Come Addomesticare un Uccello

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Gli uccelli sono animali molto intelligenti e ottimi animali da compagnia.[1] Fortunatamente, addomesticarli non è un'impresa difficile,[2] anche se richiede comunque una gran quantità di tempo e pazienza.[3] Addomesticando il tuo uccellino, non solo svilupperai un legame più profondo con lui, ma lo aiuterai anche a sentirsi più a suo agio e al sicuro nell'ambiente in cui vive.

Parte 1 di 4:
Conquistare la sua Fiducia

  1. 1
    Dai all'uccellino il tempo di ambientarsi in casa tua. Probabilmente avrà bisogno di un paio di settimane per adattarsi al nuovo ambiente, prima che tu possa cominciare ad addomesticarlo; alcuni uccelli hanno bisogno di più tempo, altri di meno.[4] Posiziona la gabbia in una stanza molto usata. D'istinto verrebbe da pensare che l'ideale sia una stanza silenziosa e tranquilla; al contrario, tenere l'uccellino in una zona molto vissuta della casa gli permetterà di abituarsi alle interazioni e le attività degli umani.[5]
    • Non mettere la gabbia in cucina. Le esalazioni sprigionate da pentolame antiaderente sono tossiche e potenzialmente letali per gli uccelli.
    • Saprai che il tuo uccellino si sente al sicuro nel nuovo ambiente quando non sbatterà più le ali se ti avvicini a lui. Se rimane paralizzato sul trespolo, non è ancora a suo agio con te o con l'ambiente circostante.[6]
  2. 2
    Parlagli con un tono rassicurante. Per ottenere la sua fiducia, è importante fare in modo che si senta tranquillo e al sicuro in tua presenza. Puoi riuscirci rivolgendoti a lui con voce dolce.[7] Ovviamente non importa cosa dici, l'importante è che ti veda come una presenza calma e rassicurante.
    • Parlagli nel corso della giornata,[8] specialmente quando cambi il cibo e l'acqua.
  3. 3
    Muoviti lentamente e delicatamente quando ti avvicini a lui. Gli uccelli sono animali diffidenti di natura[9] e i movimenti bruschi possono facilmente spaventarli. Facendo movimenti lenti e delicati lo convincerai che non costituisci una minaccia.
    • Quando ti avvicini al tuo uccellino, dovresti stare appena sopra il livello dei suoi occhi. Se sei troppo in alto, potresti spaventarlo; se troppo in basso, sembreresti sottomesso.[10]
    • Potrebbe essere utile rivolgerti a lui con voce dolce mentre ti avvicini, in modo da farlo sentire ancora più a suo agio in tua presenza.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Abituarlo alla tua Mano

  1. 1
    Metti la mano vicino alla gabbia. Addomesticare gli uccelli con le mani è un metodo molto comune. Tuttavia, a causa della sua natura diffidente, l'uccellino potrebbe essere molto sospettoso nei confronti della tua mano. Inoltre, uccelli provenienti da negozi di animali potrebbero associare le mani all'essere inseguiti e afferrati,[11] il che li rende ancora più restii a essere presi in mano.
    • Posiziona la mano dove possa facilmente vederla.[12] Per tranquillizzarlo, parlagli con voce rassicurante, tenendo ferma la mano.
    • Tienila vicino alla gabbia per 10-15 minuti (o per il tempo in cui riesci a tenerla in quella posizione), 2-3 volte al giorno, per 4-7 giorni.[13] Puoi anche posarla delicatamente sull'esterno della gabbia.
    • Occorre tempo e pazienza per farlo abituare alla tua mano.
  2. 2
    Metti la mano nella gabbia. Una volta che l'uccellino sembra non essere più infastidito dalla presenza della tua mano fuori dalla gabbia, abitualo a vederla all'interno. È fondamentale inserirla lentamente, senza fare movimenti bruschi.[14] Dovresti anche evitare qualsiasi contatto visivo mentre lo fai, perché guardarlo direttamente negli occhi potrebbe essere percepito come un comportamento minaccioso.[15]
    • Non cercare di toccarlo in questa fase.
    • Dovrai necessariamente infilare la mano nella gabbia ogni mattina per cambiare acqua e cibo; se lo si rende un gesto quotidiano, sarà più facile per l'uccellino prendere familiarità con la tua mano.[16]
    • Potrebbero volerci da pochi giorni a qualche settimana prima che si abitui alla presenza della tua mano nella gabbia.[17]
    • Continua a parlargli con voce dolce mentre tieni la mano all'interno.
  3. 3
    Allettalo con un bocconcino. Se il tuo uccellino continua a mostrare disagio, potresti dover accelerare un po' i tempi tenendo in mano un bocconcino. Uno snack per uccelli molto popolare è il miglio, ma anche le foglie di verdure verdi, come gli spinaci, sono un'ottima opzione.[18]
    • Assicurati che lo snack da te scelto sia già familiare all'uccello e che gli piaccia.[19]
    • Tieni il bocconcino in mano e resta fermo. A seconda di quanto è diffidente, potrebbero volerci diversi tentativi prima che si senta abbastanza tranquillo da avvicinarsi alla tua mano e prendere il cibo.[20]
    • Fallo 3-5 volte al giorno[21] e ogni volta che cambi cibo e acqua. A un certo punto il tuo uccellino comincerà ad aspettarsi questo premio quotidiano.[22]
    • Avvicina la mano ogni volta di più quando gli presenti il bocconcino.[23] Con l'aiuto di queste ricompense quotidiane, si abituerà alla presenza della tua mano all'interno della gabbia.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Insegnargli a Salire sulla tua Mano Dentro la Gabbia

  1. 1
    Posiziona la mano come se fosse un trespolo. Infila la mano nella gabbia e distendi l'indice tenendo le altre dita chiuse a pugno, in modo da creare un trespolo.[24] Con un movimento lento e non minaccioso, avvicina la mano all'uccellino e posiziona l'indice tra il petto e le zampe.[25]
    • Se hai paura che ti morda, puoi coprire la mano con un piccolo asciugamano[26] o indossare un guanto. Tuttavia, questo renderebbe vano lo scopo di abituarlo alla tua mano. Inoltre, i guanti o l'asciugamano potrebbero spaventarlo.
  2. 2
    Incoraggialo a salire sul tuo dito. Spingi gentilmente il dito contro il petto dell'uccellino, verso l'alto, per invitarlo a salirci sopra.[27] Non sorprenderti se salta via e vola in un'altra zona della gabbia. Se lo fa, non inseguirlo; togli la mano e riprova dopo un po', oppure lascia la mano nella gabbia finché non si calma ed è pronto ad avvicinarsi di nuovo.[28]
    • Se il tuo uccellino ha bisogno di un incentivo, tieni un bocconcino nell'altra mano, abbastanza lontano da costringerlo a salire sul tuo dito per raggiungerlo.[29] Ovviamente questo è fattibile solo se l'entrata della gabbia è abbastanza grande da permetterti di infilare entrambe le mani.
    • Se vuoi, puoi dargli un ordine verbale ("Sali" o "Su") mentre premi il dito contro il suo corpo. Dai l'ordine ogni volta che vuoi che salga sul tuo dito.[30]
    • Tieni ferma la mano quando l'uccellino ci sale sopra.[31]
  3. 3
    Premialo. Dagli un bocconcino ogni volta che sale sul tuo dito, anche se lo fa solo per un attimo. Tieni presente che potrebbe saltare su e giù dal dito[32] o sentirsi più tranquillo a posarci solo una zampa.[33] Premialo per ogni suo progresso.
    • Le sessioni di allenamento devono essere brevi: 10-15 minuti, 2-3 volte al giorno.[34]
    • Oltre a dargli un bocconcino, puoi anche lodarlo verbalmente quando sale sul dito.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Insegnargli a Salire sulla tua Mano Fuori dalla Gabbia

  1. 1
    Prepara una stanza a prova di uccello. Insegnare al tuo uccellino a salire sul tuo dito quando è fuori dalla gabbia è un passo importante dell'addestramento. Per rendere una stanza a prova di uccello, ovvero un luogo in cui l'uccellino possa sentirsi al sicuro, chiudi finestre e tende; tieni fuori altri animali; elimina gli oggetti pericolosi, come i ventilatori.[35]
    • Sarebbe ideale che la stanza possa essere chiusa a chiave, in modo che nessuno entri durante l'addestramento.
    • Assicurati che la stanza sia illuminata, ordinata e pulita.[36]
    • Una stanza comunemente usata a questo scopo è il bagno.
  2. 2
    Riordina la gabbia, se necessario. La gabbia è la zona di comfort del tuo uccellino; uscirne potrebbe essere un'esperienza spaventosa per lui, e non vorrai certo che diventi ancora più terrificante costringendolo a passare tra trespoli e giochi vari. Perciò, cerca di liberare il percorso di uscita da qualsiasi cosa che possa ostacolarti nel portare fuori l'uccellino.[37]
  3. 3
    Fallo uscire dalla gabbia. Con l'uccellino appollaiato sul tuo dito, rimuovi lentamente la mano. Non essere sorpreso se vola via mentre provi a portarlo fuori; forse non è ancora pronto ad abbandonare la sicurezza della gabbia.[38] Non inseguirlo se lo fa.
    • Se l'entrata è abbastanza ampia, infila anche l'altra mano e mettila a coppa dietro di lui, in modo da impedirgli di volare via dal tuo dito, ma senza toccarlo.[39]
    • Non forzarlo a uscire. Sii paziente: potrebbero volerci diversi giorni di addestramento prima che si senta a suo agio a lasciare la gabbia.
  4. 4
    Dagli il tempo di abituarsi a stare fuori dalla gabbia. Potrebbe voler subito saltare sulla gabbia;[40] di nuovo, non inseguirlo con il dito, ma aspetta pazientemente che si sia calmato prima di farlo salire di nuovo sulla mano.
    • Se non gli hai fatto accorciare le penne delle ali, potrebbe volare via appena lo porti fuori. Avvicinati lentamente per riprenderlo, parlandogli con un tono calmo e rassicurante.[41]
    • Premialo con un bocconcino quando resta appollaiato sul tuo dito.[42]
    • Fai sessioni di addestramento brevi (10-15 minuti).[43]
  5. 5
    Fallo appollaiare sul dito nella stanza a prova di uccello. Una volta che il tuo uccellino si è abituato a stare fuori dalla gabbia, dirigiti alla stanza sicura, dando le spalle alla gabbia.[44] Una volta dentro, siediti sul pavimento o su un letto.[45] Se salta via dal tuo dito, fallo salire di nuovo.
    • Usa entrambe le mani come trespoli per metterlo alla prova. Tenendolo sull'indice di una mano, spingi sotto il suo petto con l'altra per farlo salire sull'altro indice. Alternando le mani, posiziona le dita-trespoli ogni volta più in alto, come fossero i pioli di una scala.[46]
    • Premialo con un bocconcino ogni volta che sale sul tuo dito.[47]
    • Fate pratica nella stanza sicura per 15-20 minuti, una o più volte al giorno.[48]
  6. 6
    Fallo tornare nella gabbia. Dopo ogni sessione di allenamento nella stanza, riportalo lentamente alla gabbia. Anche se potrebbe voler volare via dalla tua mano non appena è dentro, dovresti provare a posarlo su un trespolo. Posiziona il dito in modo che il trespolo sia di fronte all'uccellino e più in alto della tua mano.
    • Quando si sposta sul trespolo, dai l'ordine "Scendi". Anche sta salendo sul trespolo, questa azione va comunque considerata come scendere dal tuo dito.
    • Chiudi la gabbia una volta che l'uccellino è ben sistemato all'interno.
    Pubblicità

Consigli

  • Sii paziente e resta calmo con il tuo uccellino: finché non è completamente addomesticato, è probabile che ti veda come una minaccia.[49] Gli servirà del tempo per imparare a fidarsi di te e sentirsi a suo agio in tua presenza.
  • Aspettati qualche morso durante il processo di addestramento. Quando succede, non tirare via bruscamente la mano e non metterlo giù, o imparerà che morderti è il giusto modo per chiederti di lasciarlo andare.
  • Un uccello in grado di volare è quasi impossibile da addomesticare. Fagli spuntare le penne delle ali prima di cominciare ad addestrarlo; può occuparsene un veterinario esotico.
  • Se ti morde, di' "No" con voce severa. Questo dovrebbe insegnargli che mordere le persone ha come conseguenza una punizione e alla fine dovrebbe smettere di farlo.

Pubblicità

Avvertenze

  • L'uccello potrebbe morderti per paura mentre lo stai addomesticando. Quando si sentirà più a suo agio con te e diventerà più docile, probabilmente non lo farà più.
Pubblicità
  1. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=15+1795&aid=2580
  2. http://www.budgiekeet.com/taming.html
  3. http://budgieplace.com/taming.html
  4. http://budgieplace.com/taming.html
  5. http://www.petbudgie.com/taming/
  6. http://www.petbudgie.com/taming/
  7. http://www.budgiekeet.com/taming.html
  8. http://www.petbudgie.com/taming/
  9. http://budgieplace.com/taming.html
  10. http://budgieplace.com/taming.html
  11. http://www.budgiekeet.com/taming.html
  12. http://budgieplace.com/taming.html
  13. http://www.budgiekeet.com/taming.html
  14. http://www.budgiekeet.com/taming.html
  15. http://budgieplace.com/taming.html
  16. http://budgieplace.com/taming.html
  17. http://www.petbudgie.com/taming/
  18. http://www.petbudgie.com/taming/
  19. http://budgieplace.com/taming.html
  20. http://budgieplace.com/taming.html
  21. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=15+1795&aid=2580
  22. http://budgieplace.com/taming.html
  23. http://budgieplace.com/taming.html
  24. http://www.peteducation.com/article.cfm?c=15+1795&aid=2580
  25. http://budgieplace.com/taming.html
  26. http://budgieplace.com/taming.html
  27. http://budgieplace.com/taming.html
  28. http://budgieplace.com/taming.html
  29. http://budgieplace.com/taming.html
  30. http://budgieplace.com/taming.html
  31. http://budgieplace.com/taming.html
  32. http://budgieplace.com/taming.html
  33. http://budgieplace.com/taming.html
  34. http://budgieplace.com/taming.html
  35. http://budgieplace.com/taming.html
  36. http://budgieplace.com/taming.html
  37. http://budgieplace.com/taming.html
  38. http://budgieplace.com/taming.html
  39. http://budgieplace.com/taming.html
  40. http://www.petbudgie.com/taming/

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.
Categorie: Uccelli
Questa pagina è stata letta 7 422 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità