Scarica PDF Scarica PDF

Un divorzio è una prova difficile per tutta la famiglia. Sebbene si tratti di una decisione presa dai tuoi genitori, potrebbe cambiare un sacco di cose anche nella tua vita, per esempio potresti doverti trasferire in una nuova città e abbandonare i tuoi amici. Anche se non è così, comunque dovrai adattarti al fatto di avere due case e vedere i tuoi genitori che frequentano persone nuove. Il modo migliore per affrontare il divorzio dei tuoi genitori è tirare fuori i tuoi sentimenti; a quel punto, potrai provare ad adattarti alla “nuova normalità” e concentrarti sull’andare avanti con la tua vita.

Metodo 1 di 3:
Affrontare Ciò che Provi

  1. 1
    Esprimi i tuoi sentimenti nel modo che ritieni giusto. Affrontare il divorzio dei tuoi genitori porterà a galla molti sentimenti. È perfettamente normale sentirsi feriti, turbati, arrabbiati, tristi o confusi. Inoltre, queste emozioni possono cambiare da un giorno all’altro. Tutti attraversano una vasta gamma di sentimenti durante un periodo del genere. Non giudicarti e non pensare che ci sia qualcosa di sbagliato in te. Non esiste un modo giusto o errato di reagire in questo frangente.
    • Puoi piangere, urlare, gridare, stare zitto… come meglio credi. I tuoi sentimenti sono reali e devi esprimerli a modo tuo. Quando qualcuno ti dice di “fare l'uomo” o di “crescere”, renditi conto che si tratta di un consiglio sbagliato, anche se dato con le migliori intenzioni. Va benissimo piangere, urlare nel cuscino o prendere a pugni il muro, se è il tuo modo di sfogare emozioni e frustrazioni.[1]
  2. 2
    Evita comportamenti malsani. Assicurati di scegliere modi sani per affrontare la situazione. Potresti essere tentato di agire in modi inappropriati, come rubare, fare a botte o usare droghe e alcolici, ma tutto ciò non cambierà la realtà: questi comportamenti peggioreranno solo le cose. Assicurati di chiamare un amico, fare una passeggiata o scrivere nel tuo diario, invece di impegnarti in attività poco salutari.[2]
  3. 3
    Apriti con qualcuno di cui ti fidi. Parlare con qualcun altro può essere un ottimo modo per esprimere come ti senti riguardo al divorzio. Puoi farlo con il tuo migliore amico, con tuo fratello, con un membro adulto della famiglia, un insegnante o un consulente scolastico. Scegli qualcuno che sappia ascoltare e comprenda le tue esigenze.[3]
    • Potresti iniziare la conversazione dicendo: “I miei genitori stanno divorziando e non so che cosa pensare”.
    • Non preoccuparti se non sai cos'altro dire. Concentrati solo sull'aprirti e sull'esprimere ciò che provi.
  4. 4
    Parla con figli di coppie divorziate. Parlare con qualcuno che sa esattamente cosa stai passando è il modo migliore per esprimere i tuoi sentimenti. Se hai un amico o un compagno di classe i cui genitori hanno divorziato, chiamalo. Anche per lui questa cosa è accaduta all’improvviso, esattamente come è successo a te adesso. Potrebbe darti qualche consiglio su come far fronte a questi grandi cambiamenti.
    • Di’ qualcosa del tipo: “Ciao Mattia, so che i tuoi genitori si sono separati l'anno scorso. I miei stanno divorziando adesso. Tu come l’hai affrontato?”.
  5. 5
    Esprimi i tuoi sentimenti in modo costruttivo. Potresti scrivere poesie, canzoni, storie o pagine del tuo diario come sfogo per i tuoi sentimenti. Puoi anche utilizzare altre attività creative per affrontare le tue emozioni, come dipingere, disegnare, ballare, ascoltare musica, giocare con il tuo cane o fare sport.[4]
    • Dedica almeno 30 minuti ogni giorno a un'attività costruttiva.
  6. 6
    Non incolpare te stesso. Qualunque sia il motivo per cui i tuoi genitori hanno preso questa decisione, tu non c'entri assolutamente. Non è colpa tua! È stato un problema tra i tuoi genitori a causare il divorzio, non tu o i tuoi fratelli. La decisione riguarda la relazione fra di loro e la convinzione che non possano più andare avanti come coppia.[5]
    • Ricorda: rimarranno sempre i tuoi genitori, che siano sposati o meno.
    • Non sforzarti per comprendere cosa è successo; devi accettare che non puoi farci niente, perciò concentrati soltanto su come affrontare il divorzio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Adattarsi ai Cambiamenti

  1. 1
    Poni domande ai tuoi genitori. Le conseguenze di un divorzio portano con sé molti cambiamenti. La tua famiglia potrebbe trasferirsi in una nuova casa o in una nuova città. Potrebbe essere necessario dividere il tuo tempo tra le due famiglie o persino frequentare una nuova scuola. Una volta che hai preso il controllo delle tue emozioni, prova a sederti con i tuoi genitori e chiedi loro un po’ di dettagli.[6]
    • Ad esempio potresti chiedere “Dove vivrò?” o “Con chi vivrò?”, tanto per cominciare.
  2. 2
    Condividi ciò che provi con i tuoi genitori. Sebbene la decisione finale spetti a loro, sentiti libero di esprimere rispettosamente le tue paure, se sei preoccupato di cambiare scuola, lasciare i tuoi amici o di qualsiasi altro cambiamento. Non pensare che sfogarti con i tuoi genitori renda il loro fardello più pesante; probabilmente saranno felici che tu stia parlando con loro.[7]
    • Esprimi le tue preoccupazioni dicendo: “Non sono contento di dover cambiare scuola. Mi mancherà la mia squadra, i miei insegnanti e i miei compagni. Posso tornare nei fine settimana per vedere i miei amici?”.
    • Non reprimere le tue emozioni, perché rischi una crisi di nervi e la somatizzazione del tuo dolore. Se non ti senti a tuo agio a parlare con i tuoi genitori, puoi comunque condividere i tuoi sentimenti scrivendo loro una lettera.
  3. 3
    Riferisci ai tuoi genitori che non vuoi essere coinvolto nelle discussioni. Non prendere posizione durante il divorzio dei tuoi genitori; potrebbero serbare del rancore l'uno nei confronti dell'altra, ma questo non dovrebbe interessarti. Anche se ti capita di sentire un genitore che parla male dell’altro, cerca di evitare qualsiasi giudizio. Sono sicuramente molti i problemi che hanno causato il divorzio e non ti servirà a nulla dare la colpa all’uno o all’altra.[8]
    • Se i tuoi genitori cercano di portarti dalla loro parte, di’ loro “Non voglio schierarmi” e continua a ripeterlo finché non ricevono il messaggio.
    • Ricorda: il tuo ruolo è affrontare il divorzio e non risolvere le difficoltà esistenti tra i tuoi genitori. Per quello riceveranno il supporto di cui hanno bisogno da altri adulti.
  4. 4
    Ricorda che i tuoi genitori ti amano ancora. Un divorzio può far emergere il peggio di una persona. Se sono distanti o arrabbiati, cerca di capire che stanno cercando di affrontare i propri sentimenti e far fronte alla fine del matrimonio. Tuttavia, solo perché potrebbero non amarsi più, non significa che non amino te.[9]
  5. 5
    Concentrati sugli aspetti positivi. Può sembrare assurdo, ma a volte c'è un lato positivo in un divorzio. Alcuni bambini potrebbero sentirsi sollevati dal fatto che il matrimonio stia finendo, soprattutto se i loro genitori erano soliti litigare molto spesso. Potrebbe piacerti anche l'idea di avere due famiglie, stabilire nuove tradizioni o poter trascorrere del tempo separatamente con ciascuno dei tuoi genitori.[10]
    • Cercare gli aspetti positivi della situazione può aiutarti a mantenere le cose in prospettiva e a non abbandonarti al dolore.
  6. 6
    Aspettati molti più cambiamenti, in futuro. Nelle settimane e nei mesi successivi alla separazione possono verificarsi molti altri cambiamenti. I tuoi genitori potrebbero dover andare in tribunale per determinare con chi vivrai. Potresti anche notare difficoltà finanziarie, per esempio se i tuoi genitori non hanno tanti soldi extra per farti andare al cinema o a mangiare una pizza con gli amici. Un altro possibile cambiamento è l’ingresso di nuove persone nella tua famiglia, come una matrigna, un patrigno o anche un nuovo fratellino.
    • Cerca di essere comprensivo riguardo questi cambiamenti. La situazione può essere molto tesa, ora, ma probabilmente non sarà sempre così.
    • Resisti alla tentazione di detestare automaticamente i nuovi partner dei tuoi genitori. Non devi considerare queste persone alla stregua di genitori; non sostituiranno tuo padre o tua madre, però puoi cercare di tenere una mentalità aperta e provare a conoscerli.[11]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Andare Avanti Dopo il Divorzio

  1. 1
    Cerca di bilanciare il tempo che trascorri con i tuoi genitori. Se non sei più un bambino piccolo, i tuoi genitori potrebbero chiedere la tua opinione su come vuoi dividere il tuo tempo con loro, specialmente nel caso in cui non vivano lontano. Fai del tuo meglio per dividere in maniera equa il tempo che trascorri con ciascun genitore.
    • Ad esempio, se sei in vacanza con un genitore, assicurati di chiamare spesso l'altro per chiedergli come sta. Un comportamento del genere li aiuterà a sentirsi amati e rafforzerà il tuo legame con entrambi.
    • È anche un'ottima idea tenere entrambi i genitori al corrente di ciò che sta accadendo nella tua vita. Un genitore potrebbe essere all'oscuro dei tuoi risultati accademici o extracurriculari; assicurati di chiamarlo e informarlo quando succede qualcosa, nel bene o nel male.[12]
  2. 2
    Impegnati in attività extrascolastiche. Lo stress del divorzio potrebbe averti indotto a ripensare ai tuoi programmi extrascolastici, ma non dovresti. Fare sport, partecipare a un club ed essere coinvolto nelle attività della tua scuola è parte importante della tua identità. Continuare su questa strada può aiutarti a far fronte ad altri cambiamenti e darti qualcosa di costruttivo da fare.
    • Il periodo del divorzio può portare frenesia e confusione, ma tu cerca di mantenere le tue abitudini; se hai la necessità di cambiarle, collabora con i tuoi genitori per rendere la tua nuova routine il più simile possibile a quella vecchia.
    • Dovresti anche continuare a partecipare alle feste di compleanno e ai pigiama party a cui vieni invitato.[13]
  3. 3
    Trova il tempo per i tuoi hobby. Avere qualcosa di divertente da fare nel tempo libero manterrà la mente occupata e combatterà lo stress. Riprendi in mano un vecchio hobby o provane uno nuovo. Può essere una qualunque attività positiva e costruttiva, come i puzzle, il giardinaggio, andare a cavallo, nuotare o fare volontariato presso il canile municipale.[14]
  4. 4
    Trascorri un po’ di tempo con gli amici più cari. Anche se devi trasferirti, è importante che tu rimanga in contatto con la tua compagnia di amici. Chiedi ai tuoi genitori se puoi incontrarli dopo la scuola o nei fine settimana. Potresti anche programmare videochiamate tramite Skype o FaceTime per sentirli più spesso.[15]
  5. 5
    Vai da un terapeuta. Affrontare i propri sentimenti dopo un divorzio può essere molto impegnativo e potresti ritrovarti ancora in difficoltà a distanza di mesi o anni. Se continui ad avere problemi ad abituarti alla nuova situazione, chiedi ai tuoi genitori di vedere un terapeuta.
    • Potresti parlare con lo psicologo della scuola o chiedere a un amico che ci è già passato di suggerirti uno specialista.[16]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Riconoscere i Genitori TossiciRiconoscere i Genitori Tossici
Morire SerenamenteMorire Serenamente
Convincere i Tuoi Genitori a Farti Fare Qualsiasi CosaConvincere i Tuoi Genitori a Farti Fare Qualsiasi Cosa
Aiutare Qualcuno a Superare la Perdita di un ParenteAiutare Qualcuno a Superare la Perdita di un Parente
Dire Creativamente a Tuo Marito che Diventerà PadreDire Creativamente a Tuo Marito che Diventerà Padre
Vestirsi per un FuneraleVestirsi per un Funerale
Affrontare il Fatto che i Tuoi Genitori non Ti AmanoAffrontare il Fatto che i Tuoi Genitori non Ti Amano
Vivere Dopo la Morte del ConiugeVivere Dopo la Morte del Coniuge
Affrontare la Morte di un GenitoreAffrontare la Morte di un Genitore
Infastidire tua SorellaInfastidire tua Sorella
Far Fare il Ruttino a un Bambino che DormeFar Fare il Ruttino a un Bambino che Dorme
Disconoscere la Propria FamigliaDisconoscere la Propria Famiglia
Dire ai Tuoi Genitori che Hai un RagazzoDire ai Tuoi Genitori che Hai un Ragazzo
Superare la Morte di Tuo Padre (per Giovani)Superare la Morte di Tuo Padre (per Giovani)
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Klare Heston, LCSW
Co-redatto da:
Assistente Sociale Clinico
Questo articolo è stato co-redatto da Klare Heston, LCSW. Klare Heston è un’Assistente Sociale Clinica Indipendente con Licenza in Ohio. Ha conseguito un Master in Assistenza Sociale alla Virginia Commonwealth University nel 1983. Questo articolo è stato visualizzato 15 378 volte
Categorie: Famiglia
Questa pagina è stata letta 15 378 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità