Come Affrontare la Paura della Matematica

3 Metodi:Origini delle Fobie da MatematicaVincere la Fobia della MatematicaAiutare Tuo Figlio a Superare la Paura della Matematica

La matematica è il fondamento di molte delle nostre scoperte scientifiche e tecnologiche. Tuttavia, per molti ragazzi e adulti, la sola parola "matematica" suscita emozioni che vanno dal disgusto all'ansia fino al vero e proprio terrore. L'ansia da matematica e la sua forma più grave, la fobia della matematica, ha dissuaso molti studenti dal dedicarsi a discipline anche più impegnative ma nelle quali questa materia ha un ruolo fondamentale. Se tu o tuo figlio siete fra coloro che hanno timore di questa disciplina, leggi i passaggi seguenti su come affrontare la fobia della matematica: forse potrai trovare un modo per vederla sotto una nuova e migliore luce.

1
Origini delle Fobie da Matematica

  1. 1
    Impara a riconoscere i miti relativi all'abilità nella matematica. Alcune persone sviluppano la fobia della matematica perché credono ad aneddoti che non sono necessariamente veri.
    • Certe persone sono convinte che gli uomini siano considerevolmente migliori in matematica rispetto alle donne. Sebbene, nel corso della storia, vi siano stati molti più matematici uomini che donne, non esiste alcuna prova del fatto che i primi siano naturalmente migliori delle seconde. Storicamente, gli uomini hanno avuto migliori opportunità di istruzione rispetto alle donne, ma le cose stanno cambiando.
    • Alcuni credono che la matematica abbia a che fare solo con la logica e non con la creatività. Sebbene il pensiero logico sia necessario per affrontare i passaggi utili per la risoluzione di un problema matematico, capire da dove iniziare per risolvere i problemi, talvolta, richiede una buona dose di intuito. Inoltre, sappi che la musica si basa su relazioni matematiche, come nel caso dell'abilità di alzare di un'ottava il tono di una nota; relazioni di questo tipo furono l'ispirazione per arrivare a comprendere l'insieme delle relazioni matematiche che regolano il mondo fisico.
    • Ci sono persone che ritengono che essere bravi in matematica significhi essere in grado di calcolare tutto a mente. Sebbene lo stesso Dr. Spock di "Star Trek" fosse capace di fare calcoli complicatissimi a mente, molto spesso lasciava i conti di routine ai computer dell'Enterprise. Contare sulle dita dimostra una comprensione dell'aritmetica di base e, inoltre, una forma simile di calcolo portò allo sviluppo dell'abaco.
    • C'è chi crede che essere bravo in matematica significhi ottenere la risposta giusta nel modo corretto. Anche se i procedimenti che si insegnano per svolgere determinati calcoli sono i più semplici e i "migliori", non sono però gli unici. Per sommare 1/6 e 3/8, di solito si insegna a convertirle nella somma delle frazioni equivalenti 4/24 e 9/24 in modo da ottenere come risultato 13/24, dal momento che 24 è il minimo comune multiplo fra 6 e 8. In ogni caso, è corretto anche trasformare le frazioni in 8/48 e 18/48 (6 x 8 = 48) e sommarle per ottenere 26/48, che si riduce a 13/24. Trovare il minimo comune multiplo significa semplicemente avere numeratori più piccoli da sommare.
  2. 2
    Prendi coscienza dei pensieri da perfezionista. Riguardo ai miti comuni sull'abilità nella matematica, elencati di seguito, ci sono molte credenze popolari in merito all'incapacità di qualcuno di occuparsi di questa disciplina. Le persone con la fobia per questa materia sono spesso portate a credere di non riuscire a ottenere la risposta abbastanza velocemente, oppure, se anche la ottengono, pensano che sia a causa dell'eccessiva facilità del problema. In verità, mentre un test di matematica può essere cronometrato, la materia in sé non ha niente a che fare con la velocità con la quale riesci a ottenere la risposta. Se il problema sembrava troppo semplice, piuttosto, potrebbe essere che tu sia migliore in matematica di quanto pensi.
  3. 3
    Valuta le capacità del tuo insegnante o di quello di tuo figlio. Sfortunatamente, molti professori soffrono già di per sé dell'ansia da matematica e, di conseguenza, non la insegnano bene. Questi insegnanti, di solito, si ritrovano a insegnare esclusivamente seguendo il libro di testo, basandosi sul memorizzare fatti e facendo affidamento solo sulla pratica e sull'esercizio per far apparire più solida la lezione.
    • Considera che, mentre molti programmi didattici universitari richiedono al futuro insegnante di iscriversi e studiare presso una scuola di specializzazione accademica, le scuole primarie e secondarie potrebbero assumere insegnanti per incarichi al di fuori della loro area di specializzazione. Pertanto, un professore assunto per insegnare matematica potrebbe non essere molto preparato per tenere un corso accademico in materia e non sapere come insegnarlo.
  4. 4
    Analizza i tuoi sentimenti riguardo alla matematica. "Il frutto non cade mai lontano dall'albero": se tu stesso soffri di ansia da matematica, è molto probabile che, se non le controlli, trasmetterai le tue paure a tuo figlio. Anche se potrebbe sembrare che tu gli dia conforto dicendo che non c'è niente di male a non essere bravo in matematica, dato che tu stesso non eri molto brillante nella materia, in realtà farà anche diminuire le aspettative di tuo figlio verso il proprio successo.

2
Vincere la Fobia della Matematica

  1. 1
    Prendi coscienza della tua ansia da matematica. Come per la gran parte delle fobie e delle manie, il primo passo per guarire è riconoscere di avere un problema. Soffrire della fobia per la matematica non ti rende una cattiva persona, ma non affrontarla condizionerà negativamente la tua vita.
  2. 2
    Modifica le tue abitudini di studio. Così come credere di non riuscire a studiare la matematica potrebbe aver influenzato il modo in cui la studi, allo stesso modo cambiare il metodo con cui la studi potrebbe cambiare il tuo atteggiamento riguardo ad essa. Prova alcuni dei metodi sotto elencati.
    • Leggi con molta attenzione il libro di testo. Potresti aver bisogno di rileggere la lezione diverse volte se alcuni passaggi sono difficili o densi di informazioni, ma dai a te stesso il tempo di assimilarli al meglio.
    • Impara ad essere selettivo nel prendere appunti a lezione. Il tuo obiettivo è capire la lezione, non annotare informazioni per il gusto di farlo. Datti il tempo di valutare quello che viene detto a lezione per decidere che cosa è importante e scrivilo, quindi annota ciò che è di contorno.
    • Fai domande, se ne hai bisogno. I buoni insegnanti vogliono che i loro allievi ottengano buoni risultati, ma non possono necessariamente conoscere tutte le difficoltà che puoi incontrare, a meno che tu non gliele esponga.
    • Prova a studiare in gruppo. Lavorare con un gruppo di studio, talvolta, può aiutarti a capire la materia in modo migliore rispetto al fare tutto da solo. Uno dei tuoi compagni che la conosce meglio potrebbe essere in grado di spiegartela in un modo che riesci a capire.
  3. 3
    Sfrutta il modo in cui è organizzato il lavoro a casa per avvantaggiarti. In molti gruppi di problemi assegnati come esercizio per casa, quelli più facili si presentano prima di tutti e la difficoltà aumenta con il progredire degli esercizi. Svolgi i problemi più semplici all'inizio e spianati così la strada verso quelli più complessi. Fai con calma e salta l'esercizio se ti trovi bloccato.
  4. 4
    Tratta un test di matematica come se fosse (quasi) un compito a casa. Oltre ad avere una difficoltà che varia da un esercizio all'altro, l'unica differenza fra un test e un compito a casa consiste nel fatto che hai un tempo limitato per completare gli esercizi. Puoi alleviare la tua ansia prima di una prova scritta se la affronti seguendo una delle strategie che seguono.
    • Colloca l'importanza del test nella giusta prospettiva. La prova serve solo a misurare quanto è buona la tua conoscenza degli argomenti che copre, non certo il tuo valore come studente o persona.
    • Studia regolarmente per il test, invece di cercare di recuperare durante la notte che lo precede.
    • Concediti di essere nervoso prima della prova, in modo da poter essere meno agitato durante il suo svolgimento.
    • Usa con saggezza il tempo limitato che hai a disposizione. Non trastullarti, ma non fare neanche di fretta. Prendi tempo a sufficienza per leggere una domanda e capirla. Rispondi a quelle più facili, per cominciare, poi usa il tempo che ti rimane per concentrarti su quelle più difficili.
    • Rendi comprensibile il tuo lavoro e i tuoi ragionamenti: non vieni semplicemente valutato per la correttezza della risposta, ma anche in base alla tua comprensione del metodo che hai usato per ottenerla.

3
Aiutare Tuo Figlio a Superare la Paura della Matematica

  1. 1
    Crea un ambiente stimolante per apprendere la matematica. Ci sono svariati modi per creare un ambiente positivo per apprendere la matematica, o qualsiasi altra materia, come ad esempio:
    • Parlare della matematica in modo positivo. Se tuo figlio dà una risposta sbagliata, fagli rileggere il problema senza sgridarlo per l'errore. Ricordagli che l'abilità nella matematica non si acquisisce automaticamente, e che ciascuno impara a una differente velocità.
    • Lascia che tuo figlio crei un ambiente di studio che gli è congeniale, per qualunque ragione. Mentre tu potresti non approvare distrazioni visive come la TV o internet, magari tuo figlio preferisce avere della musica in sottofondo, o studiare sul pavimento sopra dei cuscini, invece di stare seduto alla scrivania. Lascia che usi momentaneamente la calcolatrice e il computer per i calcoli, ma incoraggialo a risolvere il problema senza aiuti.
    • Concedi pause durante lo studio. Se tuo figlio sta avendo delle difficoltà con la matematica, prolungarne lo studio di solito non risolverebbe la questione ma lo farebbe sentire frustrato. Piuttosto, è più probabile che giunga a una soluzione identificando qual è il problema e trovando un modo alternativo per risolverlo.
  2. 2
    Mostra a tuo figlio gli usi vantaggiosi della matematica. Questa materia riveste un ruolo importante in molti aspetti della vita, come nella cucina (frazioni e proporzioni), nello sport (punteggi), nell'edilizia (calcolo delle quantità di materiali edili, di pittura, di fondi a disposizione), e in molti altri campi. Illustrargli gli usi pratici della matematica potrebbe motivarlo a impararla piuttosto che temerla.
  3. 3
    Fai conoscenza con l'insegnante di tuo figlio e conosci i metodi che usa per insegnare la matematica. Per aiutarlo a rapportarsi con la matematica, devi sapere come viene insegnata nella sua classe. È anche probabile che tuo figlio necessiti di più attenzione rispetto a quella che gli è possibile ricevere in classe, o che possa imparare meglio la matematica se gli viene insegnata in un altro modo. Discuti del problema con l'insegnante, che potrebbe aiutarti a trovare un modo utile per sostenere l'educazione del ragazzo.
  4. 4
    Familiarizza tu stesso con i mezzi che aiutano ad apprendere la matematica. In aggiunta a computer e calcolatrici, ve ne sono moltissimi altri che aiutano a svolgere i calcoli elementari, inclusi i metodi di calcolo tramite l'uso delle dita come il Chizanbop e dispositivi come i regoli di Cuisenaire, i blocchi di Dienes e i bastoncini di Nepero. Puoi saperne di più su questi metodi tramite il sito del National Council of Teachers of Mathematics (NCTM) e altre risorse.
    • Il sito del NCTM offre una sezione dedicata all'assistenza dei genitori e di altri membri della famiglia che vogliono aiutare i ragazzi a imparare la matematica, e include una panoramica di come questa materia viene attualmente insegnata. Puoi trovare la pagina delle Risorse per le famiglie (Family Resources) al link http://www.nctm.org/resources/content.aspx?id=7928.
  5. 5
    Sostieni i lati positivi della matematica attraverso giochi, puzzle e umorismo. L'ansia per la matematica è accompagnata dalla credenza che questa non sia una materia "divertente". Al contrario, la matematica può essere divertente, se affrontata nel modo giusto.
    • I giochi come Battaglia navale e i mancala insegnano ad affinare le abilità del pensiero logico, mentre giochi come Yahtzee insegnano a riconoscere i numeri, la probabilità e la strategia. Sul sito del NCTM sono disponibili anche molti altri giochi educativi.
    • I rompicapo come il gioco dei quadrati magici insegnano a riconoscere i tracciati e allenano il pensiero logico, rinforzando al contempo le abilità di calcolo e mostrando alcune delle interessanti relazioni che intercorrono fra i numeri nel nostro sistema matematico.
    • L'umorismo nella matematica aiuta gli studenti a prendersi meno sul serio e, invece, a trattare con serietà la materia stessa. Questo tipo di umorismo può presentarsi sottoforma di cartoni animati, giochi di parole (ad esempio il numero 7 potrebbe diventare cannibale perché "il 7 ha mangiato il 9"), o persino parodie di canzoni (ad esempio, l'autore del presente articolo ha fatto una parodia della canzone dei Five Man Electric Band chiamata "Signs" ["Segni"] facendola diventare "Sines" ["Seni"], riguardo alle difficoltà dell'imparare la trigonometria).

Consigli

  • In aggiunta agli aiuti allo studio e alle idee fornite nell'articolo, potrebbe esserti d'aiuto anche imparare delle tecniche di gestione dell'ansia e dello stress.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Matematica

In altre lingue:

English: Cope With Math Phobia, Português: Lidar com Fobia de Matemática, Русский: избавиться от боязни математики, Français: surmonter sa phobie des mathématiques, Deutsch: Eine Mathephobie bewältigen, Español: superar la fobia a las matemáticas, Bahasa Indonesia: Mengatasi Ketakutan Terhadap Matematika

Questa pagina è stata letta 3 726 volte.

Hai trovato utile questo articolo?