Scarica PDF Scarica PDF

Quando succede qualcosa di traumatico, lo shock può perpetrarsi nei nostri pensieri e sentimenti per lunghi periodi. Il tempo necessario per riprendersi dipende dalla gravità della perdita e da quanto la mente resta legata all'evento e continua a riviverlo. Il trauma rimane costantemente presente nelle strutture emotive molto profonde della mente e, se non usiamo la ragione per affrontare l'aspetto emotivo dello shock, il trauma può facilmente trasformarsi in un dramma infinito con il quale dobbiamo inconsciamente fare i conti. Ecco alcuni consigli pratici per affrontare un evento traumatico.

Passaggi

  1. 1
    Riconosci cosa sta accadendo nella tua mente. La mente è un narratore che ama abbellire il racconto in ogni episodio. Quindi mantieniti ai fatti. Solo ai fatti! Non cominciare a pensare a come sarebbero potute andare le cose o come sarebbe finita se avessi potuto fare una telefonata, o soffermarti su ciò che sarebbe potuto accadere “se solo”. È successo ciò che è successo e la mente non può cambiare la realtà.
  2. 2
    Torna nuovamente al momento presente. Gli eventi traumatici tendono a essere rivisti come un film, tornano più e più volte nella mente. Quando ti accorgi che stai rivivendo l'incubo, torna di nuovo al momento presente respirando profondamente e percependo i tuoi piedi. Osserva ciò che sta accadendo in questo momento: la sedia su cui sei seduto, se è giorno o notte, i suoni che senti e così via. Non puoi fare queste cose in nessun altro momento se non quello in cui ti trovi, ma renditi anche conto che, almeno inizialmente, potrebbe essere necessario fare questo esercizio mille volte al giorno.
  3. 3
    Fai un bel respiro prima di agire. Molti di noi trattano le emozioni con l'azione. Se non facciamo un bel respiro profondo e proviamo a pensare con chiarezza prima di agire, potremmo anche spendere un sacco di energie a fare cose che non sono affatto costruttive e, anzi, potrebbero persino essere dannose. Se non riesci da solo a valutare i tuoi comportamenti, chiedi a un amico fidato, che non ha interessi nell'esito dei tuoi gesti, se quello che vuoi fare è sensato o no. D'altra parte, se ti senti bloccato quando in realtà sai che hai bisogno di agire, fai un bel respiro e affronta la cosa nel modo migliore possibile.
  4. 4
    Aspetta che cali l'onda emotiva prima di prendere qualsiasi decisione importante. Dopo un evento traumatico, il flusso delle emozioni è come uno tsunami, il suo potere di distorcere la realtà è enorme. Aspetta, aspetta e aspetta ancora un po'. I dubbi creati dalle emozioni turbolente di solito si risolvono con il tempo, quando torna la chiarezza e la serenità. Poiché la maggior parte delle cose che si pensano quando si è terribilmente sconvolti non è del tutto vera, attendi che l'onda emotiva si calmi e non pensare per un minuto che ottenere quello che desideri possa risolvere qualcosa, soprattutto se tale decisione viene presa prematuramente.
  5. 5
    Ascolta i tuoi sentimenti. Prova a distinguere come ti senti da come stai reagendo alle tue emozioni. Puoi sentirti arrabbiato per come questo evento sta influendo sulla tua vita. Puoi sentirti confuso per le cose che non riesci a capire. E sicuramente provi un tremendo dolore e tristezza per quello che hai perso, anche se ormai è solo un vago ricordo di ciò che un tempo ti era caro. I sentimenti si verificano nel momento presente e sono risposte a ciò che sta succedendo proprio ora. Le reazioni emotive riguardano invece il passato o il futuro. Cosa provi in questo momento per ciò che vivi ora?
  6. 6
    Abbraccia l'incertezza. La maggior parte dei traumi scatena la paura dell'incertezza. Il nostro universo è cambiato improvvisamente e traumaticamente, ci sentiamo terribilmente persi. Uno degli effetti di questo è che le incertezze di cui prima dell'evento non eri a conoscenza ormai sono diventate evidenti. La perdita di un lavoro può portare enormi incertezze finanziarie. La perdita di un partner o coniuge può sollevare dubbi su molte cose che una volta davamo per scontate. Un problema di salute può portare a molti dei nostri peggiori timori circa il dolore e anche la morte. Quindi, individua il fattore di incertezza specifico che sta provocando la tua paura e chiediti: "Posso accettare questa incertezza, almeno per ora?"
  7. 7
    Non inventare cose. Il passato può essere vissuto solo come un ricordo e il futuro è pura supposizione. Il narratore nella tua mente vuole mantenere il suo copione sui fatti del passato e immaginare cosa riserva il futuro. Non importa ciò che è successo prima di questo momento, l'adesso è tutto quello che c'è realmente. La distorsione della realtà peggiora quando credi in un futuro che immagini, basato su ciò che ti inventi del passato. Rompi questo circolo vizioso chiedendoti: "È proprio vero? O me lo inventavo?"
  8. 8
    Sforzati di accettare quello che è successo. Una caratteristica del trauma è la nostra incredibile resistenza emotiva nell'accettare che l'evento si è verificato. Vogliamo rivivere i momenti idilliaci e tranquilli prima del trauma e vogliamo disperatamente indietro tutto ciò che abbiamo perso. Possiamo pensare con tutte le forze che avremmo dovuto fare una scelta diversa da quella che ha portato all'evento traumatico. Se crediamo di aver fatto un errore che ha provocato l'accadimento, possiamo soffermarci all'infinito a desiderare di non averlo fatto. Niente di tutto questo è produttivo perché quel che è fatto non può cambiare. Con il tempo possiamo lavorare nell'accettare quanto è successo; prima iniziamo ad accettare l'accaduto e prima saremo in grado di provare nuovamente pace interiore.
  9. 9
    Non fissarti nella colpa. La vergogna, la responsabilità, il senso di colpa, la rabbia, la pietà e l'autocommiserazione sono corrosivi e falsi. Non rimanere fissato in queste emozioni! Il meglio che possiamo fare quando accadono eventi negativi è renderci conto che siamo esseri umani imperfetti che cerchiamo di essere perfetti, e questa non è una brutta cosa. Purtroppo, le brutte esperienze succedono alle persone buone, e quando accadono siamo in grado di superare la sfida, crescere in saggezza e diventare persone più forti. A volte siamo noi i responsabili di quanto accaduto, e, altre volte, lo sono gli altri. Se iniziamo a dare colpe, nessuno può essere responsabile e nessuno può crescere.
  10. 10
    Cerca un aiuto appropriato. Se la tua perdita è davvero catastrofica, o se ti rendi conto che non sei in grado di superarla e andare avanti da solo, chiedi un aiuto appropriato. Amici e familiari possono non essere le persone migliori per darti un supporto continuo. Dovresti invece rivolgerti a un consulente qualificato o a una guida spirituale. Se la tua perdita è la morte di una persona cara, molte comunità offrono un supporto e servizi gratuiti attraverso dei centri di cura. Se pensi di non poterti permettere un aiuto professionale, informati presso le strutture sanitarie o organizzazioni di servizio della tua zona per trovare un'assistenza adeguata.
    Pubblicità

Consigli

  • I traumi fanno parte della vita. Anche se il dolore non è certo auspicabile, non è però evitabile. La nostra maggiore crescita personale di solito deriva proprio dall'affrontare il dolore e riuscire a superarlo. Se resistiamo al dolore, il trauma rimane bloccato in un circolo chiuso nella mente come un problema o un dramma emotivamente pesante. Se siamo disposti ad affrontare fino in fondo il nostro dolore, siamo in grado di raggiungere la pace e l'accettazione. Ricordati, la capacità di accettare la perdita e andare avanti è una delle chiavi per vivere una vita lunga e appagante.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Evitare di ArrossireEvitare di Arrossire
Aiutare le Persone ParanoicheAiutare le Persone Paranoiche
Parlare con uno SchizofrenicoParlare con uno Schizofrenico
Reagire quando le Persone Ti IgnoranoReagire quando le Persone Ti Ignorano
Essere Emotivamente DistaccatiEssere Emotivamente Distaccati
Affrontare una Persona che Punisce col SilenzioAffrontare una Persona che Punisce col Silenzio
Capire se Sei DepressoCapire se Sei Depresso
Smettere di Essere ParanoiciSmettere di Essere Paranoici
Trattare una Personalità BorderlineTrattare una Personalità Borderline
Imparare a Controllare le Tue EmozioniImparare a Controllare le Tue Emozioni
Convincerti a Non SuicidartiConvincerti a Non Suicidarti
Controllare la Tua MenteControllare la Tua Mente
Affrontare la Paura dei TemporaliAffrontare la Paura dei Temporali
Affrontare i Pensieri SuicidiAffrontare i Pensieri Suicidi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 13 824 volte
Categorie: Disturbi Emozionali
Questa pagina è stata letta 13 824 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità