Il termine acqua dura fa riferimento alla concentrazione di alcune sostanze al suo interno, come calcio e calcare. Se l'acqua che utilizzi contiene calcio, puoi bollirla per eliminare il sapore strano. Per rimuovere gli altri contaminanti, puoi usare dei filtri. Per migliorare la qualità dell'acqua in tutta la casa, puoi installare un depuratore a scambio ionico. Se invece vuoi addolcire l'acqua per la lavatrice, puoi farlo con bicarbonato di sodio e aceto.

Metodo 1 di 3:
Addolcire l'Acqua Potabile

  1. 1
    Elimina le impurità con la bollitura. Se l'acqua che bevi contiene molti minerali, in particolare il calcio, puoi rimediare al sapore cattivo facendola bollire. Riempi una pentola o una teiera con l'acqua, poi mettila su un fornello a fuoco alto. Lasciala bollire per alcuni minuti.[1]
    • Se non sei certo che l'acqua sia dura o se desideri informazioni più specifiche sui minerali che contiene, fai un test con una striscia per misurarne la durezza. Puoi trovarle dal ferramenta.[2]
  2. 2
    Metti l'acqua pulita in un contenitore. Spegni il fornello e lascia raffreddare completamente l'acqua. Probabilmente vedrai dei residui bianchi sul fondo della pentola. Si tratta di minerali insolubili, che non puoi eliminare tramite bollitura. Usa una siringa, un sifone o un mestolo per spostare l'acqua in un contenitore pulito.[3]
    • Anche se non sono dannosi, cerca di non trasferire i residui.[4]
    • Lasciar sedimentare i residui ti consente di trasferire soltanto l'acqua pura in un altro contenitore.
  3. 3
    Versa l'acqua bollita da un contenitore all'altro diverse volte. Bollire l'acqua può peggiorarne il sapore. Per migliorarlo, spostala ripetutamente tra due contenitori, in modo che si ossigeni di nuovo.[5]
  4. 4
    Elimina le impurità con un filtro per l'acqua potabile. Se ti capita spesso di bere direttamente l'acqua del rubinetto, farla bollire sempre diventa fastidioso. Prova piuttosto a usare un filtro per purificarla prima di versarla in un bicchiere. Alcuni dispositivi si attaccano direttamente al rubinetto, mentre altri sono installati all'interno delle brocche. Di solito, l'acqua trattata in questo modo ha un sapore migliore di quella bollita.
    • Puoi acquistare i filtri in molti supermercati.
    • Cerca i sistemi con un filtro secondario, ad esempio a carbone o che utilizza il principio dell'osmosi inversa, in modo da garantire che le sostanze contaminanti vengano rimosse dall'acqua.[6]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Utilizzare un Sistema a Scambio Ionico

  1. 1
    Installa un filtro per la doccia a scambio ionico. Si tratta di uno degli strumenti migliori per rimuovere il cloro e il piombo dall'acqua. I filtri per la doccia neutralizzano efficacemente anche gli odori sgradevoli. Sono progettati per funzionare specificamente ad alte temperature e con flussi abbondanti.[7]
    • Puoi trovare i filtri per la doccia dal ferramenta, nei negozi di articoli per la casa e su internet.
    • Per sapere esattamente quali minerali si trovano nell'acqua che utilizzi, puoi testarla con una striscia per la misura della durezza, che puoi acquistare dal ferramenta.[8]
  2. 2
    Installa un depuratore a scambio ionico per l'intera fornitura idrica. Questi sistemi di solito devono essere installati da un professionista. L'acqua che arriva in casa viene fatta passare attraverso una resina per rimuovere i contaminanti. Acquista un sistema simile nei negozi di articoli per la casa.[9]
    • I depuratori a scambio ionico per tutta la casa sono ideali quando l'acqua ha una durezza media o alta. È la soluzione più comune per migliorare la qualità dell'acqua in casa.
    • Puoi testare l'acqua prima di installare il dispositivo e prendere nota dei minerali presenti. Alcuni sistemi sono più adatti a rimuovere certe sostanze rispetto ad altri.
    • I prezzi dei depuratori variano in base al modello e alla regione, ma di solito costano da 500 € a 1.500 €.
  3. 3
    Occupati della manutenzione del tuo sistema di filtraggio. Molti di questi sistemi sono semplici e richiedono poca manutenzione. Alcuni devono essere rigenerati aggiungendo sale, mentre altri hanno cartucce che possono essere sostituite.
    • Segui sempre le istruzioni nella scatola per mantenere il sistema di filtraggio in condizioni perfette per più tempo possibile.[10]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Addolcire l'Acqua per il Bucato

  1. 1
    Metti mezza tazza di bicarbonato insieme al bucato. Versa la polvere nella lavatrice, poi riempila con i vestiti e il detersivo come fai normalmente. Imposta il ciclo di lavaggio desiderato e fai partire la lavatrice.[11]
    • Il bicarbonato non filtra i minerali contenuti nell'acqua pesante, ma la rende più morbida al tatto. In questo modo pulisce e risciacqua meglio.
    • Il bicarbonato inoltre è leggermente abrasivo, quindi aiuta a pulire meglio i vestiti.[12]
  2. 2
    Aggiungi mezza tazza di aceto di vino bianco al bucato. Tieni d'occhio la lavatrice e aggiungi l'aceto prima dell'ultimo ciclo di risciacquo. Se l'elettrodomestico ha un contenitore per l'ammorbidente, puoi versare lì l'aceto prima di avviare il lavaggio, così verrà rilasciato automaticamente.
    • L'aceto, un acido naturale, aiuta a neutralizzare l'acqua dura che contiene alte concentrazioni di calcio. Il calcio, infatti, è un minerale molto alcalino.
    • Anche se l'aceto ha un odore forte, non resterà sui capi dopo il ciclo di risciacquo.
    • Se desideri trasformare l'aceto in un detergente profumato, aggiungi 1,5 gocce di olio essenziale, ad esempio di lavanda, prima di versarlo nella lavatrice.
    • Usa solo l'aceto di vino bianco per addolcire l'acqua. Gli altri tipi, come quello di mele, non garantiscono lo stesso risultato.[13]
  3. 3
    Asciuga i vestiti come faresti normalmente. Spostali nell'asciugatrice e falla partire con le impostazioni che desideri. Quando sono asciutti, dovresti notare che il bicarbonato e l'aceto avranno ridotto la durezza dell'acqua, rendendo i capi più morbidi.
    Pubblicità

Consigli

  • L'osmosi inversa è un metodo che può essere considerato leggermente più naturale rispetto allo scambio ionico. Tuttavia, deve operare in condizioni speciali, ad esempio a temperatura costante.
  • Puoi installare i piccoli sistemi a osmosi inversa direttamente sui rubinetti di casa che utilizzi più spesso.[14]

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Addolcire l'Acqua Potabile

  • Pentola o teiera
  • Mestolo (o siringa/sifone)
  • 2 contenitori puliti
  • Filtro per l'acqua potabile (facoltativo)

Utilizzare un Sistema a Scambio di Ioni

  • Depuratore a scambio ionico per la doccia
  • Depuratore a scambio ionico per l'intera fornitura idrica

Addolcire l'Acqua per il Bucato

  • Misurino
  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto
  • Oli essenziali (facoltativo)

wikiHow Correlati

Come

Vivere Senza Elettricità

Come

Scassinare una Serratura con una Forcina

Come

Ritrovare degli Oggetti Smarriti

Come

Togliere le Macchie dagli Indumenti Bianchi

Come

Prenderti Cura di una Dracena Marginata

Come

Eliminare il Troncone di un Albero

Come

Prendersi Cura degli Spatifilli

Come

Controllare un Motore Elettrico

Come

Salvare un Cactus Morente

Come

Uccidere una Vespa

Come

Rimuovere la Ruggine dall'Acciaio Inossidabile

Come

Rimuovere le Macchie di Deodorante

Come

Pulire la Lavatrice con l'Aceto

Come

Alzare il pH di una Piscina
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 841 volte
Questa pagina è stata letta 2 841 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità