Come Allattare un Cucciolo di Capra

3 Parti:Procurarsi il NecessarioNutrire la CaprettaPrecauzioni di Sicurezza

Se un cucciolo di capra non viene allattato dalla madre, devi provvedere con il biberon. Questo animale ha bisogno di essere allattato per ottenere vitamine e altre sostanze nutritive di importanza vitale; puoi utilizzare degli ingredienti naturali e un biberon standard. Sii paziente, dato che può essere necessario un po' di tempo prima che si abitui a questo metodo; fai in modo di procedere in tutta sicurezza; se però rifiuta il biberon, consulta un veterinario.

Parte 1
Procurarsi il Necessario

  1. 1
    Valuta di quanto cibo ha bisogno. La quantità di latte dipende dal suo peso; dato che un eccesso di cibo potrebbe causare gravi problemi di salute, devi stabilire il suo fabbisogno nutrizionale prima di procurarti il materiale necessario.[1]
    • Pesa il cucciolo. Se non hai una bilancia a disposizione, puoi portarlo presso un veterinario specializzato in animali da allevamento.
    • Considera il suo peso in grammi e calcolane il 10-12%.
    • Dividi il numero per quattro e dai alla capretta questa quantità di latte (in ml) circa quattro volte al giorno.
    • Per esempio, se pesa 2,5 kg (2500 g), ti servono circa 300 ml di latte al giorno; devi quindi darle 100 ml di latte tre volte al giorno.
  2. 2
    Quando la capretta è molto giovane forniscile il colostro. Si tratta del latte prodotto dalla madre subito dopo il parto. Nel caso in cui la piccola creatura sia stata rifiutata o abbandonata dalla madre, devi procurare tu stesso il colostro; il cucciolo potrebbe avere grossi problemi a sopravvivere senza un apporto costante di questa sostanza.[2]
    • Devi procurartelo entro le prime 24 ore di vita della capretta neonata. Se nella fattoria hai un esemplare adulto che ha partorito da poco, mungilo e allatta il cucciolo con il biberon.
    • Tuttavia, non sempre è possibile avere a disposizione del colostro vero; in questo caso, puoi fare una ricerca online e acquistarlo presso dei rivenditori virtuali.
    • Se sai di dover allevare una capretta, congela il latte delle madri che hanno partorito da poco o tieni un sostituto del colostro a portata di mano; ricordati che è di vitale importanza darlo al cucciolo quanto prima possibile.
  3. 3
    Usa preferibilmente degli ingredienti naturali. Per allattare una capra con il biberon, è sempre meglio utilizzare sostanze naturali quando possibile, per assicurare alla creatura tutte le vitamine e i minerali di cui ha bisogno per crescere forte e sana. Scegli del latte di capra o vaccino, che puoi trovare nei principali negozi di alimentari.[3]
    • Non dare mai a un cucciolo di capra del latte in polvere o condensato, perché potrebbe causargli problemi di salute.
    • Se hai scelto quello vaccino, aggiungi tre cucchiai di sciroppo di mais ogni 4 litri di latte.
  4. 4
    Stabilisci la frequenza delle poppate. In linea generale, dovresti cercare di allattare la capretta tre o quattro volte al giorno, distribuendo i pasti nell'arco delle 24 ore, visto che i cuccioli hanno bisogno di mangiare di giorno come di notte. Se vedi che cerca cibo e sembra particolarmente affamata, provvedi ad allattarla; tuttavia, rispetta la quantità di poppate necessarie basandoti sul suo peso.[4]
    • Se ha tre settimane o più di vita, dalle anche acqua e fieno senza restrizioni.
  5. 5
    Metti il latte artificiale in un biberon normale. Versa la quantità corretta di latte in un normale biberon per bambini, non hai bisogno di una tettarella particolare; puoi acquistare uno dei modelli disponibili nei supermercati.[5]

Parte 2
Nutrire la Capretta

  1. 1
    Durante la prima giornata fai diversi tentativi. Cerca di avere pazienza quando la allatti per la prima volta; alcuni animali poppano dalla tettarella artificiale senza problemi, altri invece sono più esitanti. Potrebbe essere necessario riprovare più volte nell'arco della giornata per assicurarsi che il cucciolo riceva tutto il nutrimento quotidiano che gli serve.[6]
    • Devi tenerlo in braccio e farti aiutare da un'altra persona per tenergli la bocca aperta; schizzagli un po' di latte in bocca per fargli capire che deve succhiare per ottenere il cibo.
    • Alcuni esemplari capiscono subito cosa devono fare, altri invece hanno bisogno di maggiore impegno da parte tua; prova a offrire il biberon all'animale 8-10 volte durante il primo giorno (invece delle classiche 3-4 poppate) per assicurargli un buon apporto nutritivo.
  2. 2
    Tieni il biberon nella stessa posizione in cui si trovano le mammelle della mamma. In questo modo, aiuti il cucciolo a capire istintivamente che deve succhiare. Fai penzolare la tettarella sopra la sua testa, più o meno alla stessa altezza delle mammelle della madre. Se ti stai prendendo cura di un neonato, potrebbe essere necessario tenerlo in braccio e avvicinare il biberon al tuo mento.[7]
    • Questa tecnica porta a risultati migliori quando la capretta è già stata allattata dalla madre.
    • A volte, può essere utile lasciarle succhiare un tuo dito per poi infilarle la tettarella in bocca.
  3. 3
    Lascia che prenda il latte in maniera naturale. Quando comprende lo scopo del biberon, fai in modo che lo succhi. Dopo alcuni giorni di poppate regolari, dovrebbe accettare il biberon senza alcun problema e non dovrebbe essere più necessario aprirle forzatamente la bocca e schizzare un po' di latte.[8]

Parte 3
Precauzioni di Sicurezza

  1. 1
    Cerca di procurarti il colostro naturale, se possibile. Sebbene i cuccioli di capra possano crescere anche con un prodotto artificiale, è sempre meglio utilizzare quello naturale. Il latte materno contiene dei nutrienti indispensabili; pertanto, se puoi avere il colostro naturale, non esitare a usarlo.[9]
    • Lascia che la mamma allatti il cucciolo nelle prime 24 ore.
    • Se la creatura è stata abbandonata, forniscile il colostro di un'altra capra che ha partorito recentemente.
  2. 2
    Se rifiuta il biberon, chiama il veterinario. Le caprette hanno bisogno di essere nutrite in questo modo se non possono essere allattate dalla mamma. È del tutto normale che impieghi qualche giorno ad abituarsi; tuttavia, se il problema persiste e il cucciolo non riceve regolarmente il nutrimento di cui ha bisogno, devi consultare un veterinario. Puoi trovare uno specialista in bestiame consultando le pagine gialle.[10]
    • Chiedi al medico se c'è qualche tecnica speciale per indurre la capretta ad accettare il biberon.
  3. 3
    Evita di alimentarla troppo. Pesala regolarmente e adatta le dosi delle poppate calcolando sempre il 10-12% della sua massa corporea. Un eccesso di cibo causa gravi problemi di salute; se hai l'impressione che stia ingrassando troppo, devi ridurre le poppate e rivolgerti al veterinario.[11]

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Bottlefeed Goat Kids, Español: alimentar con biberón a una cabra bebé, Português: Amamentar Cabritos, Русский: кормить из бутылочки козлят

Questa pagina è stata letta 9 396 volte.

Hai trovato utile questo articolo?