Come Allevare Paguri

I paguri sono ottimi animali domestici. Non saranno carini o coccoloni come dei cagnolini, ma giocare con loro è divertente e possono insegnare ai bambini a prendersi cura di un'altra creatura vivente. Segui questi passaggi per creare un habitat per il tuo paguro e prenderti cura di lui.

Metodo 1 di 2:
Creare l'Habitat Giusto

  1. 1
    Procurati una teca della dimensione giusta. Una vasca da 40-80 litri può ospitare da due a quattro piccoli paguri. Una da 80-160 litri ne può ospitare 12 piccoli o 3-4 paguri di grandi dimensioni. I paguri sono animali socievoli e non dovrebbero mai restare da soli. Nella loro teca, l'aria dovrebbe essere sufficientemente umida, ma avere comunque un ricambio. Spesso, potrai utilizzare un acquario o un terrario per i rettili. Potrai persino risciacquare una vecchia vasca che perde dalla soffitta e usare quella. I terrari in acrilico sono i migliori, perché trattengono in modo più efficiente l'umidità e il calore.
  2. 2
    Assicurati che nella teca dei paguri l'umidità sia sufficiente. Dovresti acquistare un igrometro e un termometro; aiuteranno a monitorare e mantenere costanti la temperatura (attorno ai 23-29 °C) e l'umidità (75-85%). I paguri respirano attraverso branchie ispessite, e se l'aria non è umida a sufficienza non riescono a respirare correttamente; l'umidità ideale è almeno del 75%. Un livello più basso causa soffocamento, che uccide i paguri in modo lento ed estremamente doloroso.
    • Il modo migliore per aumentare naturalmente l'umidità del terrario è inserirvi del muschio. I paguri potranno mangiarlo e l'umidità aumenterà. Puoi anche usare delle spugne bagnate, che però si sporcano facilmente e devono essere cambiate ogni 2-3 settimane.
  3. 3
    Assicurati che la teca sia alla temperatura giusta. I paguri sono animaletti tropicali e prediligono temperature alte, tra 23 e 30 °C circa. I danni creati dal calore sono irreversibili e le temperature troppo basse rallentano il metabolismo di questi animali. Un riscaldatore apposito per paguri, montato dietro la teca, è un buon modo per tenere la vasca umida e calda. Un ambiente non idoneo può rendere questi crostacei letargici, inattivi e rattrappiti, fino a portarli alla morte.
  4. 4
    Metti il substrato. Si tratta dello stato di materiale che dovrai disporre sul fondo della teca. L'unica sabbia adatta ai paguri è quella caraibica, perché di grana sottilissima. La sabbia di altri spessori potrebbe ferire gli animali e quella per i parchi giochi potrebbe contenere sostanze nocive. Usa acqua salata senza cloro per inumidire la sabbia e darle la consistenza di quella che si userebbe per fare i castelli in spiaggia. Puoi usare anche fibra di cocco pressata, ed espanderla nella stessa acqua salata che darai al paguro per prevenire la muffa. I substrati nei quali i paguri non riescono a scavare, come la ghiaia da acquario (che non tiene la forma) o la sabbia di calcio (che crea grumi ed emana cattivo odore) non sono indicati. Lo strato di sabbia dovrebbe essere da 3 a 5 volte l'altezza del paguro e di un materiale nel quale possa facilmente scavare per costruire tane dove rilassarsi, nascondersi e fare la muta.
    • Molti paguri amano anche nascondersi e fare la muta nel muschio umido come quello per rettili (non quello decorativo o quello spagnolo!).
  5. 5
    Tieni il substrato pulito. Se fosse sporco, potrebbero formarsi delle muffe pericolose per i paguri. Cambialo ogni sei mesi. Ogni mese, inoltre, dovresti controllare brevemente la presenza di muffe, o infestazioni di formiche o termiti. Se noti una di queste eventualità, cambia subito il substrato. È una buona idea rimuovere gli escrementi e il cibo che il paguro ha tolto dalla sua ciotolina o ha sepolto. Dovresti pulire il substrato solo quando il paguro non sta facendo la muta. Non muovere mai un paguro durante quella fase.
    • Se vuoi essere ancora più sicuro, puoi sterilizzare i substrati di sabbia mettendoli in forno. Metti la sabbia in una grossa teglia (che dovresti usare solo per questo scopo!) e infornala. Imposta la temperatura a 120 °C e cuoci per 2 ore.
    • Una volta ogni 2-3 settimane, fai bollire tutte le conchiglie e i contenitori che si trovano nella teca in acqua salata senza cloro – così facendo eliminerai tutte le muffe e i batteri. Falli raffreddare prima di sistemarli nuovamente nella vasca.
  6. 6
    Procurati dei giocattoli. I paguri amano arrampicarsi; in natura scalano grosse rocce esposte alle basse maree mentre cercano cibo. A volte sono chiamati "granchi degli alberi" perché si arrampicano sugli alberi per nutrirsi di insetti e vegetazione. Non acquistare giocattoli verniciati, però, perché la vernice può essere dannosa per i paguri se dovessero ingerirla. Ecco alcune idee:
    • Giochi su cui arrampicarsi. Dei pezzi di legno sono perfetti per questo scopo. Non sono tossici e hanno fessure alle quali i paguri possono aggrapparsi. Puoi appoggiarli in un angolo della vasca, dovresti evitare solo di sistemarli troppo in alto o il paguro cadrà. Delle reticelle fatte con i Lego o di canapa sono altrettanto idonee.
    • Giochi naturali. Le rocce naturali e le conchiglie che trovi in spiaggia sono perfette per decorare la teca. Le conchiglie inoltre diventano piatti in cui servire il cibo. Assicurati solo di farle bollire in acqua per sterilizzarle, prima di metterle nella vasca.
    • Giochi di plastica. Le piante di plastica per i rettilari sono ottime per farli arrampicare e nascondere, ma ricorda di coprire l'acquario con il suo coperchio per evitare che i paguri escano. Attento anche che non mangino la plastica; se dovesse capitare, togli subito le piante!
    • Mai usare ciocchi di pino! Si tratta di un legno irritante per i paguri, e può essere tossico.
  7. 7
    Offri ai paguri un nascondiglio. I paguri, come quasi tutti gli animali, gradiscono un luogo dove sentirsi sicuri e nascondersi quando sono minacciati. Puoi usare mezzo guscio di noce di cocco, un vaso rotto, grosse conchiglie, ecc. Attento solo che il paguro non si incastri e, se capitasse, che riesca a scavare per uscire.
  8. 8
    Aggiungi delle piante vere alla teca. In particolare, le piante più sicure sono bambù (assicurati che sia vero e non Dracena sanderiana, venduta come "bambù della fortuna"), venere pigliamosche e falangio. Il tuo paguro potrebbe ovviamente smangiucchiarle, perciò non c'è garanzia che le piante riescano a crescere.
  9. 9
    Fornisci dell'acqua ai paguri. Tutte le specie di questi animali devono avere accesso ad acqua dolce e salata; per questo dovrai preparare due ciotole all'interno della teca. I paguri devono bilanciare la salinità dell'acqua nei loro gusci; le ciotole dovrebbero essere abbastanza profonde da permettere agli animali di bagnare il guscio (il Coenobita perlatus deve riuscire anche a immergersi), ma assicurati che riescano a uscire. Per farlo, versa l'acqua in un contenitore con una parte poco profonda e dove sia facile uscire e un'altra più alta dove gli animali possano immergersi. Rivesti la zona con dei sassi o qualcosa a cui i paguri possano aggrapparsi. La plastica sarebbe troppo scivolosa.
    • Se nella stessa teca ospiti paguri grandi e piccoli, puoi mettere dei piccoli sassi o una piccola spugna naturale nella ciotola dell'acqua, così che quelli più grandi riescano a prendere l'acqua per i loro gusci, ma quelli piccoli non affoghino.
    • Puoi comprare sale da acquario per pesci di mare (non pesci di acqua dolce) nella maggior parte dei negozi per animali. Non usare mai il sale da tavola, perché gli agenti antincrostanti che contiene possono essere nocivi.
  10. 10
    Assicurati che l'acqua sia priva di cloro. Il cloro, le clorammine e i metalli pesanti contenuti nell'acqua del rubinetto possono far morire i paguri, provocandone il soffocamento. Far riposare l'acqua permette di rimuovere il cloro, ma non le clorammine, perciò dovresti acquistare un depuratore, se volessi usare acqua del rubinetto.
    • Se non vuoi depurare l'acqua del rubinetto, usa invece acqua di fonte. Assicurati però che non le sia stato aggiunto nulla.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Prendersi Cura dei Tuoi Paguri

  1. 1
    Esistono molte specie di paguri in commercio. Fanno tutte parte del genere Coenobita. La specie migliore per i principianti è il paguro caraibico, perché le altre sono più delicate e hanno bisogno di cure più costanti e precise.
    • Il paguro caraibico è il tipo di paguro domestico più diffuso. Nella maggior parte dei casi, quando vedrai un paguro in un negozio di animali, si tratterà di questa specie. Le altre sono il paguro rugoso (rugoso), il paguro fragola (perlatus), l'ecuadoriano (compressus), paguro cavipes, paguro komurasaki (violascens) e indonesiano (brevimanus).
  2. 2
    Maneggia i paguri con cura. Sii paziente con loro: servirà tempo perché si abituino alle loro nuove case. Quando prendi un paguro, lascialo in gabbia per alcuni giorni. Quando noti che non si ritira nel guscio al tuo passaggio, attendi un giorno, poi prova a tenerlo in mano. Lascia che esplori la tua mano e si abitui alla tua presenza.
    • Quando porti a casa un paguro, l'animale affronta un periodo di recupero dallo stress che può richiedere da pochi giorni a più di due mesi. In quel periodo, cambia regolarmente cibo e acqua e non disturbarlo. In alcuni casi, persino con le migliori cure offerte da un allevatore esperto, i paguri possono morire a causa dello stress dovuto all'acquisto.
  3. 3
    Considera che i paguri devono fare la muta e avranno bisogno di altre conchiglie. Se un paguro scava sotto il substrato per alcune settimane, non preoccuparti. Se non senti odore di pesce marcio, sta bene. Evita di disturbare l'animale. Deve rimanere solo e, se lo infastidissi, lo stress potrebbe ucciderlo. L'esoscheletro dei paguri diventa troppo piccolo per l'animale dopo qualche tempo, e come un serpente che cambia la pelle, questi animali perderanno l'esoscheletro e cresceranno. Non rimuovere il vecchio esoscheletro dalla teca! Dovrà mangiarlo per rinforzare quello nuovo.
    • Se uno dei tuoi paguri sta male, non farti prendere dal panico. Tieni una teca d'isolamento in uno sgabuzzino, con substrato sufficiente per immergersi completamente e molto cibo e acqua. Se un paguro sembra malato, potrebbe essere sul punto di fare la muta. Assicurati che anche in questa teca secondaria temperatura e umidità rispettino i valori consigliati.
  4. 4
    Fornisci delle conchiglie ai tuoi paguri. Quando crescono, avranno bisogno di conchiglie più grandi. È importante tenere sempre nella teca molte conchiglie simili a quelle usate dai paguri, ma di dimensioni superiori. Una volta al mese circa, sostituisci le conchiglie che non sono state usate con altre.
    • Il paguro caraibico preferisce conchiglie con aperture tonde, anziché ovali. I paguri ecuadoriani invece preferiscono le aperture ovali, perché hanno addomi più piatti.
    • Non acquistare mai conchiglie dipinte! Anche se le società che le producono sostengono di aver usato vernici sicure, il colore potrebbe essere ingerito dai paguri e risultare tossico. Quasi tutti i paguri preferiscono le conchiglie naturali a quelle colorate, persino se non fossero della dimensione più adatta. Leggi le Avvertenze qui di seguito per maggiori informazioni su quali conchiglie evitare.
  5. 5
    Fornisci ai paguri una dieta sana e varia. Questi animali sono necrofagi di natura e mangeranno praticamente tutto. Attento al cibo in commercio, perché contiene additivi come il solfato di rame, che potrebbero far star male il tuo paguro. Non nutrirli neppure con alimenti piccanti, speziati o che contengono conservanti.
    • I paguri vanno matti per il culaccio di manzo e i gamberetti freschi, krill surgelato, vermi e altri tipi di frutti di mare. Normalmente puoi trovare questi alimenti al supermercato.
    • Se stai cucinando della carne di manzo o di pollo, mettine da parte un pezzo, non marinato, da grigliare leggermente per i paguri. Puoi dar loro da mangiare anche della carne cruda.
    • Se allevi più di venti paguri, prova a farti regalare delle teste di pesce alla pescheria locale – solitamente le regaleranno volentieri. Potrai mettere tutti i paguri in una grande teca o in un contenitore di plastica pulito, gettare all'interno la testa di pesce e una ciotola d'acqua e lasciare gli animali all'interno a mangiare per alcune ore. Non dovresti farlo spesso, perché il puzzo sarebbe terribile, ma i paguri lo apprezzeranno molto!
  6. 6
    Impara quali verdure e frutti piacciono ai paguri. Ricorda di cambiare il loro cibo ogni giorno. I paguri hanno l'abitudine di seppellire il cibo che non mangiano, e questo può provocare muffe e sporco.
    • I paguri amano la frutta fresca, come ananas, mela, pera, uva, melone, anguria, mango, papaya, fragola, banana, ecc. Lava bene la frutta prima di tagliarla, per rimuovere i pesticidi.
    • I paguri impazziscono per le scaglie di cocco.
    • I paguri mangiano anche il burro d'arachidi su toast di pane integrale, uova sode, gusci d'uovo (bolliti), popcorn (senza sale e burro).
    • Evita gli alimenti della specie Allium (cipolla, aglio, ecc.).
  7. 7
    Gioca con i paguri. Alcuni di essi amano le attenzioni. Quando sono svegli, prendili in mano con cautela. Cosa amano fare? Arrampicarsi! Lascia che si arrampichino sulla tua maglia mentre guardi la TV, oppure falli stancare camminando su entrambe le tue mani (come un tapis roulant). Non farli mai cadere e non tenerli fuori dalla teca troppo a lungo, perché hanno bisogno di umidità. Se cadessero da un'altezza di 1 m potrebbero morire e la paura di cadere è il motivo che li spinge di più a pizzicare con le chele. Tienili in modo che non rischino di cadere e quasi sicuramente non ti faranno male.
    • Ricorda che i paguri hanno bisogno di umidità. In casa, l'umidità generalmente è del 40%, e può scendere ulteriormente in caso di aria condizionata o temperature alte. La sensazione che provano i paguri quando sono esposti a bassi livelli di umidità è simile a quella che proviamo quando tratteniamo il respiro troppo a lungo.
  8. 8
    Ricorda che i paguri possono pizzicare. Anche se generalmente lo fanno solo quando hanno paura o si sentono minacciati, potrebbero decidere di pizzicare senza motivo, perciò preparati. Bagnare il paguro per fargli lasciare la presa potrebbe ferirlo e spingerlo a stringere ulteriormente. Fai particolare attenzione quando li maneggi. Puoi evitare di essere pizzicato tenendo la mano piatta e tesa, per non lasciare della pelle molle che possano prendere con le chele.
    Pubblicità

Consigli

  • Cerca di non fare eccessivo rumore, li stresseresti.
  • Adotta/compra paguri che sono vivaci e non letargici. Quelli letargici potrebbero essere malati; alcuni invece potrebbero essere solo stressati o naturalmente timidi.
  • Un odore di pesce morto potrebbe essere un segnale del decesso del tuo paguro. Prima di iniziare a fare ricerche, sforzati di individuare altre possibili cause dell'odore. Hai dato loro da mangiare frutti di mare, di recente? Ci possono essere ancora residui sepolti a mesi di distanza. Ai paguri piace seppellire il cibo; ecco perché il substrato va cambiato una volta al mese circa (a meno che tu abbia un paguro nascosto nella sabbia).
  • Quando un paguro ti pizzica non lo fa per cattiveria, ma perché ha paura di cadere oppure ha fame. Riponilo e aspetta un po' di tempo prima di riprenderlo (accertati che abbia da mangiare). Non sgridarlo quando ti pizzica, nonostante molti siti consiglino di farlo. Stanno solo seguendo quello che dice loro l'istinto e non capirebbero.
  • I paguri non riescono a riprodursi senza le condizioni adatte. Hanno bisogno di un clima tropicale e, cosa più importante, dell'oceano. Perciò, a meno che tu non abbia un acquario da 200 litri appositamente approntato per lo scopo, non vedrai mai una zoea (piccolo di paguro).
  • Puoi riempire la teca con metà acqua e metà sabbia, per dare ai tuoi paguri la possibilità di fare il bagno.
  • Non dar da mangiare ai paguri prima di lunghi viaggi in auto. Possono soffrire il mal d'auto e persino morire.
  • I paguri amano la musica.
  • Se hai preso un paguro per tuo figlio, digli di maneggiarlo con un guanto se ha paura di essere pizzicato.
  • Tieni la mano su un tavolo se stai tenendo un paguro. L'animale sarà meno spaventato.
  • Potrai trovare molti giocattoli adatti ai paguri nella sezione dedicata ai pesci dei negozi di animali.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se vuoi abbellire il loro habitat con pezzi di legno trovati sulla spiaggia o di vecchi mobili o piante vere, informati bene! Molte specie di legno sono velenose, come ad esempio il bambù della fortuna e i sempreverdi.
  • Non far cadere il paguro, potresti ferirlo o, peggio, ucciderlo.
  • Non usare sapone per pulire l'habitat o i giochi! Una volta che i paguri e la sabbia sono stati tolti dalla vasca, puoi usare uno spray a base di aceto bianco, ma risciacqua sempre con attenzione! I giochi, i gusci (VUOTI!) e i ciocchi di legno dovrebbero essere bolliti in acqua salata (per prevenire la muffa) e poi asciugati con un asciugamano.
  • Se spesso chiami a casa la derattizzazione o altri sterminatori, non farli entrare nella stanza dove tieni i paguri. Metti un asciugamano sotto la porta per evitare che passino i fumi. Per qualche giorno puoi anche sistemare i paguri in un armadio. Non sono insetti ma i pesticidi fanno loro del male.
  • I paguri sono quello che sono: granchi. Possono pizzicare e fare male! Supervisiona i bambini e dai loro istruzioni su come comportarsi!
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Una teca di vetro o plastica
  • Un coperchio
  • Due ciotole per l'acqua
  • Acqua di fonte e acqua salata
  • Un nascondiglio
  • Conchiglie
  • Substrato
  • Aceto di vino bianco (facoltativo)
  • Alimenti freschi
  • Giochi su cui arrampicarsi
  • Spatola per raccogliere gli escrementi
  • Guanti
  • Termometro e igrometro
  • Condizionatore per terrari

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 221 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 41 843 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità