Come Allevare Canarini

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Preparare i Canarini all'AccoppiamentoOccuparsi della Riproduzione dei Canarini14 Riferimenti

I canarini sono uccelli meravigliosi da tenere in casa, perché sono facili da curare e non soffrono eccessivamente la solitudine.[1] Tuttavia, non è così semplice allevarli, dal momento che è necessario pianificare il processo, disporre di apposite attrezzature e mangime specifico, ma anche avere una buona dose di fortuna. È importante allevarli nella maniera corretta affinché vivano in un ambiente senza stress e abbiano una maggiore possibilità di riprodursi. Se hai intenzione di allevare questi uccellini, fallo solo se puoi occuparti dei pulcini che nasceranno, qualora non dovessero trovare un'altra casa.

Parte 1
Preparare i Canarini all'Accoppiamento

  1. 1
    Compra l'occorrente per allevarli. Oltre alle attrezzature di base che dovresti già avere per i tuoi uccelli, avrai bisogno di una gabbia grande in cui allevare i canarini, un nido in cui la femmina possa deporre le uova e il materiale che la femmina utilizzerà per costruire il nido.[2] Probabilmente avrai bisogno anche di una lampada per illuminare la gabbia, se nel posto in cui vivi ci sono meno di 14 ore di luce al giorno.
    • Esistono in commercio gabbie speciali per allevare gli uccelli che permettono al maschio e alla femmina di abituarsi l'uno all'altra, senza consentire loro il contatto. Portano un divisorio al centro che può essere rimosso quando l'allevatore è pronto a consentire ai canarini di accoppiarsi.[3]
    • I nidi per la riproduzione dei canarini si vendono presso i negozi di zootecnia. Se acquisti un nido prefabbricato, dovrai anche comprare il materiale che i tuoi uccelli potranno aggiungere al nido prefabbricato.
  2. 2
    Tieni i canarini separati fino al momento dell'accoppiamento. Fatta eccezione per la fase attiva dell'accoppiamento, i canarini devono essere tenuti ciascuno nella propria gabbia. C'è il rischio che il maschio sia aggressivo e uccida la femmina, se quest'ultima non è pronta per l'accoppiamento. Le loro gabbie possono comunque essere tenute nella stessa stanza.
  3. 3
    Osserva se ci sono segnali relativi all'inizio del periodo dell'accoppiamento. Di solito, il periodo della riproduzione è durante la primavera; infatti, questi uccellini preferiscono accoppiarsi quando la temperatura è intorno a 21 °C e ci sono circa 14 ore di luce al giorno. È possibile riprodurre queste condizioni all'interno, al fine di promuovere l'accoppiamento. I maschi e le femmine si comportano in modo diverso quando sono pronti per riprodursi.
    • Normalmente, i canarini maschi entrano nel periodo dell'amore prima delle femmine. I segnali che fanno intendere che sono pronti includono: abbassare le ali mentre cantano, cantare in maniera più stridula e forte; potrebbero danzare attorno al trespolo o mostrarsi più territoriali quando ci sono altri maschi nelle vicinanze.
    • Quando sono in calore, le femmine cominciano a strappare più spesso la carta per preparare il nido. Il segno più sicuro del fatto che sono pronte per accoppiarsi, comunque, è indicato dalla zona intorno alla loro apertura, che diventa rossa e rigonfia. Possono anche alzare la coda e accucciarsi, quando i maschi sono nelle vicinanze.
  4. 4
    Posiziona il maschio e la femmina l'uno vicino all'altra, ma non nella stessa gabbia.[4] Affianca le gabbie o sistema entrambi gli uccelli in una voliera speciale per l'accoppiamento dotata di divisorio centrale, che permette loro di abituarsi alla reciproca presenza. Il loro comportamento ti dirà se sono pronti.
  5. 5
    Aggiungi un nido nel lato in cui si trova la femmina. Se usi una gabbia di grosse dimensioni al posto di una apposita per la riproduzione, ti basterà posizionare il nido nella gabbia della femmina. Quando quest'ultima comincia ad aggiungere il materiale per costruire il nido, vuol dire che è pronta per l'accoppiamento.[5]
  6. 6
    Somministra una dieta appropriata. I canarini, nel periodo della nidificazione, dovrebbero seguire un'apposita alimentazione che consiste in sementi arricchiti, cibi morbidi e integratori di calcio un paio di settimane prima dell'accoppiamento, finché non daranno da mangiare ai loro pulcini.[6] Si raccomandano ossi di seppia e grit (composto di gusci di ostriche tritate) per la femmina, che favoriscono l'assunzione del calcio utile per la produzione di uova sane. Questi speciali alimenti sono venduti dalle aziende che producono forniture per animali.

Parte 2
Occuparsi della Riproduzione dei Canarini

  1. 1
    Unisci il maschio e la femmina una volta vedi i segnali della loro predisposizione a riprodursi. Probabilmente si scambieranno qualche bacio e la femmina inizierà a sistemare il materiale per la costruzione del nido.[7] Se entrambi sono in calore, il maschio e la femmina cominceranno a baciarsi attraverso le sbarre del divisorio, toccandosi il becco a vicenda. Può succedere subito o magari dopo qualche giorno che i canarini sono stati avvicinati. Quando sono pronti a riprodursi, puoi metterli nella stessa gabbia.
    • Controlla se litigano. Se iniziano ad aggredirsi, separali immediatamente e osserva se ci sono segnali che indichino che sono ancora in calore. Tuttavia, le fasi dell'accoppiamento possono scatenare una certa aggressività, perciò, prima di separarli, accertati che si tratti di una lotta.
  2. 2
    Fai attenzione al comportamento riproduttivo. Inizierà quando il maschio corteggia la femmina. Una volta che è pronta, si accuccia, comunicando la sua volontà. Dopodiché il maschio monta la femmina diverse volte, in maniera rapida.[8]
  3. 3
    Cerca le uova nel nido. La femmina potrebbe generare da 2 a 6 uova.[9] Depone un uovo al giorno, di solito al mattino. Normalmente i pulcini di canarino schiudono le uova nel giro di 14 giorni; dovrebbero farlo senza bisogno di aiuto.
  4. 4
    Tieni i pulcini con i genitori finché non iniziano a mangiare da soli, solitamente dopo circa 3 settimane dalla nascita.[10] In un primo momento la madre rimane con loro tutto il tempo, mentre il padre porta il cibo alla compagna. Poi, pian piano, il padre si assume la responsabilità di nutrirli, facendo in modo che abbiano abbastanza cibo per sfamarsi.[11] Una volta che i pulcini cominciano a mangiare da soli e hanno acquisito il piumaggio che permette loro di volare, puoi rimuoverli dalla gabbia in cui si trovano.
    • A questo punto dovresti anche separare nuovamente i genitori.

Avvertenze

  • Normalmente i canarini non sono socievoli, quindi se metti un maschio e una femmina nella stessa gabbia quando non sono pronti ad accoppiarsi, è molto probabile che provochino un disastro, piuttosto che riprodursi. È necessario avere la certezza che siano pronti per l'accoppiamento nel momento in cui vengono uniti.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.

Categorie: Uccelli

In altre lingue:

English: Breed Canaries, Español: criar canarios, Português: Criar Canários, Deutsch: Kanarienvögel züchten, Français: accoupler des canaris, Русский: разводить канареек, 中文: 让金丝雀繁衍, Bahasa Indonesia: Mengembangbiakkan Burung Kenari, العربية: تزويج الكناري, Čeština: Jak odchovat kanáry, ไทย: ผสมพันธุ์นกคีรีบูน

Questa pagina è stata letta 84 652 volte.
Hai trovato utile questo articolo?