Come Aggiustare un Radiatore

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 13 Riferimenti

In questo Articolo:Individuare un Problema al RadiatoreSvuotare e Lavare il RadiatoreSigillare una Perdita del Radiatore

Se hai un problema con l'impianto di raffreddamento del veicolo, una delle cause potrebbe essere il radiatore. Questo elemento è progettato per disperdere il calore che il liquido refrigerante assorbe mentre circola nel motore; tuttavia, un abbassamento del livello del fluido causato da una perdita oppure l'antigelo avariato potrebbero compromettere le sue prestazioni. Se il radiatore non funziona bene, ci sono un paio di cose che puoi tentare prima di doverti rivolgere a un meccanico professionista. Tuttavia, ricorda che surriscaldare il motore potrebbe portare gravi danni ai componenti interni e dovresti valutare l'intervento di un esperto, se i problemi con l'impianto di raffreddamento persistono.

Parte 1
Individuare un Problema al Radiatore

  1. 1
    Cerca la presenza di pozze di liquido sotto il veicolo. Un segno che conferma con certezza un'avaria a livello del sistema di raffreddamento è la presenza di una pozzanghera di refrigerante sotto la macchina. Ricorda che nel vano motore ci sono parecchi fluidi diversi che potrebbero fuoriuscire, controlla quindi attentamente i residui per capire se sono di olio, di refrigerante o di acqua che esce dal condizionatore d'aria.[1]
    • Tocca la pozzanghera con un dito, strofinandolo su un foglio di carta bianca per osservare il colore del liquido.
    • Se è verde o arancione, probabilmente è refrigerante.
  2. 2
    Ispeziona il serbatoio del liquido refrigerante. Se temi che la vettura stia perdendo questo fluido, controlla il serbatoio che si trova nel vano motore. La maggior parte di questi recipienti ha delle tacche sulle pareti che aiutano a capire se il livello di liquido è troppo basso. Controlla la quantità di antigelo e, se è ridotta, fai un rabbocco con una miscela di acqua e refrigerante. Trascorsi pochi giorni ripeti l'ispezione alla ricerca di nuove variazioni nei livelli.[2]
    • Ricorda di controllare i livelli del liquido refrigerante con il vano motore sempre alla stessa temperatura (a freddo, dopo una pausa, oppure a caldo dopo avere guidato).
    • Una riduzione dei livelli di refrigerante abbinata alla presenza di pozze sotto il veicolo indica molto probabilmente una perdita.
    • Se non sei sicuro di dove si trovi il serbatoio dell'antigelo, consulta il manuale d'uso e manutenzione dell'automobile.
  3. 3
    Presta attenzione alle variazioni del termometro posto sul cruscotto. Se l'impianto di raffreddamento contiene poco liquido oppure questo deve essere sostituito, potrebbe avere difficoltà a mantenere il motore alla temperatura ottimale di esercizio. Tieni d'occhio il termometro; se la lancetta continua a salire o indica sporadicamente un surriscaldamento, c'è qualche malfunzionamento nell'impianto del radiatore.[3]
    • Se il liquido non riesce a raffreddare adeguatamente il motore, significa che il suo livello è troppo basso.
    • Il refrigerante alla fine può anche degradarsi. Se non ci sono perdite ma il motore si surriscalda, un problema potrebbe essere il liquido ormai avariato.
    • Se non sai con sicurezza il significato dei simboli riportati sugli indicatori, consulta il manuale d'uso per determinare qual è il termometro.
  4. 4
    Ispeziona visivamente il vano motore. Se temi che ci sia una perdita di refrigerante, lava il motore con un tubo da giardino per eliminare i residui già presenti. Avvia la macchina e controlla il motore, prestando attenzione a eventuali fuoriuscite di refrigerante. Questo liquido è in genere sotto pressione, la perdita potrebbe quindi essere sotto forma di spruzzo o di gocciolio; per questa ragione, dovresti indossare degli occhiali di protezione ed essere molto cauto quando lavori sotto il cofano con il motore in azione.[4]
    • Non mettere le mani dentro il vano motore mentre il motore è acceso.
    • Cerca nuovi segnali di una perdita di refrigerante e poi segui il percorso a ritroso fino a individuare il foro o la fessura.

Parte 2
Svuotare e Lavare il Radiatore

  1. 1
    Aspetta che il motore sia completamente freddo. L'impianto di raffreddamento è sotto pressione quando è caldo e aprire il tappo del radiatore o la valvola di drenaggio in queste condizioni causerebbe gravi ustioni. Lascia la macchina parcheggiata per alcune ore, per essere certo che sia fredda prima di toccare qualunque elemento del sistema di raffreddamento.[5]
    • Dopo alcune ore, tocca leggermente il radiatore per capire se è freddo al tatto; se è caldo, il liquido al suo interno potrebbe essere ancora bollente.
    • Aprire l'impianto quando il liquido è molto caldo potrebbe causare degli spruzzi estremamente pericolosi.
  2. 2
    Solleva il veicolo. Per avere accesso al lato inferiore del radiatore e drenarne il liquido, devi sollevare la vettura quanto basta per poter lavorare e mettere un contenitore di raccolta al di sotto. Individua i punti di ancoraggio del cric seguendo le istruzioni del manuale d'uso; in questo modo, eviti di danneggiare la carrozzeria o il telaio durante la procedura.[6]
    • Quando l'automobile si trova a un'altezza sufficiente per infilare un contenitore, metti dei martinetti di supporto per sostenerne il peso.
    • Non lavorare mai sotto un veicolo che è sostenuto solo dal cric. I martinetti impediscono al cric di perdere pressione e di far cadere la macchina mentre ti trovi sotto di essa.
  3. 3
    Apri la valvola di drenaggio per scaricare il liquido nel recipiente. Trova questo elemento sotto la base del radiatore; in genere, ha l'aspetto di un beccuccio dotato di una valvola da ruotare per aprirla e viene posto sul fondo del radiatore o in prossimità dello stesso. Quando hai individuato la valvola, accertati che il recipiente di raccolta sia posizionato proprio sotto di essa e aprila.[7]
    • Il refrigerante dovrebbe iniziare a uscire, ma dovresti comunque stare attento che non entri in contatto con la pelle nuda.
    • Leggi il manuale d'uso per sapere quanto fluido può contenere l'impianto e accertarti che il recipiente abbia una capacità almeno doppia.
  4. 4
    Lava il radiatore con il tubo da giardino. Quando il liquido smette di fluire dalla valvola di scarico, potrebbe comunque lasciare delle tracce nell'impianto. Chiudi l'apertura di drenaggio e riempi il serbatoio dell'impianto di raffreddamento con acqua. Avvia il motore e lascialo girare al minimo per alcuni minuti prima di scaricare di nuovo il contenuto del radiatore; ripeti la procedura due o tre volte.[8]
    • Se lasci il motore acceso solo per alcuni minuti alla volta, non dovrebbe diventare troppo caldo e non dovresti avere difficoltà a drenare il radiatore.
    • L'acqua risciacqua i residui di refrigerante avariato dal motore.
  5. 5
    Riempi il radiatore con una miscela di acqua e antigelo. La maggior parte dei veicoli ha bisogno di una miscela di acqua e refrigerante in parti uguali per massimizzare l'efficacia dell'impianto di raffreddamento. Acquista un fluido già miscelato oppure preparalo tu stesso; riempi il serbatoio finché il livello di liquido non raggiunge la tacca di "pieno" e poi avvia il motore. Man mano che si riscalda, il termostato si apre e lascia fluire il refrigerante. Mentre il livello di fluido si riduce, continua a rabboccare il serbatoio; continua a versare la miscela nel radiatore o nel serbatoio fino alla quantità massima suggerita.[9]
    • Se non hai il manuale d'uso della vettura, controlla il sito internet della casa automobilista per conoscere la capacità dell'impianto di raffreddamento del tuo modello.
    • Potrebbero essere necessari alcuni minuti prima che il refrigerante percorra tutto l'impianto, sii quindi paziente mentre continui a versare quello nuovo.
    • Se il radiatore è dotato di una valvola di sfogo sulla parte superiore, aprila e lascia che il motore giri al minimo per alcuni minuti per espellere l'aria in eccesso.

Parte 3
Sigillare una Perdita del Radiatore

  1. 1
    Sostituisci il tappo del radiatore. Un elemento che presenta spesso qualche problema è proprio il tappo. È studiato per dissipare la pressione in eccesso e in questo modo evitare danni all'impianto; tuttavia, con il tempo è soggetto all'ossidazione, all'usura e alle incrostazioni di sporcizia. Per sostituire il tappo, svitalo dopo avere atteso che il motore sia diventato completamente freddo; a questo punto, avvita il nuovo ricambio.[10]
    • Puoi acquistare i tappi del radiatore al negozio di autoricambi.
    • Ricorda di richiedere il tappo specifico per la marca, il modello e l'anno di produzione della tua vettura.
  2. 2
    Usa un sigillante commerciale. Questo prodotto è disponibile presso la maggior parte dei negozi di autoricambi e può aiutarti a risolvere una perdita, se ti trovi in una situazione di emergenza; tuttavia, devi sapere che i sigillanti non rappresentano una riparazione definitiva. Per utilizzarne uno, ti basta aprire il tappo del radiatore e versarlo al suo interno. Esegui un rabbocco con liquido refrigerante e acqua, se la perdita ha causato un abbassamento del livello.[11]
    • Probabilmente, dovrai comunque individuare e riparare l'origine della perdita o cambiare il tappo dopo avere utilizzato il sigillante.
    • I sigillanti sono un'ottima soluzione se hai bisogno di tornare a casa o portare la macchina presso un'officina meccanica.
  3. 3
    Chiudi i fori visibili con la resina epossidica. Se riesci a individuare la fonte della perdita nel radiatore, puoi ripararla con questa sostanza. Per prima cosa, pulisci accuratamente la superficie circostante il foro o la fessura, dato che la sporcizia o il grasso impedisce alla resina di aderire in maniera stagna. Usa uno spray con detergente per i freni e uno straccio per sbarazzarti del grasso e delle incrostazioni, aspetta poi che la zona sia perfettamente asciutta. Usa le mani per impastare la resina finché non diventa abbastanza malleabile da essere spalmata su tutta la fessura.[12]
    • Lascia che la resina si asciughi per tutta una notte prima di avviare il motore.
    • Puoi comprare la resina epossidica per radiatore nella maggior parte dei negozi di ricambi per auto.
  4. 4
    Sostituisci il radiatore. Se c'è una rottura sul corpo di questo elemento, molto probabilmente dovrai comprare un ricambio. Scarica tutto il fluido refrigerante e scollega i tubi che entrano ed escono dal radiatore. Togli i bulloni dalle staffe che tengono il radiatore in sede e sollevalo verso l'alto dalla parte anteriore del vano motore. Ogni modello di automobile ha degli schemi di montaggio diversi, ma in genere i radiatori sono fissati con sei bulloni. Infila il pezzo di ricambio al posto di quello danneggiato e bloccalo usando la stessa minuteria.[13]
    • Potrebbe essere necessario togliere la carrozzeria o tagliare i pannelli per avere accesso ai bulloni o rimuovere il radiatore dalla vettura.
    • Puoi acquistare un radiatore nuovo presso un concessionario della casa automobilistica o presso la maggior parte dei negozi di autoricambi.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Riparazione & Manutenzione dell'Auto

In altre lingue:

English: Fix a Radiator, Español: reparar un radiador, Português: Consertar um Radiador, Русский: починить радиатор, Deutsch: Einen Kühler reparieren, Français: réparer un radiateur de voiture, Bahasa Indonesia: Memperbaiki Radiator

Questa pagina è stata letta 20 033 volte.
Hai trovato utile questo articolo?