Scarica PDF Scarica PDF

Quando decidi di allevare le anatre, dovrai dedicarti alla loro cura e al loro benessere, ma questo compito non è così semplice. Generalmente le anatre non richiedono un impegno eccessivo, a differenza di altri tipi di uccelli, e molti considerano un piacevole svago prendersene cura. Continua a leggere per avere ulteriori informazioni, se pensi di iniziare ad allevare anatre partendo dalle uova, dagli anatroccoli o passando direttamente a quelle adulte.

Parte 1 di 4:
Far Schiudere le Uova

  1. 1
    Pensaci per tempo. Le uova di anatra solitamente impiegano 28 giorni per schiudersi, ma per alcune varietà ce ne vorranno anche 35. Dovrai assicurarti di avere un'incubatrice pronta prima di acquistare le uova e cercare di farle schiudere.
    • Le uova d'anatra sono più grosse di quelle di gallina, quindi molte incubatrici per galline non riusciranno a contenerle. Accertati che il vassoio dell'incubatrice sia abbastanza largo.
  2. 2
    Lascia che l'incubatrice si stabilizzi prima di collocare le uova. Stabilisci una temperatura di 37,5 °C e la relativa umidità al 55%, oppure 29 °C con un termometro a bulbo umido.[1]
    • La ventilazione dovrebbe essere eseguita secondo le istruzioni del fabbricante.
    • Lascia che l'incubatrice si stabilizzi per un giorno o due prima di mettere dentro le uova.
  3. 3
    Selezionale con attenzione. Le uova devono essere della forma giusta per potersi schiudere.
    • Evita quelle con crepe, doppio tuorlo, di forma irregolare, troppo grandi, troppo piccole o sporche.
    • Ovviamente dovranno essere collocate nell'incubatrice da uno a tre giorni dopo essere state deposte.
  4. 4
    Controlla l'incubatrice quattro volte al giorno. Una volta inserite nell'incubatrice per la schiusa, dovresti controllare le uova almeno quattro volte al giorno. Girale a ogni controllo in modo che ricevano calore su ogni lato.
    • Il primo giorno dovresti controllarle circa ogni ora.
  5. 5
    Toglie le uova non idonee dopo la prima settimana. Se ne vedi alcune con il guscio trasparente, vuol dire che non sono state fecondate. Quelle con il guscio opaco invece sono morte. Togli entrambi i tipi di uova e lascia le altre.
  6. 6
    Trasferisci le uova sul vassoio da schiusa dopo 25 giorni. Puoi anche spostarle in una macchina per la schiusa separata o cambiare i parametri dell'incubatrice per mettere le uova pronte.
    • La temperatura dovrebbe essere 37,2 °C con un'umidità del 65%.
    • Aumenta il tasso di umidità all'80% e la ventilazione attraverso le bocchette al 50% quando le uova iniziano a creparsi o a modificarsi sensibilmente.
    • Entro le ultime 6-12 ore prima della fine della schiusa, diminuisci la temperatura a 36,1 °C e l'umidità al 70%. Apri del tutto gli sfiati.
  7. 7
    Togli gli anatroccoli dalla macchina. Una volta che il 90-95% degli anatroccoli è uscito dal guscio e si è asciugato, dovresti toglierli e trasferirli nell'allevatrice.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Prendersi Cura degli Anatroccoli

  1. 1
    Compra almeno due anatroccoli.[2] Se invece delle uova vuoi crescere le anatre partendo dai pulcini, compra da due a quattro anatroccoli.
    • Un numero ridotto di anatroccoli riceverà cure migliori, specie se questa esperienza è nuova per te, ma dovresti averne più di uno per evitare che si senta solo. Gli anatroccoli hanno bisogno di socializzare fra loro.
    • Spesso, se li compri da un allevatore, te ne venderanno minimo 10-15. Questo quantitativo può essere notevole, perciò considera di affidarne qualcuno ad amici responsabili e familiari.
  2. 2
    Intingi il becco dei pulcini nell'acqua a temperatura ambiente. Se preferisci comprare gli anatroccoli invece di far schiudere le uova, dovresti mettere il loro becco a contatto con dell'acqua o acqua e zucchero per idratarli.
    • Se usi acqua zuccherata le proporzioni dovranno essere 80 ml di zucchero per 4 litri di acqua.
  3. 3
    Dai sempre molta acqua agli anatroccoli. L'acqua li aiuta a ingerire il cibo e a pulirsi il becco. Dovresti fornire agli anatroccoli acqua per almeno un'ora prima e dopo il pasto.
    • La scelta migliore per farli idratare sono gli abbeveratoi per pollame e le ciotole basse. Dato che amano sguazzare, tieniti pronto a pulire con una certa frequenza.
    • Un anatroccolo di una settimana beve circa 2 litri di acqua a settimana. Entro sette settimane passerà a 2 litri al giorno.
    • Assicurati che l'acqua non sia più profonda di 6 mm per evitare che affoghino.[3]
    • Ricorda che fino alla quarta settimana di vita gli anatroccoli non producono l'olio impermeabile. In natura, è la mamma a spalmarglielo addosso, ma quelli domestici non potranno nuotare prima di questo lasso di tempo perché ne saranno sprovvisti.
    • Finché gli anatroccoli non raggiungono un mese di età, dovrebbero nuotare per poco tempo ed essere sempre controllati. Puoi farlo riempiendo una piccola vaschetta di plastica con acqua calda e lasciandoli sguazzare dentro per 2-5 minuti. Asciugali prima di riportarli nella loro 'culla'.
  4. 4
    Allestisci l'allevatrice per i tuoi anatroccoli. Tienili al caldo e al sicuro in un'allevatrice calda che li protegga dai predatori, dalle malattie e da altri problemi.
    • Non ti serve niente di speciale. Una bacinella che non usi, un trasportino di plastica, una gabbia per cani o una scatola di cartone rivestita di plastica andranno bene.
    • Tieni la ciotola dell'acqua da un lato e metti qualche strato di giornale sotto per assorbire l'acqua in eccesso che gli anatroccoli spruzzeranno inevitabilmente da ogni parte.
    • Quando gli anatroccoli saranno grandi a sufficienza per capire cosa è commestibile e cosa no, riempi l'allevatrice di trucioli.
  5. 5
    Tieni l'allevatrice calda. Accendi una lampada riscaldante finché gli anatroccoli all'interno non arrivino a 7-9 settimane. Prima di questo periodo non saranno in grado di regolare la propria temperatura corporea e necessiteranno di una fonte di calore esterna.
    • Se infreddoliti, staranno ammassati tutti insieme. Se hanno troppo caldo, si separeranno tenendosi il più lontano possibile dal calore.
    • La temperatura durante la prima settimana dovrebbe essere di circa 32 °C. Abbassala di un grado un giorno dopo la prima settimana, finché non arriverà a quella esterna all'allevatrice.[4]
  6. 6
    Organizza un riparo. Una volta che avranno il piumaggio e saranno in grado di resistere alle temperature esterne, spostali in un luogo riparato. Il rifugio dovrebbe essere in grado di contenerli e proteggerli da predatori e altri fattori, ma anche adatto a garantire pace e tranquillità.
    • Andrà ventilato adeguatamente e dovrà essere sufficientemente grande perché gli anatroccoli riescano a spiegare le ali durante la crescita.
  7. 7
    Nutri i tuoi anatroccoli in modo regolare. Puoi comprare cibi prodotti appositamente per anatroccoli o quelli per pollame senza aggiunta di medicinali. In questo caso, però, dovresti cospargere sopra del lievito per birra in modo da aggiungere un supplemento di niacina.
    • Puoi aggiungere gradualmente avena cruda per dare loro più proteine. Al massimo, però, le proporzioni dovranno essere una di avena e tre di alimento.
    • Aggiungi un po' di grit per favorire la digestione.[5]
    • Ogni paio di giorni, puoi dare ai tuoi anatroccoli deliziose e sane ricompense come steli di tarassaco, erba, gramigna non trattata, vermi, cavolo nero, piselli e avena inzuppata.
    • Cambia l'alimento quotidianamente dato che tende a inumidirsi e potrebbe sviluppare muffe e batteri.
  8. 8
    Prendi spesso fra le mani i tuoi anatroccoli. Se li allevi come animali domestici, maneggiali spesso in questa fase della loro vita. In tal modo imparano a socializzare e a costruire un legame con te.
    • Per lo stesso motivo è meglio allevare anatre partendo dalle uova o al massimo dai pulcini, dato che gli schemi e i comportamenti sociali vengono appresi quando sono piccoli.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Prendersi Cura delle Anatre Adulte

  1. 1
    Procurati due anatre. Comprandole già adulte, è consigliabile partire con due fino a un massimo di quattro anatre, specialmente se le allevi come animali domestici.
    • Se ne hai più di quattro, non portai tenerle in una piccola zona perché diventerà rapidamente un problema in termini di ordine e pulizia.
  2. 2
    Dai loro sempre molta acqua. Come gli anatroccoli, le anatre adulte hanno bisogno di acqua quando mangiano per poter ingerire bene il cibo e pulirsi il becco.
    • Non hai bisogno di fornire loro un laghetto o uno stagno. In realtà, se è difficile da pulire, potrebbe minacciare la salute dei tuoi pennuti.
    • Tieni una ciotola per l'acqua vicino alla mangiatoia. Le anatre bevono molto per evitare di strozzarsi.
    • Le piscine di plastica vanno benissimo per farle nuotare. Costano poco, sono facili da pulire e da spostare.
    • Spargi ghiaia sottile, sabbia e segatura attorno e sotto la piscina per limitare il fango che si produrrà inevitabilmente. Rinnova lo strato circa una o due volte l'anno.
  3. 3
    Nutri le anatre adulte con una dieta bilanciata. Anche se mangeranno erba, chiocciole e altro da sole, dovrai comunque dare loro alimenti nutrienti e bilanciati.
    • Sono raccomandati gli alimenti per uccelli acquatici reperibili in commercio, ma se non dovessi trovarli, potrai nutrirle con quello per uccelli e per pollame senza aggiunta di medicinali.
    • Potresti aver bisogno di aggiungere qualche dose di grit o di calcio in più per favorire la digestione e rafforzare le ossa.
    • Crescendo, cambieranno anche i loro bisogni alimentari. In linea di massima, le anatre giovani non dovrebbero ricevere molto calcio, a meno che tu non le stia allevando per mangiarle.
  4. 4
    Mantieni un riparo adeguato per le tue anatre. Quelle adulte potrebbero essere vittime di predatori e del maltempo, perciò lo scopo primario del riparo sarà proteggerle da qualsiasi minaccia.
    • Il rifugio fornirà alle anatre tranquillità e pace.
    • Assicurati che sia ventilato e largo a sufficienza perché possano pulirsi appropriatamente al suo interno.
    • Una casa isolata, un pollaio o un recinto sono le soluzioni migliori, ma non c'è bisogno che siano perfetti.
    • Se puoi dedicare tempo ed energie al progetto, potresti anche prendere un cane da pastore al quale insegnare la guardia delle anatre.
  5. 5
    Tienile in un recinto. Anche quando le lasci libere di scorrazzare, dovresti comunque tenerle entro dei confini protetti da una rete. La rete deve essere fra i 61 e i 76 cm, e la maggior parte delle anatre non la salterà se riceve le giuste cure.[6]
    • Se appartengono a una varietà in grado di volare, spunta le penne remiganti di un'ala una volta all'anno per renderle anatre da cortile.
  6. 6
    Cura la loro salute. Come uccelli sono piuttosto resistenti a vermi e alle malattie dei polli, ma dovrai comunque assicurarti di andare incontro ai loro bisogni fondamentali per quanto riguarda la salute.
    • Per avere anatre sane, l'ideale è farle vivere all'aperto in ampi spazi.
    • Non tenere meno di tre anatre per ogni maschio, per evitare un eccessivo stress alle femmine.
    • Cerca eventuali segni di malattia, incluse penne arruffate, variazioni nell'alimentazione e nel bere, letargia e diarrea con sangue.
    • Se l'anatra si ammala, mettila in quarantena e curala immediatamente.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Motivi per Allevare le Anatre

  1. 1
    Alleva anatre come animali da compagnia. Il motivo primario è semplicemente la compagnia. Le anatre possono essere divertenti da guardare, dato che amano giocare nell'acqua, e possono legare molto con le persone che se ne prendono cura.
  2. 2
    Mangia le uova. Sono molto più ricche di proteine, calcio, ferro e potassio rispetto a quelle di gallina. Molte razze di anatre depongono molte più uova in un anno rispetto alle galline.
    • Nota che se hai un'allergia alle uova di gallina, potresti comunque tollerare quelle di anatra. Consulta il medico prima di consumarle per scrupolo.
    • Le uova d'anatra possono sostituire quelle di gallina in quasi tutte le preparazioni, ma ricorda che sono più grandi perciò dovrai tenerne conto nelle ricette.
  3. 3
    Usa la carne. Se finisci per allevare molte anatre, puoi usarle anche per nutrirtene. La carne di anatra contiene moltissime proteine, ferro, zinco e selenio.
    • L'anatra arrosto contiene 217 calorie con 11 grammi di grasso, paragonabile alle calorie e ai grassi di una coscia di pollo.
    • Allo stesso modo, il petto d'anatra arrostito ha 140 calorie con 2,5 grammi di grassi, mentre quello di pollo ne ha 165 e 3,6 grammi di grasso.
  4. 4
    Vendi le uova, gli anatroccoli e le anatre adulte. Se hai la possibilità, dovresti trovare un acquirente che abbia una fattoria o che viva in campagna. Se ne devi vendere solo qualcuna, puoi farlo anche senza licenza, ma è sempre meglio controllare le norme in materia per essere certi.
    • Se pensi di dare il via a un commercio legato alla vendita delle anatre, dovrai ottenere una licenza locale, statale o nazionale. Dovrai attenerti alle norme sanitarie.
    • Se intendi vendere le uova, mangiare o vendere la carne, dovrai seguire in modo rigoroso le regolamentazioni riguardanti la nutrizione e le norme sanitarie riguardo alla macellazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Le anatre sono meno costose da allevare rispetto ai polli perché beccano una percentuale maggiore di alimento. E richiedono meno spazio in genere.
  • Scegli la varietà migliore a seconda dello scopo del tuo allevamento. Se ti serve una varietà più conveniente o vuoi allevarle per la macellazione o per la vendita, attieniti al germano reale. Se le allevi come animali da compagnia, prova la ancona, cayuga, campbell, Welsh harlequin, o silver appleyard.
  • Le anatre sono adatte al giardino perché cercano lumache, chiocciole e altri infestanti. Raramente danneggiano le piante mentre mangiano, a meno che non si trovino davanti lattuga e fragole che amano molto.
Pubblicità

Avvertenze

  • Compra uova, anatroccoli e anatre adulte da un allevatore affidabile per essere certo che siano in salute.
  • Lava sempre le mani attentamente dopo aver toccato le anatre e qualsiasi specie vivente in genere. Anche se allevate in modo sano, possono veicolare la salmonella attraverso le feci e il corpo.
  • Se lasci le anatre libere di scorrazzare in giardino, assicurati che le piante seminate siano ben protette. Le semine delicate possono venire schiacciate dalle zampe palmate.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Uova di anatra, anatroccoli o anatre adulte
  • Incubatrice
  • Zona di schiusa
  • Allevatrice
  • Scodella per l'acqua
  • Piscina di plastica per bambini
  • Acqua
  • Alimenti per uccelli acquatici o pollame
  • Giornale
  • Rete
  • Recinto
  • Mangiatoia

wikiHow Correlati

Creare un Habitat per le Tartarughe di TerraCreare un Habitat per le Tartarughe di Terra
Allevare un Cucciolo di TartarugaAllevare un Cucciolo di Tartaruga
Prendersi Cura di una Mantide ReligiosaPrendersi Cura di una Mantide Religiosa
Tenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali DomesticiTenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali Domestici
Liberarsi dei Gechi Comuni in CasaLiberarsi dei Gechi Comuni in Casa
Prendersi Cura di un RiccioPrendersi Cura di un Riccio
Sopravvivere all'Attacco di un LupoSopravvivere all'Attacco di un Lupo
Identificare i RagniIdentificare i Ragni
Seppellire un Animale DomesticoSeppellire un Animale Domestico
Far Uscire le Lucertole da Casa TuaFar Uscire le Lucertole da Casa Tua
Prendersi Cura del Geco LeopardinoPrendersi Cura del Geco Leopardino
Catturare una Lucertola Senza Usare le ManiCatturare una Lucertola Senza Usare le Mani
Prendersi Cura di un CricetoPrendersi Cura di un Criceto
Allontanare un Pipistrello dalla Propria AbitazioneAllontanare un Pipistrello dalla Propria Abitazione
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 34 404 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 34 404 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità