Non è facile avere a che fare con una persona che tende a controllare qualsiasi cosa, perché può manipolarti e farti sentire isolato dal resto del mondo. Fortunatamente, esistono vari modi che ti permettono di relazionarti con questo tipo di personalità. Sul momento, cerca di mantenere la calma ed evita di reagire. In seguito, stabilisci dei limiti netti in modo da preservare il tuo benessere. Impara a gestire le emozioni. Dovresti prenderti cura di te stesso per evitare che una persona controllante esaurisca tutte le tue energie.

Parte 1 di 3:
Gestire un Confronto Difficile

  1. 1
    Evita di reagire. Spesso i maniaci del controllo cercano di stimolare una reazione. Possono anche non accettare una critica o un'obiezione. Reagire con rabbia o in maniera aggressiva è controproducente. Invece di restituire pan per focaccia, cerca di restare calmo.[1]
    • Ad esempio, se convivi col tuo fidanzato, il quale ti rimprovera sempre perché dopo la doccia non appendi l'asciugamano nel punto esatto che ti ha indicato, allora devi essere più assertiva e affrontare il problema. Cerca di non perdere le staffe.
    • Prova a dire: "So che desideri che gli asciugamani vengano appesi in un determinato modo. Tuttavia, preferisco fare differentemente perché _____. Sono disposta a metterli lì se cambiamo _____ oppure li appendo dove voglio e lascio lo spazio per i tuoi".
    • Tuttavia, ti conviene mantenere la tua posizione se cerca di cambiare un limite precedentemente stabilito. Per esempio: "La scorsa settimana abbiamo deciso che ________, ricordi?".
  2. 2
    Prova a metterti nei suoi panni. Anche se non dovresti mai giustificare un comportamento sbagliato, a volte può essere utile capire almeno da che cosa dipende. Talvolta, chi ha una personalità controllante potrebbe soffrire di problemi emotivi. Tenendone conto, riuscirai a farti un'idea di come reagire ai suoi tentativi di dettar legge su tutto. Nell'immediato prova a capire cosa spinge l'altra persona ad affermare il suo controllo.[2]
    • Ad esempio, convivi con la tua fidanzata che tende a controllare ogni tuo movimento. Vede che per qualche minuto hai lasciato delle buste di plastica in cucina mentre rispondevi al telefono. Ti dice: "Perché hai risposto prima di metterle in ordine?".
    • In questo caso, il disordine non è certamente il vero problema. Molto spesso è ben più radicato. Ad esempio, può darsi che abbia avuto un genitore autoritario, soffra d'ansia o provenga da un ambiente familiare che ha dato importanza ad alcuni aspetti di determinati comportamenti.
    • Prova a chiederle perché è così attenta all'ordine in cui fai le cose in modo da comprendere meglio il problema e quindi fornisci tutte le informazioni che potrebbero essere necessarie. È probabile che non abbia notato qualcosa che ritieni scontato.
    • Ad esempio, potresti dire: "C'è un motivo particolare per cui volevi che mettessi in ordine le buste prima di rispondere al telefono?".
    • In alternativa: "So che detesti le buste di plastica in giro. Il telefono ha squillato e ho preso la chiamata. Le metto via ora che ho finito".
  3. 3
    Non polemizzare. Spesso i maniaci del controllo si eccitano di fronte alle lotte di potere. Desiderano solo trascinare gli altri in discussioni che sicuramente non portano da nessuna parte. Sentono il bisogno di vincere. Per non dare questa soddisfazione, evita di giocare a braccio di ferro con loro.[3]
    • Puoi anche semplicemente rifiutarti di discutere. Ad esempio, se il tuo partner comincia a litigare con te, prova a dirgli: "Penso che dobbiamo parlarne, ma preferisco farlo quando siamo entrambi un po' più tranquilli. Possiamo riprendere il discorso domani sera?".
    • A lungo andare dovrai affrontare i problemi che serpeggiano nel rapporto e stabilire dei limiti.
  4. 4
    Mantieni la calma come meglio puoi. L'ultima cosa che ti conviene fare con una persona autoritaria è quella di perdere le staffe o innervosirti. Chi ha questa personalità adora provocare gli altri nel tentativo di farli crollare per ottenere quello che vuole. Quindi, cerca di tenera a bada la tua emotività. Una reazione spropositata non farà altro che incitarlo.[4]
    • Prova a respirare profondamente quando interagisci con una persona di questo tipo. Ad esempio, mentre ti sta parlando, ignorala e pensa a qualcosa che ti calmi i nervi, come una spiaggia deserta.
    • Se non puoi fare a meno di reagire, cerca di essere diplomatico in modo da acquistare un po' di tempo. Per esempio, potresti dire: "Non ne sono sicuro. Lasciami riflettere".
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Stabilire Limiti Netti

  1. 1
    Ricorda i tuoi diritti. In qualsiasi contesto, conservi i tuoi diritti. Non permettere che nessuno li calpesti quando interagisci con gli altri. I maniaci del controllo riescono a entrare nella tua testa facendoti dimenticare che, in quanto essere umano, godi di diritti fondamentali e inviolabili. Ricordati che meriti di essere trattato dignitosamente.[5]
    • Chiunque ha il diritto di essere trattato con rispetto, esprimere liberamente le sue opinioni, dire "no" senza sentirsi in colpa e pensare in modo diverso.
    • Se hai a che fare da molto tempo con un soggetto autoritario, potresti dimenticare i tuoi diritti fondamentali. Tienili in mente prima di interagire con qualcuno e quando stabilisci i limiti.
    • Ad esempio, se il tuo fidanzato è un maniaco del controllo, potrebbe importi di stare con lui invece di uscire con le tue amiche. Se una sera non vuoi rimanere a casa a guardare un film, ti farà sentire in colpa. Quando sei pronta a stabilire le regole che disciplinano i vostri rapporti, pensa: "Ho il diritto di dirgli "no" senza sentirmi in difetto".
  2. 2
    Ricordati che sei il padrone del tuo destino. Il primo passo per fissare dei limiti nella tua relazione consiste nel riprendere in mano il controllo della tua vita. Se da un lato non puoi controllare i comportamenti degli altri, dall'altro puoi gestire le tue reazioni. Puoi scegliere il modo in cui stabilire delle regole.[6]
    • Puoi accontentarti di sorridere e usare questo approccio con chi cerca di schiacciarti con il suo dominio. Puoi anche evitarlo del tutto o, ad esempio, decidere di non andare alle riunioni di famiglia se hai un padre che tende a controllare tutto.
    • Rompi il circolo vizioso. Pensa: "Sono io a decidere se una persona può impormi un comportamento. Mi rifiuto di essere una vittima". Scegli di affermare la tua indipendenza e pretendi rispetto.
  3. 3
    Fissa chiaramente i tuoi limiti. Chi ha un temperamento autoritario cerca sempre di oltrepassare i limiti delle persone che lo circondano e si compiace quando capisce di averli superati. Quindi, fai sapere al soggetto che esercita un certo controllo sulla tua vita quali sono i tuoi limiti personali. Indicagli chiaramente i comportamenti che sei in grado di tollerare.[7]
    • Riconosci qual è il limite della tua sopportazione. Certi comportamenti sono insignificanti, come imporre il modo di mettere piatti sporchi nel lavello o riporre i vestiti, e di conseguenza potresti accettarli. Tuttavia, su altri è più difficile chiudere un occhio.
    • Chiediti quanto sono gli atteggiamenti razionali dell'altra persona. Ad esempio, sicuramente non ti costa niente mettere via il telefono quando esci con il tuo ragazzo. Tuttavia, se si aspetta che lo spegni e lo tieni in borsa anche quando siete soli a casa sua, fagli presente che consideri irragionevole questa regola.
  4. 4
    Spiega francamente i tuoi limiti. Devi essere molto preciso quando stabilisci delle regole per disciplinare i rapporti con una persona controllante. Prova anche a scriverle su un foglio di carta e mostrarglielo. Esprimiti nel modo più chiaro possibile. Mettila al corrente senza mezzi termini di quello che sei grado di tollerare in futuro.[8]
    • I maniaci del controllo sono difficili di natura. Fanno tutto il possibile per ignorare o interpretare male le tue intenzioni. Pertanto, quando definisci i tuoi limiti, devi essere il più diretto possibile.
    • Ad esempio, se hai un fidanzato che cerca di manipolarti, ti conviene fissare i tuoi limiti dicendogli: "Non intendo disattivare il cellulare ogni volta che stiamo insieme, specialmente se ti aspetti che trascorra la maggior parte delle sere a casa tua. Sono contenta di spegnerlo quando usciamo o guardiamo un film, ma non sistematicamente quando ci vediamo. La regola che mi hai imposto cessa in questo istante".
  5. 5
    Sii assertivo quando è necessario. I maniaci del controllo sono poco propensi ad accettare immediatamente dei limiti. Ricordati che tendono a sconvolgere la tranquillità degli altri per ottenere quello che vogliono. Se necessario, dovrai ribadire i limiti che hai stabilito. Sii chiaro e assertivo qualora dovessero oltrepassarli.[9]
    • Assertività non vuol dire aggressività. Significa comunicare rispettosamente a qualcuno quando ha superato un limite. Mantieni il sangue freddo e imponiti quando si presenta un problema.
    • Ad esempio, sei stesa sul divano a guardare tranquillamente la televisione col tuo ragazzo quando rispondi al messaggio di un'amica. Il tuo fidanzato si innervosisce e inizia a dire: "È veramente scortese. Stai qui con me".
    • Non rispondere sdegnata. Ad esempio, se dici: "Piantala. Sto cercando di parlare", farai soltanto degenerare la situazione. Piuttosto, resta tranquilla e rispondi rispettosamente, dicendo: "Ne abbiamo parlato l'altro giorno. Non hai bisogno di tutta la mia attenzione in questo momento, quindi lasciami inviare questo messaggio e, appena finito, tornerò a guardare la televisione".
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Gestire le Tue Emozioni

  1. 1
    Nutri aspettative realistiche. I maniaci del controllo non cambiano facilmente e talvolta per niente. Anche dopo aver posto dei limiti, potresti ritrovarti in continue lotte di potere. Pertanto, cerca di mantenere le tue aspettative nella giusta prospettiva. Probabilmente avrai sempre problemi con questo genere di persone, quindi non aspettarti un cambiamento radicale da parte loro.[10]
    • Non puoi cambiare gli altri. Una persona che ama il controllo non cambia se non vuole, anche se fai di tutto per gestire il suo comportamento. Quando interagisci con lei, ricorda che probabilmente dovrai ribadire i tuoi limiti e ignorare le sue obiezioni.
  2. 2
    Tieni presente che non è una questione personale. Di solito le personalità manipolatrici hanno difficoltà a relazionarsi con gli altri. Potrebbe trattarsi di un'insicurezza che si manifesta col bisogno di controllare. Quando sei vittima di questo comportamento, ricorda che non riguarda te personalmente. Sicuramente non stai facendo niente di sbagliato, ma è l'altra persona a sentire la necessità di dettar legge su tutto.[11]
    • Se sai il motivo per cui cerca di controllarti, prova a non perderlo di vista quando litighi. In questo modo, riuscirai a ricordarti che non dipende da te.
    • Ad esempio, potresti pensare: "So che mio padre è molto severo riguardo alle mie scelte professionali, ma anche il suo faceva altrettanto. Non si fida di me quando devo prendere una decisione da solo, ma di questo comportamento non ho nessuna colpa".
  3. 3
    Prenditi cura di te stesso. È importante soprattutto se sei costretto a interagire regolarmente con una persona dal carattere autoritario. Ad esempio, se convivi con qualcuno che deve sempre tenere tutto sotto controllo, ricorda che devi prenderti cura di te. Quando vai incontro alle sue esigenze, rischi di trascurare le tue.[12]
    • Hai tutto il diritto di anteporre i tuoi bisogni ai suoi. Quindi, trova il tempo per allenarti, mangiare bene, dedicarti ai tuoi hobby e impegnarti in tutto quello che ti rende felice.
    • Cerca di soddisfare le tue esigenze personali, anche se sei costretto ad affrontare la sua disapprovazione. Ad esempio, supponiamo che devi svegliarti presto la mattina per andare al lavoro e che, quindi, hai bisogno di dormire tutta la notte. Il tuo fidanzato si aspetta che tu vada a letto con lui, ma rimane in piedi fino a tardi. Coricati quando vuoi e, se ti crea problemi, ignoralo pensando che l'indomani devi alzarti presto.
  4. 4
    Limita i rapporti. A volte, il modo più semplice per relazionarsi con un maniaco del controllo è quello di prendere le distanze. Perciò, evitala se la vostra frequentazione è diventata insostenibile. In questo modo, ti semplificherai la vita.[13]
    • Se vivi con una persona manipolatrice, prova a limitare il tempo che passi in sua compagnia ai pasti e ad altre attività che vanno fatte insieme.
    • Invece, se sei costretto a interagire con lei in ambito lavorativo, prova a limitare il più possibile le vostre interazioni. Ad esempio, puoi tagliare a corto le conversazioni e scegliere progetti che non richiedano la sua collaborazione.
    • Se si tratta di un parente, limita i contatti alle riunioni di famiglia. Non dilungarti quando parlate al telefono.
  5. 5
    Allontanati se necessario. Se una relazione pregiudica il tuo benessere, non esitare a prendere le distanze. Alcune persone sono troppo nocive per poter accettare di cambiare. Se qualcuno continua a oltrepassare i limiti che hai stabilito, taglia tutti ponti. La vita è troppo breve per sprecare tempo con chi ti ferisce e ti controlla.[14]
    Pubblicità

Consigli

  • Non permettere che gli altri ti dicano come spendere i tuoi soldi, a meno che non si tratti del tuo commercialista. In un matrimonio, si dovrebbe decidere insieme la gestione del denaro ed è sempre possibile trovare un compromesso.
  • Concentrati sulle cose positive per affrontare meglio ogni situazione.
  • Nella maggior parte dei casi, i maniaci del controllo fanno retromarcia e si comportano in maniera passivo-aggressiva quando si trovano di fronte a qualcuno che tenta di arginare il loro comportamento. In alcuni casi, è preferibile soddisfare i desideri degli altri senza fare una diagnosi della situazione. Ogni richiesta deve essere valutata in base alle circostanze, accettabile o meno che sia. Non è irragionevole che il tuo ragazzo ti preghi di non usare il cellulare per cose inutili quando state insieme. Tuttavia, inviare un messaggio di testo a un amico mentre guardate un film è un gesto scortese e assolutamente non necessario in quel contesto.

Alcuni suggerimenti presentati in questo articolo non concordano con l'etica cristiana. Se sei cristiano, dovresti rivolgerti a un sacerdote.


Pubblicità

Avvertenze

  • A volte, è possibile gestire una relazione basata sul dominio e la manipolazione. Tuttavia, se non riesci ad opporti alle manie di controllo o se hai a che fare con un soggetto insistente e dal carattere forte, questa relazione potrebbe rovinare i rapporti con la tua famiglia e i tuoi amici.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Riconoscere una Persona Autoritaria

Come

Avere a Che Fare con Persone Impossibili

Come

Riconoscere una Relazione Manipolatoria e Autoritaria

Come

Vivere con una Persona Eccessivamente Critica

Come

Evitare di Innamorarsi

Come

Fargli Sentire la Tua Mancanza

Come

Capire se la Relazione è Finita

Come

Capire se un Ragazzo ti Cerca solo per il Sesso

Come

Smettere di Amare Qualcuno Che Non Ti Ama

Come

Capire se un Ragazzo Non è Più Interessato a Te

Come

Comportarsi con un Narcisista

Come

Capire se Non Sei Più Innamorato del Tuo Partner

Come

Dire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere Respinto

Come

Dimenticare un Ex che Ami Ancora
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 29 483 volte
Questa pagina è stata letta 29 483 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità