Come Allevare Pesci Angelo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Creare le Giuste Condizioni per AllevareMettere in Moto l'AllevamentoAspettare che gli Angeli si RiproducanoRiferimenti

I pesci angelo sono tra i preferiti degli amanti degli acquari per il loro aspetto unico. Con corpi triangolari, strisce ben marcate e lunghe pinne, questo pesce tropicale elegante e facile da tenere abbellirà qualsiasi acquario d'acqua dolce. Originariamente dal sud America e principalmente trovati nel Rio delle Amazzoni, questi pesci attraenti si sono adattati bene a essere tenuti come animali da compagnia in acquari preparati nella giusta maniera per soddisfare i loro bisogni. Oltre ai molti lati positivi, i pesci angelo sono anche relativamente facili da allevare in cattività. Con le giuste condizioni nell'acquario, coloro a cui piace tenere pesci angelo possono osservarli crescere e diventare adulti. Una volta imparato come allevare pesci angelo, sarai ben avviato.

Parte 1
Creare le Giuste Condizioni per Allevare

  1. 1
    Prepara un acquario d'acqua dolce grande abbastanza per l'allevamento di pesci angelo. Cerca di prendere una vasca che contenga almeno 76 litri, idealmente anche 110 litri o più. La tua coppia di pesci angelo starà meglio con molto spazio a disposizione. In spazi ristretti il pesce angelo non si sentirà sicuro e non si riprodurrà.
    • Cerca di mettere il pesce angelo in una vasca dal bordo alto. Pesci angelo maturi possono arrivare ad essere lunghi 30 cm dalla pinna dorsale a quella anale, il che vuol dire che devi dare spazio alla loro lunghezza insolita.
  2. 2
    Testa il pH della tua acqua. Nel loro ambiente naturale, questi pesci d'acqua dolce vivono in acqua morbida leggermente acida. Per avere i risultati migliori, accertati che il Ph nell'acquario sia tra 4.7 e 8.7, con la misura ideale che è tra 6,5 e 6,9. I pesci angelo son abbastanza resistenti quando si tratta di pH e tollerano un'ampia gamma di condizioni d'acqua, ma è meglio se provi a centrare questa misura media per avere una coppia da riproduzione felice.
    • Se la tua acqua non ha il pH ideale, un filtro de-ionizzatore o a osmosi inversa può risolvere il problema. Di solito sono agganciati alla riserva d'acqua principale e possono essere sia economici che incredibilmente costosi. In ogni caso, funzionano.
    • Cerca di non usare sostanze chimiche per alterare il pH se riesci. Soluzioni chimiche per il pH alterano l'alcalinità o l'acidità dell'acqua drasticamente, una cosa a cui i tuoi angeli son sensibili. Gli angeli potrebbero non riprodursi o, peggio, morire se il pH cambia troppo drasticamente da un estremo all'altro.
  3. 3
    Stabilisci la temperatura dell'acqua. Di nuovo, dato che i pesci angelo si adattano facilmente, tollerano una gamma ampia di temperature. Ma prosperano quando la temperatura dell'acqua è giusta per loro, tra i 22° e i 27 °C, 26 °C è un buon obiettivo. [1]
    • Tieni a mente i compromessi di diverse temperature dell'acqua. Acqua più calda è meglio per il sistema immunitario dei pesci, mentre l'acqua fredda ne allunga la vita.
  4. 4
    Metti un buon filtro sul tuo acquario. I pesci angelo idealmente sono adatti alle forti correnti, quindi stai attento nell'usare un filtro ad alto flusso, li potrebbe stancare per niente. Meglio usare un filtro a spugna, a ghiaia o entrambe- in questo modo, i tuoi angeli avranno energia per la riproduzione e i loro piccoli avannotti non saranno risucchiati nel filtro quando nascono.
    • Cambia almeno il 20% dell'acqua ogni settimana come attività di pulizia regolare.
  5. 5
    Nutri i tuoi pesci angelo correttamente. Gli angeli di solito non sono mangiatori schizzinosi, ma gli piace il cibo fresco e in genere hanno un grande appetito. Prova a nutrirli almeno due o tre volte al giorno, stando attento a non dargli troppo.
    • Dai ai tuoi angeli dai 3 ai 5 minuti per mangiare un qualsiasi cibo tu gli dia. Qualsiasi cibo non sia stato mangiato dopo 5 minuto dovrebbe essere tolto dalla vasca per non sporcare l'acqua.
    • Se introduci un nuovo cibo ai tuoi angeli, non nutrirli per niente per due giorni.Poi, quando introduci il nuovo cibo, dagliene abbastanza per uno o due morsi, oltre al cibo regolare. Questo dovrebbe bastare per interessarli al nuovo cibo.
    • Una dieta regolare può consistere di fiocchi di cibo secco, integrata da artemie e sanguisughe. Cibo vivo, a parte le artemie, non è consigliato per gli angeli per il rischio di malattie.

Parte 2
Mettere in Moto l'Allevamento

  1. 1
    Stabilisci il sesso dei tuoi pesci per isolare una coppia da riproduzione. Dare un sesso ai pesci angelo è praticamente impossibile (sono più piccoli di un quarto di dollaro), non provarci nemmeno. Con pesci angelo più maturi, il sesso può essere stabilito guardando i canali dello sfiatatoio. Nei maschi, il canale è più piccolo, appuntito, quasi triangolare. I canali delle femmine sono più larghi e quadrati, come una gomma da cancellare su una matita.
  2. 2
    Usa altre caratteristiche comuni per dare un sesso ai tuoi angeli. Guardare i canali dello sfiatatoio è la maniera più sicura di farlo. Messe insieme, altre caratteristiche possono aiutarti a determinare il sesso di un angelo. Ricorda solo di non basarti solo su una caratteristica quando lo fai, guarda tutto l'insieme.
    • Le femmine tendono a essere più tonde mentre i maschi sono più spigolosi.
    • Le pinne dorsali delle femmine vengono tenute leggermente all'indietro, mentre quelle dei maschi sono completamente dritte, quasi a un angolo di 90° con la protuberanza della testa.
    • Le femmine tendono a tenere le ventrali più vicino al corpo, mentre i maschi le tengono più erette.
    • Le femmine hanno una testa inclinata in maniera più regolare, mentre i maschi hanno una protuberanza distinta sulla testa.
  3. 3
    In alternativa, puoi comprare una coppia da riproduzione. Se non sei sicuro di avere maschi o femmine, può essere utile semplicemente comprare una coppia da riproduzione. Quando lo fai, assicurati che siano giovani e che abbiano dato prova di fare buoni avannotti. Costa di più che stabilire il sesso dei tuoi pesci, ma è spesso la maniera più sicura ed efficiente di far riprodurre i pesci in fretta.
  4. 4
    Se tieni più di due pesci angelo, aspetta che maschi e femmine da riproduzione formino le coppie. Ci potrebbero volere 6 o 7 mesi, o anche di più per angeli che sono più selvatici o più deboli. In una vasca grande, vedrai una femmina e un maschio che formano una coppia, cacciando il terzo incomodo. Aspetta uno o due giorni per essere sicuro che sia una vera coppia.
  5. 5
    Isola le coppie in una vasca da riproduzione separata. Assicurati che l'acqua sia chimicamente identica a quella nella quale erano prima. Gli angeli si sentono più sicuri e dell'umore di riprodursi quando lasciati soli. Mettili in una vasca da almeno 75 litri che sia rialzata in modo che tu possa muoverti con la vasca ad altezza del petto o degli occhi. Qesto creerà meno distrazioni, e in definitiva, una coppia più felice.
    • Nella vasca di riproduzione, metti una superficie dove gli angeli possano deporre le uova. Un cono, un mop da riproduzione o un pezzo di roccia sono gli oggetti scelti dagli allevatori in molti casi. Si è osservato che gli angeli a volte depongono le uova direttamente sul filtro dell'acqua.

Parte 3
Aspettare che gli Angeli si Riproducano

  1. 1
    Aspetta che la coppia si riproduca. A volte, le coppie si riproducono solo giorni dopo essere state messe nella vasca da riproduzione. In altri casi, ci vogliono settimane di attesa e un po' di incoraggiamento per farli sentire abbastanza a loro agio da produrre avannotti. Ecco alcune cose che puoi fare per incoraggiare la riproduzione:
    • Alza un po' la temperatura se adesso è sui 26,5 °C
    • Cambia il 75% dell'acqua, stando attento a preparare l'acqua e assicurandoti che il pH e la morbidezza dell'acqua siano molto simili a quelli cui erano abituati i pesci.
    • Dagli da mangiare più del solito usando cibo secco di alta qualità.
    • Dagli più sicurezza aggiungendo delle piante, altri mop da riproduzione o altri ornamenti fibrosi e decontaminati.
    • Prova con un acquario più grande se il tuo è sui 75 litri o meno.
    • Metti un altro angelo, o un'altra coppia da riproduzione, vicina ma comunque separata dal loro acquario. A volte, la vista di un altro angelo li spingerà a riprodursi.
  2. 2
    Se tutto il resto fallisce, crea delle coppie diverse. Se hai aspettato invano che la coppia facesse il suo dovere e hai provato tutto quello che c'è scritto sopra, potrebbe essere necessario fare di nuovo il creatore di coppie. C'è una buona possibilità che la coppia non sia compatibile, e ti converrà trovare un partner diverso per ogni pesce. Prova a rimetterli in un'acquario più grande e aspetta che si formino nuove coppie.
  3. 3
    Lascia che i pesci angelo crescano i loro piccoli se vogliono. Di solito si prendono cura della loro progenie quindi lasciali fare una volta che si son riprodotti e disturbali il meno possibile. Ogni forma di stress superflua o una routine inaspettata possono far si che i pesci angelo comincino a mangiare i loro avannotti.
    • Mentre la coppia cresce i piccoli, continua a nutrirla come prima, prendendo nota del fatto che potrebbero non essere più così affamati. Rimuovi ogni cibaria non gradita o non mangiata subito dopo averli nutriti e fai ogni sforzo per assicurarti che la qualità dell'acqua sia alta e incontaminata.
    • A volte capita la coppia di angeli che mangia i suoi piccoli. Quando succede ,non hai alternative se non spostare il cono o la lastra con le uova in un'altra vasca con acqua identica e crescerli artificialmente.
  4. 4
    Cresci gli avannotti in maniera artificiale se devi. Trasferiscili in una vasca pulita da 5 litri con un tubo dell'aria che immette bolle di media grandezza nell'acqua. Tratta l'acqua filtrata al 100% con un funghicida, poi con Acriflavin, un antibatterico. Trasferisci gli avannotti sulla lastra o sul mop in modo che guardino il fondo della vasca e vicini al tubo dell'aria.Considera di tenere la vasca al buio per evitare la crescita dannosa di batteri.
  5. 5
    Aspetta che gli avannotti escano dalle uova dopo dirca 60 ore a 26,5 °C. A questo stadio, saranno solo larve, e non avranno bisogno di mangiare nulla. Dopo 5 giorni in questo stato, diventano nuotatori liberi e cominceranno ad avere bisogno di cibo (artemie van molto bene). Pasti piccoli e frequenti sono l'ideale. Dopo che gli avannotti iniziano a nuotare in gruppo, dovresti trasferirli in una vasca media (dai 12 ai 45 litri).

Consigli

  • Dato che i pesci angelo son sensibili agli elementi chimici, è meglio cercare di bilanciare la vasca in maniera naturale quando è possibile. Un ammorbidente per l'acqua fa meno male della maggior parte dei prodotti chimici e può aiutare a bilanciare l'acqua del tuo acquario neutralizzando il cloro e i metalli dannosi.
  • Un'alternativa all'acquisto di una coppia da riproduzione è comprare da 10 a 12 pesci angelo piccoli. Creeranno le coppie e si riprodurranno. Le copie staranno insieme, e deporranno le uova per riprodursi ogni poche settimane.
  • I filtri a spugna sono i migliori quando si prova ad allevare pesci angelo. Filtrano l'acqua al meglio, son facili da lavare e pulire quando sono necessari piccoli cambiamenti nella vasca. Angeli piccoli appena nati, inoltre, non rimarranno intrappolati nei filtri a spugna.
  • Quando impari ad allevare pesci angelo, prova tecniche diverse se esitano a riprodursi. Alza di qualche grado la temperatura dell'acqua, cambiane il 70% durante la pulizia parziale e prova a dar loro da mangiare cibo vivo o secco da freezer.

Avvertenze

  • Non usare ghiaia nella vasca quando allevi pesci angelo. Se la femmina deposita le uova nella ghiaia, possono essere danneggiate durante la pulizia della vasca o essere lavate via.
  • Non dimenticare di fare pulizie regolari, parziali dell'acqua della vasca dei tuoi pesci angelo. La coppia è molto sensibile allo sporco e ai residui quando si riproduce e probabilmente non lo farà in acqua sporca.
  • Non fare cambi improvvisi di temperatura dell'acqua nella vasca dei tuoi pesci angelo. Questo può causare uno shock ai pesci. Se vuoi alzare la temperatura per favorire la riproduzione, fallo lentamente e solo di pochi gradi.

Cose che ti Serviranno

  • Acquario e sistema di filtraggio
  • Piante da acquario
  • Pezzi di legno da mettere in acqua
  • Cibo per pesci di qualità
  • Ammorbidente per l'acqua
  • Un grosso contenitore in vetro o un acquario separato per le uova
  • Cibo vivo o secco per pesci per stimolare la riproduzione.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Pesci

In altre lingue:

English: Breed Angelfish, Español: criar peces ángel, 中文: 繁殖天使鱼, Deutsch: Clownfische züchten, Русский: разводить скалярий, Português: Criar Peixe anjo, Bahasa Indonesia: Mengembangbiakkan Ikan Bidadari

Questa pagina è stata letta 5 654 volte.
Hai trovato utile questo articolo?