Come Affrontare un Licenziamento senza Motivo negli Stati Uniti

In questo Articolo:Conoscere i tuoi DirittiRicevere la Notizia di LicenziamentoSeguire le Procedure di UscitaValutare la Domanda di DisoccupazionePrepararsi a Trovare un Nuovo LavoroPrepararsi al Futuro

Essere licenziati è un'esperienza difficile. Può scaturire tutta una serie di emozioni – paura, tristezza, rabbia, vergogna – così pure di perplessità sul motivo per cui sei stato mandato via e su cosa dovresti fare dopo. Se il datore di lavoro non riesci a darti un motivo del tuo licenziamento, l’incertezza aumenta. Inizia a leggere l’articolo dal primo passaggio per imparare a gestire questa difficile situazione.

Parte 1
Conoscere i tuoi Diritti

  1. 1
    Comprendi il concetto di "employment-at-will" (rapporto di lavoro a tempo indeterminato con libertà di recesso di entrambi i contraenti). Negli Stati Uniti la maggior parte dei dipendenti lavorano "at will". “Employment at will” significa che il datore di lavoro ha il diritto di interrompere il rapporto lavorativo, con o senza causa in qualsiasi momento, tranne illegalmente per discriminazione o rappresaglia; in cambio, i dipendenti hanno il diritto di lasciare il loro datore di lavoro, in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo o senza motivo. Purtroppo, l'employment-at-will significa che il datore di lavoro non è tenuto a fornire una chiara ragione per mandarti via.
    • Se non sei sicuro che il lavoro che avevi rientrava nel cosiddetto "employment-at-will", controlla i documenti relativi all’assunzione (se ancora li possiedi), chiedi al reparto delle Risorse Umane oppure contatta il Department of Labor dello Stato in cui risiedi.
  2. 2
    Capisci in che cosa "employment-at-will" è diverso. Se il tuo lavoro non è un "employment-at-will", il datore di lavoro non può interrompere il rapporto lavorativo senza motivo. Hai diritto a ricevere una motivazione per il licenziamento, mentre il datore di lavoro è tenuto a rispettare qualsiasi contratto scritto o statuto che regoli il rapporto di lavoro.
    • Anche in questo caso, se non sei sicuro che il lavoro sia stato un "employment-at-will", scoprilo. Controlla i documenti relativi all’assunzione, visita il sito web del Department of Labor dello Stato in cui risiedi o chiama il reparto delle Risorse Umane.
    • In generale, i lavoratori autonomi, iscritti a sindacati, protetti da politiche pubbliche e impiegati in uno Stato che prevede particolari restrizioni alla dottrina dell’"employment-at-will" rientrano in questa categoria.
  3. 3
    Conosci gli altri diritti. I dettagli possono variare da Stato a Stato, perciò rivolgiti al Department of Labor dello Stato in cui risiedi e chiedi maggiori informazioni al responsabile delle Risorse Umane o al coordinatore delle prestazioni sociali. In generale, però, se sei licenziato, puoi avere il diritto di:

Parte 2
Ricevere la Notizia di Licenziamento

  1. 1
    Ascolta con attenzione il tuo datore di lavoro. Siedi in silenzio e ascolta ciò che deve dirti. È necessario ricordare le informazioni che ti sono date. È particolarmente importante quando il licenziamento è del tutto inaspettato. Ascolta attentamente ciò che il tuo capo dice per comprendere bene i motivi del tuo licenziamento.
  2. 2
    Evita di litigare. La decisione di interrompere il rapporto lavorativo è stata già presa. Qualsiasi cosa tu dica, a questo punto, non la cambierà. Non discutere e non tentare di convincere il datore di lavoro a riconsiderarla.
  3. 3
    Stai calmo. Quando sei licenziato, probabilmente sarai molto emotivo. È del tutto comprensibile. Tuttavia, è meglio non fare in modo che le emozioni abbiano la meglio su di te. Se ti senti triste o arrabbiato, fai un respiro profondo, mantieni la calma e cerca di non fare scenate.
    • Fai esercizi di respirazione se senti che stai per avere uno sfogo emotivo. Scusati per un attimo e, poi, inspira lentamente, mentre conti fino a 10. Trattieni il respiro per un attimo, e poi lentamente espira contando di nuovo fino a 10. Fallo finché non ti sembrerà di avere una migliore padronanza di ciò che stai provando.
  4. 4
    Fai domande. Se il datore di lavoro non ti ha spiegato le ragioni che lo hanno portato a cessare il rapporto lavorativo, è bene chiederle. Preparati, però, a ottenere una risposta insoddisfacente, del tipo "è stata solo una decisione aziendale," o a nessuna risposta. Inoltre, considera di chiedere:
    • Quali sono i prossimi passaggi?
    • Ci sono documenti da compilare?
    • L'azienda fornisce un servizio di informazioni relative al personale?
    • Quali sono le procedure di uscita?
  5. 5
    Rimanda la sottoscrizione di un accordo di scioglimento del rapporto lavorativo. Se ti viene offerto un trattamento di fine rapporto in cambio della sottoscrizione di una "dichiarazione liberatoria di responsabilità," pensa due volte prima di firmare immediatamente. In questo modo, annullerai l’opportunità di fare un'azione legale contro il datore di lavoro, in quanto la dichiarazione afferma effettivamente che l’azienda si solleva da tutti gli obblighi giuridici cui può essere tenuta al momento del licenziamento.
    • Prendi tempo e considera che di presentare l'accordo a un avvocato prima di firmare.
  6. 6
    Prova a restare in buoni rapporti. Per quanto sconvolto tu sia, ricordati di ringraziare il datore di lavoro per l'opportunità. Poi, vai via. Permettere alla rabbia e alla frustrazione di prendere il controllo su di te ti farà solo del male a lungo andare. Se ti comporti in maniera poco professionale – se gridi, getti le cose in aria o minacci chiunque, per esempio –le vostre azioni saranno messe in evidenza, rischiando di essere segnalate a potenziali datori di lavoro.
    • È importante restare in buoni rapporti in modo da poter eventualmente usare l’ex datore di lavoro in futuro, ad esempio per una candidatura che richiede che sia contattato prima dell’assunzione.

Parte 3
Seguire le Procedure di Uscita

  1. 1
    Considera di negoziare il motivo del licenziamento. Puoi metterti d'accordo con il tuo ex datore di lavoro per descrivere il licenziamento in un modo imparziale, in modo che quando ti troverai a inoltrare candidature future, potrai agevolmente superare il controllo delle referenze.
    • Questo aspetto è particolarmente importante nel caso on cui fossi mandato via a causa del ridimensionamento e dell’esternalizzazione della forza lavoro che non hanno nulla a che fare con le tue prestazioni.
  2. 2
    Definisci quali sono i documenti. Probabilmente ti sarà richiesto di firmare una lettera di licenziamento – un documento che contiene informazioni di base in base alle quali ti lasciano andar via. Continua a leggere la lettera nel dettaglio prima di firmare e chiedine una copia.
  3. 3
    Segui le procedure di uscita. Ogni azienda ha le sue regole che disciplinano questa situazione. Alcune aziende ti permettono di raccogliere le tue cose prima di essere scortato fuori dall'ufficio; altre ti chiedono di lasciarlo quanto prima, affidando a un responsabile il compito di raccoglierlo dal tuo spazio di lavoro. Qualunque sia il caso, non discutere – segui la procedura. Il capo o il responsabile delle risorse umane ti spiegherà cosa devi fare.
  4. 4
    Restituisci qualsiasi oggetto appartenente all’azienda. Tutte le cose e i beni che appartengono al tuo datore di lavoro – telefoni cellulari, cercapersone, auto aziendali, attrezzature per ufficio, ecc. – devono essere restituiti immediatamente. Non rimandare o trascurare questo obbligo.

Parte 4
Valutare la Domanda di Disoccupazione

  1. 1
    Verifica la tua idoneità. Per vedere se hai diritto a fare una domanda di disoccupazione, contatta Ufficio di collocamento dello Stato in cui risiedi e parla con un responsabile. Le norme possono variare, ma in generale, per ricevere la disoccupazione, è necessario essere disoccupati non per tua responsabilità – il che significa che non sei stato mandato via a causa di un problema di prestazioni lavorative o per qualsiasi tipo di cattiva condotta. Inoltre, devi essere in grado di lavorare e cercare attivamente un lavoro.
  2. 2
    Presenta la domanda. Le procedure specifiche per la presentazione della domanda di disoccupazione possono anche variare da Stato a Stato. L’ufficio di collocamento del tuo Stato dovrebbe fornirti le informazioni e spiegarti l’iter corretto da seguire. In generale, però, quando presenti una domanda di disoccupazione, devi essere pronto a dare le seguenti informazioni:
    • durata del rapporto di lavoro con l’azienda
    • qualifica professionale
    • nome, indirizzo, numero di telefono e datore di lavoro dell’azienda
    • motivo del licenziamento (se indicato)
    • il tuo numero di codice fiscale
    • il tuo indirizzo, numero di telefono e indirizzo di posta elettronica
    • informazioni sul conto bancario per versamenti diretti
  3. 3
    Considera fare appello se la domanda viene rifiutata. Se la domanda viene rifiutata, ma credi di essere idoneo ai criteri di ammissibilità, puoi fare appello. L'Ufficio di collocamento ti darà le informazioni su come procedere.
    • Assicurati di agire prontamente. In molti Stati è necessario fare riscorso entro un certo periodo di tempo al fine di garantire un’audizione. Rivolgiti all’Ufficio di collocamento del tuo Stato per i dettagli.

Parte 5
Prepararsi a Trovare un Nuovo Lavoro

  1. 1
    Aggiorna il tuo curriculum. Prepara un curriculum completo di tutte le tue informazioni sul lavoro più recente, prima di inviare candidature per nuove assunzioni. Aggiungi eventuali competenze sviluppate durante l’ultimo lavoro, così come qualsiasi esperienza lavorativa.
  2. 2
    Inizia immediatamente a cercare un nuovo lavoro. Una volta che avrai superato lo shock iniziale per la perdita del lavoro, rimettiti in carreggiata. Se ti prendi un paio di settimane per sistemare le cose, va bene; tuttavia, tieni presente che potrai anche non aggiudicarti un altro posto alla prima, seconda o addirittura terza volta che invierai una candidatura. Più a lungo sarai disoccupato, più difficile sembrerà assicurarsi una nuova assunzione – i responsabili delle assunzioni impiegano tempo a valutare le domande di lavoro.
  3. 3
    Cerca un lavoro che stimoli il tuo entusiasmo e che sia adatto alle tue competenze. Quando sei alla ricerca di un nuovo lavoro, cerca di individuare quali sono le caratteristiche che ritieni siano importanti in un posto di lavoro. In particolare, considera aspetti come:
    • Opportunità: Questo nuovo lavoro ti darà l'opportunità di crescere e apprendere nuove competenze? Ti darà la possibilità di migliorare la posizione che ricoprirai nel tuo settore?
    • Oggetto del lavoro: Sei entusiasta dei progetti su cui andrai a lavorare? Trovi il lavoro stimolante e coinvolgente?
    • Persone: Pensi che le persone che lavorano in questa azienda siano collaboratori capaci? Saranno in grado di essere buoni compagni di squadra?
  4. 4
    Preparati al colloquio. Se vieni chiamato per un colloquio, rivedi il curriculum e la descrizione del lavoro per la posizione. In questo modo ti preparerai a rispondere a domande difficili sulla tua esperienza e sulla posizione per cui ti stai offrendo, mostrandoti come la persona che stanno cercando. Ad esempio, se il datore di lavoro è alla ricerca di qualcuno che possa gestire "squadre di oltre 15 dipendenti", puoi ricordare di sottolineare (se è vero!) che hai esperienza nella gestione di un team di 30 persone dislocate in più sedi.
  5. 5
    Rispondi alle domande relative al tuo precedente lavoro in modo professionale. Durante un colloquio è probabile che ti sia chiesto perché hai lasciato il tuo precedente lavoro. Preparati a rispondere in maniera onesta e professionale, con un tono che sia positivo il più possibile. Non è necessario fare una lunga spiegazione: di’ semplicemente che ti hanno lasciato andare. Poi, se è possibile parlare con franchezza, continua a dire "Siamo rimasti in buoni rapporti, mentre ora sto cercando la giusta opportunità per sfruttare i miei punti di forza".
    • Trasforma positivamente la tua esperienza. Diciamo che, anche se da parte tua c’è stata una certa delusione riguardo al fatto che ti hanno mandato via, oggi ti senti fortunato perché hai imparato tanto e hai sviluppato nuove competenze.
    • Non parlare in maniera negativa del tuo vecchio capo. Non sai mai quali sono i rapporti che il vecchio datore di lavoro potrebbe avere. È meglio essere il più rispettoso possibile, in qualsiasi momento, anche se dentro sei arrabbiato con lui.
    • Sii onesto e non fare una storia sul tuo licenziamento. Se menti, può capitarti di contraddirti involontariamente da solo, e poi ti troverai nella condizione di confessare o mentire ulteriormente.

Parte 6
Prepararsi al Futuro

  1. 1
    Cerca di prepararti allo scenario peggiore. È importante tenere presente che, per quanto sicuro il lavoro possa sembrare, c'è sempre la possibilità che qualcosa accadrà, per cui dovrai lasciare il posto. Per questo motivo, è importante essere preparati a questa eventualità.
    • In proposito è opportuno cercare di mantenere il curriculum più aggiornato possibile e dare sempre un occhio sul mercato del lavoro nel tuo settore. Altri modi per tenersi pronti sono descritti nei passaggi seguenti.
  2. 2
    Mantieni il curriculum (CV) aggiornato. Dal momento che le tue competenze saranno migliorate e le tue esperienze di lavoro saranno aumentate, è importante aggiornare il CV per descrivere il cambiamento e lo sviluppo delle tue capacità. Può essere difficile tenere traccia di tutto il lavoro che svolgi e dei progetti su cui lavori, pertanto cerca di riportare i dettagli non appena hai terminato un incarico o senti di aver ampliato le tue competenze. Per esempio:
    • Diciamo che hai appena guidato un team su un progetto in cui hai gestito una squadra e assegnato i compiti. Puoi descrivere le competenze come leader di gruppo e task manager.
    • In alternativa, hai appena seguito un corso che riguarda il processo di pubblicazione editoriale. Puoi riportare sul CV che hai competenze nell’editoria.
  3. 3
    Aggiorna il tuo profilo online. Oltre al curriculum, dovresti anche mantenere aggiornati il tuo profilo (o i tuoi profili) online. Significa aggiungere man mano esperienze di lavoro e nuove competenze. Molte aziende guardano i profili professionali online, come LinkedIn, quando sono alla ricerca di nuovi dipendenti.
    • Rispondi alle richieste di 'amicizia' in modo tempestivo, per dimostrare che sei interessato a fare networking e organizzato.
  4. 4
    Guarda regolarmente le inserzioni e gli annunci di lavoro on-line. Cerca di restare aggiornato sul mercato del lavoro e sugli eventuali progressi che si verificano nel tuo settore. Anche se ritieni che il tuo lavoro sia sicuro, è sempre una buona idea sorvegliare attentamente altre posizioni lavorative per cui ti senti adatto.
    • Confronta il tuo lavoro ad altre posizioni per determinare se hai un trattamento equo. Potresti essere sorpreso di scoprire che le persone impiegate in posizioni simili alla tua abbiano stipendi e benefits superiori o inferiori.
  5. 5
    Fai networking quando puoi. Il networking è un’attività importante quando si tratta di prepararsi ai peggiori scenari. Più networking fai, più probabilità avrai di trovare subito un lavoro, se ti capita di essere licenziato. Per fare networking:
    • Partecipa a feste e cerimonie organizzate nel contesto del networking.
    • Crea legami on-line.
    • Sii rispettoso e carismatico con le persone che incontri.

Consigli

  • Prova ad abbandonare le emozioni negative associate al licenziamento. Molte persone capaci e competenti vivono questa esperienza. Prenditi tutto il tempo per elaborare ciò che senti e, poi, vai avanti. Un atteggiamento positivo è la chiave per avere successo nella ricerca di un nuovo lavoro.
  • Se l'ex datore di lavoro ti ha dato un’assicurazione sanitaria, fai le visite mediche prima della scadenza – di solito alla fine del mese. Considera di estendere la copertura attraverso il COBRA, un programma federale che ti consente di pagare per mantenere la preesistente copertura sanitaria.
  • Se pensi di essere stato licenziato illegittimamente per una ragione discriminatoria – per esempio razziale, sessuale, etnica, religiosa o di disabilità – parlarne subito con un avvocato. La maggior parte degli Stati hanno limiti di tempo rigorosi per la presentazione di simili denunce.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Il Mondo del Lavoro

In altre lingue:

English: Deal with Getting Fired for No Reason, Русский: действовать, если вас уволили без причины, Español: lidiar con la situación de ser despedido sin motivo, Deutsch: Damit klarkommen grundlos gekündigt worden zu sein, Français: gérer un licenciement sans raison apparente, Bahasa Indonesia: Mengatasi Pemecatan Tanpa Alasan, Português: Lidar com uma Demissão Sem Motivo

Questa pagina è stata letta 2 911 volte.
Hai trovato utile questo articolo?