Scarica PDF Scarica PDF

Il Disturbo Persistente della Percezione da Allucinogeno (acronimo inglese HPPD) è un disturbo neuropsicologico che può verificarsi in conseguenza dell'assunzione di sostanze allucinogene. Una grande percentuale delle persone affette da tale disturbo sembrano svilupparlo in seguito alle loro prime esperienze con gli allucinogeni, ma si verifica anche in chi fa uso di droghe. Si manifesta con una vasta gamma di distorsioni visive, che possono essere più o meno intense o rimanere costanti. Di solito diminuisce nel tempo e, in molti casi, scompare completamente. Bisogna distinguerlo dal fenomeno dei "flashback" che sono intermittenti e di breve durata.

Spesso è accompagnato da disturbi di depersonalizzazione e/o derealizzazione, una grave forma dissociativa in cui nulla sembra reale e si ha l'impressione di fluttuare in un sogno. L'origine di questi effetti risiede nell'ansia o nella paura. È possibile eliminare il problema cancellando l'ansia.

Poco si conosce di questo disturbo in campo medico. Pertanto, non esiste una cura definitiva, ma è completamente gestibile seguendo alcune indicazioni. Fortunatamente, il cervello riesce a guarire, in quanto la mente umana ha una grande capacità di adattamento.

Passaggi

  1. 1
    Consulta immediatamente un medico. Se non riesce a capire cosa ti affligge, recati da un altro dottore. Alcuni farmaci di cui dovresti parlare con il medico sono i seguenti.
    • Le benzodiazepine, come Xanax o Clonazepam, possono aiutare ad alleviare temporaneamente i sintomi. Non permettere al medico di prescriverti il risperidone (Risperdal), perché alcuni studi dimostrano che aggrava il disturbo. Non esiste una cura per il disturbo persistente della percezione da allucinogeno, a parte il consiglio generico di vivere bene. Tuttavia, le benzodiazepine riducono i sintomi visivi e combattono l'ansia che accompagna e peggiora il disturbo.
    • Gli antidepressivi, come il Prozac, ti consentono di affrontare gli effetti psicologici. Ciò che conta sono gli effetti psicologici, non le immagini stesse. I sintomi visivi non possono farti del male.
  2. 2
    Niente panico. Non è la fine del mondo. Puoi sentirti piuttosto male, ma non morirai per questo e il mondo reale è ancora in piedi, come lo è sempre stato. Ricorda che se ti sembra che tutto ti stia scivolando di mano e hai strani pensieri sulla realtà e sull'esistenza, questi sono sintomi della depersonalizzazione. Quello che pensi non è follia, ma non è neanche la verità.
  3. 3
    Se prendi qualsiasi sostanza illegale, fermati e sospendi l'assunzione. Questo vale soprattutto per quelle che potenziano la percezione visiva, come l'LSD, la cannabis, la triptammina (ad esempio, i funghi magici), la feniletilammina (MDMA, mescalina) e altre tipologie di sostanze (come quelle psichedeliche). Se vuoi davvero tornare a vedere il mondo che ti circonda così come lo vedevi normalmente in stato di lucidità, astieniti da qualsiasi sostanza. Dovresti anche evitare la caffeina, l'alcool e il tabacco prima di aver capito che cosa peggiora la situazione e che cosa no.
  4. 4
    Dormi a sufficienza: né troppo né troppo poco, altrimenti aggraverai la percezione visiva quando sei sveglio.
  5. 5
    Medita e allena il cervello. Poiché il disturbo persistente della percezione da allucinogeno è un fenomeno neurologico che distorce ciò che realmente vedi, leggere, scrivere, meditare e fare tutto ciò che "alleni" il cervello ti aiuterà a guarire.
  6. 6
    Fai passeggiate all'aria aperta (non durante la notte, visto che l'oscurità peggiora le allucinazioni).
  7. 7
    Mangia in modo sano (vitamine, miele, frutta, insalata, ecc.).
  8. 8
    Fai attività fisica. Dovresti fare qualcosa che ti faccia sentire meglio come persona. In cambio, il tuo cervello comincerà a ristabilirsi.
  9. 9
    Smetti di pensare al disturbo. Quanto più ti preoccupi e pensi al disturbo, tanto peggio ti sentirai e più grave diventerà la situazione. I sintomi tendono ad aumentare quando rifletti sul tuo malessere, quindi evita di pensarci. Invece, concentrati su qualcosa di più positivo.
    Pubblicità

Consigli

  • Preparati alle reazioni negative che potrebbero avere altre persone riguardo al disturbo, soprattutto quelle che si oppongono al consumo di droghe, le quali ti mostreranno poca solidarietà. Molti tossicodipendenti ritengono persino che il disturbo persistente della percezione da allucinogeno non esista e potrebbero tentare di darti lezioni su come tutto sia nella tua immaginazione. Comunque, un amico fidato può fare molto, ricordalo.
  • Non passare tutto il tuo tempo a leggere su Internet articoli e informazioni sul disturbo. Poche sono le persone che pubblicano le storie finite bene rispetto a quelle che si lamentano, in quanto una volta che si riprendono dal disturbo non se ne preoccupano più. Invece, esci a fare qualcosa di divertente non appena sarai in grado. Te lo meriti.
  • Affrontare il disturbo potrebbe richiedere qualche grande cambiamento nello stile di vita, ma questa trasformazione ha anche i suoi lati positivi.
  • Puoi provare la psicoterapia cognitivo-comportamentale con un professionista che non giudichi se stai avendo difficoltà, soprattutto se stai anche cercando di combattere una dipendenza.
  • La luce può influire sulla percezione visiva e dopo un po' alcune persone vedono immagini solo di notte o sotto la luce artificiale. In generale, le luci fluorescenti sono quelle peggiori, mentre la luce solare è la migliore. Tuttavia, l'iperstimolazione del sistema visivo può essere un problema, perciò talvolta saranno utili gli occhiali da sole.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se ti senti depresso o hai pensieri suicidi, contatta immediatamente un professionista.
  • Il fumo della marijuana aumenta i sintomi del disturbo in alcuni individui.
  • L'erba di San Giovanni sembra alleviare i sintomi in alcuni individui, così come il 5-idrossitriptofano (o 5-HTP).
  • Fumare marijuana può aumentare i sintomi, anche se non in tutte le persone.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • La convinzione incrollabile che puoi gestire questo disturbo.

wikiHow Correlati

Riconoscere i Segni dell'AutismoRiconoscere i Segni dell'Autismo
Eliminare il Mal di TestaEliminare il Mal di Testa
Simulare un Mal di TestaSimulare un Mal di Testa
Curare un Nervo CompressoCurare un Nervo Compresso
Fermare gli Attacchi di PanicoFermare gli Attacchi di Panico
Sapere se hai un Nervo CompressoSapere se hai un Nervo Compresso
Diagnosticare la Sindrome della Cauda EquinaDiagnosticare la Sindrome della Cauda Equina
Curare la Paralisi di BellCurare la Paralisi di Bell
Calmare una Persona AutisticaCalmare una Persona Autistica
Parlare con un Bambino AutisticoParlare con un Bambino Autistico
Diagnosticare una Lesione del Nervo VagoDiagnosticare una Lesione del Nervo Vago
Aiutare Qualcuno Che Ha una Crisi EpiletticaAiutare Qualcuno Che Ha una Crisi Epilettica
Liberarti Velocemente di un'EmicraniaLiberarti Velocemente di un'Emicrania
Definire la Sindrome da Deficit di Attenzione e IperattivitàDefinire la Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 18 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 6 643 volte
Questa pagina è stata letta 6 643 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità