Un atto o titolo è un documento legale che descrive una proprietà e ne nomina il proprietario. Per aggiungere un coniuge a un atto dovrai completare la documentazione per un nuovo atto e fornire una dichiarazione di esserti sposato e di voler aggiungere il coniuge al titolo della proprietà. I documenti completi devono essere consegnati alle autorità statali adeguate, in modo che siano validi come documento pubblico.

Passaggi

  1. 1
    Decidi che tipo di atto usare.
    • Un atto di garanzia attesta che sei l'attuale proprietario del bene in oggetto e nessun altro può reclamarlo, come il creditore di un mutuo o una terza parte che ha posto un'ipoteca sulla proprietà. Questo tipo di atto di solito si usa nella vendita vera e propria di un immobile.
    • Un atto di rinuncia al diritto di proprietà ti permette di aggiungere il coniuge al titolo della proprietà ma non ti garantisce di esserne il proprietario assoluto. Trasferendo il titolo in questo modo c'è il rischio di perdere la proprietà se compare una terza parte che la rivendica. Gli atti di rinuncia al diritto di proprietà sono più spesso usati per aggiungere coniugi e parenti.
    • Aggiungendo il coniuge al titolo della proprietà con un atto di garanzia o di rinuncia al diritto di proprietà, gli stai dando parte del o l'intero possesso del bene in oggetto.
  2. 2
    Completa la documentazione.
    • Puoi trovare i documenti per l'atto presso l'ufficio dell'archivio regionale o da un agente immobiliare.
    • Dovresti includere anche una deposizione scritta giurata per dichiarare che vuoi aggiungere il coniuge al titolo della proprietà.
  3. 3
    Registra i documenti dal notaio.
    • Consegna i documenti completi e paga la commissione necessaria.
    • Dai al coniuge una copia della documentazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il coniuge compare nel testamento per ricevere la proprietà, ma non è sull'atto, dopo la tua morte l'immobile andrà prima in autenticazione, non diventerà automaticamente di proprietà del coniuge. Ci vorranno tempo e denaro.
  • Per evitare di perdere il controllo della proprietà che vorresti che il coniuge ricevesse dopo la tua morte, scrivi nel testamento il tuo desiderio di trasferirla al coniuge piuttosto che aggiungere lui o lei nell'atto di proprietà.
  • Un atto di garanzia è supportato da una polizza di assicurazione sul titolo che risarcisce il compratore se emergesse una terza parte che può reclamare la proprietà come sua.
  • Gli atti di rinuncia al diritto di proprietà possono essere usati anche per il trasferimento dei beni durante il divorzio.

Pubblicità

Avvertenze

  • Aggiungere il coniuge all'atto di proprietà gli dà il controllo sull'immobile. Una volta aggiunto all'atto, il coniuge può fare ipoteche sulla proprietà, demolire la struttura e metterla in vendita.
  • In alcuni casi, apportare cambiamenti al titolo della proprietà aggiungendo un coniuge all'atto può portare il creditore del mutuo a richiedere il rimborso totale del prestito. Questo viene specificato in una clausola dell'accordo per il mutuo in caso di vendita o trasferimento della proprietà.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Vendere la Propria Casa da Privato

Come

Riconoscere gli Euro Falsi

Come

Calcolare la Percentuale del Tasso di Crescita Annuo

Come

Calcolare il Valore del Tuo Oro

Come

Fare un'Indagine di Mercato

Come

Cercare delle Sponsorizzazioni

Come

Calcolare i Rendimenti Annualizzati del Tuo Portafoglio Investimenti

Come

Capire se uno Specchio è Semiriflettente

Come

Comprare un Terreno

Come

Calcolare la Percentuale di Aumento di un Costo

Come

Calcolare la Retribuzione Lorda

Come

Cambiare Identità

Come

Calcolare il VAN

Come

Rintracciare una Persona
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 3 481 volte
Questa pagina è stata letta 3 481 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità