Come Addomesticare un Criceto

4 Parti:Farlo Sentire a Proprio AgioAbituarlo alla Tua PresenzaRafforzare il LegameAffrontare Problemi Specifici

I criceti sono creature molto graziose e ottimi animali da compagnia; tuttavia, a volte è necessario un po' di tempo prima che prendano confidenza con il loro proprietario. Se vuoi addomesticarne uno, devi dedicare del tempo per abituarlo lentamente alla tua presenza e lasciare che si adatti al tuo odore. Aiutalo a sentirsi al sicuro offrendogli un luogo sereno e confortevole in cui vivere e facendo in modo che familiarizzi con te rispettando i suoi ritmi.

Parte 1
Farlo Sentire a Proprio Agio

  1. 1
    Fornisci all'animale una dimora piacevole. Quando decidi di prenderti un nuovo criceto, devi offrirgli un luogo confortevole in cui vivere; questo significa installare una gabbia adeguata per lui. Devi anche garantirgli un substrato assorbente in modo che si senta a proprio agio e possa utilizzare il "bagno" nella gabbia. Devi pulire i punti sporchi del substrato ogni giorno e sostituirlo interamente circa una volta alla settimana.[1]
    • Assicurati inoltre di mettere una bottiglia d'acqua affinché possa bere quando è all'interno.
  2. 2
    Nutrilo regolarmente. Il criceto è un animale onnivoro, vale a dire che mangia cibo di origine sia animale sia vegetale. Il mangime tipico per questo piccolo roditore è sotto forma di pellet essiccati, ma è una buona idea integrarlo con pezzetti di frutta e verdura crude, da considerare come dolcetti da offrirgli un paio di volte a settimana.[2]
    • Solitamente, deve mangiare circa 10 g di cibo secco due volte al giorno.
    • Come dolcetti occasionali puoi dargli dei bocconcini di broccoli, pesche, cavolfiori o banane; non offrirgli alcun agrume (come i limoni o le arance) o cibi acidi (come le cipolle) perché potrebbero provocargli problemi digestivi.
    • Nei primi giorni in cui è nella sua nuova casa devi fare attenzione a non imporgli troppo la tua presenza; questo è particolarmente importante nei momenti in cui mangia. Limitati a mettergli il cibo nella gabbia e lascialo solo a mangiare in tranquillità; in questo modo inizia a sentirsi più sicuro vicino a te.
  3. 3
    Aspetta una settimana prima di tentare di toccarlo. Devi concedergli del tempo affinché si abitui a te e si senta sicuro e ben sistemato nella sua nuova dimora; non forzare alcun contatto con lui in questo periodo.[3]
    • A volte, tale processo può durare anche più a lungo; l'importante è essere paziente i primi tempi.

Parte 2
Abituarlo alla Tua Presenza

  1. 1
    Aiutalo a riconoscere la tua voce. Quando ti trovi nella stessa zona della gabbia del criceto, prova a parlargli con un tono tranquillo, in modo che inizi a riconoscere la tua voce e impari a non temerti.[4]
    • Dovresti avvicinarti alla gabbia e dedicare alcuni minuti ogni volta (diverse volte al giorno) anche solo per parlargli con tono gentile.
    • Trascorsi i primi giorni puoi anche togliere il coperchio così ti sente meglio; fai solo attenzione che non scappi via.
  2. 2
    Offrigli dei dolcetti. Inizia a nutrirlo mettendo dei bocconcini gustosi tra le sbarre della gabbia o attraverso l'apertura, a seconda del tipo di "casa" che gli hai fornito. Associando la tua presenza ai dolcetti, il criceto dovrebbe iniziare a superare la paura.[5]
    • Puoi anche strofinare il bocconcino sul palmo della mano in modo che impari a riconoscere il tuo odore; ripeti questa tecnica per alcuni giorni.
  3. 3
    Lavati le mani. All'inizio, prima di tentare di prenderlo in mano, devi lavarle accuratamente per rimuovere qualsiasi odore residuo di cibo; in caso contrario, il piccolo roditore potrebbe morderti involontariamente.[6]
    • Se temi che possa morderti, puoi indossare dei guanti quando decidi di afferrarlo le prime volte.
  4. 4
    Comincia a introdurre la mano nella gabbia con cautela. Quando il criceto è sveglio, metti lentamente la mano all'interno del recinto e lascia che la annusi, evitando di forzare qualsiasi altro contatto; se ti sembra spaventato e si allontana da te, togli la mano e tenta nuovamente una o due settimane dopo.[7]
    • Puoi provare a mettere alcuni bocconcini sul palmo per vedere se in questo modo ha meno paura.
    • Non allontanarti quando fa dei movimenti improvvisi nei momenti in cui stai cercando di accarezzarlo o di prenderlo; se ti spaventi, lo intimorisci ancora di più.
  5. 5
    Afferralo. Una volta dedicato del tempo per instaurare un contatto con il tuo piccolo amico, dovresti cercare di prenderlo in mano; assicurati di afferrarlo in maniera salda, in modo che non possa cadere e ferirsi. Dopo un po' di tempo dovrebbe iniziare a salire sul tuo palmo di sua iniziativa.[8]
    • Non stringerlo mai, altrimenti potrebbe viverlo come una minaccia; metti invece le mani a coppa e lascia che sia lui stesso a camminarci sopra.
    • Se emette degli squittii, significa che è agitato e in questo caso dovresti rimetterlo nella gabbia; concedigli altro tempo affinché impari a conoscerti meglio prima di tentare di toccarlo di nuovo.

Parte 3
Rafforzare il Legame

  1. 1
    Fallo sentire al sicuro. Il criceto potrebbe essere nervoso all'inizio, ma una volta che inizi ad accarezzarlo e a parlargli, dovrebbe essere più calmo rispetto ai primi tempi. Fai attenzione a leggere il suo linguaggio del corpo - se scappa via da te o inizia a emettere versi striduli, allontanati dalla gabbia; se invece sembra interessato e si avvicina volontariamente, sentiti libero di continuare ad agire in questo modo.[9]
    • Non cercare di forzarlo a fare cose che potrebbero spaventarlo, altrimenti rischi di compromettere il legame che stai cercando di instaurare con lui; se cerchi di "bruciare le tappe", potresti impiegare più tempo ad addomesticarlo.
  2. 2
    Continua a interagire con il tuo piccolo amico. Assicurati di dedicargli molti momenti di qualità; più tempo trascorri relazionandoti con lui e più si sente a proprio agio e sicuro in tua presenza. In questo modo, riesci ad addomesticarlo prima di quanto tu possa immaginare e presto il criceto sarà molto amichevole e docile.[10]
    • Dovresti cercare di tenerlo in mano almeno alcuni minuti ogni giorno, altrimenti può risultare difficile per lui abituarsi a te e saranno necessari sforzi maggiori da parte tua.
  3. 3
    Manifestagli il tuo affetto. Non dimenticarti mai di lui; ricordati che hai un piccolo amico peloso che vuole giocare e interagire con te; mostragli tutto il tuo amore e non trascurare il fatto di offrirgli dei bocconcini prelibati! Questo è il solo aspetto più importante per addomesticarlo.[11]
    • Più tempo trascorri a giocare con lui e più diventa docile.

Parte 4
Affrontare Problemi Specifici

  1. 1
    Gestisci i morsi del criceto. Se ti morde, significa in genere che è spaventato o ansioso; questo è il suo modo naturale di reagire alla paura. In tal caso, devi aspettare più tempo prima di afferrarlo. Continua a parlargli e lascia che ti annusi la mano ogni tanto, ma non costringerlo a salire sul palmo per almeno un altro paio di settimane. Aspetta finché non ti sembra più nervoso quando inserisci la mano nella gabbia (presta attenzione se cerca di morderla, se si agita o emette degli squittii).[12]
    • Fai attenzione a non svegliarlo quando dorme, potrebbe spaventarsi e morderti per reazione.
    • Potrebbe morderti anche se sulla tua mano c'è odore di cibo; assicurati quindi di lavarle accuratamente prima di afferrare il criceto.
  2. 2
    Fai attenzione se manifesta problemi di salute. Dato che si tratta di una creatura così piccola, può essere necessario osservarla molto attentamente per capire se soffre di qualche pericolosa patologia. Sebbene sia un animale generalmente sano, un problema può spossare velocemente il suo corpo così minuto.[13]
    • Il suo disturbo maggiore è in genere la diarrea, che richiede immediate cure da parte del veterinario, dato che il criceto potrebbe morire per disidratazione; il chiaro indizio di diarrea è il sedere sporco e umido.
    • Un'altra complicazione medica piuttosto comune è la protrusione dei bulbi oculari dalle orbite. La causa è solitamente un'infezione oculare o qualche tipo di trauma fisico; se ti sembra che i suoi occhi siano sporgenti, portalo immediatamente dal veterinario.
  3. 3
    Gestisci i problemi di convivenza. Il criceto è una creatura territoriale e non ama quindi condividere la propria gabbia con altri animali, inclusi altri criceti. Se vedi che i tuoi piccoli roditori stanno combattendo tra loro, è necessario separarli in modo definitivo mettendoli in gabbie distinte.[14]
    • Perlomeno, assicurati che non vi siano spazi chiusi nella gabbia in cui un criceto possa mettere nell'angolo un altro esemplare e verifica che tutti abbiano sufficiente acqua e cibo in modo che non litighino tra loro.

Consigli

  • Metti sempre una ruota nella gabbia per permettere al piccolo roditore di correre tutte le volte che vuole.
  • Puoi addestrarlo a fare alcuni trucchi e giochini (come restare in piedi, dare la zampa e così via) offrendogli alcuni bocconcini.
  • Per insegnargli a restare in piedi, tieni un dolcetto sopra la sua testa finché non si solleva per prenderlo.
  • Cambiagli il cibo e l'acqua ogni giorno.

Avvertenze

  • Non preoccuparti se ti morde. È probabile che tu l'abbia sorpreso o che la mano abbia l'odore di cibo; ricorda di lavarle sempre prima e dopo averlo maneggiato.
  • Non disturbarlo mai mentre mangia, beve o dorme.
  • Alcuni criceti sono aggressivi e veloci, tendono quindi a mordere e poi scappare via; se anche il tuo esemplare si comporta in questo modo, è opportuno che indossi dei guanti quando lo afferri.
  • È meglio non mettere due esemplari nella stessa gabbia, a meno che non siano della razza di Roborovskij o quella russa (nano di Campbell); anche quello siriano combatte con i suoi simili e spesso due animali adulti arrivano a uccidersi l'un l'altro quando si trovano nella stessa gabbia
  • Prendi una gabbia abbastanza grande per il piccolo roditore; ricorda che lo spazio minimo di cui ha bisogno è di 0,25 mq.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Tame a Hamster, Español: domesticar a tu hámster, Português: Como Adestrar um Hamster, Русский: приручить хомяка, Français: apprivoiser un hamster, Deutsch: Einen Hamster zähmen

Questa pagina è stata letta 798 volte.

Hai trovato utile questo articolo?