Come Affrontare il Fatto di Essere Odiato

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 12 Riferimenti

In questo Articolo:Affrontare i Detrattori IndirettamenteConfrontarsi con i DetrattoriAffrontare i CyberbulliMantenere i Piedi per Terra

Prima o poi capita a tutti di essere odiati. Se hai fatto un torto a qualcuno, dovresti scusarti e impegnarti per ottenere il suo perdono. Tuttavia, se qualcuno ti odia per motivi che non dipendono da te e che non sono giustificabili, come la tua identità o il tuo gusto in fatto di abbigliamento, non cambiare quello che sei. Fai invece del tuo meglio per proteggerti dai detrattori, mentalmente e fisicamente. Ricorda solo che è impossibile piacere a tutti, quindi non lasciarti abbattere da un'ostilità ingiustificata.

Parte 1
Affrontare i Detrattori Indirettamente

  1. 1
    Ignora i detrattori. Se possibile, non prenderti nemmeno la briga di relazionarti con le persone che ti odiano. Il bullismo spesso viene alimentato dal fremito di provocare una reazione. In molti casi i detrattori cercano di stare meglio con se stessi facendo soffrire gli altri. Questo può causare un circolo vizioso: la persona che ti odia ti insulta, tu reagisci, quindi lei reagisce a sua volta alla tua reazione [1].
    • I bulli sono tipi particolari di detrattori. Affinché un individuo possa essere considerato un bullo, le sue azioni devono essere ripetitive e implicare un certo squilibrio di potere [2]. Tutti i bulli sono detrattori, ma non tutti i detrattori sono bulli. Per esempio, il tuo fratellino può insultarti senza essere un bullo, perché probabilmente tu sei più grande e forte di lui. Analogamente, se una tua compagna di classe ti dice una sola frase sgradevole, non si tratta di bullismo. In generale, i metodi passivi sono preferibili per affrontare i bulli, mentre il confronto può essere più efficace per altri tipi di detrattori.
    • Se il tuo detrattore ti importuna in classe, fingi di non sentirlo. Se ti provoca o cerca di attirare la tua attenzione, non rispondere affatto.
    • Ricorda che ignorare l'odio non sempre è la mossa giusta da fare. Se la persona che ti odia inizia ad aggredirti fisicamente o verbalmente, è meglio coinvolgere qualcuno, soprattutto una figura che abbia autorità, come un insegnante o un supervisore.
  2. 2
    Trasmetti autostima. È la tua arma migliore contro i detrattori. Ridi degli insulti, scrollati di dosso i commenti sarcastici e pensa positivo. Se non permetti che la tua autostima venga scalfita, un detrattore finirà per sentire una certa frustrazione e ti lascerà in pace [3].
    • Per esempio, se qualcuno insulta la tua arte, sii superiore. Prova a dirgli: "Mi dispiace che pensi questo, ma l'arte è soggettiva. Io però sto dando il massimo per migliorare, quindi, se mi facessi delle critiche costruttive, lo apprezzerei".
    • Se qualcuno ti dice che sei strano, potresti rispondere: "Forse un po', ma mi piaccio così come sono. Che cosa c'è di male nell'essere strani?".
    • Quando incontri una persona che ti odia, non guardare a terra o girarti dall'altro lato. Questo tipo di postura le farebbe pensare che tu abbia paura, che tu le stia dando quello che vuole. Invece, stai dritto, con la testa alta.
  3. 3
    Evita i detrattori. Questo non significa che tu debba nasconderti. Mai lasciare che i bulli prendano possesso della tua vita. Cerca semplicemente di preferire ambienti e situazioni in cui non sarai costretto a interagire con queste persone.
    • Se sei adolescente, probabilmente ti capiterà spesso di ricevere molto odio da persone che non capiscono i tuoi interessi e le tue passioni. Invece di frequentare questo tipo di gente, cerca di coltivare quello che ami uscendo dal mirino della loro negatività.
    • Se a scuola hai a che fare con detrattori particolarmente malvagi, prova a cambiare classe. Se invece ti capita in un club o un gruppo, potresti cercarne uno con un'atmosfera meno negativa.
    • Se sai che una certa persona particolarmente antipatica è sempre nello stesso posto tutti i giorni, non andarci. Cerca di trovare una strada alternativa o chiedi ai tuoi amici di accompagnarti quando devi passarci davanti.
    • Evitare i detrattori è anche utile per migliorare la tua autostima. Questo ti dà l'opportunità di coltivare i tuoi interessi senza farti ossessionare dai pensieri negativi.
  4. 4
    Dimostra ai tuoi detrattori che hanno torto. Se ti dicono che non sai fare qualcosa, il modo migliore per metterli a tacere è dimostrare che si sbagliano. Fai questa attività. Soprattutto, falla bene. Usa il loro odio per darti la carica.
    • Per esempio, se i tuoi detrattori ti dicono che non sarai mai bravo in un certo sport, puoi dimostrare che hanno torto lavorando sodo. Pratica uno sport che ti interessa entrando in una squadra (se non ne hai già una) ed esercitati regolarmente.
    • Se i tuoi detrattori pensano che tu abbia paura di parlare con la persona che ti piace, lascia che questo ti motivi a chiederle di uscire.
    • Dimostrare ai tuoi detrattori che hanno torto non sempre li fermerà. In alcuni casi, il tuo successo potrebbe renderli ancora più invidiosi. Non è un motivo valido per impedirti di superare i traguardi che ti proponi, ma non fare qualcosa solo per prenderti una soddisfazione. Vivi come meglio credi tenendo sempre a mente il tuo benessere.

Parte 2
Confrontarsi con i Detrattori

  1. 1
    Fatti sentire. Se non ce la fai più, non continuare a soffrire in silenzio. Evitare i detrattori non sempre risolve il problema. Cerca di trovare il momento giusto per confrontarti onestamente con loro. Prova a spiegare il tuo punto di vista. Parla con ogni detrattore assumendo un atteggiamento di parità maturo e consapevole, indipendentemente dal pessimo trattamento che ti è stato riservato in passato. Questo è particolarmente importante per i detrattori passivi, che non ti insultano direttamente.
    • Prova a dire al tuo detrattore: "Ultimamente ho ricevuto molta energia negativa da parte tua. Gradirei molto se tenessi per te questi pensieri. Il tuo comportamento è infantile e non voglio più dovermi ritrovare in una situazione del genere".
    • Cerca di capire il motivo per cui il tuo detrattore si comporta in questo modo. Chiedigli: "Ti ho fatto un torto? Mi stai dimostrando una grande negatività e non capisco perché".
  2. 2
    Non agire di impulso. I detrattori si nutrono delle tue emozioni. Se rispondi in maniera affrettata ed emotiva, è probabile che non riuscirai a sostenere adeguatamente il tuo punto di vista. Se attacchi verbalmente una persona che ti odia, le darai altri motivi per prenderti in giro. Non lasciare che le tue parole vengano annebbiate dalla rabbia e dalla frustrazione. Prima di rispondere, prenditi tutto il tempo necessario per calmarti.
  3. 3
    Non ricorrere alla violenza fisica. Risolvi i conflitti con parole pacate, sicurezza e maturità. Se l'odio fosse fuoco, sii come l'acqua e spegnilo. Sii calmo e composto. Combattere il fuoco con il fuoco non funziona.
    • Mai alimentare un litigio, ma non lasciare che un detrattore ti faccia del male. Impara a difenderti e a proteggerti da solo. Scaglia la stessa forza dell'aggressore contro di lui.

Parte 3
Affrontare i Cyberbulli

  1. 1
    Non rispondere ai troll. I detrattori che incontri online a volte possono essere persino più insistenti di quelli che vedi tutti i giorni. In ogni caso, ricorda che le motivazioni solitamente non cambiano: sono alla ricerca di una reazione da parte tua. Per fortuna, esistono diversi modi per metterli a tacere.
    • Bloccali [4]. La maggior parte delle piattaforme virtuali ti permette di bloccare ogni tipo di comunicazione con certi utenti. Approfittane per impedire a un detrattore di contattarti. Su molti forum, questa funzione nasconde anche i post pubblici delle persone bloccate, quindi non ti rovineranno la giornata.
    • Leggi il regolamento di un videogioco o sito web. La maggior parte proibisce troll, minacce e altri tipi di comunicazione provocatori. Invece di rispondere a questi attacchi, denunciali a un moderatore.
  2. 2
    Proteggi la tua privacy. Non usare il tuo nome vero fuori da Facebook e dai siti professionali. Questo è particolarmente importante se hai un nome unico, facilmente rintracciabile attraverso un motore di ricerca. Utilizza un nickname quando giochi e intervieni su forum. Prova a idearne diversi per evitare che i troll più insistenti ti seguano su diverse pagine web.
    • Ricorda che tutto quello che pubblichi su internet può essere reperibile per sempre. Pur pensando che un forum sia privato o di aver cancellato qualcosa, un detrattore può comunque scaricarlo o fare uno screenshot per usarlo successivamente. Pensa prima di pubblicare.
    • In particolare, se sei un minorenne, fai attenzione al tipo di informazioni che dai online. Non pubblicare dati che potrebbero permettere a uno stalker di scoprire dove vivi o che cosa fai nell'esattezza tutti i giorni.
  3. 3
    Se ti senti minacciato, dillo a qualcuno. Quando un detrattore passa dagli insulti meschini alle minacce dirette, ignorarlo e basta potrebbe non essere sufficiente. Qualora dovesse succederti, rivolgiti a una persona di fiducia. Se sei minorenne, assicurati di informare i tuoi genitori.
    • Non cancellare niente. Per quanto tu abbia la tentazione di far sparire i commenti sgradevoli, è meglio tenerli. Salva tutte le e-mail, i messaggi e le cronologie delle chat. Certi tipi di cyberbullismo sono illegali. Se la situazione dovesse degenerare e fosse necessario l'intervento di autorità competenti, è indispensabile avere le prove dell'accaduto [5].
  4. 4
    Prendi con eleganza le critiche. Se gestisci un'impresa, probabilmente leggerai recensioni negative online. L'anonimato garantito da internet può incoraggiare gli utenti insoddisfatti a esprimere opinioni molto più dure di quelle che darebbero di persona. Non lasciare che le loro parole distruggano la tua autostima, ma valutale attentamente. Un'opinione espressa in maniera negativa non necessariamente è sbagliata. È meglio considerare questo tipo di detrattori alla stregua di critici severi. Lo stesso vale se sei uno scrittore o un artista e pubblichi i tuoi lavori online. Commenti sgradevoli come questi si distinguono nettamente dalle molestie di troll o fini a se stesse, quindi dovrebbero essere affrontati molto diversamente.
    • Prova a rispondere alle critiche con commenti personalizzati. Sii solidale, logico ed educato. Offri soluzioni. Cerca di non reagire con rabbia usando parole poco ponderate [6].
    • Considera di non intervenire affatto. È difficile piacere a tutti, così come è difficile avere uno scambio interpersonale profondo su una bacheca. Ciò è particolarmente vero con una persona che ha l'abitudine di fare osservazioni sgradevoli. Quando si è presenti online, è normale che succeda tutto questo. Alcune persone potrebbero odiarti per cose che altri amano [7].

Parte 4
Mantenere i Piedi per Terra

  1. 1
    Mantieni la giusta prospettiva. I detrattori possono essere incredibilmente fastidiosi e magari rendono anche la tua vita un inferno, ma pensa alla vera importanza di tutto questo. Probabilmente, prima che tu te ne accorga, ti troverai in una situazione completamente diversa, con una predisposizione mentale altrettanto differente. La vita è mutevole per natura. Non lasciare che i detrattori dominino la tua esistenza quando possono essere relegati in un angolino [8].
  2. 2
    Ricorda che questa esperienza è temporanea. Per quanto tempo dovrai avere a che fare con queste persone? Immaginati da qui a cinque anni. Considera dove vuoi andare e che cosa vuoi fare. Chiediti se a quel punto saranno ancora parte della tua vita [9]. Probabilmente le vedi a scuola. Quasi sicuramente fra qualche anno non dovrai vederle mai più. Resisti fino a quel momento.
    • Se saranno ancora parte della tua vita fra cinque anni, chiediti che cosa puoi fare per migliorare la situazione. Puoi andare in un'altra scuola? Cambiare te stesso? Confrontarti con loro e risolvere il problema?
    • Se fra cinque anni non saranno parte della tua vita, pensa al motivo. Magari andrai a studiare altrove, cambierai lavoro o modificherai la tua cerchia sociale. Potresti fare in modo che questa transizione avvenga prima?
  3. 3
    Perdona i detrattori. Cerca di capire che l'odio che provano è un loro problema. Probabilmente non ti odiano perché hai fatto qualcosa di sbagliato o ci sono mancanze da parte tua. È possibile che abbiano difficoltà ad accettare la propria identità. Alcune persone si comportano in questo modo anche perché sono invidiose o perché non si fermano nemmeno un attimo a pensare che le proprie parole siano in grado di ferire. Cerca di trovare la giusta empatia per aprire il tuo cuore [10].
    • Se perdoni i tuoi detrattori, potresti accorgerti che le loro parole non ti infastidiscono più. Cerca di capire il motivo per cui si comportano in questo modo. Coltiva una maggiore consapevolezza andando al di là delle tue esperienze e delle tue insicurezze [11].
    • Non confondere lo sminuimento con il perdono. Non ripetere a te stesso che i tuoi detrattori sono stupidi, meschini o persone con la mente chiusa, anche se tutto questo fosse vero. Ricorda che anche loro sono esseri umani, con pensieri e sentimenti unici.

Consigli

  • Ricorda sempre di essere forte. La forza di carattere batte sempre quella fisica.
  • Non provocare odio. Non darti delle arie e non essere insopportabile.
  • Quando qualcuno ti mostra il dito medio o ti insulta, ricambia con il segno della pace.
  • Se ti odiano, ricorda che solitamente non è un problema tuo. Se non hai commesso errori, il fatto di essere odiato per motivi insignificanti non deve importarti. Quando qualcuno ha un problema con te, dovrebbe essere abbastanza maturo da lasciarti in pace.
  • Se l'odio è dovuto a fattori come sesso, etnia, religione, disabilità o orientamento sessuale, non dovrebbe essere tollerato. Qualora dovesse succedere a scuola, parlane con un insegnante o il preside. Se succede sul posto di lavoro, rivolgiti al tuo supervisore o alle risorse umane.
  • Non lasciare che le opinioni altrui occupino spazio nella tua mente. Hai di meglio da pensare e cose più positive su cui potresti concentrarti.
  • Se qualcuno ti odia, questo non è un problema. Non puoi piacere a tutti e probabilmente ti imbatterai in persone che non ti apprezzeranno per motivi sciocchi o per invidia. Se ti odiano, inorgoglisciti: in fondo possiedi o fai qualcosa che ha attirato questo tipo di attenzione in primo luogo [12].
  • Prima che la situazione degeneri, è bene confrontarsi con un detrattore. Magari non gli piaci a causa di un malinteso. Se non provi a chiarire la situazione, potresti perdere l'occasione di stringere un'amicizia importante.
  • Non preoccuparti, d'altronde è probabile che queste persone non rimarranno per sempre nella tua vita. Circondati di gente che ti rende felice.

Avvertenze

  • Non litigare, altrimenti rischi di metterti nei guai a scuola o con la legge.
  • Non cercare la vendetta. Probabilmente questo ti si ritorcerà contro.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Gioventù | Relazioni Interpersonali

In altre lingue:

English: Deal With Being Hated, Español: lidiar con ser odiado, Русский: справиться с тем, что вас ненавидят, Português: Lidar com o Ódio de Outras Pessoas em Relação a Você, Deutsch: Damit zurechtkommen gehasst zu werden, Français: réagir quand on te déteste, Bahasa Indonesia: Mengatasi Ketika Kita Dibenci, Nederlands: Omgaan met iemand die een hekel aan je heeft, العربية: التعامل مع كونك مكروها, ไทย: รับมือกับการถูกเกลียด

Questa pagina è stata letta 31 005 volte.
Hai trovato utile questo articolo?