Come Allevare le Capre

Le capre sono animali versatili, ottimi da allevare in una fattoria con lo spazio e i mezzi adeguati. Puoi allevarle per ricavarne latte, carne, lana e anche solo come animali addomesticati. Se sei interessato all'allevamento di capre leggi il passaggio 1 qui sotto per avere delle informazioni basilari che ti aiuteranno a farlo.

Metodo 1 di 4:
Prima Parte: Fai delle Ricerche

  1. 1
    Pensa al "perché" vuoi allevare delle capre. Prima di comprare delle capre è bene riflettere a lungo sul motivo per cui vorresti allevarle.
    • Vorresti del latte? La carne o la lana? O solamente come animali addomesticati? In base alla risposta, ti servirà una razza di capre ben precisa e un allevamento diverso.
    • L'allevamento di capre è un impegno serio – dovrai dare loro da mangiare ogni giorno, comprare il mangime, pagare le visite dal veterinario e assicurarti che siano felici e in salute – quindi assicurati di essere pronto per questa responsabilità.
    • Prenditi il tempo necessario per leggere qualche libro o parlare con qualcuno che ha già esperienza in questo campo, per ottenere i dettagli in anticipo prima di cominciare.
  2. 2
    Scegli una razza in base alle tue necessità. Come detto prima, scegli la razza in base a ciò che vorresti ricavarne: latte, carne o fibra. Dovrai inoltre tenere in considerazione la grandezza delle capre, il temperamento e le loro necessità. Ecco alcune delle razze più popolari:
    • Capre da latte: Alpine, LaMancha, Nubian, Oberhasli, Saanen & Sable, e Toggenburg.
    • Capre da carne: Boer, Kiko, Spagnole, Savannah, Texmaster, Genemaster e Moneymaker.
    • Capre da lana: Angora (che produce Mohair), Cashmere, Pygora e Nigora.
    • Capre da addomesticare: razze di capre in miniatura, quali Nigerian Dwarfs, Pygmy Goats e Kinder sono le migliori per questo scopo.
  3. 3
    Considera lo spazio a disposizione. L'ideale sarebbe uno spazio abbondante all'aperto per lasciarle muovere liberamente e avere la libertà fisica necessaria per stare in salute. Avranno anche bisogno di uno spazio al chiuso dove riposare e ripararsi.
    • Per ogni capra adulta è bene avere 3-5 metri di spazio. Le razze di capre in miniatura necessitano di uno spazio leggermente minore.[1]
    • È importante non ammassarle o tenerle in spazi ristretti. Potrebbero ammalarsi e divulgare la malattia.
  4. 4
    Scegli le capre dall'aspetto più salutare. Se decidi quindi di avere una mandria di capre, è importante sapere come sceglierle. Evita di comprare una capra malata che non soddisferebbe le tue necessità.
    • Individua le capre vivaci che si muovono velocemente con facilità e con un andamento regolare.
    • Toccale con le mani per individuare protuberanze – potrebbero indicare la presenza di un ascesso. Controlla gli escrementi per assicurarti che siano solidi, non molli.
    • Cerca le capre che hanno la pancia profonda e arrotondata, fianchi larghi e sacche grandi con le mammelle all'ingiù (nelle femmine). Se possibile, mungi qualche capra femmina per assicurarti che abbiano il giusto temperamento e che il latte esca facilmente.[2]
    • Se compri delle capre da latte, assicurati che siano amichevoli e che non siano vivaci, perché dovrai avvicinarti a loro per mungerle.
  5. 5
    Scegli le capre femmine al posto di quelle castrate o dei maschi. Quando cominci, è una buona idea comprare solamente capre femmine che possono allattare e produrre latte.
    • I maschi sono aggressivi e tendono a puzzare quando diventano vecchi. Inoltre i feromoni che rilasciano possono influenzare il gusto del latte, se questi sono tenuti in prossimità delle femmine.
    • Se non vuoi allevare una mandria molto grande, è meglio farsi prestare una capra maschio solo per la riproduzione, invece che comprarla.
    • Le capre castrate sono capre maschio utili solo alla produzione di carne (o da addomesticare). Tuttavia, se aspetti che nasca la prima capra (che avrà una probabilità del 50% di essere maschio), potrai vendere i maschi chiamati chevon per la produzione di carne, che è famosa per il suo sapore simile all'agnello. [2]
  6. 6
    Tieni in considerazione l'età delle capre. Hai diverse opzioni quando compri le femmine – la scelta dipende dal tuo budget e dalle tue necessità di produrre latte o farle riprodurre.
    • Compra una capra giovane: una capra giovane ha almeno 8 settimane, in quanto è questo il periodo dello svezzamento. Queste capre sono relativamente economiche, ma dovrai aspettare un anno e mezzo circa prima di poterle far riprodurre, e altri cinque mesi prima della produzione di latte.
    • Compra una capra junior: una capra junior è una capra che non si è ancora riprodotta. Sono più costose poiché dovrai aspettare meno tempo per la riproduzione e per la produzione di latte. A volte puoi anche comprare una capra incinta, così dovrai aspettare solo cinque mesi prima della produzione di latte, ma dovrai pagare una tariffa extra.
    • Compra una capra che produce latte: un'opzione finale è quella di comprare una capra più vecchia che produce già latte. Questa opzione è più veloce e più economica delle altre, tuttavia c'è il rischio di avere problemi perché di solito gli allevatori cercheranno di vendere gli animali più deboli.[3]
  7. 7
    Capisci che le capre sono animali da bestiame. Le capre sono animali da bestiame e quindi preferiscono stare in gruppo. Perciò, dovrai comprare almeno due capre per cominciare.
    • Molta gente commette l'errore di comprare solo una capra. Una capra si sentirà sola e diventerà molto rumorosa, belando per il bisogno di compagnia.
    • Se possibile, compra due capre dello stesso bestiame (specialmente se sono imparentate). Così, si abitueranno meglio e più velocemente al nuovo ambiente.
    • In base alle circostanze, le capre possono anche trovarsi bene con altri animali, quali pecore, mucche e cavalli, quindi potresti tenerli insieme se ne hai già alcuni.[3]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Seconda Parte: Tenere e Nutrire le Capre

  1. 1
    Procura un riparo alle tue capre. Come detto nella sezione precedente, le capre hanno bisogno di un riparo in uno spazio al chiuso per dormire, mangiare e proteggersi dal maltempo e dai predatori notturni.
    • Non c'è bisogno di uno spazio al chiuso molto sofisticato se le capre hanno già tanto spazio all'aperto da sfruttare durante la giornata, e non deve essere molto largo: le capre amano dormire insieme.
    • Assicurati soltanto che il riparo sia asciutto e senza spifferi d'aria. È una buona idea avere una piccola stalla dove mettere le capre malate, ferite o incinte.
    • Il pavimento deve essere coperto da un rivestimento, fatto di trucioli di legno (tutti i tipi di legno tranne il cedro), paglia e scarti di fieno.[4]
  2. 2
    Costruisci un recinto a prova di capra. Le capre sono famose per le loro fughe clamorose perché riescono a salire sugli alberi, saltare i recinti, masticare le corde e passare attraverso spazi piccoli. Perciò, è essenziale costruire un recinto solido e a prova di capra.
    • Il recinto deve essere alto 1,2-1,5 m in base alla razza delle capre, quindi deve essere più alto per le capre più vivaci come per la razza Nubians. Per un recinto solido puoi usare legno, rete metallica o pannelli di rete metallica. Tuttavia, se vuoi fortificare un recinto già esistente, puoi usare dei fili elettrici lisci ed elastici.
    • Inoltre, assicurati di chiudere o legare bene dall'esterno i cancelletti o i passaggi, per evitare che le capre li scavalchino. Assicurati inoltre che il riparo non abbia un tetto su cui le capre possano salire facilmente.
  3. 3
    Lascia gironzolare le capre. Le capre amano cercare il cibo più che pascolare, quindi mangeranno stecchi, foglie ed erbaccia invece che l'erba del prato.
    • Perciò puoi allevare le capre insieme a pecore, mucche e cavalli, perché non entrano in competizione per il cibo. Le capre possono anche essere usate per ripulire la terra dalla vegetazione indesiderata.
    • Se vivi in una zona rurale o in un bosco, lascia libere le capre al pascolo e lascia che cerchino il cibo mangiando da cespugli, alberelli, rovi di more, edera velenosa, trifoglio, ecc.
  4. 4
    Fornisci alle capre il fieno e il frumento. Le capre non ricevono tutti i nutrimenti solamente dal cibo che trovano in giro, quindi avranno bisogno di una grande quantità di fieno di buona qualità (o altro foraggio simile). Usa il fieno di qualsiasi qualità – ovviamente se piace alle capre.
    • Le capre femmine incinte hanno anche bisogno di proteine, quindi dovranno consumare 0,5-1 kg di frumento al giorno. Dovrai inoltre fornirgli un miscuglio di minerali qualsiasi, che trovi nei negozi di mangimi per animali.
    • Come trattamenti speciali, puoi dare alle capre frutta e verdura, quali mele, pere, pesche, angurie, banane, carote, sedano, zucchine e spinaci. Evita di dare loro patate, pomodori e cavoli neri, perché potrebbero avvelenarsi.[5]
  5. 5
    Assicurati che le capre abbiano acqua in abbondanza. È importante avere acqua fresca in abbondanza, specialmente durante i periodi più caldi o secchi. Quindi, in base alle condizioni climatiche, dovrai assicurarti che ogni capra abbia dai 2 ai 15 litri di acqua al giorno.
    • Inoltre, è una buona idea pianificare in anticipo il metodo per fornire loro l'acqua necessaria, per evitare di ritrovarti a portare secchi d'acqua avanti e indietro ogni giorno. Tieni in considerazione l'installazione di un condotto o serbatoio d'acqua nel riparo o fienile, se non ne hai già uno.
    • Se c'è uno stagno o un ruscello che scorre nel tuo terreno, sarà utile per mantenere le capre idratate. Tuttavia, fai testare l'acqua per assicurarti che sia potabile. Dovrai inoltre controllare se ci sono ristagni o contaminazioni.[6]
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Terza Parte: Riproduzione e Produzione di Latte

  1. 1
    Fai riprodurre le capre femmine quando sono mature. Quando le capre sono mature – e quindi di 6 mesi d'età o pesanti 30 kg – sono pronte per accoppiarsi. Di solito entrano in calore nei mesi di agosto o settembre.
    • Se non hai una capra maschio puoi affittarla o portare la tua capra femmina in una fattoria in cui ce n'è uno. Dovrai pagare una tariffa che si aggira intorno ai € 50-100.
    • A volte è difficile determinare se una capra è incinta, uno dei segni più attendibili è l'emissione di materiale bianco-latte dalle zone inferiori.
    • La gravidanza di una capra dura 150 giorni o 5 mesi, e spesso produce due cuccioli fino a un massimo di quattro.
  2. 2
    Decidi come allevare i cuccioli. Dopo che sono nati, usa un asciugamano per rimuovere il sangue o altri liquidi dal loro corpo, o lascia che la madre li lecchi per pulirli. Da questo punto in poi, ci sono due opinioni su come prendersi cura dei cuccioli e nutrirli.
    • Alcuni preferiscono separarli dalla madre immediatamente. Per nutrirli, mungono la madre a mano e versano il latte nei biberon. Il motivo è che i cuccioli possono essere difficili da allattare e possono ridurre le produzioni di latte della madre. Si pensa che l'allattamento artificiale renda le capre più amichevoli e addomesticate.[2]
    • Tuttavia, molti credono che separare la madre dal figlio sia crudele e non necessario. Lasciano quindi che la madre allatti i figli (ovviamente assicurandosi che tutti i cuccioli vengano nutriti) e li separano solo dopo 8-12 settimane, alla fine dello svezzamento.[3]
    • La scelta spetta a te, in base al tuo giudizio e se ritieni opportuno il processo sopra elencato per la produzione di più latte.
  3. 3
    Decidi cosa fare con i cuccioli. Se non vuoi ingrandire il tuo bestiame devi decidere cosa fare con i cuccioli.
    • Le femmine sono più facili da gestire e da vendere poiché la richiesta di latte è in continuo aumento. Se vuoi, puoi tenere la progenie femminile migliore per la produzione di latte e rimpiazzare la madre in un paio di anni.
    • I maschi sono più difficili. Le capre maschio devono essere castrate dopo 3 settimane e vendute infine per la produzione di carne. Puoi farlo dopo lo svezzamento o quando hanno raggiunto la maturità. Se vuoi, puoi tenere un maschio da monta.
  4. 4
    Comprendi il ciclo di lattazione. Quando la madre produce la prima prole, produrrà latte in continuazione per 305 giorni.
    • Il flusso di latte è abbondante per i primi 2-3 mesi dopo il parto e continua a ridursi fino alla fine del ciclo. La femmina avrà bisogno di un periodo "asciutto" di due mesi prima di poter partorire nuovamente e produrre ancora latte – ciò è conosciuto con il nome di "rinnovo" (freshening) nel mondo dell'allevamento.
    • Se non hai mai munto un animale prima, è importante conoscere la tecnica giusta. Invece di tirare le mammelle, devi mettere le mani intorno ad esse, usando il pollice e l'indice per bloccare il flusso di latte in cima. Usa le altre dita per spremere le mammelle e ricavare il latte.
    • In principio sarà strano e lento e ci vorranno 30 minuti circa. Ma quando sarai pratico lo farai in un istante!
    • Mungi le capre una volta al mattino e una alla sera. Durante il periodo di massima produzione, una capra di statura media produrrà circa 2,8 litri di latte al giorno, mentre le capre in miniatura un po' meno.[7]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Quarta Parte: Tenere le Capre al Sicuro e in Salute

  1. 1
    Proteggi le capre dai predatori. È importante stare attenti ai predatori della tua zona e prendere le precauzioni necessarie.
    • I predatori comuni sono i cani, coyote, puma e uccelli come i corvi e gli avvoltoi. Alcuni di questi predatori porteranno via le tue capre (specialmente i cuccioli), altri le feriranno a tal punto da doverle abbattere.
    • Il modo migliore per farle stare al sicuro è di tenerle in uno spazio al chiuso (senza finestre o porte) ogni notte. Compra una cane da pastore per fare la guardia al bestiame 24 ore al giorno, 7 giorni su 7.
    • Evita di legare le capre per evitare che siano facili bersagli per i predatori. Meglio tenerle libere in uno spazio delimitato da un recinto alto.[8]
  2. 2
    Impara a riconoscere i sintomi di una malattia. Dovrai inevitabilmente avere a che fare con una capra malata prima o poi, quindi è importante riconoscere i sintomi.
    • Alcuni dei sintomi più comuni sono: non bere o non mangiare, occhi con croste, diarrea, parti inferiori calde, tenere la faccia contro il recinto o il muro, tosse, pianto o belare più del dovuto, stringere le mascelle, separarsi dal gruppo, palpebre pallide e gengive grigie.
    • In questi casi chiama un veterinario per risolvere il problema il più presto possibile. Le capre avranno bisogno di vaccinazioni annuali contro il tetano e l'enterotoxemia (il mangiare in eccesso) e dovrai fare anche attenzione a parassiti quali pidocchi e zecche.[2]
  3. 3
    Taglia il pelo delle capre e tienile pulite. In generale, le capre non hanno bisogno di una tosatura assidua (eccetto per le razze a pelo lungo), ma dovrai comunque occupartene di tanto in tanto per pulirle e fare in modo che siano a loro agio.
    • Spazzolare e lavare: le capre devono essere spazzolate almeno una volta l'anno (specialmente all'inizio dell'estate quando perdono i peli) con una spazzola a setole robuste. Serve a rimuovere la forfora e i peli caduti, stimola la circolazione sanguigna e ti da la possibilità di controllare se ci sono protuberanze sulla pelle che possono essere sintomi di malattie. Non è necessario lavare la capre, ma serve a rendere le cose difficili ai pidocchi e alle zecche.
    • Ritagliare: dovrai farlo almeno una volta l'anno per aiutare le capre a rimanere fresche in estate. Taglia la coda e le zone inferiori delle femmine più frequentemente per mantenerle pulite durante l'allattamento e la riproduzione. Dovrai lavarle e tosarle più frequentemente se vuoi far partecipare le tue capre a degli eventi.
    • Spuntare gli zoccoli: dovrai farlo una volta al mese, altrimenti cresceranno troppo e sarà difficile muoversi per le capre. È comunque una procedura abbastanza facile e veloce che puoi fare con un semplice coltellino.
    Pubblicità

Consigli

  • Le capre sono allevate per la produzione di latte, carne, lana e per addomesticarle. Non dare mai un nome a un animale che allevi per la produzione di carne.
  • Il letame delle capre non è "caldo" come quello dei polli e non brucia facilmente le piante.
  • Le capre consumano il fieno per natura. Dopo aver determinato la quantità di fieno necessaria, non aumentarla.
  • Le capre preferiscono cespugli, alberi ed erbaccia. Assicurati che non siano nelle vicinanze di piante o alberi che non vuoi che vengano rovinati. Una capra in piedi sulle zampe posteriori raggiunge un'altezza di quasi 2 metri. Quindi di’ pure addio a tutti i rami bassi della zona. Li poteranno per te.
  • Sono molto furbe. Le capre potrebbero riuscire ad aprire anche il chiavistello del recinto. Prendi i provvedimenti necessari in base alle abilità della mandria.
  • Anche se le capre possono vivere a lungo, non vengono mai montate dopo i dieci anni. Potrebbe ridurre le loro vite.
  • Se allevi le capre per la carne, informati sulle preferenze dei consumatori della tua zona. I musulmani e i latinoamericani potrebbero essere dei potenziali clienti.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non prendere mai una capra con le corna come prima capra. Devi prima imparare a gestirle o potresti farti male.
  • Non prendere mai una capra maschio come prima capra. Richiedono più attenzioni e non sono adatte ai principianti. Le capre maschio in genere tendono ad avere un odore sgradevole. Tuttavia, puoi cominciare con un castrato.
  • Fai attenzione ai cani dei vicini. Se una capra viene attaccata da un cane o da un coyote, assicurati di controllarle il collo per eventuali ferite. Non farti ingannare individuando le lesioni più evidenti.
  • Le capre possono essere aggressive, quindi sii coraggioso quando sei vicino a loro.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 21 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 63 547 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità