersi Cura di un Cane dopo la Sterilizzazione
Capire se il Tuo Cane è DepressoCapire se il Tuo Cane è Depresso
Insegnare a un Cane a Non Abbaiare alle PersoneInsegnare a un Cane a Non Abbaiare alle Persone
Difendersi dall'Attacco di un CaneDifendersi dall'Attacco di un Cane
Far Smettere al Cane di Leccarsi le Zampe con Rimedi CasalinghiFar Smettere al Cane di Leccarsi le Zampe con Rimedi Casalinghi
Rimuovere Vecchie Macchie di Urina di CaneRimuovere Vecchie Macchie di Urina di Cane
Riconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei CaniRiconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei Cani
Insegnare ai Cuccioli a Fare i Bisogni Fuori CasaInsegnare ai Cuccioli a Fare i Bisogni Fuori Casa
Lessare il Pollo per i Cani
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Jaimie Scott
Co-redatto da:
Trainer per Padroni di Cani
Questo articolo è stato co-redatto da Jaimie Scott. Titolare dell’attività Jaimie Scott Dog Training, che si trova a Sacramento (California), negli ultimi 15 anni Jaimie Scott si è dedicato a formare ed educare padroni di cani. Jaimie organizza sessioni individuali, corsi di gruppo (solo per padroni, senza cani) e videolezioni dal vivo. Ha pubblicato video, articoli su blog ed eBook per condividere dritte sul training e la sua visione personale in merito al comportamento del cane. Concentrandosi sulla formazione dei padroni, Jaimie ritiene che i cani debbano sapere chi ha il controllo in ogni momento per sentirsi sicuri ed essere felici. Si è laureato in Matematica e Informatica presso la Pacific University. Questo articolo è stato visualizzato 5 136 volte
Categorie: Cani
Questa pagina è stata letta 5 136 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità