Come Affrontare una Gravidanza da Adolescente

In questo Articolo:Affrontare una Gravidanza durante l'AdolescenzaEssere un Genitore Comprensivo con una Figlia IncintaPianificare il Futuro

Quando una ragazza adolescente scopre di essere incinta e che presto avrà un figlio, la situazione diventa molto complicata per tutti i coinvolti. Ciononostante, è importante capire che la gravidanza non è una tragedia, a condizione che le decisioni prese siano ben ponderate. La cosa più saggia da fare è informarsi su tutte le possibili soluzioni, per poi discuterne con una persona in grado di dare una mano. Se sei in procinto di diventare una giovane mamma o hai una figlia adolescente incinta, puoi mettere in atto dei metodi efficaci che ti aiuteranno ad affrontare la gestazione.

1
Affrontare una Gravidanza durante l'Adolescenza

  1. 1
    Vai in un consultorio. Questa struttura offre molti servizi alle adolescenti, come test di gravidanza, ecografie, informazioni specifiche su una gravidanza in età adolescenziale, educazione sessuale e sostegno in caso di interruzione volontaria. Non preoccuparti: i tuoi dati saranno riservati. Questi centri non giudicano e possono aiutare a sviluppare un piano.
    • Puoi trovare il consultorio più vicino facendo una ricerca online o sull'elenco telefonico.
  2. 2
    Non appena inizi a pensare di essere incinta, conferma l'eventuale gravidanza. I test che puoi fare in casa sono molto accurati, ma è sempre meglio che ti venga garantito da un ginecologo. Fissa un appuntamento per effettuare la prova nello studio dello specialista. Ti dirà anche da quanto tempo sei incinta e ti illustrerà le possibili soluzioni [1].
    • I consultori possono offrirti test di gravidanza gratuiti che confermeranno o smentiranno i tuoi dubbi.
  3. 3
    Dillo ai tuoi genitori. Quando una ragazza scopre di essere incinta, dirlo alla propria famiglia spesso è una delle cose più difficili da affrontare. Se non si ha la più pallida idea di quale sarà la reazione dei propri genitori di fronte a una notizia del genere, il solo pensiero di parlarne può paralizzare. Non lasciare che questa paura ti impedisca di confessare la verità. Prima lo sapranno, meglio sarà. Il modo più efficace per farlo? Essere diretta e onesta. Ecco come puoi intavolare la conversazione:
    • "Mamma, papà, devo dirvi una cosa importante. Sono incinta e ho bisogno del vostro aiuto". Una volta che avrai dato la notizia, rispondi a tutte le loro domande in maniera onesta.
  4. 4
    Preparati: le reazioni potrebbero essere inaspettate e contrastanti. Quando si dà una notizia del genere ai propri genitori, bisogna aspettarsi una reazione a caldo piuttosto sorpresa. Se la prendono male, ricorda che andrà comunque tutto bene. All'inizio potrebbero arrabbiarsi o lasciarsi trasportare dalle emozioni del momento, ma nel tempo la situazione migliorerà.
    • Ricorda che ascolteranno questa notizia per la prima volta, proprio davanti a te, quindi non avranno avuto il tempo di prepararsi per controllare le reazioni iniziali.
  5. 5
    Coltiva una rete di appoggio. Dillo ai tuoi genitori, ai tuoi parenti o allo psicologo scolastico per farti sostenere dal punto di vista emotivo. Può essere molto difficile condividere questo tipo di informazione, ma è importante fare in modo che almeno una persona a te vicina lo venga a sapere immediatamente. Qualunque decisione tu prenda in merito al futuro della gravidanza, dovresti lasciarti aiutare da qualcuno per affrontarla.
  6. 6
    Informa il padre del bambino. Non pensare di dovere gestire tutte le responsabilità della gravidanza da sola. È importante coinvolgere il padre e i suoi genitori. Non importa quello che decidi di fare in seguito: puoi ricevere un aiuto emotivo o economico da parte sua [2].
  7. 7
    Informati sulle varie opzioni. Una volta che avrai la conferma di essere incinta, dovresti decidere come affrontare la gravidanza. Cerca di avere una conversazione matura con il padre del bambino e le altre persone direttamente coinvolte. Discuti dei pro e dei contro di ciascuna strada. In ogni caso, la decisione spetta a te, quindi non dovresti cedere alle pressioni altrui [3].
    • Se giungi alla conclusione di non potere allevare il bambino, devi rivolgerti a un ginecologo o a uno psicologo, che potrà aiutarti a capire che cosa fare. Per esempio, puoi optare per la strada dell'aborto o dell'adozione.
    • L'aborto va eseguito entro un certo intervallo di tempo dall'inizio della gravidanza. Se prendi questa decisione, il tuo ginecologo ti dirà se è una soluzione fattibile per il tuo caso. Ricorda però che può essere un'esperienza traumatica. Chiedi a qualcuno di accompagnarti per farti sostenere psicologicamente o rivolgiti a uno psicoterapeuta che ti aiuti ad affrontare questa scelta.
    • Se consideri l'adozione, dopo il parto dovrai dichiarare di non volere riconoscere il bambino. L'atto di nascita indicherà che il neonato è figlio di una donna che non desidera essere nominata. In questa fase, verrai guidata dal servizio sociale dell'ospedale. Per saperne di più su questo percorso, recati nel consultorio più vicino.
  8. 8
    Accetta di buon grado i consigli. Se sei incinta, sono molte le decisioni da prendere in merito al bambino, quindi la cosa più saggia da fare è ascoltare qualcuno che ci è passato prima di te. Consulta adulti, infermiere e ostetriche fidate. Ascolta quanto hanno da dirti. Chiedi agli esperti di illustrarti i vari tipi di parto, i costi e quello che dovresti aspettarti. Questo ti aiuterà a decidere che cosa fare nel tuo caso specifico.

2
Essere un Genitore Comprensivo con una Figlia Incinta

  1. 1
    Ricorda che è normale sentirsi travolti da una valanga di emozioni. Se hai scoperto che tua figlia aspetta un bambino, probabilmente stai affrontando diversi stati d'animo. La tua mente non ha un attimo di riposo: non fai che pensare alle numerose sfide che aspettano te e il resto della famiglia. È normale averne paura. Non preoccuparti: hai tutto il diritto di essere sconvolto, ma cerca di non lasciarlo trasparire in presenza di tua figlia [4].
    • Rivolgiti a un parente o a un amico che possa aiutarti a superare lo shock iniziale della notizia. Chiedigli di darti una mano a parlare con tua figlia.
  2. 2
    Appoggiala. Certo, sei arrabbiato e sconvolto, ma è probabile che tua figlia si senta piuttosto impaurita e sola. In questo momento, ha bisogno più che mai di averti al suo fianco. Per la sua salute psicofisica, è necessario essere il più rilassato possibile durante la gravidanza. Cerca di non indurla a vergognarsene: ciò non cambierà quello che è successo, anzi, peggiorerà tutto. Dopo avere scoperto che tua figlia aspetta un bambino, ecco alcune frasi che potresti dirle [5]:
    • "Vorrei sapere quando l'hai scoperto e chi è il padre, così possiamo decidere come agire".
    • "Ho bisogno di tempo per pensare al prossimo passo da fare".
    • "Troveremo una soluzione insieme. Andrà tutto bene".
  3. 3
    Chiedi a tua figlia che cosa vuole fare. Magari vuoi intervenire e prendere una decisione perché sei tu l'adulto, ma devi ascoltarla e rispettare le sue esigenze. È molto importante che sia convinta delle sue scelte. Pur non essendo d'accordo con lei, puoi comunque appoggiarla.
    • Chiedile: "Il tuo cuore che cosa ti dice di fare?" o "Quale soluzione pensi che faccia al caso tuo?".
    • Cerca uno psicologo che possa aiutare te e tua figlia a prendere una decisione insieme. La presenza di un esperto può aiutare a condurre una conversazione costruttiva, con una prospettiva imparziale.
  4. 4
    Consiglia e aiuta tua figlia a valutare diverse strade. Non puoi obbligarla e pensare in un certo modo, ma dovresti guidarla affinché abbia risorse e centri di appoggio utili. È importante darle una mano a prendere la decisione migliore per lei, senza influire troppo sulla sua scelta [6].
    • Esamina tutte le opzioni e le possibili prospettive, indicando i pro e i contro per il futuro di tua figlia. In questo modo, ascolterà le tue opinioni, ma le darai anche la possibilità di avere tutte le informazioni che le servono per prendere una decisione che la convinca.
  5. 5
    Concentrati sul futuro. Scoprire che tua figlia è incinta può essere devastante. Magari ti chiedi come sia potuto succedere o hai paura perché non sai che cosa significhi esattamente tutto questo. È importante ricordare che avere un bambino è un'esperienza bellissima, quindi non c'è nulla di cui vergognarsi. Se da un lato è inaspettato e le lotte saranno molte, dovresti pensare al futuro, non rimuginare sul passato.
    • Gli adolescenti commettono errori e devono imparare dai propri sbagli per crescere. È un momento di svolta: tua figlia ha bisogno più che mai di appoggio e di una guida.
  6. 6
    Insegnale a diventare indipendente. Potrebbe essere necessario aiutarla da un punto di vista economico ed emotivo, darle buoni consigli sull'essere genitore, ma devi anche insegnarle a essere un'adulta autosufficiente. Non puoi sempre assumerti la responsabilità di fissare gli appuntamenti con il ginecologo, organizzare la cena o fare il bucato. Assicurati che sia pronta a prendersi cura non solo di se stessa, ma anche di suo figlio [7].
    • Lascia che sia lei a fissare gli appuntamenti dal ginecologo e consigliale dei libri da leggere per aiutarla a prepararsi alla maternità.
  7. 7
    Cerca di capire il tuo posto e il tuo ruolo nella vita del bambino. Con l'arrivo del neonato, può venirti spontaneo comportarti come se fossi il genitore del bimbo. È importante mantenere il ruolo di nonno e lasciare che sia tua figlia ad avere funzione di mamma. Deve imparare a contare su se stessa.
  8. 8
    Durante la gravidanza, sii presente per quanto riguarda il trattamento medico di tua figlia. Devi assicurarti che riceva le giuste cure prenatali per avere un travaglio, un parto e un bambino sani.
    • Accompagnala agli appuntamenti e appoggiala durante questo percorso.
    • Inizia a farle prendere le vitamine prenatali non appena vieni a conoscenza della gravidanza.
  9. 9
    Esamina la strada dell'adozione con tua figlia. Se decide di non tenere il bambino e vorrebbe darlo in adozione, aiutala ad affrontare questa esperienza. Ricorda che è una sua responsabilità, quindi devi innanzitutto sostenere le sue decisioni. La ragazza farà comunque fronte alla gestazione, pertanto deve essere sana dal punto di vista psicofisico.
    • Scegliere di dare il bambino in adozione può essere la soluzione preferibile per le adolescenti che non sono pronte ad allevare un figlio.
    • Cerca degli esperti che possano aiutarla ad affrontare il doloroso distacco dovuto all'adozione.
  10. 10
    Sostieni tua figlia in caso di aborto. Se la ragazza decide che è questa la soluzione migliore per lei, è importante starle accanto. Può essere un'esperienza traumatica, non solo durante la procedura, ma anche dopo. Tua figlia avrà bisogno di amore e appoggio.
    • Cerca di parlare con lei dopo la procedura per assicurarti che stia bene.
  11. 11
    Fatti aiutare anche tu. Se non vieni appoggiato da nessuno, non sarai in grado di sostenere tua figlia. Cerca una persona con cui parlare e che ti offra dei consigli, così potrai avere le idee più chiare per dare una mano a tua figlia e a tuo nipote [8].
    • Puoi parlare con un amico, un familiare o magari uno psicologo. L'importante è trovare qualcuno di cui poterti fidare e con cui aprirti senza problemi.

3
Pianificare il Futuro

  1. 1
    Informati sulle agevolazioni e sui sussidi di maternità. Esistono degli aiuti finanziari statali e comunali che possono aiutarti a coprire almeno in parte i costi medici, la spesa al supermercato e qualsiasi altra uscita associata al bambino. Se hai i requisiti giusti, ti verrà erogato un assegno che potrai spendere per beni e servizi necessari, che faciliteranno la maternità [9]. Informati all'INPS per saperne di più.
    • In diverse città, esistono centri e spazi di consultori che aiutano le adolescenti incinte a orientarsi anche dal punto di vista lavorativo o formativo. Fai una ricerca per trovarne uno nel posto in cui vivi.
  2. 2
    Non sentirti obbligata a sposarti. Avere un figlio non significa convolare automaticamente a nozze con il padre. Prima di decidere di andare a vivere con lui o sposarti, parla con i tuoi genitori per capire che cosa ne pensano. Ti aiuteranno a fare la scelta più sensata per te e per tuo figlio.
    • Essere allevati da genitori sposati che non si amano o che provano rancore può essere dannoso per lo sviluppo emozionale del bambino.
    • Tu e il padre potreste decidere di allevare il bambino insieme senza sposarvi. Questa opzione si chiama "affido condiviso" e permette di trovare una soluzione che soddisfi le esigenze di entrambi i genitori, ma anche quelle del bimbo.
  3. 3
    Stabilisci degli obiettivi per il futuro. I sogni che avevi probabilmente dovranno essere accantonati per un po' o modificati leggermente, ma non devono scomparire. Dovrebbero comunque essere una meta a cui aspirare. Se vuoi continuare a studiare o trovare un lavoro, parlane con i tuoi genitori e cerca di cambiare i piani futuri in funzione della tua nuova vita [10].
    • Diplomati. Avere una formazione ti aiuterà a diventare indipendente e ti permetterà di sostenere meglio tuo figlio.
  4. 4
    Preparati al cambiamento. Se decidi di tenere il bambino, cerca di capire quali aspetti della tua vita saranno diversi. Devi prepararti economicamente, mentalmente e socialmente per il neonato. Dovrai imparare molte cose su come allevare un figlio e dovrai essere responsabile per affrontare questa nuova tappa. Chiedi aiuto alla tua famiglia o a un'associazione specifica per pianificare il futuro, così, dopo avere partorito, sarai pronta.
    • Le persone che ti aiuteranno ti permetteranno di capire quanto tempo dovrai dedicare al bambino e quanti soldi dovrai spendere ogni settimana per non fargli mancare nulla.
    • Se organizzi dei piani ben meditati per il bambino, starete meglio entrambi.
  5. 5
    Cerca di farti appoggiare dal punto di vista emotivo. Se decidi di non tenere il bambino, prova a rivolgerti a uno psicologo che ti aiuti ad affrontare questo momento. Che tu abbia scelto di abortire o di darlo in adozione, potresti vivere una perdita intensa che influirà sulla tua psiche. È importante capire che la situazione sarà difficile per qualche tempo, ma con l'aiuto e l'appoggio dei tuoi cari e di un esperto, supererai questa esperienza.

Consigli

  • Se il padre non vuole essere coinvolto, puoi comunque allevarlo da sola. I primi tempi, chiedi aiuto alla tua famiglia e fai domanda per i sussidi statali o comunali.
  • Considera le varie soluzioni e non fare immediatamente una scelta definitiva. Valuta i pro e i contro di tutte le opzioni e prendi la decisione più adeguata.
  • Cerca dei gruppi di autoaiuto per giovani madri online.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 67 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Gioventù

In altre lingue:

English: Deal With Teen Pregnancy, Español: lidiar con un embarazo en la adolescencia, Português: Lidar com uma Gravidez na Adolescência, Русский: справиться с подростковой беременностью, Deutsch: Mit einer Teenagerschwangerschaft umgehen, Français: gérer une grossesse lorsqu'on est adolescente, Bahasa Indonesia: Menangani Kehamilan Remaja, العربية: التعامل مع الحمل أثناء المراهقة

Questa pagina è stata letta 16 720 volte.
Hai trovato utile questo articolo?