Come Adottare un Gatto

3 Metodi:Fare Ricerche sui GattiTrovare un Buon CandidatoRendere la Casa Accogliente

Se è da un po' che stai pensando di adottare un gatto, ed hai deciso che questo è proprio il momento adatto per questo passo, inizia facendo qualche ricerca per trovare il gatto ideale per la tua famiglia e per il tuo stile di vita! Quando scegli il gatto da adottare, devi tenere in considerazione diversi fattori, come il sesso del gatto, l'età e la sua storia. Una volta capito cosa stai cercando, avrai ben chiaro se è meglio adottare un trovatello da un rifugio per animali o se devi rivolgerti ad un allevatore. Continua a leggere per scoprire di più su come adottare un gatto!

Parte 1
Fare Ricerche sui Gatti

  1. 1
    Decidi che tipo di gatto prendere. Vuoi un gatto con un pedigree oppure non ti interessa? I gatti di razza sono belli, ma spesso hanno dei problemi di salute. Un gatto non di razza sarà meno costoso da adottare ed avrà meno problemi di salute e di carattere.
    • Se sei interessato in un gatto con pedigree, cerca degli allevatori con una buona reputazione ed assicurati che il gatto venga da qualcuno con molta esperienza sia in genetica che nella selezione artificiale degli animali.
    • Dato che raramente si conoscono bene i genitori di un gatto non di razza, è importante fare delle analisi per escludere che abbiano malattie, al momento dell'adozione.
  2. 2
    Cerca di capire che tipo di razza desideri. Avrai bisogno di fare una ricerca per scoprire che razza di gatto si adatta maggiormente alle tue esigenze. Razze diverse hanno diversi livelli di attività e giocosità. Considera questi tratti per determinare quale razza prendere:
    • livello di energia;
    • bisogno di attenzione;
    • affetto verso proprietario;
    • vocalità;
    • docilità o calma;
    • intelligenza e indipendenza;
    • necessità di spazzolarli (a pelo lungo o corto);
    • compatibilità con altri animali domestici.
  3. 3
    Decidi l'età del gatto da adottare. Adottare un cucciolo può essere molto divertente, ma richiede anche molta più energia e lavoro rispetto ad adottare un gatto adulto. I cuccioli hanno molta energia e non sono ancora indipendenti, mentre un gatto adulto sa badare a se stesso piuttosto bene, e tende ad essere meno invasivo nella vita del suo padrone. Se ci sono bambini molto giovani o neonati nella tua famiglia, non è una buona idea adottare un cucciolo, perché i bambini rischiano di non essere abbastanza delicati interagendo con lui.
    • Pensa se ti piacerebbe adottare un gatto più anziano, se anche tu hai un'età paragonabile! I gatti anziani tendono ad essere ignorati ai rifugi per animali, ma possono essere degli ottimi compagni di vita!
  4. 4
    Vuoi un maschio o una femmina? I maschi e le femmine si comportano diversamente prima di essere sterilizzati, quindi se non intendi far operare il tuo gatto, il sesso è un fattore molto importante da considerare. In ogni caso, data l'abbondanza di gatti randagi e per il benessere e la felicità del tuo gatto, ti raccomandiamo caldamente di farlo sterilizzare.[1]
    • I gatti maschi tendono a spruzzare urina in casa sulle superfici verticali (tende, pareti, porte), vogliono andare in giro e combattere, il che li rende inclini alle malattie, e di solito non sono un buon animale domestico dentro casa.
    • I gatti di sesso femminile tendono a vocalizzare molto quando sono in calore e nulla li fermerà dal cercare di uscire di casa per accoppiarsi. Se rimangono incinte c'è sempre il rischio che qualcosa vada storto con la nascita, il che richiederebbe costosi interventi del veterinario. Inoltre c'è bisogno di trovare casa per i tanti gattini che potrebbe avere nella sua vita.
  5. 5
    Vorresti adottare più di un gatto? I gatti amano stare in compagnia. Se adotti due gatti, non dovrai preoccuparti che uno si annoi o diventi triste quando non sei presente. Adottando due gatti da un gattile, stai salvando due vite anziché una!
    • Se hai molto spazio in casa e le risorse economiche, dovresti seriamente considerare l'ipotesi di adottare due gatti, piuttosto che uno soltanto.

Parte 2
Trovare un Buon Candidato

  1. 1
    Scopri dove sono i gattili vicino a te o contatta un allevatore. Se hai deciso per un gatto con pedigree, fissa un appuntamento con l'allevatore per iniziare il processo di adozione. La via più comune è comunque quella dei gattili, sono un ottimo posto in cui cercare. Lo staff dei gattili è sempre amichevole ed avrà molte informazioni su gatti e gattini. Ti aiuteranno con piacere a trovare un gatto adatto a te e alla tua famiglia.
    • Molte persone pubblicano annunci in cerca di case per gatti e cuccioli su siti di annunci generici o sui giornali. Spesso è un sistema molto economico, ma è comunque un rischio, adottare un gatto da una persona sconosciuta, dato che non puoi essere sicuro della storia del gatto.
  2. 2
    Controlla che il gatto sia sano. Gli occhi devono essere chiari, senza residui o segni. Il naso dovrebbe essere chiaro e senza muco e il gatto non deve starnutire o tossire. Il pelo deve essere pulito, ragionevolmente liscio e libero da nodi (nei gatti a pelo lungo). Passa la mano contropelo sul suo manto per verificare la presenza di pulci (piccoli insetti marroni in movimento rapido sulla sua pelle).
    • Gattini con il "ventre piatto" potrebbero aver appena mangiato o possono avere i vermi intestinali. Dovresti anche cercare qualsiasi segno di diarrea nei gatti o gattini (nella lettiera ma anche delle striature sul posteriore).
  3. 3
    Fai conoscenza con diversi gatti. Dopo aver fatto qualche ricerca, è importante conoscere il tuo potenziale animale domestico. Incontra i gatti che hai scelto per cercare di capire se le loro personalità si adattano bene a te. Considera quale tipo di gatto pensi sarebbe adatto a casa tua. Se hai dei dubbi sulla personalità di un gatto, fai delle domande a chi lavora nel rifugio o al precedente proprietario.
    • Stai cercando un gatto amichevole ed amante delle coccole? Probabilmente puoi capire subito se lo è, in base a come si approccia a te e guardando se si lascia accarezzare dopo poco tempo o se viene sulle tue ginocchia spontaneamente. Vuoi un gatto con una personalità indipendente? Alcuni sono più distaccati della media.
  4. 4
    Scegli un gatto ed inizia il processo di adozione. Il processo è diverso e dipende dalla fonte da cui hai deciso di adottare il gatto. Se hai scelto un rifugio, probabilmente dovrai compilare dei moduli e pagare una piccola tassa, prima di poterlo portare a casa.
    • Alcuni rifugi potrebbero chiederti dei dettagli sul tuo ambiente domestico, prima di permetterti di adottare un gatto. Puoi decidere se mantenere il nome che il vecchio proprietario o lo staff del gattile aveva scelto, oppure dargli un nome nuovo.
  5. 5
    Porta il gatto da un veterinario. Il gatto deve essere esaminato per la leucemia felina, se non è già stato testato. Le orecchie saranno controllate per gli acari dell'orecchio, un problema comune nei cuccioli, e trattati di conseguenza se necessario. Anche la pelle sarà controllata, per pulci o altri parassiti. Il gatto sarà anche essere visitato per una possibile presenza di parassiti (come i vermi intestinali).
    • Anche se il test è negativo, il gatto sarà probabilmente sverminato come misura preventiva.

Parte 3
Rendere la Casa Accogliente

  1. 1
    Il gatto dovrà essere vaccinati, sterilizzati e dotato di microchip. Se si adotta un gatto da un rifugio, spesso gli saranno già state fatte queste operazioni, oppure dovrai farlo tu quando avrà raggiunto una certa età. Il tuo gatto sarà vaccinato contro il cimurro e la rabbia, ma ci sono altre vaccinazioni che il veterinario può raccomandare. Se il gatto non è sterilizzato, la prima visita è un momento perfetto per fissare questo importante intervento chirurgico. Anche impiantare un microchip (un piccolo chip tracciabile sottocutaneo) è una grande idea, se il gatto tende a perdersi quando va in giro.
    • Non è economico fornire la migliore assistenza sanitaria a un gatto, ma un trattamento di emergenza per malattie o problemi prevenibili è molto più costoso. Avere un'assicurazione per l'animale domestico aiuta a ridurre i costi eccessivi.
  2. 2
    Prendi una lettiera per il gatto. Hai bisogno di una lettiera in plastica piena di sabbietta o materiali appositi. Metti la lettiera in una zona di casa tua non troppo frequentata ma accessibile facilmente. Quando porti il gatto a casa mostragli dove si trova la lettiera.
    • Il posto ideale è un portico all'esterno o un secondo bagno.
  3. 3
    Educa il gatto all'uso della lettiera. Ai cuccioli dovrai insegnare come usare la lettiera, ma i gatti adulti non avranno problemi a riguardo. Solitamente è abbastanza facile. Posizionala in un luogo facilmente accessibile e mettici dentro il gattino, che di solito la userà e poi, quando le verrà mostrato un altro paio di volte, si abituerà. Assicurati che le pareti non siano troppo alte, così il gatto può entrarci facilmente.
    • Assicurati di pulire la lettiera ogni giorno e di cambiare la sabbia ogni settimana. Se lasci spesso il tuo gatto all'esterno, probabilmente farà i suoi bisogni fuori e non sarà necessario ripulire la lettiera così spesso.
  4. 4
    Fornisci cibo e acqua al gatto. Ti servono delle ciotole con cibo ed acqua a cui il gatto abbia accesso tutto il tempo. Metti dei croccantini nella ciotola del cibo, sostituendoli regolarmente con del cibo umido.[2] Cambia regolarmente l'acqua, in modo che sia sempre fresca e pulita. I gatti adulti non hanno bisogno di latte e panna, anzi, potrebbe causar loro problemi intestinali.
    • Segui le indicazioni riportate sulla confezione del cibo del gatto. I gatti possono avere libertà di scelta del cibo (purché non mangino troppo), oppure possono essere alimentati tre volte al giorno. Non esagerare con i vizi alimentari, dal momento che l'obesità nei gatti è un problema che li può predisporre a malattie gravi come il diabete.
    • Dai a un cucciolo alimenti appositi fino all'anno di età. Poi passa a dargli cibo per gatti adulti con un periodo di transizione di 7-10 giorni.
  5. 5
    Al gatto servirà anche un grattatoio e dei giochi. I gatti hanno bisogno di graffiare per la loro salute comportamentale. Se non hanno un tiragraffi, probabilmente si sfogheranno su mobili in legno e altri oggetti. Se trovi delle unghie feline in giro per casa, non ti preoccupare: i gatti perdono i loro artigli e li sostituiscono normalmente. Se desideri tagliare le unghie del gatto per la sicurezza della tua famiglia o di altri, accertati prima di ottenere una consulenza veterinaria, in modo da essere sicuro di non fare male al gatto. Tagliare le unghie al gatto va fatto solo se è davvero necessario, visto che i gatti usano i loro artigli per molte cose diverse, e la loro vita è più facile quando sono affilati e non tagliati.
    • I giochi, topi di pezza, palline ecc. daranno al tuo gatto un modo per distrarsi e fare esercizio in maniera spontanea.
  6. 6
    Decidi se vuoi permettergli di andare all'esterno. I gatti, al contrario dei cani, non devono essere portati fuori casa regolarmente o fatti esercitare. Saranno felici, purché abbiamo sempre stimoli e giochi. Detto questo, alcuni gatti amano l'aria fresca dell'esterno. Se lasci uscire il tuo gatto, fai in modo che abbia sempre un modo facile per rientrare. Alcuni proprietari di gatti installano una piccola porta per animali domestici (la gattaiola, appunto), in modo che i loro gatti possano entrare o uscire a piacimento.
  7. 7
    Fai socializzare il gatto. Alcuni gatti che hanno contatti umani limitati potrebbero essere a disagio in mezzo alla gente. Se il tuo gatto scappa, si nasconde e soffia o sputa se non riesce a liberarsi, non è un segno di aggressività ma solo di paura. Posiziona la sua cuccia in una stanza della casa dove c'è parecchio giro di persone, come la cucina o il soggiorno, in modo che possa lentamente abituarsi a TV, radio e alla normale attività umana di tutti i giorni.
    • Vacci piano. Non forzare il gatto a interagire. Lascia che venga da te a poco a poco.
  8. 8
    Lascia che il gatto prenda confidenza con te. Usa piccoli bocconi (meno di una falange) di cibo in scatola sulla punta di un cucchiaio per attirare il gattino verso di te. Con gattini molto timorosi che soffiano e scappano, indossa guanti di pelle per evitare che ti feriscano mordendoti le mani. Avvolgi il gattino in un asciugamano lasciando solo la testa fuori: questo calma il gattino e ti protegge dai graffi
    • Tieni il gattino vicino al corpo, in modo che il calore e il battito cardiaco lo calmino. Fallo per un paio di ore al giorno perché prenda confidenza con te. Saprai che hai avuto successo quando il gattino è abbastanza a proprio agio da fare le fusa e addormentarsi mentre ti sta in braccio.
  9. 9
    Prenditi cura del tuo gatto. Ora che hai un nuovo gatto in casa, assicurati che tutti i membri della famiglia sappiano come trattarlo e prendersi cura di lui. Insegna ai bambini a non essere troppo rudi e presenta con delicatezza il gatto agli altri animali di casa, in modo che non si spaventi. Presta sempre attenzione alle abitudini del tuo gatto, sia alimentari che intestinali. Sono uno dei maggiori indicatori di una malattia.
    • Gioca spesso con il tuo gatto e vai incontro alle sue esigenze, e ti accorgerai che il tuo nuovo animale domestico è davvero un ottimo compagno da avere al tuo fianco!

Consigli

  • Non devi lavare i gatti, come avrai modo di notare, pensano da soli alla loro igiene.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Gatti

In altre lingue:

English: Adopt a Cat, Español: adoptar un gato, Português: Adotar um Gato, Русский: завести кота, Français: adopter un chat, 中文: 领养猫咪, Deutsch: Eine Katze adoptieren, Bahasa Indonesia: Mengadopsi Kucing, Nederlands: Een kat adopteren

Questa pagina è stata letta 3 848 volte.

Hai trovato utile questo articolo?