Come Allevare i Pesci Neon

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Creare l'Ambiente AdattoIntrodurre i Pesci Neon per la RiproduzionePrendersi Cura dei Neonati19 Riferimenti

I pesci neon (Paracheirodon innesi) sono facili da allevare, purché ci siano le condizioni giuste. Prima di intraprendere questo progetto, devi predisporre un acquario speciale per la riproduzione, preparare l'acqua e controllare il ciclo della luce. Devi anche sapere come introdurre gli esemplari adulti e prenderti cura dei piccoli dopo la schiusa delle uova.

Parte 1
Creare l'Ambiente Adatto

  1. 1
    Predisponi un acquario per la riproduzione. Ti serve più di una vasca per l'allevamento, devi quindi procurartene una seconda, se non ce l'hai già; per la riproduzione puoi usarne una di dimensioni 30x20x20 cm.[1] Puoi anche utilizzarne una per tenere i maschi con le femmine per farli accoppiare, mettere le uova in incubazione e far crescere gli avannotti.
    • Puoi predisporre questo acquario in maniera simile a quello standard; tieni solo in considerazione che l'acqua che utilizzi deve avere poco calcare, mantenere una specifica temperatura e un livello di acidità adeguato affinché avvenga la riproduzione.
  2. 2
    Prepara l'acqua. Per allevare i pesci neon l'acqua deve mantenere una temperatura di circa 25 °C;[2] deve anche essere dolce (con un basso contenuto di minerali) e leggermente acida (con un pH di 5-6) per permettere ai pesci di prosperare. Questo tipo di ambiente è quello che assomiglia più di ogni altro a quello naturale dei pesci neon; se l'acqua nella vasca non soddisfa tali requisiti, devi:
    • Prendere un termometro per monitorare la temperatura;
    • Controllare il pH ogni giorno utilizzando le strisce al tornasole (che trovi in vendita presso i negozi per animali);
    • Mescolare una parte di acqua di rubinetto con tre parti di acqua trattata per osmosi inversa per addolcirla oppure usare quella piovana.[3]
  3. 3
    Installa un filtro in un angolo dell'acquario. Il sistema di filtrazione permette di eliminare la sporcizia e le feci presenti nell'acqua, proteggendo in questo modo la salute dei pesci; rimuove inoltre i batteri migliorando l'aspetto dell'acquario. Il filtro ad angolo è perfetto per la vasca di allevamento, perché è delicato.[4]
  4. 4
    Metti l'acquario in un luogo buio o con poca luce. Il pesce neon ha bisogno di un ambiente buio per crescere sano, non devi quindi posizionare la vasca vicino a una finestra assolata o in altri posti molto illuminati; questo non significa tenerla in completa oscurità, ma trova un luogo in cui ci sia solo un po' di luce ogni giorno.[5]
    • Puoi anche coprire il retro e i lati dell'acquario con della carta scura per bloccare l'eccesso di luce.

Parte 2
Introdurre i Pesci Neon per la Riproduzione

  1. 1
    Determina il sesso dei pesci. Non è assolutamente necessario definirlo prima di iniziare l'allevamento, perché puoi mettere diversi esemplari nell'acquario e gli accoppiamenti dovrebbero avvenire spontaneamente.[6] Tuttavia, se vuoi conoscere il sesso dei tuoi piccoli amici, sappi che i maschi e le femmine presentano caratteristiche peculiari che permettono di distinguerli.
    • Le femmine tendono a essere più grandi e grasse degli esemplari maschi;
    • Alcuni allevatori affermano anche che i maschi hanno una striscia dritta, mentre quella delle femmine è curva.[7]
  2. 2
    Trasferisci gli esemplari adulti nella vasca. Il momento migliore è la sera, programma quindi di inserirli nell'acquario al tramonto; ricorda però che i pesci che vuoi far accoppiare devono avere almeno 12 settimane di vita, altrimenti la riproduzione non è possibile.[8]
    • Lasciali nuotare liberamente nell'acquario per uno o due giorni; questo periodo dovrebbe essere sufficiente per permettere loro di deporre le uova.
  3. 3
    Modifica le condizioni se non accade nulla. Se i neon non si accoppiano, controlla il pH e la temperatura dell'acqua, addolciscila un po' di più e regola l'illuminazione, se serve; potrebbe essere necessario un po' di tempo e diversi tentativi prima di ottenere le condizioni ideali per l'accoppiamento.
    • Ridurre la durezza dell'acqua dovrebbe facilitare il processo perché imita le condizioni dell'acqua piovana. Se trascorsi diversi giorni i neon non hanno ancora deposto le uova, prova ad aggiungere un'ampia quantità di addolcente.[9]
  4. 4
    Togli gli esemplari adulti dalla vasca. Le uova dei pesci sono piccole e difficili da vedere a causa del loro colore traslucido, ma puoi notarle sulla ghiaia o sulle piante del fondale;[10] non appena ne noti la presenza, togli i pesci adulti altrimenti potrebbero mangiare le uova.
  5. 5
    Aspetta che le uova si schiudano e nascano i piccoli. Potrebbero esserci da 60 a 130 uova, ma non tutte si schiudono.[11] Dopo la deposizione, ci vogliono circa 24 ore prima che si schiudano; puoi aspettarti la nascita di circa 40-50 avannotti.[12]
    • I pesciolini sembrano delle minuscole schegge di vetro che nuotano nella vasca.[13]

Parte 3
Prendersi Cura dei Neonati

  1. 1
    Tienili al buio. I piccoli neon, detti anche avannotti, devono restare all'oscurità per circa cinque giorni dopo la schiusa delle uova; sono infatti sensibili alla luce e hanno bisogno di uno spazio poco illuminato per crescere.
    • A tale scopo, puoi coprire tutto l'acquario con della carta scura o un pezzo di cartone per bloccare la luce.[14]
    • Quando nutri i pesciolini puoi osservarli con una torcia dalla luce soffusa, ma accendila solo per brevi attimi.
  2. 2
    Dai loro da mangiare del mangime speciale. Non devi nutrirli con lo stesso cibo che dai agli esemplari adulti, devi invece procurarti un mangime realizzato specificamente per neonati.[15] Controlla che sulla confezione sia indicato che si tratta di cibo specifico per avannotti; se non sai con certezza qual è quello appropriato per i nuovi nati, chiedi al commesso del negozio per animali.
    • Trascorsi alcuni giorni puoi iniziare a offrire loro dei piccoli gamberetti in salamoia, anche questi disponibili presso i negozi per animali.[16]
  3. 3
    Introduci i neonati nella vasca degli esemplari adulti. Trascorsi circa tre mesi, puoi trasferirli nello stesso acquario degli altri pesci; non farlo però prima di questo periodo, perché gli animali maturi potrebbero mangiare, ferire o aggredire i piccoli.[17]
    • Sii consapevole che alcuni neon potrebbero morire indipendentemente dai tuoi interventi; gli esemplari giovani sono più soggetti a malattie e possono ferirsi più facilmente.
  4. 4
    Limita la concentrazione abitativa a 5 cm di pesce per ogni 4 litri d'acqua. Questa è una regola generale per gli acquari per stabilire quanti esemplari possono trovarsi nella vasca contemporaneamente. Gli adulti sono lunghi circa 5 cm, dividi quindi la capienza dell'acquario per trovare quanti esemplari puoi far convivere nella vasca.[18]
    • Per esempio, se l'acquario è da 200 l, puoi tenere 50 pesci neon.
  5. 5
    Trova una nuova dimora per gli animali in eccesso. Dato che da un solo tentativo di riproduzione possono nascere parecchi esemplari, potresti ritrovarti con molti più pesci di quelli che riesci a gestire. Chiedi agli amici se sono interessati a tenerne alcuni; assicurati però che abbiano l'attrezzatura e le risorse adeguate per prendersi cura dei pesciolini.
    • Puoi anche contattare il negozio per animali e chiedere se sono interessati ad acquistarne alcuni. Tieni solo presente che potrebbero pagarti non più di 10-30 centesimi a esemplare; non riesci quindi a guadagnare molti soldi, a meno che tu non ne venda in grandi quantità.[19]

Consigli

  • Assicurati che gli esemplari adulti siano sani prima di farli accoppiare.
  • Tieni gli strumenti dell'acquario puliti per evitare di esporre gli avannotti a malattie e batteri.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.

Categorie: Pesci

In altre lingue:

English: Breed Neon Tetras, Español: criar tetras neón, Deutsch: Neonfische züchten, Français: élever des tétras néon, Português: Cruzar Tetras Néon, Nederlands: Neontetra's kweken, العربية: مزواجة أسماك النيون تترا, Русский: разводить неонов тетра

Questa pagina è stata letta 11 746 volte.
Hai trovato utile questo articolo?